Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza

L’Anima delle bollicine al Veritas

Pubblicato da aisnapoli il 1 - marzo - 2011 Versione PDF

Di Fosca Tortorelli

L’idea di organizzare una serata con spumanti da vitigni completamente diversi dal solito, provenienti da varie regioni d’Italia mi ha subito intrigato e devo dire che la serata si è rivelata un’occasione di confronto divertente, stimolante e molto interessante. La sera del 23 febbraio ci siamo ritrovati al “Veritas” di Stefano Giancotti, dove Francesco Martusciello, amministratore delegato di Grotta del Sole e docente dell’AIS ha presentato la serata. Ha iniziato illustrando l’associazione dall’affascinante nome di “Anima” (Associazione Nazionale Italiana Metodo classico Autoctono) della quale fanno parte una trentina di produttori di spumanti di uve da vitigni autoctoni, e ha proseguito con una chiara e piacevole spiegazione sulla tecnica di vinificazione delle bollicine italiane, accattivando il pubblico con le sue preziose doti di comunicatore. Dopo la coinvolgente premessa di Francesco le nostre papille erano ormai ansiose di provare gli spumanti e le pietanze scelte per l’occasione; per cui si sono aperte le danze e come aperitivo è stato scelto il Nerello Mascalese Rosè Brut Murgo, che con una discreta potenza gustativa ha accompagnato diversi sfizi, tra cui i friabili grissini,due tipi di crostini ( uno più delicato con burrata e pomodorini confit e l’altro dal sapore più pronunciato con salsiccia, friarielli e provola) e dei cubetti di frittata. Dopo esserci accomodati ai tavoli, come primo spumante è stato servito il Priè Blanc 2007 Brut Blanc de Morgex et de la Salle ottenuto da uve Blanc de Morgex franche di piede e coltivate a 1200 metri. Vino dai profumi delicatissimi e da finezza ed eleganza, che è riuscito ad accompagnare l’impegnativo stuzzichino a base di o’musso, ostriche, salsa di cipolla e foglie di shiso, poco dopo ci è stato servito del baccalà mantecato accompagnato da puntarelle con vinaigrette alle acciughe che equilibravano la dolcezza del pesce con la loro nota amarognola. Su questa portata lo spumante prescelto è stato l’ Erbaluce Cuveè tradizione 2005 Brut Az. Ag. Orsolani, a mio avviso pronto, ma di grande struttura e con eleganza e persistenza gusto – olfattiva notevole. Poi è stato il momento dei mezzi paccheri con pomodorini del piennolo, totanetti e pesce di scoglio che sono stati ben sostenuti dalla grassezza del Verdicchio Brut Colonnara 2004.Intanto tra una portata e l’altra si commentavano le piacevoli sorprese e le peculiari sensazioni di questi spumanti prodotti con uve autoctone.Come ultima portata salata è stato servito un filetto di merluzzo dorato,accompagnato da una delicata maionese alle olive nere di gaeta a cui è stato abbinato il noto Asprinio d’Aversa Extra Brut di Grotta del Sole, che ha ben bilanciato il fritto con la sua freschezza. Non poteva mancare il dessert, abilmente realizzato dal giovane chef Gianluca D’Agostino, che ormai aveva preso posto tra di noi e con il quale ho avuto il piacere di scambiare opininoni sui suoi piatti e sull’equilibrio di sapori ed abbinamenti. Stavolta per il dessert la scelta è ricaduta sul Caprettone Lacryma Cristi sempre di Grotta del Sole. La serata è stata molto stimolante e ha dato libero sfogo ad idee nuove e divertenti che presto prenderanno forma, dimostrando una volta di più che come diceva Varrone ( fr. 111 Bucheler: “ il vino fu inventato per guarire la tristezza, il vino è un dolce vivaio d’allegria, è il cemento che rinsalda ogni convito.”

Commenta

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): aisnapoli.it nel rispetto della legge italiana n. 196/2003 per la tutela della privacy ti informa che i dati personali che desideri comunicare al sito tramite gli appositi moduli (non obbligatori) saranno utilizzati unicamente per rispondere alle domande ed alle richieste inviate nonché per la normale gestione del forum e della newsletter. aisnapoli.it è il titolare della gestione di tali dati che non verranno ceduti a terzi, tuttavia potrebbero essere utilizzati da aisnapoli.it per future comunicazioni, anche a scopo promozionale di servizi esterni a aisnapoli.it. Inviando i tuoi dati, insieme alle richieste, all'iscrizione al forum ed alla newsletter, autorizzi aisnapoli.it ad utilizzarli come appena descritto. Tutti i dati personali disponibili a aisnapoli.it sono quindi raccolti direttamente online, all'atto della registrazione ad un servizio (a titolo di esempio: sito, newsletter, forum) e solo previa presa visione dell'informativa. Il conferimento di tali dati personali non ha carattere obbligatorio, ma l'eventuale rifiuto a fornirli impedisce, in relazione al rapporto tra il dato ed i servizi richiesti, l'esecuzione del servizio. Qualora deciderai di fornire i tuoi dati personali per utilizzare i servizi del sito, come espresso in questa pagina, dichiari di accettare e fornire il consenso al trattamento con l'atto dell'invio. Come richiesto dalla legge sulla privacy hai sempre diritto di ottenere da aisnapoli.it la conferma dell'esistenza o meno dei tuoi dati personali negli archivi di aisnapoli.it e la loro messa a disposizione in forma intellegibile, inoltre puoi richiedere di conoscere l'origine dei dati (aisnapoli.it registra l'indirizzo IP, la data e l'ora di ogni invio di dati), nonché la logica e le finalità su cui si basa il trattamento. Puoi sempre richiedere ed ottenere la cancellazione dei tuoi dati personali, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché l'aggiornamento, la rettifica o, se vi è interesse, l'integrazione dei dati. Puoi infine opporti, per motivi legittimi, al trattamento stesso il che avvierà la procedura di cancellazione dei tuoi dati dai sistemi di aisnapoli.it.

Gli eventi dell'AIS Napoli
    • Nessun evento da mostrare
  • Video

    Tags