Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza

4th Annual Disfida del Soffritto-The Envelope, Please…

Pubblicato da aisnapoli il 10 - marzo - 2011 Versione PDF

Di Karen Phillips

Quando Slow Food Irpinia Colline dell’Ufita e Taurasi mi ha invitato a partecipare alla Quarta Disfida del Soffritto ad Ariano Irpino come parte della giuria tecnica, ero onorata, lusingata, e un po’ eccitata. Avrei avuto la possibilità di assistere a una vera e propria “battaglia” fra le varie comunità di quelle zone per scoprire di chi fosse la ricetta migliore per questo piatto tradizionale a base di maiale.

In Irpinia il soffritto è un piatto che viene preparato con la coratella di maiale, tutte le interiora del maiale: polmoni, milza, trachea e cuore. E’ rosolato nella sugna… non stufato  e a seconda con chi si parla, la coratella viene accompagnata da altri ingredienti quali pomodori, patate, rosmarino e alloro che possono essere aggiunti alla miscela. Si serve con pane raffermo e ,naturalmente, una buona dose dipeperoncino… più piccante è meglio è!

E come si fa a giudicare la tradizione? In particolare, un piatto tradizionale, la cui ricetta può variare anche notevolmente da città a città … da comunità a comunità?

Non era facile … It wasn’t easy. Ma è stato assai divertente!

Ero al tavolo dei giudici, insieme a Michele Bruno, Presidente Slow Food Puglia, Luciano Pignataro, giornalista enogastronomico, Erasmo Timoteo, Responsabile della Comunita del Cibo di Terra Madre Slow Food Campania, Lidia Merola, direttore di Tipeatalia, Luigi Tecce, produttore di vino, Laura Gambacorta, giornalista enogastronomica, e Guido Pensato, giornalista enogastronomico, ero pronta a provare questa ricetta in 12 versioni diverse. Uno ad uno ogni giurato è stato servito con un sorriso dal le seguenti squadre gastronomiche che si sfidavano nella Quarta Disfida del Soffritto: Ariano Irpino, Ascoli Satriano, Paternopoli, Candela, Grottaminarda, Orsara di Puglia, Flumeri, Faeto, Taurasi, Montecorvino, Teora , Roseto Val Fortore, Montecalvo Irpino , Celenza Val Fortore e Carife.
Dopo un morso (o due … o tre) di ogni piatto dove esprimere  la mia valutazione secondo tre categorie distintei. Che cosa penso della difficoltà nella preparazione di ogni piatto? 3-7 punti. Come è stato presentato? Piacevoli alla vista? 1 a 3 punti. E, ultimo ma non meno importante, come si poneva l’equilibrio gustativo? 5-9 punti. Ma noi non eravamo l’unica giuria quel giorno. C’era anche una giuria popolare. Circa 500 i visitatori in quel giorno hanno manifestato la loro opinione.

E dopo l’ultimo morso, i vincitori sono stati annunciati. La busta, per favore.

Faeto (Fg) è stata la squadra che ha ottenuto il massimo punteggio dalla giuria tecnica, mentre la Carife (Av) ha vinto il voto popolare.

Osservando i sorrisi in quel di Ariano Irpino, quel pomeriggio, però, credo che ognuno di noi abbia vinto.

Versione in Inglese

Commenta

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): aisnapoli.it nel rispetto della legge italiana n. 196/2003 per la tutela della privacy ti informa che i dati personali che desideri comunicare al sito tramite gli appositi moduli (non obbligatori) saranno utilizzati unicamente per rispondere alle domande ed alle richieste inviate nonché per la normale gestione del forum e della newsletter. aisnapoli.it è il titolare della gestione di tali dati che non verranno ceduti a terzi, tuttavia potrebbero essere utilizzati da aisnapoli.it per future comunicazioni, anche a scopo promozionale di servizi esterni a aisnapoli.it. Inviando i tuoi dati, insieme alle richieste, all'iscrizione al forum ed alla newsletter, autorizzi aisnapoli.it ad utilizzarli come appena descritto. Tutti i dati personali disponibili a aisnapoli.it sono quindi raccolti direttamente online, all'atto della registrazione ad un servizio (a titolo di esempio: sito, newsletter, forum) e solo previa presa visione dell'informativa. Il conferimento di tali dati personali non ha carattere obbligatorio, ma l'eventuale rifiuto a fornirli impedisce, in relazione al rapporto tra il dato ed i servizi richiesti, l'esecuzione del servizio. Qualora deciderai di fornire i tuoi dati personali per utilizzare i servizi del sito, come espresso in questa pagina, dichiari di accettare e fornire il consenso al trattamento con l'atto dell'invio. Come richiesto dalla legge sulla privacy hai sempre diritto di ottenere da aisnapoli.it la conferma dell'esistenza o meno dei tuoi dati personali negli archivi di aisnapoli.it e la loro messa a disposizione in forma intellegibile, inoltre puoi richiedere di conoscere l'origine dei dati (aisnapoli.it registra l'indirizzo IP, la data e l'ora di ogni invio di dati), nonché la logica e le finalità su cui si basa il trattamento. Puoi sempre richiedere ed ottenere la cancellazione dei tuoi dati personali, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché l'aggiornamento, la rettifica o, se vi è interesse, l'integrazione dei dati. Puoi infine opporti, per motivi legittimi, al trattamento stesso il che avvierà la procedura di cancellazione dei tuoi dati dai sistemi di aisnapoli.it.

Gli eventi dell'AIS Napoli
    • dal 23 feb 2018 al 23 feb 2018 alle ore:20:00

      23 Febbraio, Metti un Carema a Cena…all’Enopanetteria con Ais Napoli

      Mancano: 2 giorni e 05:56 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
  • Video

    Tags