Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza

Di Francesco Paciello

Ospiti grati lo scorso 15 marzo dell’evento “Tartufi e Vino”, accolti e coccolati nel celebre caffè Gambrinus di Piazza Trieste e Trento a Napoli, scopriamo che il Tartufo campano, fungo ipogeo di antico lignaggio, troneggia sulle tavole gourmande di ogni angolo del mondo, magari passando da Norcia o dalle Langhe. La notizia ci è fornita, senza mezzi termini, da autorevoli fonti istituzionali e imprenditoriali che hanno organizzato la manifestazione per presentare idee e azioni per “Un progetto sul Tartufo”. L’incontro, frutto della collaborazione sinergica tra il Consorzio Osservatorio Appennino Meridionale, l’Università di Salerno e la Regione Campania, ha voluto sottolineare il valore di un’importante opportunità ancora percepita attraverso una logica hobbistica priva di coordinamento, regolamentazione e controllo, dove prevalgono gli interessi di piccole economie familiari di sussistenza non ancora consapevoli all’enorme valore aggiunto di cui può beneficiarsi il territorio. Italo Santangelo, funzionario regionale del SeSIRCA, è entrato immediatamente nello specifico tecnico, sottolineando che il Tartufo nero di Bagnoli Irpino, notissimo per l’intenso aroma caratteristico, non è l’unico, né il più pregiato della produzione appenninica campana. Sono almeno cinque le varietà di valore specifico, tra cui un sorprendente tartufo bianco che attira cercatori ed appassionati da tutt’Italia e seduce i distributori e i trasformatori delle aree storiche di Alba e Norcia. Tartufi tanto qualificati da diventare protagonisti nell’ultima asta mondiale durante la quale uno di questi, rinvenuto nel Sannio e conferito dal tartufaio a poco meno di 600 euro, è stato battuto al valore 50.000 euro. Raffaele Beato, direttore dell’Osservatorio, sottolinea la necessità di un’azione forte, coordinata e perpendicolare, capace di innescare una virtuosa economia di territorio, magari ricalcando l’ottimo lavoro svolto per irrobustire e valorizzare le eccellenze vinicole della regione. Obbiettivo possibile, confortati dalla riconosciuta qualità e dalla consistente produzione diffusa sul territorio, ma ancora lontano. C’è una cultura di consumo locale ancora da costruire, da valorizzare nelle preparazioni ed affermare nell’identità.   

Commenta

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): aisnapoli.it nel rispetto della legge italiana n. 196/2003 per la tutela della privacy ti informa che i dati personali che desideri comunicare al sito tramite gli appositi moduli (non obbligatori) saranno utilizzati unicamente per rispondere alle domande ed alle richieste inviate nonché per la normale gestione del forum e della newsletter. aisnapoli.it è il titolare della gestione di tali dati che non verranno ceduti a terzi, tuttavia potrebbero essere utilizzati da aisnapoli.it per future comunicazioni, anche a scopo promozionale di servizi esterni a aisnapoli.it. Inviando i tuoi dati, insieme alle richieste, all'iscrizione al forum ed alla newsletter, autorizzi aisnapoli.it ad utilizzarli come appena descritto. Tutti i dati personali disponibili a aisnapoli.it sono quindi raccolti direttamente online, all'atto della registrazione ad un servizio (a titolo di esempio: sito, newsletter, forum) e solo previa presa visione dell'informativa. Il conferimento di tali dati personali non ha carattere obbligatorio, ma l'eventuale rifiuto a fornirli impedisce, in relazione al rapporto tra il dato ed i servizi richiesti, l'esecuzione del servizio. Qualora deciderai di fornire i tuoi dati personali per utilizzare i servizi del sito, come espresso in questa pagina, dichiari di accettare e fornire il consenso al trattamento con l'atto dell'invio. Come richiesto dalla legge sulla privacy hai sempre diritto di ottenere da aisnapoli.it la conferma dell'esistenza o meno dei tuoi dati personali negli archivi di aisnapoli.it e la loro messa a disposizione in forma intellegibile, inoltre puoi richiedere di conoscere l'origine dei dati (aisnapoli.it registra l'indirizzo IP, la data e l'ora di ogni invio di dati), nonché la logica e le finalità su cui si basa il trattamento. Puoi sempre richiedere ed ottenere la cancellazione dei tuoi dati personali, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché l'aggiornamento, la rettifica o, se vi è interesse, l'integrazione dei dati. Puoi infine opporti, per motivi legittimi, al trattamento stesso il che avvierà la procedura di cancellazione dei tuoi dati dai sistemi di aisnapoli.it.

Gli eventi dell'AIS Napoli
    • Nessun evento da mostrare
  • Video

    Tags