Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza

Una giornata al primo sole estivo dei Campi Flegrei

Pubblicato da aisnapoli il 17 - maggio - 2011 Versione PDF

Di Mimmo Gagliardi

Sabato 14 maggio 2011, uno splendido sole ci accoglie al nostro risveglio e la voglia di uscire e goderselo è tanta. Ci prepariamo e raggiungiamo Cantine Astroni per un sano e riappacificante tuffo nella natura, sebbene non lontanissimo dal centro della città. Emanuela Russo (zia Manu per le piccole), nonostante sia impegnata con un gruppo di visitatori, ci accoglie con un sorrisone e ci invita a girare in libertà per le vigne e le stalle degli animali promettendo di raggiungerci appena libera dal lavoro. E’ sempre una bella emozione salire sulle vigne dell’Azienda situate sul cratere degli Astroni. Le rose multicolori e gli olivi, su cui sono spuntati i primi frutti, ci guidano nell’ascesa. Giunti sulla sommità è il tripudio di verde ed il suo netto contrasto col cielo azzurro a infonderti quella sensazione di benessere e di pace interiore. Passiamo attraverso i filari di viti di Piedirosso e Falanghina in piena fase vegetativa e con i grappoli in crescita, costeggiando l’antico muro borbonico che cinge l’attuale oasi naturalistica degli Astroni, una volta riserva di caccia privata dei Re di Napoli e del Regno delle Due Sicilie. E lì ho un mio posto prediletto: un pezzo di muro da cui si gode di una straordinaria vista immutata da migliaia di anni all’interno dell’oasi, senza traccia di civiltà e di presenza dell’uomo. Le bimbe sciamano nel vigneto raccogliendo fiori, rotolandosi nell’erba e godendo del sole che già gli ha arrossato le gote. Emanuela ci raggiunge con la nipotina Elvira e prende per mano le bimbe portandole a vedere gli animali nella stalla. Insieme alla dolce zia Manu le tre piccole si trovano a pettinare le criniere degli asinelli, a raccogliere le uova delle galline dalla stia e dare da mangiare a pecore e capre. Si fa ora di pranzo e le esauste contadinelle hanno fame. Emanuela ci invita a dividere il pranzo con loro e accettare è un piacere immenso per noi. Ci sediamo sotto il fresco porticato ristorandoci con un bel calice di Astro Brut mentre lo chef della casa sta spadellando pennette con seppie e piselli, che ho già mangiato e gradito al loro Wine & Street Food alla Galleria del Mare e che accompagneremo con una splendida Falanghina dei Campi Flegrei DOC 2010. Ci raggiunge Gerardo Vernazzaro (Zio Gerry per le piccole e marito di zia Manu) e con lui tutto lo staff di Cantine Astroni che si riunisce per il pranzo. Sono tutti esausti per il caldo e per i preparativi del prossimo 29 maggio per la manifestazione “Cantine Aperte”. Anche quest’anno, infatti, l’azienda ha preparato un nutrito programma di eventi con tre degustazioni, visite guidate a vigne e cantina, musica dal vivo e vernissages di giovani artisti. Noi di sicuro ci saremo! Dopo pranzo lasciamo tutti al loro lavoro ringraziando Zia Manu e zio Gerry per l’ospitalità (abituale per me visto che mi considerano di casa, ma è sempre bella come se fosse la prima volta) e ci dirigiamo alle Terme di Baia per una visita guidata con l’Associazione Misenum di Anna Masuottolo. Troviamo Anna Pia Martino che ci attende con gli altri visitatori e ci addentriamo in un percorso che ci porterà a compiere un “tuffo” nelle terme romane e nell’antichità di questi luoghi. Le bimbe sono rapite dalle  rovine e provano  a immaginare, come noi, come dovevano essere all’epoca. Il sole ci accompagna lungo tutto il percorso cuocendoci a fuoco lento. Il panorama mozzafiato che si gode dalle Terme è di una bellezza unica e indescrivibile. La perfezione delle architetture romane, i mosaici, gli intonaci, i fregi e gli affreschi che ancora si conservano sono una testimonianza importante della valenza dei Campi Flegrei nell’età romana. L’idea stessa di essere immersi in cotanta storia e civiltà, in un posto che era realmente l’ombelico di quel mondo antico che si andava sviluppando nel Mediterraneo, mi fa rabbrividire al cospetto di ciò che si vede per strada oggi. Spero fortemente in un risveglio di coscienza delle persone confidando che la loro assenza da questi luoghi sia solo una questione di carenza informativa, poiché chiunque viene a contatto con cose del genere non può non sviluppare un forte senso di civiltà che lo spinga a conoscere, tutelare e divulgare un patrimonio storico, artistico e naturalistico unico. Un vero dono. Terminata la visita torniamo a casa e in auto ridiamo vedendoci tutti abbronzati.  Nello specchietto retrovisore scorgo la stanchezza sul mio volto ma un sorriso di pienezza  disegna perfettamente  la  giornata passata per intero al primo sole estivo dei Campi Flegrei.

Commenta

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): aisnapoli.it nel rispetto della legge italiana n. 196/2003 per la tutela della privacy ti informa che i dati personali che desideri comunicare al sito tramite gli appositi moduli (non obbligatori) saranno utilizzati unicamente per rispondere alle domande ed alle richieste inviate nonché per la normale gestione del forum e della newsletter. aisnapoli.it è il titolare della gestione di tali dati che non verranno ceduti a terzi, tuttavia potrebbero essere utilizzati da aisnapoli.it per future comunicazioni, anche a scopo promozionale di servizi esterni a aisnapoli.it. Inviando i tuoi dati, insieme alle richieste, all'iscrizione al forum ed alla newsletter, autorizzi aisnapoli.it ad utilizzarli come appena descritto. Tutti i dati personali disponibili a aisnapoli.it sono quindi raccolti direttamente online, all'atto della registrazione ad un servizio (a titolo di esempio: sito, newsletter, forum) e solo previa presa visione dell'informativa. Il conferimento di tali dati personali non ha carattere obbligatorio, ma l'eventuale rifiuto a fornirli impedisce, in relazione al rapporto tra il dato ed i servizi richiesti, l'esecuzione del servizio. Qualora deciderai di fornire i tuoi dati personali per utilizzare i servizi del sito, come espresso in questa pagina, dichiari di accettare e fornire il consenso al trattamento con l'atto dell'invio. Come richiesto dalla legge sulla privacy hai sempre diritto di ottenere da aisnapoli.it la conferma dell'esistenza o meno dei tuoi dati personali negli archivi di aisnapoli.it e la loro messa a disposizione in forma intellegibile, inoltre puoi richiedere di conoscere l'origine dei dati (aisnapoli.it registra l'indirizzo IP, la data e l'ora di ogni invio di dati), nonché la logica e le finalità su cui si basa il trattamento. Puoi sempre richiedere ed ottenere la cancellazione dei tuoi dati personali, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché l'aggiornamento, la rettifica o, se vi è interesse, l'integrazione dei dati. Puoi infine opporti, per motivi legittimi, al trattamento stesso il che avvierà la procedura di cancellazione dei tuoi dati dai sistemi di aisnapoli.it.

Gli eventi dell'AIS Napoli
    • Nessun evento da mostrare
  • Video

    Tags