Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza

LIBERI SUBITO!

Pubblicato da aisnapoli il 28 - settembre - 2011 Versione PDF

La petroliera Savina Caylyn, bandiera italiana, è stata sequestrata dai pirati somali in data 8 di febbraio. Dell’equipaggio, dopo quasi 8 mesi di prigionia, ciascuno di noi dovrebbe avere il dovere di parlare, di difenderli, di salvare loro la vita. Pur comprendendo le difficoltà che un sequestro implica, non si può più tollerare la violazione dei diritti umani che 22 uomini stanno subendo. Ci sono casi nei quali la diplomazia non può attendere timbri e lentezza.

232 giorni di abbandono sono una morte per chiunque.

Di fronte ai silenzi di armatore e dello Stato italiano, aiutateci a diffondere la notizia e mobilitiamoci per sostenere l’iniziativa

 

MERCOLEDI 28 SETTEMBRE

 

a Napoli, presso il Porto dalle ore 8.00

 

a Trieste, in Piazza Unità d’Italia, dalle ore 19.00

 

La Gente Comune si raccoglierà unita affinché ogni marittimo possa tornare al più presto ai propri affetti, con l’auspicio che riescano a dimenticare il loro attuale, intollerabile, stato di spettri.

 

Equipaggio della Savina Caylyn – 22 uomini

Giuseppe Lubrano Lavadera – Comandante, Procida; Eugenio Bon – Primo Ufficiale di coperta, Trieste; Antonio Varecchia – Direttore di macchina, Gaeta; Crescenzo Guardascione – Terzo Ufficiale di coperta, Procida; Gian Maria Cesaro – allievo di coperta, Piano di Sorrento; Modak Mudassir Murad, Secondo Ufficiale di coperta, indiano di Chiplun; Puranik Rahul Arun, Primo ufficiale di macchina, indiano di Mumbay; Nair Hari Chandrasekharan, Secondo ufficiale di macchina, indiano di Kottayam, Kerala; Balakrishnan Bijesjh,Terzo ufficiale di macchina, indiano di Nambrathukara; Kalu Ram, Elettricista, indiano di Patauda Guragaon; Kamalia Jentilal Kala, Nostromo, indiano di Navabandar J.; Tamboo Ahmed Hussein, Pumpman (addetto alle pompe) indiano di Kondivare; Nantumuchchu Gurunadha Rao, primo marinaio scelto, indiano di Visakhapatnam; Solanki Jitendrakumar Govind, secondo marinaio scelto, indiano di Ghoghla G.; Nevrekar Asgar Ibrahim, terzo marinaio scelto, indiano di Chiplun R.; Fernandes Prinson, primo marinaio, indiano di Margao Goa; Fazil Sheik, secondo marinaio, indiano di Keekan Kerala; Rabbani Ghulam, montatore, indiano di Ballia Up; Palav Ganesh Babaji, Oiler (addetto alla lubrificazione macchine), indiano di Mumbai; Mulla Abrar Abdul Qadir, Wiper (addetto alla pulizia macchine), indiano di Deorukh; Cardozo Pascoal Michael, Capo Cuoco, indiano di Guirdolim Goa; Jetwa Denji Keshav, Aiuto cuoco, cameriere, indiano di Mumbai.

 

4 Commenti a “LIBERI SUBITO!”

  1. iris dice:

    carissimi amici,
    grazie veramente per lo spazio che avete voluto dedicare alla situazione della Savina Caylin, sono anche questi gesti di partecipazione e di attenzione a quello che accade al di là del mondo del vino e del cibo che ci rende amici prima che soci della stessa associazione.

    Grazie a nome di tutta la delegazione Ais di Ischia e Procida.

  2. iris dice:

    Vi copio ed incollo anche il comunicato dei familiari dei marinai rapiti
    che da questo momento sono in silenzio stampa, speriamo perchè si è giunte alle battute finali e che sia un modo per veder ritornare presto questi uomini dalle loro famiglie.

    ” Dopo il comunicato stampa del sito del Governo italiano e la comunicazione della Compagnia di Navigazione F.lli D’Amato del 28 settembre i familiari decidono e invitano tutti ad interrompere le manifestazioni e i comunicati stampa, nonché a sospendere le richieste di intervento nei vari programmi televisivi “.

    Da queste parole ognuno può trarre delle ovvie interpretazioni e attendere e vigilare in silenzio sulle fasi conclusive, che ormai tutti divenuti esperti del fenomeno pirateria, sanno bene quanto siano delicate e non scevre da pericoli.

    I cittadini di Trieste, Procida, Gaeta, e gran parte degli italiani che grazie ad alcuni giornali e programmi televisivi sono stati informati su questo dramma, con la loro altruistica e sensibile partecipazione hanno certamente contribuito ad accelerare le pratiche ufficiali per la liberazione,

    e quindi un caloroso grazie a tutti.

    Adriano, Elisabetta, e tutti gli altri familiari.

  3. aisnapoli dice:

    Stiamo seguendo da giorni la situazione della Savina Caylin e ci sembrava naturale partecipare con tutti i mezzi a nostra disposizione. Speriamo bene e incrociamo le dita…
    Un abbraccio a tutti voi

  4. [...] in mano ai pirati somali. Undici mesi di sofferenze e di privazioni ma finalmente la notizia tanto attesa è giunta! LIBERI SUBITO! Un Buon Natale a tutti ed in particolare ai cinque italiani che erano a [...]

Commenta

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): aisnapoli.it nel rispetto della legge italiana n. 196/2003 per la tutela della privacy ti informa che i dati personali che desideri comunicare al sito tramite gli appositi moduli (non obbligatori) saranno utilizzati unicamente per rispondere alle domande ed alle richieste inviate nonché per la normale gestione del forum e della newsletter. aisnapoli.it è il titolare della gestione di tali dati che non verranno ceduti a terzi, tuttavia potrebbero essere utilizzati da aisnapoli.it per future comunicazioni, anche a scopo promozionale di servizi esterni a aisnapoli.it. Inviando i tuoi dati, insieme alle richieste, all'iscrizione al forum ed alla newsletter, autorizzi aisnapoli.it ad utilizzarli come appena descritto. Tutti i dati personali disponibili a aisnapoli.it sono quindi raccolti direttamente online, all'atto della registrazione ad un servizio (a titolo di esempio: sito, newsletter, forum) e solo previa presa visione dell'informativa. Il conferimento di tali dati personali non ha carattere obbligatorio, ma l'eventuale rifiuto a fornirli impedisce, in relazione al rapporto tra il dato ed i servizi richiesti, l'esecuzione del servizio. Qualora deciderai di fornire i tuoi dati personali per utilizzare i servizi del sito, come espresso in questa pagina, dichiari di accettare e fornire il consenso al trattamento con l'atto dell'invio. Come richiesto dalla legge sulla privacy hai sempre diritto di ottenere da aisnapoli.it la conferma dell'esistenza o meno dei tuoi dati personali negli archivi di aisnapoli.it e la loro messa a disposizione in forma intellegibile, inoltre puoi richiedere di conoscere l'origine dei dati (aisnapoli.it registra l'indirizzo IP, la data e l'ora di ogni invio di dati), nonché la logica e le finalità su cui si basa il trattamento. Puoi sempre richiedere ed ottenere la cancellazione dei tuoi dati personali, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché l'aggiornamento, la rettifica o, se vi è interesse, l'integrazione dei dati. Puoi infine opporti, per motivi legittimi, al trattamento stesso il che avvierà la procedura di cancellazione dei tuoi dati dai sistemi di aisnapoli.it.

Gli eventi dell'AIS Napoli
    • dal 18 ott 2018 al 18 ott 2018 alle ore:20:30

      18 Ottobre all’Enopanetteria, #Bevolution: lunga vita ai bianchi all’Enopanetteria

      Mancano: 1 giorno e 03:38 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
  • Video

    Tags