Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza

Di Anna Ruggiero

Gena Iodice della Compagnia del Ragù di Giugliano è uno chef innovativo che ama osare nelle sue creazioni. I Campi Flegrei e Giugliano sono il suo territorio sempre presente nei suoi menù. Venerdì 28 ottobre, nell’ambito del ciclo di serate a tema “I Venerdì della Compagnia” la serata è stata dedicata all’Asprinio di Aversa ed ai prodotti dei Campi Flegrei con i vini della casa vitivinicola Grotta Del Sole, presentati dall’enologo e amministratore delegato della società Francesco Martusciello.

 

Che cos’è l’Asprinio?

L’Asprinio è un vitigno tipico dell’Agro Aversano, molto particolare per il gusto “aspro” e per le modalità di crescita del vitigno ad alberata, in quanto la vite cresce in altezza appoggiandosi ad alberi di pioppo. Il suo vino risulta essere agrumato, secco, fresco e particolarmente adatto per la realizzazione di spumanti.

Grotta del Sole come azienda si èd distinta nel tempo per l’impegno nel recupero di antichi vitigni e organizza da alcuni anni un appuntamento periodico per la vendemmia dell’Asprinio. Le immagini mostrate l’altra sera da Francesco Martusciello raccontano del lavoro e della passione per un vigneto, hanno affascinato ed incuriosito i partecipanti. Francesco ha raccontato come sia singolare l’altezza del vitigno che può raggiungere i 20 metri di altezza e della maestria, quasi circense, dei contadini che con scale altissime strappano (e non tagliano) i grappoli per il raccolto. Le stesse scale sono personalizzate e il loro trasporto è estremamente complesso visto il peso e l’altezza. Solo gli operai anziani riescono con naturale equilibrio a sollevarle con la forza delle loro braccia e a trasportarle. I grappoli pieni e dal colore giallo verdolino sono riposti nelle ceste e poi trasportati per produrre spumante.

 

Il menù e l’abbinamento con i vini Grotta Del Sole

Gena ha voluto interpretare la tradizione di Giugliano preparando sia in antipasto che nel primo due piatti con del baccalà.

 

L’Asprinio Spumante Grotta del Sole – Metodo Martinotti è stato abbinato agli antipasti che prevedevano una frittura di mare in tempura arricchita di mandorle per le alici e di zafferano per i calamari. Ha seguito poi una zuppetta di fagioli tondini, della zona di Villaricca, con castagne e guanciale in memoria della cucina popolare del giuglianese, quando il profumo dei legumi lasciati a cuocere di fianco al camino inondava la casa.

 

Il primo piatto è un esperimento estremamente complesso per la varietà e complessità di gusto e preparazione: ravioloni ripieni con baccalà e fonduta di ricotta di bufala su letto di broccoletti, cozze e capperi al quale è stato abbinato la Falanghina dei Campi Flegrei Doc Grotta del Sole.

 

Nella scelta del secondo piatto è stato scelto di valorizzare la tradizione familiare del territorio ed è stato proposto un piatto a base di maiale, cotto al forno, nappato con fonduta di mozzarella con pistacchi e polenta croccante al quale è stato abbinato il piedirosso riserva di Grotta del Sole Montegauro Piedirosso dei Campi Flegrei 2008.

 

Infine il dessert è stato dedicato alle mele annurche il cui profumo e produzione erano un tempo proprie del territorio in abbinamento con lo spumante Grotta del Sole – Lacrima Cristi del Vesuvio.

 

Le sorprese

La serata dedicata all’Asprinio di Aversa è stata però ricca di ospiti che a vario titolo sono impegnati nella tutela e valorizzazione dei Campi Flegrei.

 

Ospiti della serata Rosario Mattera, presidente dell’evento archeoenogasgtronomico Malazè, Anna Ciotola, referente Campi Flegrei dell’AIS Napoli, Salvatore Di Matteo della pizzeria Di Matteo.

 

Anna Ciotola neo nominata referente dei Campi Flegrei ha accolto con gioia l’invito a festeggiare con noi la sua nomina e con la sua naturale disponibilità e in supporto allo staff del ristorante, ha introdotto ai partecipanti la tecnica dell’avvinamento e le sue modalità. Il pubblico in sala si è incuriosito e ha colto l’occasione per qualche domanda.

 

Il commento degli ospiti

Il racconto e la visione delle immagini dell’asprinio ha suscito grande curiosità e molti hanno manifestato il loro interesse a visitare i vigneti. Molti hanno raccontato di aver ritrovato ricordi della loro infanzia e della loro famiglia nei sapori e nei racconti di Gena.

 

L’augurio

I territori sono la somma di esperienze, tradizioni, prodotti, eventi solo se vengono raccontati, valorizzati e vissuti. Creare curiosità e interesse è la motivazione che spinge Gena Iodice e molti operatori a far conoscere i territori nei quali si vive con il loro lavoro.

Create your own video slideshow at animoto.com.

Commenta

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): aisnapoli.it nel rispetto della legge italiana n. 196/2003 per la tutela della privacy ti informa che i dati personali che desideri comunicare al sito tramite gli appositi moduli (non obbligatori) saranno utilizzati unicamente per rispondere alle domande ed alle richieste inviate nonché per la normale gestione del forum e della newsletter. aisnapoli.it è il titolare della gestione di tali dati che non verranno ceduti a terzi, tuttavia potrebbero essere utilizzati da aisnapoli.it per future comunicazioni, anche a scopo promozionale di servizi esterni a aisnapoli.it. Inviando i tuoi dati, insieme alle richieste, all'iscrizione al forum ed alla newsletter, autorizzi aisnapoli.it ad utilizzarli come appena descritto. Tutti i dati personali disponibili a aisnapoli.it sono quindi raccolti direttamente online, all'atto della registrazione ad un servizio (a titolo di esempio: sito, newsletter, forum) e solo previa presa visione dell'informativa. Il conferimento di tali dati personali non ha carattere obbligatorio, ma l'eventuale rifiuto a fornirli impedisce, in relazione al rapporto tra il dato ed i servizi richiesti, l'esecuzione del servizio. Qualora deciderai di fornire i tuoi dati personali per utilizzare i servizi del sito, come espresso in questa pagina, dichiari di accettare e fornire il consenso al trattamento con l'atto dell'invio. Come richiesto dalla legge sulla privacy hai sempre diritto di ottenere da aisnapoli.it la conferma dell'esistenza o meno dei tuoi dati personali negli archivi di aisnapoli.it e la loro messa a disposizione in forma intellegibile, inoltre puoi richiedere di conoscere l'origine dei dati (aisnapoli.it registra l'indirizzo IP, la data e l'ora di ogni invio di dati), nonché la logica e le finalità su cui si basa il trattamento. Puoi sempre richiedere ed ottenere la cancellazione dei tuoi dati personali, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché l'aggiornamento, la rettifica o, se vi è interesse, l'integrazione dei dati. Puoi infine opporti, per motivi legittimi, al trattamento stesso il che avvierà la procedura di cancellazione dei tuoi dati dai sistemi di aisnapoli.it.

Gli eventi dell'AIS Napoli
    • Nessun evento da mostrare
  • Video

    Tags