Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza

Mezzogiorno di Fuoco

Pubblicato da aisnapoli il 7 - novembre - 2011 Versione PDF

 

Di (DL*)Raffaele V. Cimmino

Mezzogiorno di fuoco, non è solo un titolo evocante ambientazioni da Far West, ma è anche l’ora della consumazione della “marenna” nei cantieri. A mezzogiorno, dopo l’ultimo giro di molazza o impastatrice, “quando un uomo col panino incontra un uomo col cozzetiello di pane, l’uomo col panino non ha più dignità di cantiere”.

Allora, presentata la DIA (Dichiarazione d’Inizio Attività) ed il DURC (Documento Unico di Regolarità Culinaria), le due sezioni appaltanti del buon gusto, l’AIS Napoli ed il Club dei Maccheronici, con i rispettivi direttori dei lavori Tommaso Luongo e Raffaele Cimmino, si è dato vita alla seconda edizione della “Marenna” nel cantiere de “ I Sapori della Tradizione “ di Raffaella e Stefano Pagliuca a Melito in Corso Europa 125.

Rigido è stato il dress code per la partecipazione, quindi, tutti con giubbino catarifrangente e cappello in carta da giornale di tiratura esclusiva Corriere della Sera o Corriere del Mezzogiorno. Solenne è stato il varo dei lavori, con l’ingresso nel cantiere, con tanto di caschetto bianco, del sommo Imperatore di Maccheronia Groucho Fiore , autoproclamatosi per l’occasione “Imperatore Operaio”.

L’inizio è col “botto”, Prosecco Superiore di Valdobbiadene e pizza con i pomodorini del piennolo vesuviano DOP di Casa Barone, fresca acidità e sentori di crosta di pane.

A seguire, pizze con mozzarella di bufala campana DOP, con patate e quella con parmigiana di melenzane , in abbinamento alle birre artigianali St. John’s, Kölsch e Tripel.

Mentre si degustava, il produttore Mario Di Lunardo ne declamava i particolari sentori e il prezioso lavoro di produzione.

Il clou della serata, sono state le tante attese marenne, cuzzitielli di pane a canestrella con polpetta fritta e melanzane a funghetto ed ancora con salsiccia a punta di coltello e peperoncini verdi “del ciummo”.

In abbinamento i vini delle Cantine Russo di Taurasi, Aglianico Macrì e Taurasi Spalatrone. Qui la proprietaria Marina Russo, in un’atmosfera di piena sublimazione dei sapori, ci notiziava dei vocati luoghi di lavoro, nonché dei processi di lavorazione in vigna e cantina oltre i particolari sentori che caratterizzavano i due vini.

Gran finale per i degustatori operai, i biscottini di produzione propria e a fantasia di Raffaella Pagliuca, in abbinamento un digestivissimo nucillo de “ I Curti”, tradizione mai tramontata.

Messi a dura prova i degustatori operai, nel lasciare il cantiere, invocavano minimo una settimana di dieta, per fortuna non ha partecipato uno dei miei mastro-muratore che quotidianamente incontro professionalmente nei veri cantieri, di sicuro guardandoci tutti insieme avrebbe esclamato “Braccia sottratte alle scrivanie”.

*Direttore Lavori

Foto di Giuseppe Minniti

2 Commenti a “Mezzogiorno di Fuoco”

  1. fra100la dice:

    Nè Rafè per la terza Edizione ritienimi già prenotato !!!
    E non voglio sentire ragioni, che le prenotazioni si aprono ….bla bla bla, che non è democratico e bla bla bla insomma io ci …..sarò, o con le buone o con le …..cattive !!!
    Scherzo, complimenti a tutto lo staff tecnico-operativo, complimenti all’amico Tommaso al quale porgo i miei più cari saluti e…….
    faciteve vedè da queste parti, (che ne dite di Vinitaly ?)

    Abbracci Frà100la

  2. aisnapoli dice:

    Caro Frà100la, è sempre un piacere sentirti anche se solo virtualmente…a questo punto bisogna organizzare un trasferta marennara…ne parlo con Rafiluccio.
    Ciao Tommaso

Commenta

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): aisnapoli.it nel rispetto della legge italiana n. 196/2003 per la tutela della privacy ti informa che i dati personali che desideri comunicare al sito tramite gli appositi moduli (non obbligatori) saranno utilizzati unicamente per rispondere alle domande ed alle richieste inviate nonché per la normale gestione del forum e della newsletter. aisnapoli.it è il titolare della gestione di tali dati che non verranno ceduti a terzi, tuttavia potrebbero essere utilizzati da aisnapoli.it per future comunicazioni, anche a scopo promozionale di servizi esterni a aisnapoli.it. Inviando i tuoi dati, insieme alle richieste, all'iscrizione al forum ed alla newsletter, autorizzi aisnapoli.it ad utilizzarli come appena descritto. Tutti i dati personali disponibili a aisnapoli.it sono quindi raccolti direttamente online, all'atto della registrazione ad un servizio (a titolo di esempio: sito, newsletter, forum) e solo previa presa visione dell'informativa. Il conferimento di tali dati personali non ha carattere obbligatorio, ma l'eventuale rifiuto a fornirli impedisce, in relazione al rapporto tra il dato ed i servizi richiesti, l'esecuzione del servizio. Qualora deciderai di fornire i tuoi dati personali per utilizzare i servizi del sito, come espresso in questa pagina, dichiari di accettare e fornire il consenso al trattamento con l'atto dell'invio. Come richiesto dalla legge sulla privacy hai sempre diritto di ottenere da aisnapoli.it la conferma dell'esistenza o meno dei tuoi dati personali negli archivi di aisnapoli.it e la loro messa a disposizione in forma intellegibile, inoltre puoi richiedere di conoscere l'origine dei dati (aisnapoli.it registra l'indirizzo IP, la data e l'ora di ogni invio di dati), nonché la logica e le finalità su cui si basa il trattamento. Puoi sempre richiedere ed ottenere la cancellazione dei tuoi dati personali, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché l'aggiornamento, la rettifica o, se vi è interesse, l'integrazione dei dati. Puoi infine opporti, per motivi legittimi, al trattamento stesso il che avvierà la procedura di cancellazione dei tuoi dati dai sistemi di aisnapoli.it.

Gli eventi dell'AIS Napoli
    • Nessun evento da mostrare
  • Video

    Tags