Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...eventi aisnapoli

IL GRANDE JAZZ  A VILLA DIAMANTE, UN’ATMOSFERA ACCOGLIENTE, ELEGANTE E SUGGESTIVA

UNIVERSO SENSORIALE E NOTE ORGANOLETTICHE

DEGUSTAZIONI IN JAZZ : UNA NUOVA CHIAVE DI LETTURA DEL MONDO DEL VINO

 

Più che positivo il riscontro di pubblico agli eventi di intrattenimento enogastronomico che Campania Gold, Restaurant’s Consulting Startup & Developments, Food Event & Ideas, ha realizzato per Villa Diamante e D RESTAURANT, inaugurato il 24 gennaio2012  con la serata CHEF + CHEF .

Una formula vincente quella del sodalizio tra musica ed enogastronomia che, dopo aver esplorato il mondo della musica classica e di seguito quello della musica più squisitamente partenopea, si eleva ulteriormente  percorrendo le note Jazz della band “ Annita Vigilante 4et” che venerdì 2 marzo sarà protagonista della serata interamente dedicata al mondo della musica Jazz.

Cibo e vino viaggeranno sulle note della musica Jazz regalando un’esperienza enogastronomica multisensoriale, nel corso della quale quattro etichette della prestigiosa azienda VIGNA PIRONTI, espressione di un territorio alle falde del Vesuvio ricco di giacimenti enogastronomici, verranno accompagnate da uno standard jazz arrangiato per l’occasione dalla vocalist Annita Vigilante e dal suo trio, composto da Francesco Marziani al piano, Antonio Napolitano al contrabbasso e Giuseppe D’Alessandro alla batteria.

Una nuova chiave di lettura del mondo del vino, uno straordinario momento per scoprire le note organolettiche ma soprattutto un modo nuovo di raccontare l’universo sensoriale”, spiega l’avvocato Ciro Polliere, Presidente Campania Gold e mentore sapiente di questa nuova avventura enogastronomica di Villa Diamante il quale alla domanda perché si è scelto un’azienda del Vesuvio replica deciso “ La scelta di proporre etichette tipiche del territorio vesuviano rientra in una precisa strategia di Campania Gold volta a rivalutare le eccellenze enogastronomiche campane che rappresentano un’enorme risorsa troppo spesso sottovalutata e che meglio di ogni altra cosa rappresentano la nostra regione, sia in Italia che all’estero”. Cosa rappresenta il territorio per Campania Gold ? “Negli ultimi anni si è fatta sempre più strada la concezione del territorio come di un sistema complesso di forze che se coordinate in una unitarietà strategica sono in grado di trasformare la realtà e la percezione che questa suscit.Le produzioni d’eccellenza svolgono un ruolo determinante nell’equilibrio di mercato per le loro caratteristiche organolettiche di elevata qualità e per i forti connotati culturali che le legano al territorio di provenienza, alla cultura ed alle tradizioni della popolazione locale. In virtù di tale binomio, risultano chiara le potenzialità di sviluppo rurale insite nei prodotti tipici.” L’intento, quindi, è promuovere IL TERRITORIO, un territorio ricco di giacimenti enogastronomici attraverso la valorizzazione della ristorazione di qualità, attraverso la valorizzazione e la promozione delle produzioni vitivinicole ed agricole, delle attività agroalimentari e delle produzioni di specialità enogastronomiche.

La serata del 2 marzo apre così la sezione degli eventi CIBO & VINO che Villa Diamante dedicherà, con altre quattro serate a tema, al mondo dell’enogastronomia campana. La scelta dei vini e l’abbinamento dei brani sono stati affidati rispettivamente a Tommaso Luongo, responsabile dell’Associazione Italiana Sommelier Delegazione di Napoli,  partner delle tre serate jazz, e ad Annita Vigilante vocalist della band Annita Vigilante 4et, ai quali abbiamo rivolto alcune domande.

Tommaso come è nata questa partnership con Campania Gold e cosa pensa dell’idea di realizzare un sodalizio tra vino e jazz ?Ho sempre pensato che Il sommelier Ais debba essere in primo luogo un comunicatore e come tale sapersi confrontare con le nuove frontiere del linguaggio e della tecnica di degustazione. Diceva William Shakespeare che “la terra ha musica per coloro che ascoltano”. E che cos’è il vino se non la quintessenza liquida di un territorio? Vino e Musica Jazz si abbracciano in un matrimonio di sentimenti e di emozioni per la loro capacità di regalare vibrazioni positive coinvolgendo i sensi ed il vissuto di ognuno di noi. Quando Campania Gold ci ha proposto di supportare le serate di jazz organizzate a Villa Diamante esplorando la tematica dell’abbinamento vino e musica non potevamo di certo tirarci indietro! Quale è stata l’ispirazione nel proporre gli abbinamenti ai vini di Vigna Pironti ?Siamo andati alla ricerca del mood, ovvero dell’espressione più intima nascosta in ogni singolo vino per poter sviluppare un abbinamento in grado di sollecitare ed amplificare le percezioni gustative e l’armonia delle sensazioni”. Ci può anticipare qualcosa sul prossimo evento ?Sarà una sorpresa anche per noi, confidiamo nell’apporto creativo e negli spunti che la platea ci offrirà. Posso solo dire che sarà un’esperienza per certi versi insolita ma assai stimolante e divertente.

Ad Annita Vigilante, invece, abbiamo chiesto: Cosa pensa dell’idea di Campania Gold di realizzare un sodalizio tra jazz e vino ?  “La musica jazz crea sensazioni intense e coinvolgenti, è un genere musicale che va assaporato e richiede il suo tempo, caratteristiche comuni ad un buon vino, quindi credo che l’idea di esaltare questa assonanza sia molto interessante”. Cosa l’ha ispirata nel proporre gli abbinamenti musicali e cosa la lega agli artisti e ai brani scelti ?Mi sono state d’ispirazione le caratteristiche peculiari di ogni vino, ho quindi cercato standards che corrispondessero musicalmente alle emozioni evocate alla loro degustazione e scoprire questa “corrispondenza d’amorosi sensi” è stato molto divertente. Io credo che la musica ti sveli per ciò che sei, richiede talento, dedizione, coraggio e capacità di calarsi profondamente nelle emozioni, al fine di divenire tramite di esse per il pubblico, caratteristiche magistralmente presenti nei compositori dei brani che ho scelto, ovvero Berlin, Strayhorn, Gershwin e DeLugg. La passione che mi lega a questi artisti, ai loro capolavori ed al jazz in generale è stata sicuramente l’emozione principale che mi ha indotta a scegliere questi abbinamenti e son curiosa di scoprire quale sarà la reazione di pubblico ed esperti”. Ci può anticipare qualcosa sul prossimo evento? “Questa bella iniziativa è un dinamico work in progress che riserva sorprese e novità. Molto dipenderà dalla reazione del pubblico, quindi non svelo nulla e nel frattempo osservo con curiosità quello che accade, augurando a tutti buone note e buon vino”.

Campania Gold vi dà, quindi, appuntamento a venerdì 2 marzo alle ore 20.30 a Villa Diamante ricordando a tutti che Sabato 17 marzo e Venerdì 30 marzo, in compagnia della band “ Annita Vigilante 4et” ci saranno altri due percorsi Jazz in abbinamento con i vini di altre prestigiose aziende vitivinicole campane.

 

ABBINAMENTI VINO – JAZZ

Puntillo Lacryma Christi del Vesuvio rosso                        Irving Berlin  Blue skies

Carpino Lacryma Christi del Vesuvio Rosso           Billy Strayhorn Lush life

Cinereo Lacryma Christi del Vesuvio bianco           George Gershwin Summertime

Bocciarda Lacryma Christi del Vesuvio bianco        Milton DeLugg Orange coloured sky

Commenta

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): aisnapoli.it nel rispetto della legge italiana n. 196/2003 per la tutela della privacy ti informa che i dati personali che desideri comunicare al sito tramite gli appositi moduli (non obbligatori) saranno utilizzati unicamente per rispondere alle domande ed alle richieste inviate nonché per la normale gestione del forum e della newsletter. aisnapoli.it è il titolare della gestione di tali dati che non verranno ceduti a terzi, tuttavia potrebbero essere utilizzati da aisnapoli.it per future comunicazioni, anche a scopo promozionale di servizi esterni a aisnapoli.it. Inviando i tuoi dati, insieme alle richieste, all'iscrizione al forum ed alla newsletter, autorizzi aisnapoli.it ad utilizzarli come appena descritto. Tutti i dati personali disponibili a aisnapoli.it sono quindi raccolti direttamente online, all'atto della registrazione ad un servizio (a titolo di esempio: sito, newsletter, forum) e solo previa presa visione dell'informativa. Il conferimento di tali dati personali non ha carattere obbligatorio, ma l'eventuale rifiuto a fornirli impedisce, in relazione al rapporto tra il dato ed i servizi richiesti, l'esecuzione del servizio. Qualora deciderai di fornire i tuoi dati personali per utilizzare i servizi del sito, come espresso in questa pagina, dichiari di accettare e fornire il consenso al trattamento con l'atto dell'invio. Come richiesto dalla legge sulla privacy hai sempre diritto di ottenere da aisnapoli.it la conferma dell'esistenza o meno dei tuoi dati personali negli archivi di aisnapoli.it e la loro messa a disposizione in forma intellegibile, inoltre puoi richiedere di conoscere l'origine dei dati (aisnapoli.it registra l'indirizzo IP, la data e l'ora di ogni invio di dati), nonché la logica e le finalità su cui si basa il trattamento. Puoi sempre richiedere ed ottenere la cancellazione dei tuoi dati personali, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché l'aggiornamento, la rettifica o, se vi è interesse, l'integrazione dei dati. Puoi infine opporti, per motivi legittimi, al trattamento stesso il che avvierà la procedura di cancellazione dei tuoi dati dai sistemi di aisnapoli.it.

Gli eventi dell'AIS Napoli
    • dal 10 mag 2014 al 31 mag 2014 alle ore:09:00

      “Il Corpo del Vino”, corso di aggiornamento Ais Campania per sommelier a cura di Armando Castagno

      Mancano: 22 giorni e 04:41 ore.
  • Video

    Tags