Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...eventi aisnapoli

Il pugliese Primitivo di Manduria Es 2009 Gianfranco Fino è il miglior rosso d’Italia, il friulano Dut’Un 2008 di Vie di Romans il miglior bianco; il Rogito 2009 di Cantine del Notaio (Basilicata) il miglior rosato, il francese Clos-Vougeot Vieilles Vignes 2008 di Château de La Tour il miglior vino estero; il miglior spumante è il Franciacorta non dosato Gualberto 2005 Ricci Curbastro, il miglior vino dolce il sardo Angialis 2008 di Argiolas; la miglior azienda vinicola è la toscana Fontodi (a Panzano, nel cuore del Chianti Classico), la migliore comunicazione televisiva del vino è quella di Antonella Clerici (Prova del Cuoco – Rai 1) e la miglior testata web del vino è WineNews (il premio è stato ritirato dal direttore Alessandro Regoli):ecco gli “Oscar del Vino” 2012, assegnati dai Sommelier d’Italia (Ais) e Bibenda, ieri sera, a Roma, nella cena di gala preparata dallo chef Gianfranco Vissani, all’Hotel Rome Cavalieri, in uno degli eventi più mondani del mondo del vino, con la regia di Franco Ricci, e che quest’anno si fregia anche della Medaglia di Rappresentanza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

L’“Oscar del Vino”, da sempre dedicato ai protagonisti del mondo del vino che, con il loro impegno, contribuiscono al successo dell’Italia enoica nel mondo (è il settore trainante della nostra economia), è il premio assegnato dalle preferenze espresse dai Sommelier italiani, dagli appassionati, da un’accademia di esperti, dal popolo dei professionisti e dei comunicatori del vino, attraverso i voti dei lettori della rivista mensile Bibenda, della Guida ai Vini “DuemilaVini” (Bibenda-Ais) e di www.bibenda.it.

I premi assegnati dalla giuria, senza nomination, sono andati a Bruno Vespa, come miglior giornalista-scrittore del vino (che ha ribadito il suo “non essere un professionista del vino”, ma altrettanto “la sua passione per questo mondo, soprattutto per le persone che creano il vino, che è una creatura vivente”), a Daniela Scrobogna, come miglior sommelier docente e da sempre la vera anima degli importanti corsi dei Sommelier Ais, ed a “Decanter – Radio 2”, con i conduttori Federico Quaranta e Nicola Prudente (Fede e Tinto), la segretaria di redazione Elena Russo e il direttore Rai Flavio Mucciante, “per la creazione “on air”, su Radio 2, di un originale ed interessante corso di avvicinamento al vino”.

Tra le altre categorie, l’“Oscar del Vino” 2012 è andato al marchigiano Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore “Il Coroncino” 2009 per il miglior rapporto qualità/prezzo, al Dom Pérignon Oenothèque 1996 come miglior Champagne; quella dell’Oltrepò Pavese Barbera Dodicidodici 2009 di Castello di Cigognola è la miglior etichetta, l’Otello Nero di Lambrusco 2010 di Ceci è la migliore innovazione nel vino, Gianni Menotti è il miglior enologo; Marco Simonit è il miglior agronomo viticoltore, il miglior sommelier nel suo ristorante è Hayashi “Moto” Mototsugu (Dal Pescatore a Canneto sull’Oglio, Mantova), la migliore enoteca è l’Enoteca Al Ponte (Ponte San Pietro, Bergamo) e Matteo Carreri (Carreri, Roma), il migliore agente del vino e commerciale.

Tante le celebrità (da Vespa alla Clerici, dal direttori dei Tg Rai e Mediaset alle star dello spettacolo e del piccolo schermo) all’evento di patron Franco Ricci, che ha confermato la sua leadership in Italia nell’organizzazione di eventi di qualità e nel saper fare comunicazione nel mondo del vino. Emozionante il ricordo iniziale all’indimenticabile Gino Veronelli, come pure il ricordo costante al fatto che “il vino è cultura, è territorio, è tradizione popolare, ma anche modernità e futuro; un’economia quella del vino che sostiene il made in Italy nel mondo, dove dobbiamo continuare a credere; del resto, è uno dei pochi settori trainanti, ma che ha bisogno di promozione mirata in Italia e nel mondo”.

Tutti i premiati delle categorie dell’Oscar del Vino 2012
Miglior Vino Bianco
Dut’Un 2008 (Vie di Romans)

Miglior Vino Rosso
Primitivo di Manduria Es 2009 (Gianfranco Fino)

Miglior Vino Rosato
Il Rogito 2009 (Cantine del Notaio)

Miglior Vino Estero
Clos-Vougeot Vieilles Vignes 2008 (Château de La Tour)

Miglior Champagne
Champagne Dom Pérignon Œnothèque (Dom Pérignon)

Miglior Vino Spumante
Franciacorta Non Dosato Gualberto 2005 (Ricci Curbastro)

Miglior Vino Dolce
Angialis 2008 (Argiolas)

Miglior Vino con Interessanti Qualità e Prezzo
Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore Il Coroncino 2009 (Fattoria Coroncino)

Migliore Etichetta
Oltrepò Pavese Barbera Dodicidodici 2009 (Castello di Cigognola)

Migliore Azienda Vinicola
Fontodi

Migliore Innovazione del Vino
Ceci

Miglior Enologo
Gianni Menotti

Miglior Agronomo Viticoltore
Marco Simonit

Miglior Sommelier nel suo Ristorante
Hayashi “Moto” Mototsugu

Migliore Enoteca
Enoteca Al Ponte

Migliore Testata Web del Vino
Wine News

Migliore Comunicazione Televisiva del Vino
Antonella Clerici (Prova del Cuoco – Rai 1)

Migliore Agente del Vino e Commerciale
Matteo Carreri (Carreri)

Miglior Giornalista Scrittore del Vino
Bruno Vespa

Miglior Sommelier Docente
Daniela Scrobogna

Premio Speciale della Giuria
Flavio Mucciante (Radio Due – Decanter)

 

Fonte: Winenews

3 Commenti a “Ais, Oscar del Vino 2012. Es 2009 Gianfranco Fino è il miglior vino rosso d’Italia”

  1. aisnapoli dice:

    Complimenti a Gianfranco e Simona per il riconoscimento all’Es 2009, ennesimo premio di una stagione da guinness dei primati!

  2. L’emozione e la paura di Gianfranco e Simona domenica sera a cena era reale e aver saputo della loro vittoria mi ha riempito di gioia. Ha vinto un vino dell’anima….Complimenti a loro!!!

  3. Salvatore(Ettore)Gicantiello dice:

    Cari Gianfranco e Simona siete entrati ormai nella Leggenda del mondo enoico italiano, sono certo che continuerete ancra a stupirci. Speriamo che questo ulteriore botto possa schiudere gli occhi a chi ancora si ostina a tenerli chiusi.

Commenta

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): aisnapoli.it nel rispetto della legge italiana n. 196/2003 per la tutela della privacy ti informa che i dati personali che desideri comunicare al sito tramite gli appositi moduli (non obbligatori) saranno utilizzati unicamente per rispondere alle domande ed alle richieste inviate nonché per la normale gestione del forum e della newsletter. aisnapoli.it è il titolare della gestione di tali dati che non verranno ceduti a terzi, tuttavia potrebbero essere utilizzati da aisnapoli.it per future comunicazioni, anche a scopo promozionale di servizi esterni a aisnapoli.it. Inviando i tuoi dati, insieme alle richieste, all'iscrizione al forum ed alla newsletter, autorizzi aisnapoli.it ad utilizzarli come appena descritto. Tutti i dati personali disponibili a aisnapoli.it sono quindi raccolti direttamente online, all'atto della registrazione ad un servizio (a titolo di esempio: sito, newsletter, forum) e solo previa presa visione dell'informativa. Il conferimento di tali dati personali non ha carattere obbligatorio, ma l'eventuale rifiuto a fornirli impedisce, in relazione al rapporto tra il dato ed i servizi richiesti, l'esecuzione del servizio. Qualora deciderai di fornire i tuoi dati personali per utilizzare i servizi del sito, come espresso in questa pagina, dichiari di accettare e fornire il consenso al trattamento con l'atto dell'invio. Come richiesto dalla legge sulla privacy hai sempre diritto di ottenere da aisnapoli.it la conferma dell'esistenza o meno dei tuoi dati personali negli archivi di aisnapoli.it e la loro messa a disposizione in forma intellegibile, inoltre puoi richiedere di conoscere l'origine dei dati (aisnapoli.it registra l'indirizzo IP, la data e l'ora di ogni invio di dati), nonché la logica e le finalità su cui si basa il trattamento. Puoi sempre richiedere ed ottenere la cancellazione dei tuoi dati personali, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché l'aggiornamento, la rettifica o, se vi è interesse, l'integrazione dei dati. Puoi infine opporti, per motivi legittimi, al trattamento stesso il che avvierà la procedura di cancellazione dei tuoi dati dai sistemi di aisnapoli.it.

Gli eventi dell'AIS Napoli
    • dal 23 lug 2014 al 24 lug 2014 alle ore:19:00

      23 Luglio, “Te le do io le Bollicine” al Nabilah con l’Ais Napoli, sesta edizione

      Mancano: 18:23 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
  • Video

    Tags