Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza

Ricordi di Londra degustando le sue birre.

Pubblicato da aisnapoli il 12 - dicembre - 2012 Versione PDF

Di Anna Ruggiero

E’ tanto che non vado a Londra. E’ stato il primo soggiorno per diversi mesi all’estero. L’incontro con la birra e i pub dove resti a parlare per ore. L’odore del legno delle panche. I profumi di malto e luppolo. I colori intensi delle bevande. I bicchieri e le voci delle persone che sono li a parlare di vita. Eppure non sono lì ma in Italia, nella sala del Grand Hotel Moon Valley di Vico Equense in occasione della giornata di degustazione delle birre inglesi Wells & Young’s, organizzata dalla società GMA Import Export. La sala è allestita con i banchi dei pub inglesi. I miscelatori sono di due famiglie. Da un lato quelli delle birre Wells e dall’altro lato quelle delle birre Young’s con una maniglia particolare che raffigurava il Big Ben. E’ sera quando arrivo con la mia amica Daniela. Ambedue abbiamo avuto una giornata complicata, ma la curiosità di poter gustare e confrontare birre così particolari non ci fa demordere dall’andare.
Il nostro Caronte sarà il dott. Giuseppe Acciaio, amministratore della società supportato dai suoi collaboratori nel viaggio alla scoperta della “ birra” e delle sue varietà inglesi.La birra è un prodotto complesso come il vino. Profumi, colore, intensità della schiuma, densità del liquido sono diversi. Certamente un elemento che mi colpisce è la leggerezza della birre inglesi che ti invitano ad un nuovo bicchiere, senza lasciarti la sensazione di stordimento che normalmente ho con altre birre.
Il dott. Acciaio ci spiega che questo è dovuto in realtà al tipo di birra che stiamo bevendo, ovvero una “Cask Ale”, birra ad alta fermentazione. Continua evidenziando che le birre si distinguono in due macro categorie: ad alta e bassa fermentazione.
Le tradizionali birre inglesi Ale sono birre ad alta fermentazione mentre negli altri paesi dominano le birre Lager, a bassa fermentazione. Le cask ale sono birre vive. Continuano il loro processo di fermentazione nei fusti impiegati per conservare il prodotto nei locali (invece che nelle bottiglie). Per valorizzarne la qualità vanno spillate con una tecnica particolare. I dosatori hanno infatti una forma che ricorda un uncino ed i bicchieri devono essere posizionati in modo che il fondo del bicchiere tocchi quasi l’erogatore. I fusti sono poi dotati di un particolare sistema che consente all’anidride carbonica in eccesso di fuoriuscire. All’assaggio la birra può sembrare quasi sgasata rispetto alle tradizionali birre. Iniziamo con la famosa “Bombardier”: rossa, limpida, con un perlage fitto, cremoso e consistente. Sembra quasi la crema di un cappuccino!. Al naso ha dei bei profumi fruttati con una bocca dolce. Continuiamo con la Courage Directors dal sapore amarognolo.
Il dott. Acciaio ci racconta intanto la storia della Wells and Young’s, nata dalla fusione nel 2006 di due dei principali colossi inglesi del settore: Charles Welles Brewery e Young’s Brewery, entrambi con una ricca gamma di proposte. La Young’s Brewery vanta natali antichissimi, era, infatti, già presente durante il regno della regina Elisabetta I nel 1581.
La gamma è stata arricchita anche di soluzioni in bottiglia che annoverano proposte al miele o alla banana.
Ci spostiamo lentamente verso il settore delle Young’s degustando:
· Young’s London Super Ale.
· Young’s Double Chocolate Stout
La Young’s London Super Ale, si presenta con un colore biondo tendente al rosso, con un perlage ricco, un aroma fruttato e una bocca amarognola. Gradevole, si lascia bere mantenendo la sensazione di bassa alcolicità che ho ritrovato nelle precedenti birre.
Young’s Double Chocolate Stout presenta un forte sentore di tostatura, di cioccolato fondente sia  al naso che al gusto. Il cioccolato fondente è davvero aggiunto alla miscela. Ha un colore scuro ma brillante con una schiuma densa. Il gusto è amarognolo e lascia un gradevole sentore di cioccolato.
La complessità della discussione ci aiuta a far chiarezza ed emerge al ricordo delle nostre degustazione una prima classificazione
- Birre Ale, tradizionalmente prodotto in Inghilterra sono caratterizzate da alta fermentazione, presentano una schiuma densa e cremosa, un gusto dolce e corposo.
- Birre Stout, birre al alta fermentazione, dal colore scuro e dal sapore intenso.
- Birre Lager, a bassa fermentazione, chiare, bionde, leggere, dissetante, dal sentore spesso fruttato. Molto diffuse nel mercato mondiale con varietà particolari in America e in Australia.
In poche ore ci siamo immerse nei profumi della campagna inglese, nei birrifici della Londra di un tempo per poi passare alle curiosità confrontando queste birre con le altre straniere a noi più note. Bel viaggio.

Commenta

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): aisnapoli.it nel rispetto della legge italiana n. 196/2003 per la tutela della privacy ti informa che i dati personali che desideri comunicare al sito tramite gli appositi moduli (non obbligatori) saranno utilizzati unicamente per rispondere alle domande ed alle richieste inviate nonché per la normale gestione del forum e della newsletter. aisnapoli.it è il titolare della gestione di tali dati che non verranno ceduti a terzi, tuttavia potrebbero essere utilizzati da aisnapoli.it per future comunicazioni, anche a scopo promozionale di servizi esterni a aisnapoli.it. Inviando i tuoi dati, insieme alle richieste, all'iscrizione al forum ed alla newsletter, autorizzi aisnapoli.it ad utilizzarli come appena descritto. Tutti i dati personali disponibili a aisnapoli.it sono quindi raccolti direttamente online, all'atto della registrazione ad un servizio (a titolo di esempio: sito, newsletter, forum) e solo previa presa visione dell'informativa. Il conferimento di tali dati personali non ha carattere obbligatorio, ma l'eventuale rifiuto a fornirli impedisce, in relazione al rapporto tra il dato ed i servizi richiesti, l'esecuzione del servizio. Qualora deciderai di fornire i tuoi dati personali per utilizzare i servizi del sito, come espresso in questa pagina, dichiari di accettare e fornire il consenso al trattamento con l'atto dell'invio. Come richiesto dalla legge sulla privacy hai sempre diritto di ottenere da aisnapoli.it la conferma dell'esistenza o meno dei tuoi dati personali negli archivi di aisnapoli.it e la loro messa a disposizione in forma intellegibile, inoltre puoi richiedere di conoscere l'origine dei dati (aisnapoli.it registra l'indirizzo IP, la data e l'ora di ogni invio di dati), nonché la logica e le finalità su cui si basa il trattamento. Puoi sempre richiedere ed ottenere la cancellazione dei tuoi dati personali, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché l'aggiornamento, la rettifica o, se vi è interesse, l'integrazione dei dati. Puoi infine opporti, per motivi legittimi, al trattamento stesso il che avvierà la procedura di cancellazione dei tuoi dati dai sistemi di aisnapoli.it.

Gli eventi dell'AIS Napoli
    • dal 02 mag 2017 al 30 mag 2017 alle ore:20:30

      Sommelier del Rum, dal 2 Maggio

      Mancano: 00:00 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
    • dal 25 mag 2017 al 25 mag 2017 alle ore:20:00

      #Sommelierdellabirra, 25 Maggio al Renaissance: IPA vs. APA con Ais Napoli

      Mancano: 2 giorni e 15:52 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
    • dal 26 mag 2017 al 26 mag 2017 alle ore:20:30

      26 Maggio, La "Perfetta imperfezione" del Riesling all'Enopanetteria

      Mancano: 3 giorni e 16:22 ore.
  • Video

    Tags