Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza

Champagne MOB, questioni di stile. Seconda parte

Pubblicato da aisnapoli il 4 - febbraio - 2013 Versione PDF

gli champagne in degustazione

Di Tommaso Luongo

(Continua…) Dopo i rosè il dibattito etilico si sposta sul tema dell’uso del legno e delle sue interazioni con lo stile maison grazie a tre approcci differenti caratterizzati da una gestione del legno profondamente diversa: Yves Ruffin, Krug e Henry Giraud.

Yves Ruffin, convinto sostenitore, in tempi non sospetti, dell’agricoltura biologica che ha scelto l’utilizzo combinato di fusti di rovere e di acacia, quest’ultima essenza molto più affine alla tradizione champenoise.

Yves Ruffin Cuvée Précieuse 2008 (RM) Un naso che confonde per essere così giovanile nell’impostazione nonostante l’etichetta sveli il millesimè (2008): la freschezza delle essenze floreali e fruttate sorprende per vitalità. All’assaggio riesce a essere accogliente e agile allo stesso tempo. Volume e spessore si confrontano con una sferzante acidità che sembra sfumare per poi rafforzarsi e incredibilmente esplodere dopo la deglutizione. Onda su onda, un moto perpetuo che si ravviva a ogni respiro.

mozartPoi c’è Krug, da sempre paladino della fermentazione in fusti di rovere esausti con perfino, noblesse oblige, tonnellerie di proprietà.

Krug Grande Cuvée S.A. (NM) Si concede senza nessuna esitazione sfoggiando con aplomb aristocratico un ampio e imponente bouquet caratterizzato da pervasive venature tostate che si infiltrano in modo simmetrico tra i profumi esotici di spezie e agrumi a sottolineare l’armonia compiuta delle forme. Un naso talmente lineare e composto da apparire perfino semplice tant’è ordinato. In bocca il tocco vellutato della carbonica puntiforme fa da soffice contrappunto tattile a un energico scatto di acidità salina che irrora in continuità i lati della lingua innescando unabob marley dinamica gustativa succosa e coinvolgente. Un insolito medley tra Mozart al naso e Bob Marley al palato: musica classica e reggae che diventano un unico mood in un connubio stravagante ma di grande fascino! Bella la sfida gastronomica con il Ripieno al forno con scarole (ovvero “riccia schiana” cruda, olive nere di Gaeta, acciughe di Cetara de La Dispensa del Convento, pinoli di Salina, mozzarella affumicata di bufala di Barlotti e Olio EVO Diesis DOP delle Colline Salernitane La Torretta).

Ed infine gran finale con Henri Giraud che prevede sia la fermentazione che l’affinamento in barrique di primo passaggio che provengono (in parte) dalle foreste delle Argonne, una magnifica zona boschiva che nasce a 60 km ad est di Reims sulla gaize, un’arenaria silicea e refrattaria che per secoli ha fatto la fortuna dell’industria del vetro transalpina.

MondrianHenri Giraud Fut de chene 2000 Al naso gioca con le ossidazioni nobili ma senza sbavature. Gelèe di mela cotogna e camomilla ingentiliscono le prime olfazioni che con lo scorrere dei minuti si tingono di speziate tonalità scure con incursioni decise di frutta esotica candita. Sembra un quadro di Mondrian, nel quale ogni singolo riconoscimento olfattivo viene separato da rigide linee ad esaltare la purezza delle sensazioni odorose. Una bocca che si muove con coerenza e stile. Epicurea nella pienezza del sorso ma che sa ritrovare equilibrio e raffinate proporzioni in un mosaico di sapori che sanno integrarsi con precisione millimetrica. Meriterebbe maggior riflessione e più tempo nel bicchiere ma noi osiamo e troviamo la sua apoteosi sensoriale in un abbinamento insolito da nirvana del gusto: la pizza maritata. Provare (e godere) per credere!

La Pizza Maritata, nata da un’intuizione di Tommaso Esposito. Un colpo di genio gastronomico di un colto e raffinato giornalista gourmet che i Salvo hanno subito messo a profitto. Difficile resistere, l’ultima arrivata è una goduriosa architettura di sapori: tutte insieme appassionatamente le classiche verdure della menesta di Natale (verza, cicoria, broccoli da minestra, scarolella e torzella),  pancetta affumicata di nero casertano, salsiccia di polmone (secondi e terzi tagli del maiale con aglio, peperoncino e finocchietto) e fior di latte del caseificio Golino&Bellopede.

Al prossimo Champagne MOB. Stay Tuned!   Pizzeria Salvo. Largo Arso, nn.10/16. 80046 San Giorgio a Cremano (Napoli). Tel.081.275306

2 Commenti a “Champagne MOB, questioni di stile. Seconda parte”

  1. Pino Esposito dice:

    Di tutti i commenti sentiti e dati sul vino “Un insolito medley tra Mozart al naso e Bob Marley al palato” penso sia il più bello in assoluto.
    E dirò di più. Rende pienamente il senso delle sensazioni provate.

    Lo posso dire?
    IO C’ERO!!!! :-)

  2. aisnapoli dice:

    Un ringraziamento ai pusher etilici…Mauro Erro e Gianni Lotti

Commenta

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): aisnapoli.it nel rispetto della legge italiana n. 196/2003 per la tutela della privacy ti informa che i dati personali che desideri comunicare al sito tramite gli appositi moduli (non obbligatori) saranno utilizzati unicamente per rispondere alle domande ed alle richieste inviate nonché per la normale gestione del forum e della newsletter. aisnapoli.it è il titolare della gestione di tali dati che non verranno ceduti a terzi, tuttavia potrebbero essere utilizzati da aisnapoli.it per future comunicazioni, anche a scopo promozionale di servizi esterni a aisnapoli.it. Inviando i tuoi dati, insieme alle richieste, all'iscrizione al forum ed alla newsletter, autorizzi aisnapoli.it ad utilizzarli come appena descritto. Tutti i dati personali disponibili a aisnapoli.it sono quindi raccolti direttamente online, all'atto della registrazione ad un servizio (a titolo di esempio: sito, newsletter, forum) e solo previa presa visione dell'informativa. Il conferimento di tali dati personali non ha carattere obbligatorio, ma l'eventuale rifiuto a fornirli impedisce, in relazione al rapporto tra il dato ed i servizi richiesti, l'esecuzione del servizio. Qualora deciderai di fornire i tuoi dati personali per utilizzare i servizi del sito, come espresso in questa pagina, dichiari di accettare e fornire il consenso al trattamento con l'atto dell'invio. Come richiesto dalla legge sulla privacy hai sempre diritto di ottenere da aisnapoli.it la conferma dell'esistenza o meno dei tuoi dati personali negli archivi di aisnapoli.it e la loro messa a disposizione in forma intellegibile, inoltre puoi richiedere di conoscere l'origine dei dati (aisnapoli.it registra l'indirizzo IP, la data e l'ora di ogni invio di dati), nonché la logica e le finalità su cui si basa il trattamento. Puoi sempre richiedere ed ottenere la cancellazione dei tuoi dati personali, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché l'aggiornamento, la rettifica o, se vi è interesse, l'integrazione dei dati. Puoi infine opporti, per motivi legittimi, al trattamento stesso il che avvierà la procedura di cancellazione dei tuoi dati dai sistemi di aisnapoli.it.

Gli eventi dell'AIS Napoli
    • dal 02 mag 2017 al 30 mag 2017 alle ore:20:30

      Sommelier del Rum, dal 2 Maggio

      Mancano: 00:00 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
    • dal 11 giu 2017 al 11 giu 2017 alle ore:18:00

      11 Giugno, [Aglianico]3 Sorsi, parole e numeri al Cubo d'Oro

      Mancano: 14 giorni e 17:46 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
  • Video

    Tags