Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza

Grande Festa del Panettone Campano al Gambrinus

Pubblicato da aisnapoli il 8 - dicembre - 2013 Versione PDF

1455062_10202511992904080_547308283_n

Di Antonella Orsini
Nel salotto più elegante di Napoli, il Gran Caffè Gambrinus, si è svolto oggi un bellissimo e dolcissimo evento, i migliori pasticceri campani hanno presentato le loro interpretazioni del Panettone Campano.
Vi riporto brevemente qualche cenno storico per gli amici che non hanno ancora visitato Napoli e il Grambrinus :
” La storia del Gran Caffè Gambrinus inizia con l’Unità di Italia quando, nel 1860, al piano terra del palazzo della Foresteria, l’elegante edificio del 1816 che oggi ospita la sede della Prefettura, viene aperto il “Gran Caffè”. Affacciato direttamente su Piazza Plebiscito e Palazzo Reale, il Caffè diventa in breve tempo il salotto del bel mondo cittadino. La fama dovuta all’opera dei migliori pasticceri, gelatai e baristi provenienti da tutta Europa procura subito al Caffè la benevolenza della famiglia reale e il riconoscimento per decreto di “Fornitore della Real Casa”, onorificenza tributata dai Borbone soltanto ai migliori fornitori del Regno delle due Sicilie.Nel 1885 il Gran Caffè sembra essere sul punto di chiudere, ma di lì a poco le sue sale sarebbero state aperte ai napoletani e ai viaggiatori in una nuova più grande magnificenza. Nel 1890, infatti, Mariano Vacca, uomo avveduto e frequentatore di artisti e attori, prende in fitto i locali della Foresteria e ne affida la ristrutturazione all’architetto Antonio Curri, 1486886_10202511994344116_2018610575_ndocente di Architettura, nonché Ornato nella Real Università di Napoli e professore onorario dell’Istituto di Belle Arti. Grazie alla perizia di più di quaranta tra artigiani e artisti, il Caffè diventa uno scrigno prezioso di opere d’arte: le sale vengono decorate con i marmi di Jenny e Fiore, gli stucchi del Bocchetta, i bassorilievi del Cepparulo e le tappezzerie del Porcelli; le pareti decorate dai più importanti paesaggisti napoletani.Il Caffè diventa una preziosa galleria d’arte nel cuore nobile di Napoli e viene valorizzata con l’ultima conquista della modernità, l’illuminazione elettrica. Per festeggiare la rinascita, il Caffè viene ribattezzato “Gran Caffè Gambrinus”, in nome del leggendario re delle Fiandre inventore della birra. L’intenzione è quella di fondere nell’immaginario le due più famose bevande d’Europa: la birra, nordica, bionda e fredda, e il caffè, scuro, bollente, piacere tipicamente napoletano. Inaugurato ufficialmente il 3 novembre 1890, il Gran Caffè Gambrinus diventa da subito il cuore della vita mondana, culturale e letteraria della città.

*****

Da un’idea di Luciano Pignataro, un evento organizzato e fortemente voluto da Luigi Savino in collaborazione con Romina Sodano, sempre splendida nella sua spontaneità, conduttrice della kermesse in un delizioso abito grigio e raffinati accessori.
La farina ORO lunga lievitazione di Antimo Caputo è stata la base delle creazioni dei maestri pasticceri, un panettone e un pandoro gluten free , sempre con farina dell’azienda Caputo,sono stati realizzati da Marcello Avitabile, già tre volte campione del mondo della pizza gourmet senza glutine.
Il sommelier Gabriele Massa ha consigliato i seguenti abbinamenti:

Azienda Vinicola Sorrentino- Boscotrecase (NA) – Passito del Vesuvio IGT Cru Fior di Ginestre per i dolci di :
Rosanna Marziale, Sal de Riso, Sabatino Sirica, Pasticceria Gambrinus.

Cantine Grotta del Sole- Quarto (NA) Lacryma Christi Vesuvio D.O.C.Spumante Dolce Charmat lungo, per i panettoni di:
Carmen Vecchione, Anna Chiavazzo, Marcello Avitabile, Stella Ricci, Gennaro Volpe,Enzo Crivella.

Azienda Vitivinicola Villa Matilde – Cellole (CE) – Eleusi Passito IGT Falanghina 100%, in abbinamento ai dolci di:
Alfonso Pepe, Rosanna Marziale, Sabatino Sirica, Pasticceria Gambrinus.

Immancabile e richiestissimo il sabrage di Gabriele Massa e Paola Sorrentino che hanno salutato gli ospiti e dato inizio al buffet.

La pasticceria del Gambrinus ha presentato per l’occasione il “Vesuvio” , un dolce golosissimo, involucro di pasta a spirale come le sfogliate ricce con un ripieno di pastiera, una vera delizia che ha riscosso un grande successo.
Non avendo potuto assaggiare tutto, posso fare una classifica personalissima,di alcuni dolci, non me ne vogliano i maestri pasticceri, ma ognuno ha il suo palato…

1) Panettone al cappuccino di Stella Ricci, soffice, profumato, equilibrato, una vera novità.
2) Panettone gluten free di Marcello Avitabile, incredibilmente buono, leggero, giusta umidità della pasta.
3) Panettone al pisto di Anna Chiavazzo, profumato, morbido, di grande personalità.

Una citazione a parte merita il Divino Amore del Maestro Sirica : non amo le paste di mandorla, tipiche del periodo natalizio, ma vi assicuro che questo dolcetto mi ha sorpreso per la sua fragranza, lo zucchero esterno era sottile e delicato, l’interno un tripudio di golosità.

Assaggerò tutti gli altri prossimamente, dopotutto questo sacrificio qualcuno deve pur farlo, no?

Commenta

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): aisnapoli.it nel rispetto della legge italiana n. 196/2003 per la tutela della privacy ti informa che i dati personali che desideri comunicare al sito tramite gli appositi moduli (non obbligatori) saranno utilizzati unicamente per rispondere alle domande ed alle richieste inviate nonché per la normale gestione del forum e della newsletter. aisnapoli.it è il titolare della gestione di tali dati che non verranno ceduti a terzi, tuttavia potrebbero essere utilizzati da aisnapoli.it per future comunicazioni, anche a scopo promozionale di servizi esterni a aisnapoli.it. Inviando i tuoi dati, insieme alle richieste, all'iscrizione al forum ed alla newsletter, autorizzi aisnapoli.it ad utilizzarli come appena descritto. Tutti i dati personali disponibili a aisnapoli.it sono quindi raccolti direttamente online, all'atto della registrazione ad un servizio (a titolo di esempio: sito, newsletter, forum) e solo previa presa visione dell'informativa. Il conferimento di tali dati personali non ha carattere obbligatorio, ma l'eventuale rifiuto a fornirli impedisce, in relazione al rapporto tra il dato ed i servizi richiesti, l'esecuzione del servizio. Qualora deciderai di fornire i tuoi dati personali per utilizzare i servizi del sito, come espresso in questa pagina, dichiari di accettare e fornire il consenso al trattamento con l'atto dell'invio. Come richiesto dalla legge sulla privacy hai sempre diritto di ottenere da aisnapoli.it la conferma dell'esistenza o meno dei tuoi dati personali negli archivi di aisnapoli.it e la loro messa a disposizione in forma intellegibile, inoltre puoi richiedere di conoscere l'origine dei dati (aisnapoli.it registra l'indirizzo IP, la data e l'ora di ogni invio di dati), nonché la logica e le finalità su cui si basa il trattamento. Puoi sempre richiedere ed ottenere la cancellazione dei tuoi dati personali, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché l'aggiornamento, la rettifica o, se vi è interesse, l'integrazione dei dati. Puoi infine opporti, per motivi legittimi, al trattamento stesso il che avvierà la procedura di cancellazione dei tuoi dati dai sistemi di aisnapoli.it.

Gli eventi dell'AIS Napoli
    • dal 08 nov 2017 al 08 nov 2017 alle ore:20:30

      Dall'8 Novembre, Sommelier del Whisky in quattro lezioni all'Enoteca Scagliola

      Mancano: 16 giorni e 04:07 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
    • dal 09 nov 2017 al 09 nov 2017 alle ore:20:00

      9 Novembre, Non solo Oktoberfest al Renaissance Mediterraneo

      Mancano: 17 giorni e 03:37 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
  • Video

    Tags