Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza

La prima serata di “INDò vino”: Nord o Sud

Pubblicato da aisnapoli il 12 - dicembre - 2013 Versione PDF

Stefano PagliucaDi Lello Cimmino

Spiazzante, intrigante, una vera e propria sberla enologica. La prima serata in degustazione cieca “INDò vino” col tema Nord-Sud tenutasi venerdì 22 Novembre ha lasciato i partecipanti oltre che a “bocca aperta” anche e suprattutto a “naso aperto”. Infatti, bisognava far “ris(c)orso” a tutti i ricordi perché il quartetto di bottiglie che è sceso in cantina tecnicamente praticava solo il “fuorigioco”. Ma sveliamo subito la formazione.

Per il Sud bianco il siciliano Pietramarina 2004 di Benanti, si avete letto bene, quasi dieci anni, un eccezionale Carricante del Etna di 12,5°.

Per il Nord bianco il veneto Capitel Croce 2008 di Anselmi, Garganega al 100% di 13° e vinificato in barrique.

Il primo si presentava giallo paglierino con riflessi verdolini, ed, a naso, intenso ricco di fiori e sentori di pietra focaia. Il secondo si presentava INDOvini al lavorodecisamente dorato, a un naso ricco di fiori di agrumi. In bocca, strutturato, morbido ed elegante, note di pesche mature e albicocche secche con un finale di agrumi canditi. Sul primo confronto, il 70% dei presenti indicava il primo come un bianco del Nord, perché come luce, bocca, eleganza e finezza ricordava un bianco del Veneto o del Piemonte. Solo in pochi, tra cui il vincitore della serata Luca, non si lasciavano tradire dalla sulfurea mineralità e dalla finezza floreale che solo un sud freddo e vulcanico può esprimere. Al contempo si pensava che il dorato, strutturato ed agrumato del secondo appartenessero sempre ad un sud climaticamente molto caldo.

Per i rossi si è scelto: in rappresentanza del Sud il pugliese 14 Primitivo Gioia del Colle di Polvanera 2008 di 14°.

i vini svelatiPer il Nord l’Amarone della Valpolicella Classico di Zenato 2008 di 16,5°. Il primo si presentava di un rosso rubino profondo, con ammalianti profumi di prugna e ciliegia mature, che si confermavano anche al palato con una grande succulenza ed intensità finale. Il secondo, si presentava rubino con una bellissima unghietta aranciata, al naso amarena sotto spirito e piccoli frutti rossi. In bocca caldo, morbido con una esplosione continuia di ritorni di confetture.

Nel secondo confronto gli “INDòvini” non si lasciavano confondere dalle facili codifiche dell’Amarone e del Primitivo, ma il vero fuorigioco questa volta è consistito nel far emergere che un grande vino del Sud per anni mortificato possa competere senza minimatente sfigurare con dei blasoni nazionali. Questi i vini, mentre la serata si è svolta con grande convivialità con degustazione a vista di fumantissime pizze a ruoto. Non sono mancati momenti di pura comicità come quando nel tentativo di codificare alcuni sentori un INDòvino ha sentito odore di detersivo per biancheria tipo Dash. Qui, si sono aperti subito diversi fronti di opposizione, tra quelli che sostenevano che i sentori avvertiti fossero si di Dash, ma in polvere. Altri invece, dissentivano nettamente affermando che si trattasse senza margine di errore di Dixan liquido. Gran finale con scelta della bottiglia da portare via con lo sconto eccezionale praticato da Stefano Pagliuca per questi eventi: il 20% su tutte le bottiglie a scaffale.

Prossimo appuntamento, venerdi 13 dicembre con la serata Giovane o Maturo. Chi sarà il prossimo “INDòvino”?

Commenta

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): aisnapoli.it nel rispetto della legge italiana n. 196/2003 per la tutela della privacy ti informa che i dati personali che desideri comunicare al sito tramite gli appositi moduli (non obbligatori) saranno utilizzati unicamente per rispondere alle domande ed alle richieste inviate nonché per la normale gestione del forum e della newsletter. aisnapoli.it è il titolare della gestione di tali dati che non verranno ceduti a terzi, tuttavia potrebbero essere utilizzati da aisnapoli.it per future comunicazioni, anche a scopo promozionale di servizi esterni a aisnapoli.it. Inviando i tuoi dati, insieme alle richieste, all'iscrizione al forum ed alla newsletter, autorizzi aisnapoli.it ad utilizzarli come appena descritto. Tutti i dati personali disponibili a aisnapoli.it sono quindi raccolti direttamente online, all'atto della registrazione ad un servizio (a titolo di esempio: sito, newsletter, forum) e solo previa presa visione dell'informativa. Il conferimento di tali dati personali non ha carattere obbligatorio, ma l'eventuale rifiuto a fornirli impedisce, in relazione al rapporto tra il dato ed i servizi richiesti, l'esecuzione del servizio. Qualora deciderai di fornire i tuoi dati personali per utilizzare i servizi del sito, come espresso in questa pagina, dichiari di accettare e fornire il consenso al trattamento con l'atto dell'invio. Come richiesto dalla legge sulla privacy hai sempre diritto di ottenere da aisnapoli.it la conferma dell'esistenza o meno dei tuoi dati personali negli archivi di aisnapoli.it e la loro messa a disposizione in forma intellegibile, inoltre puoi richiedere di conoscere l'origine dei dati (aisnapoli.it registra l'indirizzo IP, la data e l'ora di ogni invio di dati), nonché la logica e le finalità su cui si basa il trattamento. Puoi sempre richiedere ed ottenere la cancellazione dei tuoi dati personali, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché l'aggiornamento, la rettifica o, se vi è interesse, l'integrazione dei dati. Puoi infine opporti, per motivi legittimi, al trattamento stesso il che avvierà la procedura di cancellazione dei tuoi dati dai sistemi di aisnapoli.it.

Gli eventi dell'AIS Napoli
    • dal 16 lug 2018 al 16 lug 2018 alle ore:19:30

      16 Luglio, Te le do io le bollicine Decima Edizione al Nabilah

      Mancano: 07:34 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
  • Video

    Tags