Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza

Mi chiamo Roberto Cipresso, faccio vino….sono un winemaker

Pubblicato da aisnapoli il 17 - aprile - 2014 Versione PDF

Mi chiamo Roberto Cipresso, faccio vino….sono un winemaker

20140404141534-Infografica_roberto_finale

 

Il progetto

20140404063854-Nome

Negli anni di lavoro e ricerca mi sono imbattuto con vitigni arcaici creduti ormai perduti, della cui esistenza si tramandava spesso solo negli scritti epici degli autori latini e greci, o le cui evoluzioni nel tempo avevano del tutto perso le caratterizzazioni originali. Marsiliano, Felix, Ellenicum e altri, vini che ho potuto vivere e raccontare solo nei libri, ma troppo lontani dalle logiche del mercato e del profitto per poter immaginare di produrli e farne del business.

Solo la passione mi ha portato quindi ad andare avanti ad investire nella ricerca su questi vitigni, arrivando a far riprodurre in un piccolo orto alcuni tralci ritrovati nei Campi Flegrei, tra le rovine dell’antica villa di Cesare, e a studiarne i frutti nella cantina/laboratorio di Winecircus. Un percorso affascinante, ma senza possibilità di essere condiviso con i milioni di appassionati di vino nel mondo. Almeno fino ad oggi.

La scoperta del crowdfunding mi è stata di ispirazione per pensare a come poter condividere questo percorso. Nasce così l’idea di Temporibus, un progetto di ricerca, che merita di essere condiviso con tutti coloro i quali in un bicchiere di vino cercano di comprenderne il percorso.

L’obiettivo della campagna di crowdfunding è quello di aggregare una comunità di appassionati desiderosa di recuperare i sapori e i profumi di antichi vitigni ormai perduti, arrivando a coprire i costi necessari alla produzione di un quantitativo limitato di bottiglie di vino.

Se la campagna avrà successo, solo chi avrà partecipato potrà degustare le pochissime bottiglie che potremo produrre, perché nessuna di queste bottiglie verrà mai venduta.

Vinum Giulii – Il vino di Giulio Cesare

20140404142204-globoQuello che vorrei realizzare insieme a voi è un vino che racconta dell’antica Roma, portandoci indietro nel tempo. Il vino che Giulio Cesare nella sua Villa nei Campi Flegrei usava bere insieme ai suoi Senatori nelle cene luculliane.

20140404143751-baccanali-2

Il budget

Allo stato attuale per poter produrre, imbottigliare e condividere con voi appassionati circa 1000 bottiglie (0,50cl) dalle viti recuperate dalla villa di Giulio Cesare occorrono almeno 20 mila euro:

Circa 4 mila euro per vinificazione e imbottigliamento
Circa 6 mila euro per bottiglie e packaging
Circa 10 mila euro per i costi di gestione, il supporto alla campagna, le fee di INDIEGOGO e PayPal.
Tutto quello che eventualmente riusciremo a raccogliere in più sarà completamente reinvestito nella ricerca per avviare un secondo percorso di riscoperta da condividere insieme ed eventualmente anche un terzo.

Cosa otterrete

20140404150719-Card1

La policy di INDIEGOGO, che non permette di dare alcolici come riconoscimenti in cambio delle donazioni, ci ha fornito lo spunto per pensare a dei riconoscimenti che fossero ancora più coerenti con lo spirito di ricerca che anima il progetto Temporibus.

Il riconoscimento per il vostro contributo al progetto sarà l’entrare a far parte del club Winecircus, creato appositamente, ricevendo una tessera nominativa del club diversa in base al valore della donazione che avrete fatto. L’essere entrati a far parte di questo nuovo club vi darà il diritto poi di richiedere a Winecircus di ricevere con il 100% di sconto un preciso quantitativo di bottiglie di Vinum Giulii.

Questo il link della campagna

Commenta

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): aisnapoli.it nel rispetto della legge italiana n. 196/2003 per la tutela della privacy ti informa che i dati personali che desideri comunicare al sito tramite gli appositi moduli (non obbligatori) saranno utilizzati unicamente per rispondere alle domande ed alle richieste inviate nonché per la normale gestione del forum e della newsletter. aisnapoli.it è il titolare della gestione di tali dati che non verranno ceduti a terzi, tuttavia potrebbero essere utilizzati da aisnapoli.it per future comunicazioni, anche a scopo promozionale di servizi esterni a aisnapoli.it. Inviando i tuoi dati, insieme alle richieste, all'iscrizione al forum ed alla newsletter, autorizzi aisnapoli.it ad utilizzarli come appena descritto. Tutti i dati personali disponibili a aisnapoli.it sono quindi raccolti direttamente online, all'atto della registrazione ad un servizio (a titolo di esempio: sito, newsletter, forum) e solo previa presa visione dell'informativa. Il conferimento di tali dati personali non ha carattere obbligatorio, ma l'eventuale rifiuto a fornirli impedisce, in relazione al rapporto tra il dato ed i servizi richiesti, l'esecuzione del servizio. Qualora deciderai di fornire i tuoi dati personali per utilizzare i servizi del sito, come espresso in questa pagina, dichiari di accettare e fornire il consenso al trattamento con l'atto dell'invio. Come richiesto dalla legge sulla privacy hai sempre diritto di ottenere da aisnapoli.it la conferma dell'esistenza o meno dei tuoi dati personali negli archivi di aisnapoli.it e la loro messa a disposizione in forma intellegibile, inoltre puoi richiedere di conoscere l'origine dei dati (aisnapoli.it registra l'indirizzo IP, la data e l'ora di ogni invio di dati), nonché la logica e le finalità su cui si basa il trattamento. Puoi sempre richiedere ed ottenere la cancellazione dei tuoi dati personali, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché l'aggiornamento, la rettifica o, se vi è interesse, l'integrazione dei dati. Puoi infine opporti, per motivi legittimi, al trattamento stesso il che avvierà la procedura di cancellazione dei tuoi dati dai sistemi di aisnapoli.it.

Gli eventi dell'AIS Napoli
    • Nessun evento da mostrare
  • Video

    Tags