Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza

Azzurrità trasognante

Pubblicato da aisnapoli il 28 - maggio - 2014 Versione PDF

leggerezzaDi Giuseppe Rea
Riflessioni di degustazione a margine del seminario Ais Campania “Il Corpo del vino” di Armando Castagno: “ I Vini dal corpo leggero”

Ogni serio approfondimento sul mondo del vino, rappresenta un crocevia, un punto di transito, al quale si arriva da altre esperienze e dal quale si parte per giungere ad un altro crocevia, alimentando e fecondando una “fiamma” che, mai sterile, si rivitalizza e si risignifica, ogni giorno, ogni ora, ogni minuto.
Il mondo del vino, quello sospeso tra guide e degustazioni alla cieca, così vario, differente e veloce, ha subìto un momento di ”insolvenza”, sostenendo vini dal possente corpo e trama cromatica e penalizzando quelli fluidi e leggeri, relegandoli in un quartiere sconosciuto.
Malintesi e maltrattati, connotati da scivolosità, qual è la leggerezza, i vini dai fianchi più stretti, mostrano ad un’attenta analisi, un’anima vera e propria che si declina in numerose varianti, oggetto di singolari osservazioni dal valore inatteso.
Un ventaglio di percezioni sensoriali, dove i colori diventano espressione di un linguaggio locale, gentile e puro, testimonianza dei propri confini, vini leggiadri, ricchi di grazia, che all’assaggio danzano, senza prendere in ostaggio la bocca né tanto meno la mente in un punto definito.
I vini del seminario n.2Sono vini che hanno un’anima libera; risveglio di sensazioni in grado di donare una sinergia unica tra sapidità e morbidezza, vini che non stancano mai.
Continui rimandi olfattivi si susseguono in un alternarsi di sottili finezze che giocano a sottrarsi ed a emergere, svelando sotto voce un’identità sicura e forte, ma cangiante e mutevole.
Camminano in punta di piedi, non si “offrono”, rimangono fedeli a se stessi seppur figli di una naturale logica metamorfica; è un susseguirsi di virtù, dalla pulizia espressiva, dall’assenza di note decadenti, ad un viaggio fantastico, che ti restituisce il presente in un’azzurrità trasognante, dove l’assenza di peso non determina “caduta libera”, ma diventa il nucleo fondante di un’enologia che si rivela e si manifesta nelle sue pagine più belle.

Bene, la lezione è terminata, anche questa volta ritorno a casa, disincantato, in balìa non delle onde, ma delle nuvole, dove fino a qualche minuto fa c’ero anch’io!

Foto di Ernesto Lamatta

Commenta

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): aisnapoli.it nel rispetto della legge italiana n. 196/2003 per la tutela della privacy ti informa che i dati personali che desideri comunicare al sito tramite gli appositi moduli (non obbligatori) saranno utilizzati unicamente per rispondere alle domande ed alle richieste inviate nonché per la normale gestione del forum e della newsletter. aisnapoli.it è il titolare della gestione di tali dati che non verranno ceduti a terzi, tuttavia potrebbero essere utilizzati da aisnapoli.it per future comunicazioni, anche a scopo promozionale di servizi esterni a aisnapoli.it. Inviando i tuoi dati, insieme alle richieste, all'iscrizione al forum ed alla newsletter, autorizzi aisnapoli.it ad utilizzarli come appena descritto. Tutti i dati personali disponibili a aisnapoli.it sono quindi raccolti direttamente online, all'atto della registrazione ad un servizio (a titolo di esempio: sito, newsletter, forum) e solo previa presa visione dell'informativa. Il conferimento di tali dati personali non ha carattere obbligatorio, ma l'eventuale rifiuto a fornirli impedisce, in relazione al rapporto tra il dato ed i servizi richiesti, l'esecuzione del servizio. Qualora deciderai di fornire i tuoi dati personali per utilizzare i servizi del sito, come espresso in questa pagina, dichiari di accettare e fornire il consenso al trattamento con l'atto dell'invio. Come richiesto dalla legge sulla privacy hai sempre diritto di ottenere da aisnapoli.it la conferma dell'esistenza o meno dei tuoi dati personali negli archivi di aisnapoli.it e la loro messa a disposizione in forma intellegibile, inoltre puoi richiedere di conoscere l'origine dei dati (aisnapoli.it registra l'indirizzo IP, la data e l'ora di ogni invio di dati), nonché la logica e le finalità su cui si basa il trattamento. Puoi sempre richiedere ed ottenere la cancellazione dei tuoi dati personali, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché l'aggiornamento, la rettifica o, se vi è interesse, l'integrazione dei dati. Puoi infine opporti, per motivi legittimi, al trattamento stesso il che avvierà la procedura di cancellazione dei tuoi dati dai sistemi di aisnapoli.it.

Gli eventi dell'AIS Napoli
    • Nessun evento da mostrare
  • Video

    Tags