Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza

DSC_8133Di Roberta Porciello

Una Domus Augustea del I sec. panoramica sul golfo di Pozzuoli, Villa di Livia, un vitigno, il Piedirosso, di origini molto antiche, alcuni ritengono che corrisponda all’uva “Colombina” citata da Plinio il vecchio, autoctono della zona flegrea, a questo aggiungici la grande squadra dell’AIS Napoli guidata da Tommaso Luongo e Anna Ciotola, referente per i Campi Flegrei, i Mercurio’s brothers , Mariano come docente di Mineralogia applicata all’Università del Sannio e Vincenzo in qualità di enologo, senza dimenticare Mauro Erro e l’ideatore e organizzatore di Malazè Rosario Mattera…non poteva che essere un grande inizio Aspettando Malaze’. Un excursus, partendo dal “Geo-Pedo-Fingerprint” , un’impronta geologica e pedologica del vitigno nel terreno vulcanico dei Campi rullino_fotograficoFlegrei, passando per la cantina ed il mondo dell’enologia, fino ad arrivare al vino e alla sua comunicazione atterrando piacevolmente con il naso nel bicchiere per sei espressioni del vitigno Piedirosso. Si parte dalla filiera vitivinicola dei Campi Flegrei con le sue eruzioni storiche , due per la precisione, e la sua attività recente dove i terreni, insieme della loro storia e ambiente, si sono rilevti propizi alla produzione di vini di qualità. Sembra che più si introducano studi e indicatori di analisi, più si aggiungano strumenti di rilevamento dei dati, maggiore sia la difficoltà di determinare un territorio vocato a produrre tipologie similari di vino. Jacques Fanet sosteneva che “Il suolo viticolo si può paragonare ad una pellicola fotografica.” E dalle parole di Vincenzo Mercurio risulta essere il modo più efficace per capire e comprendere il ruolo del terroir sulla qualità delle viti e del vino prodotto. Per cui partendo da un vitigno determinato occorre studiare il giusto sistema di allevamento, stilare un protocollo condiviso per arrivare a studiare i giusti tempi di maturazione e passare così dal vino alla bottiglia con un packaging coerente e per finire un consumatore consapevole. A questo punto noi consumatori assidui e molto consapevoli attendiamo di inebriarci con i profumi e il naso del più napoletano dei vini o’ Per’ ‘e palummo, per sei espressioni di un ampio territorio. Partendo da Campi Flegrei Piedirosso Cantine dell’Averno 2013, un sorso semplice ed DSC_8147essenziale un giovane vino garbato e spontaneo ; Campi Flegrei Piedirosso La Sibilla 2013, un rosso di gran beva con un’anima giovane ma ruffiana, un sorso dove spicca la sua semplicità prima di un finale caldo e mediterraneo. Campi Flegrei Piedirosso Colle Rotondella Cantine Astroni 2013, un sorso di struttura più ampio e orizzontale per un vino composto e spesso nella sua armonia; Campi Flegrei Piedirosso Vigna delle Volpi Agnanum 2012, un vino definito “simpatico”, un tocco floreale senza dimenticare mineralità e sapidità. Campi Flegrei Piedirosso Contrada Salandra 2011, di naturale espressività mantenendo una buona maturità ed eleganza, un vino di corpo che abbandona gli abiti sbarazzini. Campi Flegrei Piedirosso Vigne di Cigliano 2011, un vino esuberante e curioso con forti sentori speziati e di caffè per una piacevole linearità.

E con sei top player facciamo un in bocca al lupo a Malazè e al suo patron Rosario Mattera per una 10 giorni intensa con Malaze’ 2014 [il programma aggiornato lo trovate su www.malaze.org].

2 Commenti a ““L’impronta geologica del Piedirosso nei Campi Flegrei: per un’enologia consapevole” l’AIS con Malazè.”

  1. ma come si fà a diventare top player?…sarebbe stato bello se anche la mia cantina con il mio piedirosso avrebbe partecipato….visto che a le analisi sono state fatte nel mio vigneto….alle mie viti di piedirosso secolari.

  2. E’ sempre un piacere collaborare per eventi cosi significativi ed illuminanti per il nostro territorio, un grazie particolare a tutti coloro che hanno voluto, partecipato, e concorso alla buona riuscita, ed in particolare ai miei colleghi di servizio Manuela Papaccio, Andrea Cirino.

Commenta

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): aisnapoli.it nel rispetto della legge italiana n. 196/2003 per la tutela della privacy ti informa che i dati personali che desideri comunicare al sito tramite gli appositi moduli (non obbligatori) saranno utilizzati unicamente per rispondere alle domande ed alle richieste inviate nonché per la normale gestione del forum e della newsletter. aisnapoli.it è il titolare della gestione di tali dati che non verranno ceduti a terzi, tuttavia potrebbero essere utilizzati da aisnapoli.it per future comunicazioni, anche a scopo promozionale di servizi esterni a aisnapoli.it. Inviando i tuoi dati, insieme alle richieste, all'iscrizione al forum ed alla newsletter, autorizzi aisnapoli.it ad utilizzarli come appena descritto. Tutti i dati personali disponibili a aisnapoli.it sono quindi raccolti direttamente online, all'atto della registrazione ad un servizio (a titolo di esempio: sito, newsletter, forum) e solo previa presa visione dell'informativa. Il conferimento di tali dati personali non ha carattere obbligatorio, ma l'eventuale rifiuto a fornirli impedisce, in relazione al rapporto tra il dato ed i servizi richiesti, l'esecuzione del servizio. Qualora deciderai di fornire i tuoi dati personali per utilizzare i servizi del sito, come espresso in questa pagina, dichiari di accettare e fornire il consenso al trattamento con l'atto dell'invio. Come richiesto dalla legge sulla privacy hai sempre diritto di ottenere da aisnapoli.it la conferma dell'esistenza o meno dei tuoi dati personali negli archivi di aisnapoli.it e la loro messa a disposizione in forma intellegibile, inoltre puoi richiedere di conoscere l'origine dei dati (aisnapoli.it registra l'indirizzo IP, la data e l'ora di ogni invio di dati), nonché la logica e le finalità su cui si basa il trattamento. Puoi sempre richiedere ed ottenere la cancellazione dei tuoi dati personali, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché l'aggiornamento, la rettifica o, se vi è interesse, l'integrazione dei dati. Puoi infine opporti, per motivi legittimi, al trattamento stesso il che avvierà la procedura di cancellazione dei tuoi dati dai sistemi di aisnapoli.it.

Gli eventi dell'AIS Napoli
    • dal 02 ott 2017 al 03 ott 2017 alle ore:20:30

      2 e 3 Ottobre, I Finages di Borgogna all’Enoteca Scagliola

      Mancano: 6 giorni e 19:21 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
  • Video

    Tags