Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza

Merano Wine Festival, gli Awards dell’edizione 2014

Pubblicato da aisnapoli il 12 - novembre - 2014 Versione PDF

Young_Artist_AwardDi Ivano Antonini
Siamo arrivati anche quest’anno al termine del Merano Wine Festival.
Anche nell’edizione 2014 non può certo mancare il consueto appuntamento con la consegna dei veri “Awards”, quelli da assegnare ai frequentatori della famosa rassegna meranese.

Premio “siamo nell’era 2.0″ perché la famosa frase “noi ci siamo sicuramente visti a qualche degustazione” che si usava nelle vecchie edizioni del MWF, è stata sostituita con “noi siamo amici su Facebook”.

Premio “nella vita precedente ero un barman free-style”, al cameriere che la sera prima del Wine Festival mi ha stappato il Barolo Bussia Aldo Conterno del ’96. Appena versato… avevo già il fondo nel bicchiere.

Premio “ph” a colui che chiedeva se il vino che aveva nel bicchiere, fosse il “vino basico” dell’azienda.

Premio “maledette aziende emergenti” a colui che al tavolo di Biondi-Santi ha chiesto “avete mica un Chianti???”

Premio “l’alternativa ai trucioli” a colei che ci sentiva le doghe della barrique in un vino.

Premio “ripassa e sarai più fortunato” a colui che ha chiesto “la Rosa di Corte” al tavolo di Ornellaia. “Signore, guardi che il tavolo di Frescobaldi è lì di fronte”…

Premio “siamo tutti pusher” alla frase “mi hanno detto che avete robe tagliate con l’autoctono…”

Premio “tutta colpa della pioggia” al sentore di sottobosco e funghi porcini che da questa edizione del MWF sostituisce, definitivamente, il sentore di tappo.

Premio “rivediamo questi benedetti disciplinari-parte prima” perché dopo che gli è stato versato il vino, ha chiesto se quel Barbaresco “facesse solo acciaio o anche legno”. In effetti… un Barbaresco “solo acciaio” non sarebbe male come idea…

Premio “rivediamo questi benedetti disciplinari-parte seconda”. Tavolo di Lis Neris, Alvaro Pecorari sta servendo il Tal Luc a dei ragazzi:
“Con che uve è fatto?”
“Principalmente con il Verduzzo”
“Col Verduzzo????”
“Sì, certo. Perché?”
“Caspita! Non pensavo che si riuscisse ad ottenere dei grandi passiti con questo vitigno, eppure di Verduzzi dei Castelli di Jesi, ne ho bevuti tanti in vita mia!!!”

1796950_736054856470295_6002872859969292511_oIl premio “cataratta” va invece consegnato direttamente al sottoscritto, perché per cinque minuti abbondanti (alle 10:30 del mattino della domenica, mica a fine giornata…) ero convinto che il Paleo lo producesse l’azienda Le Pupille.

L’edizione 2014 verrà ricordata anche per i pizzini che giravano per i tavoli dei produttori. Come diceva un famoso “statista” marocchino, mio ex collega di lavoro… “La regola, sei regola”, e vanno rispettate!

Alla prossima edizione!

Un Commento a “Merano Wine Festival, gli Awards dell’edizione 2014”

  1. luca bolondi dice:

    era parecchio che non ridevo da solo, come un rimbambito (che lo stia diventando?) davanti allo schermo del pc. ahimé, la lontananza mi priva della possibilitá di proporre a Ivano Antonini il piacere della sua conoscenza, perché un autore cosí sottile e mordace lo si incontra volentieri… a presto rileggerti, spero

Commenta

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): aisnapoli.it nel rispetto della legge italiana n. 196/2003 per la tutela della privacy ti informa che i dati personali che desideri comunicare al sito tramite gli appositi moduli (non obbligatori) saranno utilizzati unicamente per rispondere alle domande ed alle richieste inviate nonché per la normale gestione del forum e della newsletter. aisnapoli.it è il titolare della gestione di tali dati che non verranno ceduti a terzi, tuttavia potrebbero essere utilizzati da aisnapoli.it per future comunicazioni, anche a scopo promozionale di servizi esterni a aisnapoli.it. Inviando i tuoi dati, insieme alle richieste, all'iscrizione al forum ed alla newsletter, autorizzi aisnapoli.it ad utilizzarli come appena descritto. Tutti i dati personali disponibili a aisnapoli.it sono quindi raccolti direttamente online, all'atto della registrazione ad un servizio (a titolo di esempio: sito, newsletter, forum) e solo previa presa visione dell'informativa. Il conferimento di tali dati personali non ha carattere obbligatorio, ma l'eventuale rifiuto a fornirli impedisce, in relazione al rapporto tra il dato ed i servizi richiesti, l'esecuzione del servizio. Qualora deciderai di fornire i tuoi dati personali per utilizzare i servizi del sito, come espresso in questa pagina, dichiari di accettare e fornire il consenso al trattamento con l'atto dell'invio. Come richiesto dalla legge sulla privacy hai sempre diritto di ottenere da aisnapoli.it la conferma dell'esistenza o meno dei tuoi dati personali negli archivi di aisnapoli.it e la loro messa a disposizione in forma intellegibile, inoltre puoi richiedere di conoscere l'origine dei dati (aisnapoli.it registra l'indirizzo IP, la data e l'ora di ogni invio di dati), nonché la logica e le finalità su cui si basa il trattamento. Puoi sempre richiedere ed ottenere la cancellazione dei tuoi dati personali, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché l'aggiornamento, la rettifica o, se vi è interesse, l'integrazione dei dati. Puoi infine opporti, per motivi legittimi, al trattamento stesso il che avvierà la procedura di cancellazione dei tuoi dati dai sistemi di aisnapoli.it.

Gli eventi dell'AIS Napoli
    • Nessun evento da mostrare
  • Video

    Tags