Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza

Ambasciatori e birre belghe a Napoli

Pubblicato da aisnapoli il 9 - dicembre - 2014 Versione PDF

3 tongerloDi Gabriele Pollio

Non capita tutti i giorni, almeno per chi scrive, di conoscere un ambasciatore, soprattutto se si tratta di Cesare Assolari: Ambasciatore delle Birre Belghe in Italia. Il titolo gli è stato conferito dalla Confrèrie du Fouquet des Brasseurs Belges (l’Associazione belga dei mastri birrai, probabilmente la più importante al mondo nel suo genere).
Abbiamo incontrato Cesare al Loco for Drink di Giugliano, dove si è tenuto, per la prima volta in Campania, il corso di Beer Gourmet organizzato dalla Drink up in collaborazione con l’Associazione Belgian Beer Gourmet & Zytholoog, l’Associazione Belgian Beer Gourmet Italia e con l’Ambasciata Belga in Italia come partner istituzionale. E’ stato proprio lui a guidarci, con il suo carisma e la sua simpatia, attraverso un viaggio nella “zytho-gastronomia”: l’arte di abbinare la birra a piatti della gastronomia, in questo caso, italiana.

Ma andiamo con ordine.

costoletta di agnelloIniziamo con la Tongerlo Blond. Birra belga d’Abbazia stile Ale con schiuma mediamente persistente e colore giallo dorato con decisi riflessi ambrati. Al gusto non è invadente e lascia la bocca molto pulita grazie a una giusta luppolatura e, soprattutto, a una acidità quasi sorprendente per il suo stile ovviamente accompagnata da una spiccata dolcezza conferita dal malto. Abbinata ad un cubetto di stocco grigliato con gazpacho di peperoni e cetrioli ed emulsione di friarielli riesce a bilanciare, con il suo gusto tendenzialmente dolce, l’amaro apportato dal metodo di cottura.
Seconda birra in degustazione è la Tongerlo Bruin. Anche lei viene dall’Abbazia di Norbertine Tongerlo e il colore scuro lascerebbe presagire una birra impegnativa. Invece, con i suoi 6.5° in alcool, gli aromi di caffè e miele di castagno che virano verso sentori dolci di confettura di ribes, si presenta come una birra gentile ma pronta agli abbinamenti più disparati. Il migliore abbinamento della giornata arriva proprio con questa scura atipica: costolette di agnello prima grigliate e poi affumicate con composta di mele annurche cotta con la birra. Accostamento prevalentemente giocato sulle concordanze dall’equilibrio perfetto.
Ultima delle tre sorelle Tongerlo è la Prior, una Triple, come le altre ad alta fermentazione, con sentori spiccati di albicocca e frutta tropicale entra in bocca e, dopo qualche attimo di esitazione, si dirige decisa verso una nota amara. Abbinata ad un roast beef cotto a a 46° con glassa di zucca e salsa di soia sembra leggermente troppo intensa per un piatto, fondamentalmente, delicato.

Dopo una breve pausa il nostro viaggio continua con le birre del birrificio Charles Quint. Birrificio il cui nome richiama quello del re che pretese un boccale a 4 manici per avere la possibilità di impugnarlo in qualsiasi verso!
foto con cesareLa Gold: impressionante per la quantità di schiuma e la persistenza della stessa, è una birra da alta fermentazione aromatizzata alla camomilla e all’anice, al naso è giustamente intensa  ma mai scomposta o irruente. Al gusto più decisa anche grazie alla gradazione alcolica che la rende una belga a pieno titolo (8,5°).  Servita senza abbinamento proprio per questa sua particolare spinta alcolica che la rende quasi una birra da meditazione.
Il gran finale è riservato alla Charles Quint Ruby. Rossa dal carattere, per usare un eufemismo, forte! Schiuma abbondante. Colore vivace. Intensità e complessità olfattive fuori dal comune con sentori di spezie (anice e chiedi di garofano ), tostati, di frutta rossa matura e l’elenco potrebbe essere ancora lungo. Gusto amaro ma anche acidulo e a tratti vinoso che richiama i vini liquorosi della penisola iberica. Servita in abbinamento con un panettone artigianale con fonduta di cioccolato fondente regge alla grande il confronto.

Il Natale si avvicina ed il vero appassionato di birra, in questo periodo pieno di appuntamenti gastronomici, potrebbe sentirsi abbandonato tra le tante bottiglie di spumante. Perché non pensare ad un pranzo di Natale in abbinamento con le birre?

Siamo sicuri che il capitone fritto andrebbe d’accordo con una splendida blanche!  Vero Cesare?

Commenta

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): aisnapoli.it nel rispetto della legge italiana n. 196/2003 per la tutela della privacy ti informa che i dati personali che desideri comunicare al sito tramite gli appositi moduli (non obbligatori) saranno utilizzati unicamente per rispondere alle domande ed alle richieste inviate nonché per la normale gestione del forum e della newsletter. aisnapoli.it è il titolare della gestione di tali dati che non verranno ceduti a terzi, tuttavia potrebbero essere utilizzati da aisnapoli.it per future comunicazioni, anche a scopo promozionale di servizi esterni a aisnapoli.it. Inviando i tuoi dati, insieme alle richieste, all'iscrizione al forum ed alla newsletter, autorizzi aisnapoli.it ad utilizzarli come appena descritto. Tutti i dati personali disponibili a aisnapoli.it sono quindi raccolti direttamente online, all'atto della registrazione ad un servizio (a titolo di esempio: sito, newsletter, forum) e solo previa presa visione dell'informativa. Il conferimento di tali dati personali non ha carattere obbligatorio, ma l'eventuale rifiuto a fornirli impedisce, in relazione al rapporto tra il dato ed i servizi richiesti, l'esecuzione del servizio. Qualora deciderai di fornire i tuoi dati personali per utilizzare i servizi del sito, come espresso in questa pagina, dichiari di accettare e fornire il consenso al trattamento con l'atto dell'invio. Come richiesto dalla legge sulla privacy hai sempre diritto di ottenere da aisnapoli.it la conferma dell'esistenza o meno dei tuoi dati personali negli archivi di aisnapoli.it e la loro messa a disposizione in forma intellegibile, inoltre puoi richiedere di conoscere l'origine dei dati (aisnapoli.it registra l'indirizzo IP, la data e l'ora di ogni invio di dati), nonché la logica e le finalità su cui si basa il trattamento. Puoi sempre richiedere ed ottenere la cancellazione dei tuoi dati personali, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché l'aggiornamento, la rettifica o, se vi è interesse, l'integrazione dei dati. Puoi infine opporti, per motivi legittimi, al trattamento stesso il che avvierà la procedura di cancellazione dei tuoi dati dai sistemi di aisnapoli.it.

Gli eventi dell'AIS Napoli
    • dal 27 mar 2017 al 27 mar 2017 alle ore:15:00

      Campania – Salento Andata & Ritorno

      Mancano: 22:59 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
    • dal 31 mar 2017 al 31 mar 2017 alle ore:20:00

      31 Marzo, ASTORIA si presenta: 30 anni, 40 ettari e 9 vini

      Mancano: 5 giorni e 03:59 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
    • dal 06 apr 2017 al 06 apr 2017 alle ore:20:00

      6 Aprile, Trappist-10, 10 birre per 10 birrifici trappisti all’Hotel Renaissance

      Mancano: 11 giorni e 03:59 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
  • Video

    Tags