Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza

Tea Sommelier, Lao Ma Pai Puerh Beeng Cha

Pubblicato da aisnapoli il 11 - dicembre - 2014 Versione PDF

Lao Ma paiDi GuShu, associazione per la diffusione della cultura del tè e delle piccole cose dimenticate
Oggi, per riprenderci dal bel frastuono di voci e genti dell’ultimo fine settimana sul decumano inferiore, abbiamo deciso di ritornare per un attimo nello Yunnan del Sud, dove l’immensa Cina finisce, al confine tra la Birmania, Laos e Vietnam.
Decidamo di aprire un Puerh Beeng Cha.
Questo tè Puerh proviene da un Giardino, o meglio, una foresta di vecchi Alberi di tè (gu shu) cresciuta per secoli in Zhu Lin Zhai, in Na Nuo Shan (shan=montagna)
Il raccolto è della primavera 2013, fine marzo. La lavorazione è totalmente manuale: dal raccolto al confezionamento. I giardini sono ad una altitudine superiore ai 1300 metri e, nel punto piu alto, confinano con i celebri giardini di Ban Po Zhai. La foresta circostante è intatta ed i giardini sono ben ombreggiati , sdraiati su una ripida pendenza esposta a nord est.
Appena aperto, un aroma di qualcosa tendente al cioccolato, o forse alla carruba, ci lasciava immaginare il gusto, ma, dopo la prima infusione, gli aromi di fiori e frutta prendono il sopravvento. Dopo, dal coperchio del gaiwan una aroma tendente al miele…Le foglie bagnate emanano sentori vegetali, sentori di tostato, di tabacco e, dopo una prima impressione di estrema leggerezza, le note piu pesanti di muschio e legno, cominciano a mostrarsi. Il Rukou (è la prima sensazione, impressione che lascia il tè appena entra in bocca per la prima volta) è dolce, per poi lasciare il posto ad una leggera sensazione amara che sembra diffondersi in tutta la bocca e, insieme a quella, punte di estreema dolcezza. Una piccola secchezza sulla parte anteriore della lingua e una sensazione oleosa, leggera.
Lo Huigan (il ritorno del gusto) è raffinato ed elegante. Il tè scende liscio nella gola e regala una meravigliosa sensazione palpabile.
securedownload-87Ha un rispettabile Hou Long (la sensazione che lascia il tè sulla gola), salendo dalla gola al naso, della giusta intensità e persistenza.
Lasciando le foglie raffreddare dopo la 3° o 4° infusione, e tornando al tè dopo venti minuti o mezz’ora, i profumi sembrano ancora più accentuati: in particolare le note più leggere come la frutta e i fiori.
La sensazione complessiva è ottima, dolce con un po di Ku Se (amarezza e astringenza, se non seguite da una sensazione dolce è indice di un tè non buono/perfetto/benfatto), ottima fragranza. Ha corpo e struttura ed una buona profondità,
Il tè si sente generalmente pulito e puro, riflette il piccolo giardino di alberi secolari da cui proviene.
Abbiamo provato ad abbinarlo a una insalatina di grano, finocchi, carote viola, menta e melograno ed una zuppetta di Chana Dal con una miscela di spezie indiane e curry di Goa.
Il risultato si è dimostrato in perfetto equilibrio. La freschezza dell’insalatina di grano viene esaltata dai profumi fruttati del tè, mentre il gusto deciso ed i sentori tostati riescono a sposarsi meravigliosamente con il caratteristico sapore strutturato della zuppetta di chana dal.

Un tè raro e di altissimo pregio che con la finezza del suo sapore e l’eleganza dei suoi profumi, chiudendo gli occhi, può condurci verso terre lontane, sui monti dove nasce la sua magia.

Commenta

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): aisnapoli.it nel rispetto della legge italiana n. 196/2003 per la tutela della privacy ti informa che i dati personali che desideri comunicare al sito tramite gli appositi moduli (non obbligatori) saranno utilizzati unicamente per rispondere alle domande ed alle richieste inviate nonché per la normale gestione del forum e della newsletter. aisnapoli.it è il titolare della gestione di tali dati che non verranno ceduti a terzi, tuttavia potrebbero essere utilizzati da aisnapoli.it per future comunicazioni, anche a scopo promozionale di servizi esterni a aisnapoli.it. Inviando i tuoi dati, insieme alle richieste, all'iscrizione al forum ed alla newsletter, autorizzi aisnapoli.it ad utilizzarli come appena descritto. Tutti i dati personali disponibili a aisnapoli.it sono quindi raccolti direttamente online, all'atto della registrazione ad un servizio (a titolo di esempio: sito, newsletter, forum) e solo previa presa visione dell'informativa. Il conferimento di tali dati personali non ha carattere obbligatorio, ma l'eventuale rifiuto a fornirli impedisce, in relazione al rapporto tra il dato ed i servizi richiesti, l'esecuzione del servizio. Qualora deciderai di fornire i tuoi dati personali per utilizzare i servizi del sito, come espresso in questa pagina, dichiari di accettare e fornire il consenso al trattamento con l'atto dell'invio. Come richiesto dalla legge sulla privacy hai sempre diritto di ottenere da aisnapoli.it la conferma dell'esistenza o meno dei tuoi dati personali negli archivi di aisnapoli.it e la loro messa a disposizione in forma intellegibile, inoltre puoi richiedere di conoscere l'origine dei dati (aisnapoli.it registra l'indirizzo IP, la data e l'ora di ogni invio di dati), nonché la logica e le finalità su cui si basa il trattamento. Puoi sempre richiedere ed ottenere la cancellazione dei tuoi dati personali, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché l'aggiornamento, la rettifica o, se vi è interesse, l'integrazione dei dati. Puoi infine opporti, per motivi legittimi, al trattamento stesso il che avvierà la procedura di cancellazione dei tuoi dati dai sistemi di aisnapoli.it.

Gli eventi dell'AIS Napoli
    • dal 28 gen 2017 al 29 gen 2017 alle ore:09:00

      #INVIAGGIODATEO, Ais Napoli in tour: week end da Baladin

      Mancano: 7 giorni e 16:03 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
  • Video

    Tags