Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza

Il Rosso Pompeiano incontra il tufo flegreo

Pubblicato da aisnapoli il 16 - aprile - 2016 Versione PDF

IMG_20160406_192835-2Di Fosca Tortorelli

Tra “Puteoli e Pompei”, è così che s’intitola il secondo appuntamento di Aspettando Caracol – Le Stelle al Cala Moresca”, il ciclo di cene organizzato in collaborazione con la giornalista Laura Gambacorta, dove lo chef stellato Paolo Gramaglia del President di Pompei è stato ospite nella cucina della splendida struttura flegrea. Al suo fianco gli chef resident Enzo Di Giovanni ed Angelo Carannante, (quest’ultimo sarà presto timoniere di “Caracol” ristorante gourmet che in primavera inoltrata aprirà le sue porte, completando la proposta gastronomica dell’elegante struttura flegrea), per una serata d’autore deliziando gli ospiti con scenografica simpatia.

Dopo un brioso aperitivo in terrazza, la serata è stata aperta da Mario Sirpettino, scrittore e giornalista puteolano, autore del testo “Tra Puteoli e Pompei”, presto in libreria, nel quale ha sottolineato l’antico e prezioso legame tra le due opposte realtà costiere campane, in un dinamico intreccio di storia, cultura enogastronomia e natura.

IMG_20160406_231737-2Lo stesso dinamico e variegato legame è stato riproposto nei piatti che hanno deliziato i palati dei numerosi ospiti presenti in sala nel corso della serata. Nell’entrèe, Il farro e l’orzo con bacche di Goji, mirtilli e gamberi, Gramaglia ha riconfigurato ingredienti classici e tradizionali in modo semplice ed efficace, combinando i due cereali con bacche ed elementi marini in un divertente gioco di cromatismi. Gustoso e allo tempo tempo coreografico è stato il Polpo cotto lentamente, servito con zuppetta ai tarallucci di Agerola, agretto di pomodorini del piennolo, ricottina di fuscella e polvere di caffè, dove giocando con le diverse consistenze e sapori si riconfigurava l’armonia del piatto. A dare spessore è stato proposto in abbinamento l’Asprinio Spumante brut VSQ dell’azienda flegrea Quartum – Cantine Di Criscio.

Come primo piatto sono stati serviti dei Paccheri con vongole veraci, salsa friarielli, gamberi crudi e limone candito., anche in questo caso l’indissolubile lgame tra profumi e sapori è stato centrato, spostando gli accenti su toni salini alleggeriti dalla freschezza degli agrumi, che abbiamo ritrovato nella Falanghina Campi Flegrei Doc 2015 Quartum Cantine Di Criscio.

Lo spettacolo vero è proprio si è avuto con il secondo piatto, il Dentice agli agrumi vesuviani, infatti lo chef Gramaglia si è esibito in un vivace show cooking, preparando in sala e alla lampada flambé ben 70 porzioni. Un momento goliardico che ha incuriosito e reso la cena ancora più briosa.

Anche il dolce ha lasciato piacere e stupore, una Sfera al limone su acqua di arance di Sicilia, meringhe di cavolo viola, cetriolo e ravanello, abbinata alla Grappa monovitigno di Falanghina Campi Flegrei Quartum Cantine Di Criscio, ha catturato sguardi e palati in un intreccio psichedelico di colori e sapori.

Terra quella flegrea che l’universo nei secoli esalterà e griderà come lo spettacolo più affascinante della Natura, perché è qui che  “si resta sbalorditi tra gli eventi della storia e della Natura” (W. Goethe).

Commenta

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): aisnapoli.it nel rispetto della legge italiana n. 196/2003 per la tutela della privacy ti informa che i dati personali che desideri comunicare al sito tramite gli appositi moduli (non obbligatori) saranno utilizzati unicamente per rispondere alle domande ed alle richieste inviate nonché per la normale gestione del forum e della newsletter. aisnapoli.it è il titolare della gestione di tali dati che non verranno ceduti a terzi, tuttavia potrebbero essere utilizzati da aisnapoli.it per future comunicazioni, anche a scopo promozionale di servizi esterni a aisnapoli.it. Inviando i tuoi dati, insieme alle richieste, all'iscrizione al forum ed alla newsletter, autorizzi aisnapoli.it ad utilizzarli come appena descritto. Tutti i dati personali disponibili a aisnapoli.it sono quindi raccolti direttamente online, all'atto della registrazione ad un servizio (a titolo di esempio: sito, newsletter, forum) e solo previa presa visione dell'informativa. Il conferimento di tali dati personali non ha carattere obbligatorio, ma l'eventuale rifiuto a fornirli impedisce, in relazione al rapporto tra il dato ed i servizi richiesti, l'esecuzione del servizio. Qualora deciderai di fornire i tuoi dati personali per utilizzare i servizi del sito, come espresso in questa pagina, dichiari di accettare e fornire il consenso al trattamento con l'atto dell'invio. Come richiesto dalla legge sulla privacy hai sempre diritto di ottenere da aisnapoli.it la conferma dell'esistenza o meno dei tuoi dati personali negli archivi di aisnapoli.it e la loro messa a disposizione in forma intellegibile, inoltre puoi richiedere di conoscere l'origine dei dati (aisnapoli.it registra l'indirizzo IP, la data e l'ora di ogni invio di dati), nonché la logica e le finalità su cui si basa il trattamento. Puoi sempre richiedere ed ottenere la cancellazione dei tuoi dati personali, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché l'aggiornamento, la rettifica o, se vi è interesse, l'integrazione dei dati. Puoi infine opporti, per motivi legittimi, al trattamento stesso il che avvierà la procedura di cancellazione dei tuoi dati dai sistemi di aisnapoli.it.

Gli eventi dell'AIS Napoli
    • dal 24 lug 2017 al 24 lug 2017 alle ore:19:00

      24 Luglio, #teledoiolebollicine 2017 Nona edizione al Nabilah

      Mancano: 1 giorno e 01:28 ore.
  • Video

    Tags