Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza

DSC_5508Di Redazione Ais Napoli
Raccontare un terra, il territorio e le sue potenzialità, la passione e gli sforzi per raggiungere i risultati…tutto in un calice, tutto nelle parole del suo produttore. Affascinante ascoltare le parole di chi in quel calice ha messo tutto se stesso, si è un po’ messo a nudo, ancor più entusiasmate se in un mondo di uomini a raccontartelo è una donna. Siamo all’ultimo appuntamento del ciclo di incontri “Storie di vini e vigne” da Cap’Alice di Mario Lombardi organizzati dalla giornalista Marina Alaimo. Protagonisti della serata sono il Greco di Tufo e il Fiano di Avellino, declinati al femminile per una doppia verticale dell’azienda I Favati di Cesinali con la proprietaria Rosanna Petrozziello, che con forza e tenacia, si è dedicata alla vecchia attività di famiglia che si stava perdendo. Un clima accogliente e familiare ci accoglie, come è di tradizione da Mario, e poi, quando ci sono i calici alla mano è la professionalità e la cura di ogni singolo dettaglio che si intrecciano alle piacevolissime sensazioni di due grandi vini. DSC_5537Si parte con il Fiano di Avellino Pietramara Etichetta Bianca nelle annate 2010 [esuberante], 2011 [elegante], 2012 [giovane] e 2013 [caratterizzante]: un percorso lungo quattro annate che hanno in comune una piacevole nota fumè avvolta da leggera tostatura che preannuncia una pronunciata mineralità che si articola in un’ampia, profonda e avvolgente persistenza. Nelle annate più recenti colpisce una nota balsamica accompagnata a un lieve sentore di camomilla. La bocca è equilibrata, fresca e sapida: la versione 2010 è ancor più importante nella struttura gustativa e ispira ancora maggior longevità. Seconda verticale, secondo vino irpino, il mio personalissimo “odi et amo”, il Greco di Tufo Terrantica Etichetta Bianca nelle annate 2009, 2010, 2011 e 2012. Ogni calice ha generato un’emozione diversa: ho trovato la 2009, almeno nel mio bicchiere, un po’ sottotono; la 2010 con un naso maturo e ricco di profumi di mela cotogna; piena e sapida la 2011; grande la bevibilità della 2012, con variegate sensazioni olfattive pur nella sua espressione giovanile e un sorso spesso e deciso. C’è DSC_5565stato tanto studio e anni di approfondimento, da quel 2007 in cui l’enologo Vincenzo Mercurio entrò a far parte di questa grande famiglia: partendo dalle caratteristiche pedoclimatiche della zona di Cesinali, alle tecniche in cantina, fino a decidere di procrastinare  la vendemmia e differirla nel tempo. Gli abbinamenti gastronomici puntano dritto al mare per due piatti di gusto: polpo alla brace su crema di patate, accompagnato da un fiore di zucca ripieno di ricotta; e una tagliata di tonno rosso con insalata di scarola ed arance, con una cottura, o meglio “scottatura”, veramente perfetta. Terminiamo in dolcezza con un goloso choux con crema di limoni e frutta di stagione.

Salutiamo Mario e Marina al prossimo ciclo di appuntamenti …sempre da Cap’Alice.

Commenta

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): aisnapoli.it nel rispetto della legge italiana n. 196/2003 per la tutela della privacy ti informa che i dati personali che desideri comunicare al sito tramite gli appositi moduli (non obbligatori) saranno utilizzati unicamente per rispondere alle domande ed alle richieste inviate nonché per la normale gestione del forum e della newsletter. aisnapoli.it è il titolare della gestione di tali dati che non verranno ceduti a terzi, tuttavia potrebbero essere utilizzati da aisnapoli.it per future comunicazioni, anche a scopo promozionale di servizi esterni a aisnapoli.it. Inviando i tuoi dati, insieme alle richieste, all'iscrizione al forum ed alla newsletter, autorizzi aisnapoli.it ad utilizzarli come appena descritto. Tutti i dati personali disponibili a aisnapoli.it sono quindi raccolti direttamente online, all'atto della registrazione ad un servizio (a titolo di esempio: sito, newsletter, forum) e solo previa presa visione dell'informativa. Il conferimento di tali dati personali non ha carattere obbligatorio, ma l'eventuale rifiuto a fornirli impedisce, in relazione al rapporto tra il dato ed i servizi richiesti, l'esecuzione del servizio. Qualora deciderai di fornire i tuoi dati personali per utilizzare i servizi del sito, come espresso in questa pagina, dichiari di accettare e fornire il consenso al trattamento con l'atto dell'invio. Come richiesto dalla legge sulla privacy hai sempre diritto di ottenere da aisnapoli.it la conferma dell'esistenza o meno dei tuoi dati personali negli archivi di aisnapoli.it e la loro messa a disposizione in forma intellegibile, inoltre puoi richiedere di conoscere l'origine dei dati (aisnapoli.it registra l'indirizzo IP, la data e l'ora di ogni invio di dati), nonché la logica e le finalità su cui si basa il trattamento. Puoi sempre richiedere ed ottenere la cancellazione dei tuoi dati personali, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché l'aggiornamento, la rettifica o, se vi è interesse, l'integrazione dei dati. Puoi infine opporti, per motivi legittimi, al trattamento stesso il che avvierà la procedura di cancellazione dei tuoi dati dai sistemi di aisnapoli.it.

Gli eventi dell'AIS Napoli
    • dal 02 mag 2017 al 30 mag 2017 alle ore:20:30

      Sommelier del Rum, dal 2 Maggio

      Mancano: 00:00 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
    • dal 26 mag 2017 al 26 mag 2017 alle ore:20:30

      26 Maggio, La "Perfetta imperfezione" del Riesling all'Enopanetteria

      Mancano: 04:37 ore.
  • Video

    Tags