Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza

20170220_201702Di Fosca Tortorelli

Lo scorso 20 febbraio, in occasione dell’apertura di una nuova sala all’interno della sua pizzeria, Ciro Savarese, pizzaiolo e patron di Anema & Pizza di Arzano (Na), ha ospitato per una sera il suo amico e collega Salvatore Kosta, il “tecnologo degli impasti”, abitualmente ai comandi de La Grotta del Buono di Aversa.

Con la collaborazione della giornalista Laura Gambacorta, la serata – intitolata “Giochi d’impasto” – si è trasformata in un piacevole momento di confronto, di ricerca e di crescita.

Una sinergia, nata dalla voglia di conoscere al meglio le differenze derivanti dalla scelta di farine diverse e di conseguenza dell’impasto e dalle sue fasi di lievitazione/maturazione.

20170220_223250Ciro ha colto l’occasione, anche per presentare anche alcuni nuovi prodotti inseriti in carta, il gorgonzola cucchiaio Carozzi e il prosciutto crudo Saint Marcel etichetta nera, che sono diventati protagonisti dell’antipasto iniziale e della nuovissima pizza Saint Marcel.

Ciro, dopo aver conosciuto Salvatore a un corso sul lievito madre al Gambero Rosso e dopo i diversi incontri che si sono succeduti in cui si discuteva di impasti, ha iniziato a fare esperimenti con altre farine tipo 1, tipo 2 e tipo 0, il tutto per cercare di dare un prodotto sempre più digeribile, saporito e migliore dal punto di vista qualitativo.

Durante la serata degustativa, entrambi hanno ribadito l’attenzione da dare, non solo alle materie prime di eccellenza che caratterizzano la farcitura, ma soprattutto l’importanza di partire da un’ottima base, imparando a conoscere le specifiche proprietà di ciascuna farina e di conseguenza l’impasto che ne deriva.

Nel corso della serata gli ospiti hanno potuto apprezzare le differenze, infatti sono stati portati contemporaneamente e in modo anonimo, prima due spicchi della classica Margherita con pomodoro San Marzano e mozzarella di bufala, rispettivamente preparate una con farine di tipo 0 e la seconda con farine di tipo 1. Questa scelta ha consentito agli ospiti di confrontarle, di cogliere le differenze ed esprimere le proprie 20170220_225955preferenze. La stessa operazione è stata fatta per la nuova Saint Marcel, farcita con fiordilatte di Agerola, gorgonzola al cucchiaio Carozzi e prosciutto crudo Saint Marcel etichetta nera, dove la differenza dell’impasto con farina di tipo 1, ha esaltato in modo ottimale le caratteristiche organolettiche dei prodotti usati per la farcitura. Le birre artigianali umbre San Biagio sono state scelte per un abbinamento efficace, selezionando tre delle referenze del birrificio umbro, iniziando dalla Verbum in stile Weiss, poi la  Birra Gaudens e infine la Birra Monasta che vuole richiamare la tradizione monastica legata alla natura originaria del Monastero di San Biagio.

Non poteva mancare la dolce conclusione e così la maestra gelatiera Pina Molitierno di Vanilla Ice Lab - i cui prodotti sono già presenti nel menù di Anema & pizza – ha preparato, con il suo tocco creativo, uno squisito gelato a base di ricotta di pecora siciliana e variegato con cannella di Ceylon, pistacchio di Bronte e granella di pistacchio.

Per tutte le foto dell’evento clicca qui.

Commenta

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): aisnapoli.it nel rispetto della legge italiana n. 196/2003 per la tutela della privacy ti informa che i dati personali che desideri comunicare al sito tramite gli appositi moduli (non obbligatori) saranno utilizzati unicamente per rispondere alle domande ed alle richieste inviate nonché per la normale gestione del forum e della newsletter. aisnapoli.it è il titolare della gestione di tali dati che non verranno ceduti a terzi, tuttavia potrebbero essere utilizzati da aisnapoli.it per future comunicazioni, anche a scopo promozionale di servizi esterni a aisnapoli.it. Inviando i tuoi dati, insieme alle richieste, all'iscrizione al forum ed alla newsletter, autorizzi aisnapoli.it ad utilizzarli come appena descritto. Tutti i dati personali disponibili a aisnapoli.it sono quindi raccolti direttamente online, all'atto della registrazione ad un servizio (a titolo di esempio: sito, newsletter, forum) e solo previa presa visione dell'informativa. Il conferimento di tali dati personali non ha carattere obbligatorio, ma l'eventuale rifiuto a fornirli impedisce, in relazione al rapporto tra il dato ed i servizi richiesti, l'esecuzione del servizio. Qualora deciderai di fornire i tuoi dati personali per utilizzare i servizi del sito, come espresso in questa pagina, dichiari di accettare e fornire il consenso al trattamento con l'atto dell'invio. Come richiesto dalla legge sulla privacy hai sempre diritto di ottenere da aisnapoli.it la conferma dell'esistenza o meno dei tuoi dati personali negli archivi di aisnapoli.it e la loro messa a disposizione in forma intellegibile, inoltre puoi richiedere di conoscere l'origine dei dati (aisnapoli.it registra l'indirizzo IP, la data e l'ora di ogni invio di dati), nonché la logica e le finalità su cui si basa il trattamento. Puoi sempre richiedere ed ottenere la cancellazione dei tuoi dati personali, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché l'aggiornamento, la rettifica o, se vi è interesse, l'integrazione dei dati. Puoi infine opporti, per motivi legittimi, al trattamento stesso il che avvierà la procedura di cancellazione dei tuoi dati dai sistemi di aisnapoli.it.

Gli eventi dell'AIS Napoli
    • dal 24 lug 2017 al 24 lug 2017 alle ore:19:00

      24 Luglio, #teledoiolebollicine 2017 Nona edizione al Nabilah

      Mancano: 1 giorno e 01:16 ore.
  • Video

    Tags