Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza

Presentazione programma Med Cooking Congress 2019

Pubblicato da aisnapoli il 1 - marzo - 2019 Versione PDF

thumbnail-74E’ stato presentato oggi, con un conviviale con la stampa, da “Capperi…che Pizza!!!” a Milano, il programma ufficiale della kermesse stabiese del Med Cooking Congress 2019, evento organizzato dalla società By Tourist, giunto alla VI edizione ed itinerante sulle coste del Mediterraneo. I protagonisti di questa edizione sono l’acqua e la pesca, in un’ottica di marketing territoriale per “tutelare il mare, alimentando il Mediterraneo” attraverso informazione, promozione e tutela.
Per l’appuntamento stabiese del 24 e 25 marzo si partirà dunque con una cena inaugurale di beneficenza a favore dell’Associazione MareVivo, in programma sabato 23 marzo al Mare Vivo Restaurant in via Duilio a Castellammare, adiacente alla sorgente dell’Acqua della Madonna. Una cena spettacolo dal tema “La Cucina nel teatro e nella Poesia, a Napoli dal 600 ad oggi. Dallo street food di Viviani al ragu’ di Eduardo” a cura del giornalista Giuseppe Giorgio del quotidiano “Roma”.
Domenica 24 marzo le Antiche Terme di Stabia con le 28 fonti stabiesi saranno accessibili al pubblico dalle 9.00 alle 13.00 e adiacenti alle fonti e sorgenti della città, dentro e fuori alle Terme, ci saranno degli info point dell’Associazione Mare Vivo con borracce in alluminio create ad hoc, per la raccolta fondi e per sensibilizzare l’utenza a non utilizzare la plastica o oggetti usa e getta, bensì materiale facilmente lavabile e riutilizzabile nel tempo. Per l’occasione grazie all’organizzazione della redazione delle testate giornaliste 30Nodi Magazine e EduxationalSport.eu e l’intervento di Aniello Sammarco dell’Ansa e Dario Sautto de Il Mattino, dalle 7.30 alle 10.00 di domenica mattina, nelle acque dello Stabia Main Port, Marina Resort primo nel Mediterraneo come approdo con ormeggi a murata per Megayacht, si potrà assistere agli allenamenti degli atleti di canottaggio del Circolo Nautico Stabia con gli istruttori del team dei campioni olimpionici stabiesi Carmine, Giuseppe e Agostino Abbagnale. Intanto presso la Lega Navale Stabia, con sede in via Duilio, sia domenica che lunedi ci saranno corsi gratuiti di vela per piccoli e adulti, e tour in barca con gli armatori dalle ore 9.00 alle ore 13.00; per partecipare basterà registrarsi a segreteria@leganavalestabia.it
Gli spazi adiacenti alle sorgenti stabiesi il 24 e 25 marzo saranno invece adibiti con un’Area Meeting coperta, per convegni, laboratori tecnici ed educational con Focus sulle materie prime del Mediterraneo. Qui alle ore 10.00 domenica sarà ufficializzata e comunicata operatività del Comune di Castellammare di Stabia, per la candidatura delle 28 sorgenti stabiesi a Patrimonio Naturale Unesco. Per l’occasione interverrà Rosalba Giugni, Presidente dell’Associazione Mare Vivo, vertici delle Capitanerie di Porto e dell’Autorita’ di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale.
Seguiranno ogni giorno alle ore 13.00 i corsi dell’Associazione Pizza Napoletana Gourmet a cura di Michele Armano del Gambero Rosso con l’intervento di Cristina Basso, esperta di senza glutine, e Salvatore Kosta per l’idratazione degli impasti. Per l’occasione interverranno Luigi Acciaio, Presidente dell’Associazione Pizza Napoletana Gourmet, e il vice Presidente Giancarlo Panico. Seguirà il laboratorio su Latte di Mandorla dello storico brand Mennella di Torre del Greco con Fosca Tortorelli di Idenita’ Golose. A concludere gli appuntamenti della giornata nell’Area Meeting ci sarà la presentazione dei progetti equo e solidali delle associazioni territoriali su acqua e alimentazione nei Paesi in via di sviluppo del Mediterraneo e sulla tutela del Mare con la CPS e l’osservatorio civico Onda Blu.
Ci sarà naturalmente uno spazio completamente dedicato ai Cooking Show, con Gico – Grandi Impianti Cucine, sul battello a due piani “Cafe’ Do Mar” accanto alle fonti di Acqua della Madonna ed Acidula; con chef stellati, sana espressione di una cucina per la tutela del Mare e di territori della fascia costiera italiana. Si partirà il 24 marzo alle ore 12 con Mauro Uliassi, 3 stelle Michelin e 5 Cappelli Espresso di Senigallia; con Hilde Soliani, artista dell’Olfatto e del Gusto. Alle ore 13.30 seguirà lo stellato Vincenzo Guarino del lussuoso 5 stelle Mandarin Oriental sul Lago di Como. Seguirà Pietro D’Agostino 1 stella Michelin e 1 Cappello Espresso, chef patron del ristorante La Capinera di Taormina. A coordinare gli interventi Edoardo Raspelli di Mela Verde con Alessandra Natali del Tg di Cafè Tv 24; e l’intervento straordinario di Fausto Arrighi, già direttore per 23 anni della Guida Michelin.
Nel pomeriggio continueranno i confronti culinari con lo chef Domenico Iavarone del Jose’ Restaurant di Torre Del Greco, entrato lo scorso anno nella guida Michelin e con 1 Cappello Espresso. A seguire interverrà Nino Di Costanzo 2 stelle Michelin e 4 Cappelli Espresso del Dani’ Maison di Ischia. Chiuderà la giornata lo chef Alfonso Porpora dell’innovativo brand Pastabar Leonessa dell’Interporto di Nola, creato nel 2015, ed esclusivo per la gestione del Timing del personale e dei clienti; e’ infatti aperto dalle 7 del mattino alle 19.00 con orario continuato dal lunedì al venerdì e con la diversificazione del servizio in base alle esigenze della clientela, dal take away al self service, dallo spazio Pastabar veloce per primo piatto e caffè al volo all’elegante ristorante gourmet con cucine a vista; dai piatti pronti da cuocere a casa e con un’area shopping con tipicità ed eccellenze italiane alla grande selezione di vini, champagne e sigari. A coordinare gli interventi ci saranno Gabriele Principato di Il Corriere della Sera e Nerina Di Nunzio di Food Confidential e La7.
Lunedì 25 marzo i cooking show avranno inizio alle ore 10.00 con Enzo Vizzari, direttore de Le Guide ai Ristoranti de L’Espresso, e gli chef Domenico De Gregorio, chiocciola d’oro Slow Food della Penisola Sorrentina da sempre portavoce di iniziative per consumo e tutela del gamberetto di Nassa con l’Area Marina Protetta di Punta Campanella. Interverrà Gennaro Esposito, 2 stelle Michelin de La Torre del Saracino di Vico Equense, per raccontare i progetti di ricerca portati avanti con CNR e Associazione Mare Vivo per il riconoscimento ufficiale a livello Ministeriale della Medusa come alimento e per l’occasione sarà lanciato un contest aperto a tutti gli chef, in Italia e all’estero, per inviare le proprie ricette con Medusa all’associazione Mare Vivo, già all’opera al riguardo per la realizzazione di una pubblicazione europea. A chiudere la mattinata dei cooking show ci sarà Maicol Izzo del ristorante stellato Piazzetta Milu’ di Castellammare di Stabia con un impasto di pane creato con l’Acqua Acidula della città e utilizzata per la “Scarpetta” nel pentolino di ragù napoletano. Nell’area Cafe’Do Mar seguira’ infine il corso sull’alimentazione per bambini a cura di Rosaria Castaldo de Il Corriere del Mezzogiorno e la Maestra Pasticciera Anna Chiavazzo di Il Giardino di Ginevra.
Nell’area meeting intanto continueranno lunedì 25 marzo dalle 10.00 gli educational sulle materie prime del Mediterraneo. Si partirà con “Il Grano che Cresce” e la presentazione e degustazione a cura di Oscar Leonessa del Pastificio Artigianale Leonessa della linea Fior di Grano 100% Campania, prodotta con grano coltivato a Vallesaccarda con metodo Nobile. Per l’occasione interverrà Roberto Rubino, Presidente Anfosc. Alle ore 12.00 la scrittrice Cinzia Scaffidi presenterà il libro di Slow Food Editore “Che mondo sarebbe. Pubblicità del cibo e dei modelli sociali” con la giornalista Santa di Salvo di Il Mattino. Da rilevare lunedi 25 marzo alle ore 11.30 i giochi della gioventù con “Servizio a Regola d’Arte” per gli istituti alberghieri della Campania e la chiusura dell’intera manifestazione con la visita alle ore 15.30 all’Area Marina Protetta di Punta Campanella, per registrarsi inviare email a info@cookingcongress.com

LE DICHIARAZIONI E I PARTNER
“Un evento di estrema importanza per la città di Castellammare di Stabia” – racconta il Sindaco Gaetano Cimmino – “grazie al supporto della società By Tourist abbiamo avviato l’iter per la candidatura delle 28 sorgenti stabiesi a Patrimonio Naturale Unesco e siamo in attesa di conferma da parte dei referenti ministeriali. I prossimi 24 e 25 marzo si accenderanno i riflettori su una risorsa idrica importante per il nostro eco- sistema intervenendo in prima linea, creando una sinergia unica tra pubblico e privato, contribuendo alla tutela della risorsa Mare, fondamentale per l’economia della nostra città e del Paese”.
La manifestazione si avvale del Patrocinio del Propeller Club e del Comune di Castellammare di Stabia, realizzata in sinergia con l’Associazione Nazionale Mare Vivo, il corpo delle Capitanerie di Porto, Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale, le società Luise Group, Stabia Main Port, Pasta Artigianale Leonessa, Mennella, Gico Grandi Impianti Cucine, I Sapori di Corbara, Associazione Pizza Napoletana Gourmet,
OceanoMare Group e Gma Specialità. Media partner: Gusto Mediterraneo, Mediterranean Experiences, 30Nodi, Itineraries e EducationalSport.eu.
“Cultura culinaria, tradizione gastronomica, rispetto dell’ambiente e tutela del mare; sono questi gli ingredienti messi in campo per Alimentare il Mediterraneo” – racconta Luisa Del Sorbo, ideatrice del Med Cooking Congress – “ e come sempre da 6 anni, navigheremo sulle coste del Mediterraneo. Dopo le tappe già fatte in Spagna e Croazia, in autunno infatti, viaggeremo verso la Grecia; per poi tornare in Sicilia e tra Stretto di Messina, Taormina e Etna porteremo come ospiti in Sicilia gli chef di ben 10 nazioni del Mediterraneo”.
Dal 1’ marzo sarà on line sul sito www.cookingcongress.com il programma completo, ora per ora, con le locations storiche della città dove si svolgeranno i vari appuntamenti indicati. Per registrarsi ai cooking show inviare email a med@cookingcongress.com

LE TAPPE DI MED COOKING 2019:

La kermesse giunta alla VI edizione navigherà dunque nel 2019 tra le coste italiane con tappe a Castellammare di Stabia, il 24 e 25 marzo; a Venezia il 30 settembre, a Taormina il 28 ottobre. E si navigherà verso la Grecia il 1° ottobre.
Focus del 2019 sono “acqua e pesca”. Acqua intesa come risorsa primaria per il genere umano e fondamentale per alimentare il Mediterraneo, osservando quindi le risorse idriche delle coste italiane e, con progetti di marketing specifici, puntare alla tutela di tali risorse, avvalendosi di enti di ricerca e formazione, istituzioni, associazioni e società specializzate.

IL PROGRAMMA E LE DICHIARAZIONI:

Naturalmente si parlerà di ecosistemi, normative europee per il settore della pesca per tutelare flora e fauna di questo profondo mare. Si navigherà verso l’arcipelago di Venezia con le sue oltre cento isole ricche di biodiversità, per poi ripartire in autunno verso la Grecia a bordo della Grimaldi, per analizzare metodi e gestione del settore pesca, le trasformazioni e soprattutto i limiti che bisogna garantire, per tutelare il futuro del Mediterraneo ed una continua “alimentazione” con un consumo sostenibile.
“Una corretta informazione su scelte responsabili e consapevoli – dice Rosalba Giugni Presidente dell’associazione Marevivo – per recare meno danni possibili al mare vuole essere il nostro apporto a questo importante evento che vede uniti chef e gente di mare, imprenditori e ambientalisti. Non dobbiamo mai dimenticare che è necessario consumare meno per dare al mare il tempo di rigenerarsi in modo da prelevare gli interessi e non intaccare il capitale naturale”.
Ed è appunto a favore dei progetti di ricerca e le iniziative per la tutela del mare che saranno raccolti durante il 2019 dei fondi con serate a tema, in cui gli chef delle coste del Mediterraneo saranno protagonisti con menù ad hoc, seguendo stagionalità della pesca e variando in modo responsabile le ricette a base di pesce, puntando alla fine del tour a creare un vademecum per informare e sensibilizzare consumatori, ristoratori e pescatori su cosa pescare, cucinare e mangiare, come e quando. Il Mediterranean Cooking Congress 2019 si concluderà ad ottobre in Sicilia, esattamente a Taormina, tra laboratori culinari e scientifici, tavole rotonde con consorzi di pescatori, in un programma ricco di iniziative coordinate da Pietro D’Agostino, chef patron del ristorante stellato La Capinera, in sinergia con enti di ricerca, imprenditori ed associazioni del territorio.

LA COLLABORAZIONE CON GLI ISTITUTI ALBERGHIERI

Non mancherà una finestra dedicata alla formazione delle nuove generazioni. Continueranno infatti a febbraio e marzo i laboratori di Gusto Mediterraneo per gli studenti degli Istituti Alberghieri della Campania, che avranno come location l’istituto I. Cavalcanti di Napoli e che nel 2020 faranno tappa anche in Sicilia e Toscana. Un programma dunque ricco che si avvale di un team tecnico e professionale costituito da giornalisti ed esperti del mondo del gusto, tra cui Santa di Salvo di Il Mattino e scrittrice di numerosi libri e saggi in ambito gastronomico, Bianca D’Antonio di The Med Telegraph e consigliere Propeller Club, Giuseppe Giorgio di Il Roma e Gambero Rosso, Filomena Petrella di Gusto Mediterraneo, Michele Armano di Il Denaro e collaboratore della Guida ai Ristoranti di Il Gambero Rosso, in supporto per la parte redazionale Fosca Tortorelli già collaboratrice di Identità Golose e Dario Sautto collaboratore di Il Mattino. Un team all’opera per completare con contenuti tecnici e dossier scientifici le pubblicazioni che già da dieci anni porta avanti la società By Tourist, tra cui la rivista in doppia lingua Gusto Mediterraneo, che si arricchirà dal 2019 della guida informativa Mediterranean Experiences con collaboratori su tutte le coste del Mediterraneo.
“I laboratori – illustra Michele Armano, referente formativo del team tecnico del Med Cooking Congress – saranno teorici e dimostrativi, con una fase di ricerca sul campo che vedrà il coinvolgimento di varie aziende. Le materie prime del Mediterraneo che andremo ad analizzare saranno ulivo, grano e pomodoro. Gli uditori saranno gli studenti del IV anno degli istituti alberghieri sezione cucina, che ci seguiranno nel 2019 agli educational della kermesse e dopo un anno di formazione, come fase di stage, agli appuntamenti all’estero del Med Cooking, quale esperienza formativa fondamentale per la crescita completa e responsabile dei cuochi del futuro”.

Per contatti:
info@cookingcongress.com
www.cookingcongress.com
www.mediterraneanexperiences.com

Su facebook, twitter e Instagram:
Med Cooking Congress
#MedCooking #MCC #MediterraneanExperiences

Commenta

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): aisnapoli.it nel rispetto della legge italiana n. 196/2003 per la tutela della privacy ti informa che i dati personali che desideri comunicare al sito tramite gli appositi moduli (non obbligatori) saranno utilizzati unicamente per rispondere alle domande ed alle richieste inviate nonché per la normale gestione del forum e della newsletter. aisnapoli.it è il titolare della gestione di tali dati che non verranno ceduti a terzi, tuttavia potrebbero essere utilizzati da aisnapoli.it per future comunicazioni, anche a scopo promozionale di servizi esterni a aisnapoli.it. Inviando i tuoi dati, insieme alle richieste, all'iscrizione al forum ed alla newsletter, autorizzi aisnapoli.it ad utilizzarli come appena descritto. Tutti i dati personali disponibili a aisnapoli.it sono quindi raccolti direttamente online, all'atto della registrazione ad un servizio (a titolo di esempio: sito, newsletter, forum) e solo previa presa visione dell'informativa. Il conferimento di tali dati personali non ha carattere obbligatorio, ma l'eventuale rifiuto a fornirli impedisce, in relazione al rapporto tra il dato ed i servizi richiesti, l'esecuzione del servizio. Qualora deciderai di fornire i tuoi dati personali per utilizzare i servizi del sito, come espresso in questa pagina, dichiari di accettare e fornire il consenso al trattamento con l'atto dell'invio. Come richiesto dalla legge sulla privacy hai sempre diritto di ottenere da aisnapoli.it la conferma dell'esistenza o meno dei tuoi dati personali negli archivi di aisnapoli.it e la loro messa a disposizione in forma intellegibile, inoltre puoi richiedere di conoscere l'origine dei dati (aisnapoli.it registra l'indirizzo IP, la data e l'ora di ogni invio di dati), nonché la logica e le finalità su cui si basa il trattamento. Puoi sempre richiedere ed ottenere la cancellazione dei tuoi dati personali, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché l'aggiornamento, la rettifica o, se vi è interesse, l'integrazione dei dati. Puoi infine opporti, per motivi legittimi, al trattamento stesso il che avvierà la procedura di cancellazione dei tuoi dati dai sistemi di aisnapoli.it.

Gli eventi dell'AIS Napoli
    • Nessun evento da mostrare
  • Video

    Tags