Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza

All’Opera Taste Factory il Caffè diventa “Speziale”

Pubblicato da aisnapoli il 23 - giugno - 2019 Versione PDF

foto-2Di Mauro Illiano

Il caffè, si sa, per i napoletani è un rito, una filosofia di pensiero, un totem. Ma anche il caffè, come tutto ciò che esiste, vive di innovazioni e rivisitazioni. Così, l’azienda Cutelli, piccola torrefazione di origine salernitana, ha deciso di rispolverare un’antica tradizione, presentata però in chiave moderna: il caffè speziato.
Erano i tempi in cui il caffè viaggiava su grandi navi esposto al buono e al cattivo tempo, adagiato in sacchi di juta accanto ad altre spezie, quando, una volta a destinazione, i compratori pagavano i sacchi e li portavano via, per poi accorgersi che quel caffè aveva il sentore ora di pepe, ora di cardamomo, ora di cannella… Qualcuno tornava indietro a restituire i sacchi, qualcun altro ritornava per comprarne di altri poiché estasiato da quella commistione di profumi e sapori. La naturale porosità di questo frutto, unito alla sua idroscopicità, avevano appena prodotto una nuova tipologia di prodotto: era nato il caffè speziato.
Oggi l’Azienda Cutelli ripropone questa idea, con un processo di speziatura nella fase di riposo post-roasting del suo caffè. Lo schema è pressappoco questo: scelta dei chicchi per la miscela (80% Arabica 20% Robusta), roasting, speziatura mediante l’aggiunta di elementi aromatici in precedenza polverizzati, termine della degassificazione, confezionamento dei chicchi.
Al momento sono sei le versioni speziate: liquirizia, cioccolata, cocco, arancia, frutti di bosco, cannella.foto-3
Un prodotto del genere non poteva rimanere inosservato, specie da chi conosce l’azienda da più di 20 anni. Sto parlando di Vincenzo D’Agosto e Guido Guida, contitolari di Opera Taste Factory, caffè sito al Vomero in Piazza degli Artisti.
Così, in occasione de “Rassegna Inebriante”, manifestazione sviluppata su più date in cui si offre l’opportunità di conoscere le potenzialità di questo laboratorio del gusto, è stato possibile, Venerdì 21 Giugno, assaggiare alcuni dei deliziosi caffè di Cutelli, accompagnati da un piccolo dolcetto definito “goccia di Opera”, declinato in tre versioni: uno al pistacchio, uno alla zuppa inglese ed uno al caffè.
Il risultato dell’assaggio è stato decisamente buono, una opportunità di crescita anche per i palati più esigenti, e ciò grazie alla materia prima, alla tecnica ed alla graditissima presenza di Marta Cutelli, giovane rappresentante della famiglia di Torrefattori salernitani, che ha saputo fornire importanti informazioni ai degustatori presenti, rendendo, in tal modo, la degustazione più completa.
Interessanti anche gli aneddoti di Vincenzo D’Agosto, sognatore moderno dalla spiccata vena artistica, che senza alcun dubbio avrà ispirato la famiglia Cutelli per la creazione delle miscele speziate offerte in degustazione.
foto-4Quando si varca la soglia di Opera si ha la sensazione di entrare in un cantiere di idee, molto estrose eppure ben definite. E di un cantiere trattasi, in effetti, il progetto Opera, se è vero che a breve il suo Team di imprenditori aprirà l’ Opera Restaurant, sempre al Vomero, mentre in Piazza Borsa stabilirà una sua postazione Bar all’interno di un progetto più ampio che vedrà la nascita di una libreria e di zona co-working.
Non ci resta che attendere, dunque, e valutare l’Opera finita.
Medio tempore, per chi volesse mettere il naso in questa bella storia, la “Rassegna inebriante” ha già un altro appuntamento in coda a Luglio, stavolta con le bollicine

Commenta

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): aisnapoli.it nel rispetto della legge italiana n. 196/2003 per la tutela della privacy ti informa che i dati personali che desideri comunicare al sito tramite gli appositi moduli (non obbligatori) saranno utilizzati unicamente per rispondere alle domande ed alle richieste inviate nonché per la normale gestione del forum e della newsletter. aisnapoli.it è il titolare della gestione di tali dati che non verranno ceduti a terzi, tuttavia potrebbero essere utilizzati da aisnapoli.it per future comunicazioni, anche a scopo promozionale di servizi esterni a aisnapoli.it. Inviando i tuoi dati, insieme alle richieste, all'iscrizione al forum ed alla newsletter, autorizzi aisnapoli.it ad utilizzarli come appena descritto. Tutti i dati personali disponibili a aisnapoli.it sono quindi raccolti direttamente online, all'atto della registrazione ad un servizio (a titolo di esempio: sito, newsletter, forum) e solo previa presa visione dell'informativa. Il conferimento di tali dati personali non ha carattere obbligatorio, ma l'eventuale rifiuto a fornirli impedisce, in relazione al rapporto tra il dato ed i servizi richiesti, l'esecuzione del servizio. Qualora deciderai di fornire i tuoi dati personali per utilizzare i servizi del sito, come espresso in questa pagina, dichiari di accettare e fornire il consenso al trattamento con l'atto dell'invio. Come richiesto dalla legge sulla privacy hai sempre diritto di ottenere da aisnapoli.it la conferma dell'esistenza o meno dei tuoi dati personali negli archivi di aisnapoli.it e la loro messa a disposizione in forma intellegibile, inoltre puoi richiedere di conoscere l'origine dei dati (aisnapoli.it registra l'indirizzo IP, la data e l'ora di ogni invio di dati), nonché la logica e le finalità su cui si basa il trattamento. Puoi sempre richiedere ed ottenere la cancellazione dei tuoi dati personali, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché l'aggiornamento, la rettifica o, se vi è interesse, l'integrazione dei dati. Puoi infine opporti, per motivi legittimi, al trattamento stesso il che avvierà la procedura di cancellazione dei tuoi dati dai sistemi di aisnapoli.it.

Gli eventi dell'AIS Napoli
    • Nessun evento da mostrare
  • Video

    Tags