Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza

Pomodoro San Marzano Day: storie di terra e di musica

Pubblicato da aisnapoli il 19 - luglio - 2019 Versione PDF

67093621_3040008396011119_5018709018118455296_nDi Maria Grazia Narciso

Il 15 luglio a Sarno si è celebrata la terza edizione del Pomodoro San Marzano Day, un appuntamento “sotto le stelle” per rendere omaggio all’”oro rosso” dell’ agro nocerino-sarnese, organizzato dalla cooperativa agricola Danicoop.

Un vero e proprio “experience day”, aperto a tutti, che ha portato gli ospiti, attraverso i filari di pomodori dei Giardini del Pomodoro San Marzano DOP in contrada Faricella, a degustare prodotti e preparazioni a base di pomodoro San Marzano presso le postazioni disseminate lungo tutto il tragitto.

Quella intorno al tavolo della conferenza di presentazione tenutasi presso la sede della cooperativa Danicoop a Sarno e moderata dalla giornalista enogastronomica Laura Gambardella è una atmosfera di festa e di orgoglio della comunità nocerino-sarnese.

Il recupero del pomodoro San Marzano è il frutto di un progetto collettivo che ha consentito, tramite una “ri-domesticazione”, di dare nuova vita a cloni antichi a rischio scomparsa.

Presenti il sindaco di Sarno Giuseppe Canfora, Edoardo Angelo Ruggiero, fondatore di Danicoop, Luigi Frusciante, professore ordinario di Genetica agraria presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II, Enzo Coccia, maestro pizzaiolo della PizzAria La Notizia, Gennaro Masiello, Vice Presidente Nazionale di Coldiretti e due agricoltori della cooperativa Danicoop.

Sentito il dibattito sui nodi spinosi del settore evidenziati dal Vice Presidente Nazionale Coldiretti ma consapevole e fortemente motivata la visione del futuro che il prof. Frusciante vede concentrata sul miglioramento delle caratteristiche del prodotto in funzione di una maggiore resistenza ai patogeni e alle alte temperature e di una produzione maggiore.

67442710_3040010032677622_6910960416327729152_nLa Società Cooperativa Agricola, nata grazie alla tenacia di agricoltori che hanno messo a fattor comune il know-how e l’ esperienza maturata da ben quattro generazioni, riunisce oltre 70 soci e annovera tre le sue attività la commercializzazione del Pomodoro San Marzano DOP di cui segue l’intero processo produttivo. L’ organizzazione garantisce la tracciabilità dell’intera filiera, certificata da Agroqualità riconosciuta dal MIPAAF.

Dal dicembre del 2017 è attiva la Gustarosso Academy, una scuola di formazione per pizzaioli composta dalla Pomodorìa, la prima pizzeria agricola incentrata sul pomodoro, e dalle Gustarosso Rooms.

Al termine della presentazione l’evento è proseguito all’interno dei campi tra le quattordici “case contadine” allestite con street food, pizza, piatti di noti chef, dessert e prodotti Slow Food con particolare focus sulla pizza che quest’anno vede una solida rappresentanza internazionale alla quale sono dedicate cinque postazioni con pizzaioli provenienti anche dall’Australia e dal Kuwait.

A completare il programma artisti di strada e l’angolo dei “giochi del passato”.

Una full immersion di colori, profumi, sensazioni, memorie che ha acceso i riflettori sul duro lavoro della terra e raccontato le dinamiche della filiera di una delle eccellenze italiane più amate nel mondo nonché una delle DOP più falsificate.

66770414_3040008642677761_764399286996697088_nPrevista la presenza, purtroppo disdetta all’ultimo, del maestro e direttore d’orchestra Peppe Vessicchio, autore del libro “La musica fa crescere i pomodori” con il quale la Cooperativa Danicoop sta conducendo uno studio sulla possibilità di ottenere prodotti agricoli a “residuo zero” grazie all’impiego della musica.

In sua vece il gustosissimo video, realizzato dai “ The Jackal” con il maestro, sintetizza in maniera divertente e immediata l’assunto secondo il quale esiste un rapporto virtuoso tra la musica “armonico-naturale” e il buon andamento delle coltivazioni.

E se rapporto c’è tra musica e pomodori, che, come ipotizza l’esilarante conclusione dei The Jackal, possono ambire, in virtù dello stretto legame, a “giudicare le canzoni di San Remo”, il rapporto che lega noi umani alla terra stasera si sente nel profondo: il sole che cala dietro i campi e i girasoli come chierichetti a seguire, l’aria di festa a tratti leopardiana, i pomi d’oro a schizzare il verde dei filari.

In effetti ci vorrebbe un po’ di musica. Ma ai pomodori piace Bach?

Foto di Gabriella Imparato

Per vedere tutte le foto clicca qui

Commenta

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): aisnapoli.it nel rispetto della legge italiana n. 196/2003 per la tutela della privacy ti informa che i dati personali che desideri comunicare al sito tramite gli appositi moduli (non obbligatori) saranno utilizzati unicamente per rispondere alle domande ed alle richieste inviate nonché per la normale gestione del forum e della newsletter. aisnapoli.it è il titolare della gestione di tali dati che non verranno ceduti a terzi, tuttavia potrebbero essere utilizzati da aisnapoli.it per future comunicazioni, anche a scopo promozionale di servizi esterni a aisnapoli.it. Inviando i tuoi dati, insieme alle richieste, all'iscrizione al forum ed alla newsletter, autorizzi aisnapoli.it ad utilizzarli come appena descritto. Tutti i dati personali disponibili a aisnapoli.it sono quindi raccolti direttamente online, all'atto della registrazione ad un servizio (a titolo di esempio: sito, newsletter, forum) e solo previa presa visione dell'informativa. Il conferimento di tali dati personali non ha carattere obbligatorio, ma l'eventuale rifiuto a fornirli impedisce, in relazione al rapporto tra il dato ed i servizi richiesti, l'esecuzione del servizio. Qualora deciderai di fornire i tuoi dati personali per utilizzare i servizi del sito, come espresso in questa pagina, dichiari di accettare e fornire il consenso al trattamento con l'atto dell'invio. Come richiesto dalla legge sulla privacy hai sempre diritto di ottenere da aisnapoli.it la conferma dell'esistenza o meno dei tuoi dati personali negli archivi di aisnapoli.it e la loro messa a disposizione in forma intellegibile, inoltre puoi richiedere di conoscere l'origine dei dati (aisnapoli.it registra l'indirizzo IP, la data e l'ora di ogni invio di dati), nonché la logica e le finalità su cui si basa il trattamento. Puoi sempre richiedere ed ottenere la cancellazione dei tuoi dati personali, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché l'aggiornamento, la rettifica o, se vi è interesse, l'integrazione dei dati. Puoi infine opporti, per motivi legittimi, al trattamento stesso il che avvierà la procedura di cancellazione dei tuoi dati dai sistemi di aisnapoli.it.

Gli eventi dell'AIS Napoli
    • Nessun evento da mostrare
  • Video

    Tags