Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza

Archivio per la categoria: ‘Eventi’

27 Maggio, Vini&Vinili a Villa Volpicelli

Pubblicato da aisnapoli il 24 - maggio - 2017Versione PDF

18620145_838633116286952_959876775517400361_n

VINI & VINILI approda a Villa Volpicelli

Un’esperienza unica, un viaggio tra note, sapori e buon vino!
La cena si svolgerà su alcuni terrazzi della meravigliosa Villa Volpicelli a Posillipo (scelta come set cinematografico da importanti produzioni di film e telefilm), e sarà un viaggio sensoriale attraverso 4 diversi vini selezionati dai sommelier dell’ AIS Napoli a cui saranno abbinati sia 4 diversi generi musicali che 4 diverse portate; il tutto raccontato dalle voci di due affermati speaker campani.
La cena sarà curata dallo Chef Ivano Picardi (Osteria del mare pesce e Champagne) che utilizzerà prodotti di eccellenza come la pasta del Pastificio dei Campi di Gragnano. La serata si concluderà in dolcezza grazie al Maestro pasticciere Salvatore Gabbiano di Pompei.

PER AVERE ACCESSO ALL’ EVENTO È NECESSARIO INSERIRE MI PIACE ALLA PAGINA SEA TOURING CLUB NAPOLI E RICHIEDERE L’ INVITO

Info & prenotazioni 3201513845

ilposto_by_c-busattoVenerdì 26 maggio alle ore 21 sulla facciata di Palazzo San Giacomo
in piazza Municipio

Uno spettacolo tra performance e installazione con proiezioni video e scenografia di luce site-specific

NAPOLI – Venerdì 26 maggio, con uno spettacolo di grande impatto visivo, si conclude la X edizione di Wine&Thecity 2017: sulla facciata monumentale di Palazzo San Giacomo, il palazzo del Municipio, al calar del buio andrà in scena Forme Uniche della Compagnia Il Posto Danza Verticale, la prima compagnia in Italia ad essersi specializzata nelle performance su piani verticali. Difficilmente inquadrabile in generi e categorie, lo spettacolo mescola danza, architetture e suoni, esplorando le relazioni e i confini tra performance e installazione. I corpi danzano poeticamente, sospesi a mezz’aria, volteggiano a molti metri da terra, instaurando un nuovo rapporto con lo spazio insieme alla proiezione video e alla scenografia di luce site-specific.
La danza si spinge verso una metafora scenica delle persone perdute, delle cose che si perdono, appartenute ma non senza ritorno in un eterno pescare. Uno spettacolo che si interroga sulla ciclicità delle cose. Il corpo che danza – la sua forma unica – il cui volume è collegato allo spazio non è che il suggerimento di una forma del moto che appare in un istante per poi perdersi nell’infinito succedersi delle sue varietà”.
Motivo d’ispirazione è Forme Uniche nella Continuità dello Spazio l’opera capolavoro dello scultore Umberto Boccioni. I costumi che si trasformano, disegnati da Lemuria e le scarpe avvolgenti Furoshiki by Vibram entrano nel gioco delle forme e completano la creazione.
Ideato da Wanda Moretti che ne firma la coreografia, con le musiche per sax e live electronics di Marco Castelli Small Ensemble, Forme Uniche approda per la prima volta a Napoli e per celebrare il gran finale del decennale di Wine&Thecity. La serata è realizzata con il Patrocinio e la collaborazione dell’Assessorato Cultura e Turismo del Comune di Napoli che per la prima volta offre la facciata di Palazzo San Giacomo ad una esibizione ardita e altamente emozionale: lo spettacolo è stato pensato intorno al luogo della performance con una scenografia di luce che personalizza lo spazio scenico rendendolo unico. La scelta del sito è stata voluta per rendere lo spettacolo fruibile da tutti liberamente: una grande azione d’arte pubblica per la città, per chiudere la straordinaria edizione del decennale di Wine&Thecity che in tre settimane, dal 5 al 26 maggio, ha coinvolto e messo in rete più di 100 siti pubblici e privati in una festa mobile, trasversale nei linguaggi, diffusa sull’intero territorio cittadino, all’insegna del motto della rassegna: coltiviamo ebbrezza creativa.

Info
Venerdì 26 maggio ore 21
Piazza del Municipio, facciata di Palazzo San Giacomo
Ingresso libero
www.wineandthecity.it
ufficio stampa: www.dipuntostudio.it 081 681505

La compagnia
La Compagnia Il Posto Danza Verticale + Marco Castelli Small Ensemble è la prima compagnia in Italia ad essersi specializzata nelle performance site specific su piani verticali. Nasce nel 1994 a Venezia, dal sodalizio fra la coreografa Wanda Moretti e il musicista Marco Castelli, al fine di creare spettacoli in verticale che uniscano danza, architettura e musica, fondendo le drammaturgie degli spettacoli ai luoghi nei quali vengono rappresentati e inspirando così nuove idee, riflessioni e prospettive. Il Posto ha partecipato a numerosi Festival Internazionali in Italia e all’estero tra cui Singapore Arts Festival, la Defense a Parigi, Uniteatro Festival in Paranà-Brasile, International Dance Festival a Bangkok, Kuopio Dance Festival in Finlandia, Dance Pei in Reunion Island, Biennale International des Théâtres du Monde a Rabat in Marocco, Lugar a Dança Lisbona, Kaunas International Festival.

Crediti Forme Uniche
ideazione e coreografia Wanda Moretti
musiche per sax e live electronics Marco Castelli
testi Claudia Domenici
wall performers Elena Annovi, Simona Forlani
cinematography Yan Liang by BeautifulChemistry
video editing Gigi Coppola
costumi Lemuria, scarpe Vibram Furoshiki, outfit tecnico Singing Rock
produzione Il Posto 2016, Forte Marghera
www.ilposto.org

27 Maggio, Semplicemente Chef alla Città del Gusto Napoli

Pubblicato da aisnapoli il 23 - maggio - 2017Versione PDF

immagine-semplicemente-chef“Semplicemente Chef”
Evento dedicato a Donna Paola Grimaldi della Fondazione Grimaldi
27 maggio 2017 ore 11.00>15.00
“Città del gusto Napoli ” Gambero Rosso, via Boscofangone snc, Cis di Nola (Na)

4 squadre, 24 ragazzi, 3 piatti da preparare, 5 giurati da convincere, in palio stage presso aziende del settore e, per la migliore squadra, il super premio: uno corso di cucina specializzato alla Gambero Rosso Accademy di Città del gusto Napoli.
E’ questa la ricetta dell’evento Semplicemente Chef, il primo contest di cucina dedicato a ragazzi down o con lieve disabilità, con l’obiettivo di favorire la loro autonomia e l’integrazione sociale attraverso l’inserimento nel mondo del lavoro. Il contest è stato ideato dall’Associazione La Bottega dei Semplici Pensieri in collaborazione con Città del gusto Napoli Gambero Rosso, Food Atelier e Wstaff agenzia di comunicazione, e dedicato a Donna Paola Grimaldi della Fondazione Grimaldi, che ne è stata promotrice e sostenitrice.
Una grande e avvincente avventura partita a settembre 2016 con sei ragazzi del La Bottega dei Semplici Pensieri che si sono preparati con lo chef tutor Michele Pelliccia per eseguire in autonomia tre piatti, un antipasto, un primo e un dolce, per la gara finale. A gareggiare insieme ai ragazzi de La Bottega tre squadre, della stessa categoria, di studenti degli Istituti Alberghieri Lucio Petronio di Pozzuoli, Duca di Buonvicino di Napoli quartiere Capodichino e Vittorio Veneto di Napoli quartiere Scampia, preparati invece dalle loro scuole. Lo start della gara ci sarà alle 11:00 del 27 Maggio 2017 presso “Città del gusto Napoli ” Gambero Rosso, via Boscofangone snc Cis di Nola (Na). I concorrenti avranno un’ora a disposizione per elaborare ogni piatto. Eccezionale anche la giuria composta dalla Direttrice della Città del gusto Napoli Gambero Rosso Serena Maggiulli, dallo Chef Nicola Miele chef resident della Gambero Food and Wine Accademy napoletana, da Michele Armano giornalista enogastronomico, dallo chef stellato napoletano Lino Scarallo del Ristorante Palazzo Petrucci nonché da Vittoria Aiello del pluristellato Ristorante Torre del Saracino di Vico Equense e Patrizio Infante di Casa Infante.

A vincere in realtà sarà la caduta del pregiudizio che ancora oggi impedisce a questi ragazzi di avere pari opportunità dei loro coetanei nell’ingresso al mondo del lavoro. Per questo a tutti i partecipanti sarà data la possibilità di fare degli stage presso ristoranti e pasticcerie che sostengono il progetto e, ai più meritevoli, andrà il superpremio: un corso specializzato alla Gambero Rosso Accademy a Napoli.

Non solo, sempre per tutti i partecipanti, l’AIS, Associazione Italiana Sommelier, delegazione di Napoli, sta organizzando un corso gratuito di sommelier. Da anni l’AIS Napoli segue i ragazzi de La Bottega in questo progetto, e li ha insigniti del tastevin, simbolo di appartenenza alla loro associazione.
Project Manager e Ufficio Stampa dr.ssa Emanuela Capuano
emanuelacapuano@virgilio.it | ph.: 3920228600

SCHEDA TECNICA:
Organizzato da: Associazione La Bottega dei Semplici Pensieri O.D.V. ONLUS in collaborazione con Città del gusto Napoli Gambero Rosso
DATA : Sabato 27 maggio 2017
ORA : dalle 11.00 alle 15.00
LUOGO: Città del gusto di Napoli Gambero Rosso – Via Boscofangone snc, CIS, Nola Napoli
TOTALE PARTECIPANTI: n. 28 persone
LE SQUADRE:
Quattro squadre formate da sei ragazzi per squadra più uno Chef tutor per squadra (il tutor sta già seguendo i ragazzi da settembre per la preparazione all’evento).
1) ODV La Bottega dei Semplici Pensieri ( Napoli , Quarto)
2) Istituto Alberghiero Lucio Petronio (Pozzuoli , Monteruscello)
3) Istituto Alberghiero Duca di Buonvicino (Napoli, Calata Capodichino)
4) Istituto Alberghiero Vittorio Veneto (Napoli, Scampia)
LA GIURIA :
1) dr.ssa Serena Magiulli, Direttrice della Città del gusto Napoli Gambero Rosso
2) Nicola Miele, chef resident della Gambero Food and Wine Accademy napoletana
3) Lino Scarallo, Chef del Ristorante Palazzo Petrucci di Napoli
4) Michele Armano, giornalista enogastronomico ,
5) Vittoria Aiello, del Ristorante Torre del Saracino di Vico Equense
6) Patrizio Infante, Casa Infante

Special guest AIS Associazione Italiana Sommelier delegazione di Napoli, con il gruppo di sommelier de “La Bottega dei Semplici Pensieri

PROGRAMMA:
ore 10.00: arrivo delle squadre in pullman a Città del gusto Napoli.
ore 11.00: ogni squadra si preparerà a cucinare 3 piatti. Nella preparazione di ogni piatto saranno coinvolti due ragazzi di ogni squadra, con l’aiuto del rispettivo tutor. Dovranno cucinare per ogni categoria primo, secondo e dolce, un piatto destinato ad ogni giurato per la valutazione, più un piatto di presentazione decorato. Le squadre avranno a disposizione un’ora per la preparazione di ogni pietanza.
Ore 14.00: al termine del tempo a disposizione la giuria si riunirà per decidere l’assegnazione dei premi ai ragazzi per le diverse categorie rappresentate dalle pietanze preparate.
Ore 14.30: Premiazione.
I PREMI:
La giuria procederà ad attribuire un primo, un secondo ed un terzo premio per la migliore preparazione di ogni categoria di pietanza. Il premio sarà corredato di uno stage presso le aziende aderenti.
Alla squadra più meritevole sarà assegnato il superpremio: un corso specializzato alla Gambero Rosso Accademy a Napoli.
NOTA: durante la gara per gli ospiti è previsto un rinfresco in collaborazione con la Gambero Food and Wine Accademy di Napoli, AIS Associazione Italiana Sommelier Delegazione di Napoli, Cantine Astroni, La Bottega dei Semplici Pensieri, Casa Infante Pasticceria Gelateria, gli istuti alberghieri partecipanti.

Cantina di Triunfo, 30 anni dopo…

Pubblicato da aisnapoli il 23 - maggio - 2017Versione PDF

18582021_1691447697550805_4669149667904830982_nMartedì 23 maggio, alle ore 21, La Cantina di Triunfo festeggia con una cena-degustazione 30 anni di attività, presentandosi al pubblico in una veste rinnovata negli ambienti e nella proposta enogastronomica.

Dal 1876 punto di riferimento a Napoli per la selezione e la vendita di vini di alta qualità, la famiglia Triunfo ha attraversato l’evoluzione dei gusti e dei costumi in città.
Nel 1987 Carmine Triunfo e sua moglie Tina, decidono di affiancare alla vendita di vini l’attività di ristorazione, dedicata alla cucina classica napoletana, portando alla nascita de La Cantina di Triunfo.
Oggi come allora, questa tradizione continua a vivere con Antonio Triunfo che prosegue l’avventura cominciata dai genitori insieme al socio e storico amico Gaetano Russo.
Il nuovo corso de La Cantina di Triunfo è stato affidato alla consulenza di Maurizio Cortese, CEO di Corteseway, specializzato nella creazione di format ristorativi. E coincide con i primi segnali di ripresa di questa parte della città: l’avvio della ricostruzione di palazzo Guevara di Bovino, (dopo il crollo nel 2013) e l’imminente apertura della linea 6 della Metropolitana.
L’intervento dell’architetto Mimmo Moccia ha valorizzato l’eredità storica del locale, coniugandola alle sue attuali esigenze. Il restauro di elementi architettonici della Napoli del Seicento, insieme al racconto fotografico che costella gli ambienti, rende omaggio agli antichi fasti di Palazzo Mirelli, sede storica de La Cantina di Triunfo.
Un nuovo menu, ricco di proposte stagionali che valorizzano le eccellenze del territorio, si rifà ai grandi classici della cucina napoletana, riproposti nel rispetto della tradizione. Una selezione di vini da collezione si affianca ai vini sciolti d’autore scelti da Antonio, conoscitore appassionato del panorama enologico nazionale e internazionale.

COMUNICAZIONE E UFFICIO STAMPA
Malvarosa Publisher & Food Agency
press@malvarosa.info

wc_chefalmuseo_palamarook-1Casa Morra apre all’arte gastronomica di Pasquale Palamaro, Una Stella Michelin del ristorante Indaco del Regina Isabella di Ischia: un set speciale, il settecentesco Palazzo Cassano Ayerbo D’Aragona nel quartiere Materdei, ristrutturato e trasformato in archivio ed esposizione della straordinaria collezione d’arte contemporanea di Peppe Morra. La serata si apre con la visita guidata al palazzo: dal monumentale e scenografico scalone, alla mostra delle opere di John Cage, Marcel Duchamp e Allan Kaprow. Un tavolo imperiale attende gli ospiti: piatti come opere d’arte, colori e sapori come su una tela bianca da scrivere ispirati alle opere di Shozo Shimamoto che abitano la stanza.
23 Maggio

Chef al Museo è un progetto Ferrarelle per Wine&Thecity
ore 20
Solo su prenotazione
tel 081 681505

Aziende partecipanti

Marchesi Frescobaldi
‘E Curti
Parteciperanno anche Pastificio dei Campi e i pani e i grissini artigianali di Malafronte
Con il supporto di Festeggiando Catering&Banqueting e i sommelier AIS Napoli

26 maggio a Villa Sabella “Viaggio nel Mediterraneo”

Pubblicato da aisnapoli il 23 - maggio - 2017Versione PDF

il-maestro-cortador-juan-jose-herreroIl 26 maggio a Villa Sabella di Baia (Na) “Viaggio nel Mediterraneo”
con jamón iberico, vini francesi e piatti flegrei

Venerdì 26 maggio alle ore 20,30 a Villa Sabella, l’ottocentesca dimora che domina il golfo di Baia (Na), serata d’eccezione incentrata sul jamón iberico Reserva Especial dell’azienda Emiliano Garcia. A tagliare, rigorosamente a mano, questo pregiatissimo prosciutto spagnolo che ha ben 62 mesi di stagionatura sarà il maestro cortador Juan Josè Herrero.
Per l’occasione Antonio Grasso, chef della struttura della famiglia Sabella, realizzerà un menu in cui i sapori flegrei si sposeranno col jamón iberico. L’intero percorso degustativo sarà accompagnato da una variegata selezione di vini francesi.
“Viaggio nel Mediterraneo” è un evento organizzato da Laura Gambacorta e Fabio Oppo, in collaborazione con Emiliano Garcia e Araldica distribuzione.

Menu
Aperitivo in terrazza con jamón iberico Emiliano Garcia e finger dello chef Antonio Grasso
Caprese con crudo e cotto di gamberi rossi e jamón
Risotto di mare con provolone del monaco, tartufi, basilico e granella di jamón
Tournedos di branzino e jamón con spuma di patate e dressing alla clorofilla di prezzemolo
Dolcezze finali

In abbinamento:
Spumante Brut Cuvée Nicolas Francois – Gratien & Meyer
L’Océade Blanc Atlantique IGP 2015
Pouilly Fumé 2014 Domaine Chauveau
Chablis 2014 La Colombe

Ticket di partecipazione: euro 60 (vini inclusi)

Ingresso solo su prenotazione

Info e prenotazioni:
Villa Sabella
Via delle Terme Romane, 23/27
Baia (Na)
Tel. 081 8688174 – 333 5853826
www.villasabellaeventi.it

Contatti stampa:
Laura Gambacorta
349 2886327
laugam@libero.it

24 Maggio, Neri à n’età, Tribute band a Pino Daniele

Pubblicato da aisnapoli il 23 - maggio - 2017Versione PDF

18558676_1419217258136893_8747321142113301936_oAncora pochi posti disponibili per la serata cena a tema con music live in omaggio a Pino Daniele…
info e prenotazioni 081 5602900

Pizzeria Ristorante Mascagni via Pietro Mascagni n.42

20170504_194544Di Roberta Porciello
Japanese food, una fusion nippo-brasiliana, una triade di chef per un locale da vivere e da gustare. Siamo nel cuore del Vomero, a via Merliani 51 da Mirai, il nuovo Sushi Bar dove è possibile gustare la cucina giapponese e soddisfare anche il palato più complicato ed esigente. Un’esperienza da vivere fin dal menù che è stato pensato e ideato per un “racconto” del sushi per intensità, in modo che ogni cliente possa orientare le proprie scelte consapevolmente secondo un percorso di degustazione articolato e ricco: per non sbagliare un colpo occorre quindi seguire i “pesciolini” che vi indicheranno le intensità dei piatti. Partiamo con un aperitivo all’esterno, un piacevole assaggio con rolls fritti con salmone, philadelphia e avocado, un Philadelphia Fried in compagnia di Ciù Ciù, spumante marchigiano. Mentre continuiamo a degustare degli ottimi Uramaki Special Fruit con salmone, avocado, mango con kiwi e fragole, la giornalista enogastronomica Laura Gambacorta coadiuvata dal consulente Filippo Maietta ci illustrano la filosofia e la passione da cui nasce Mirai, grazie alla lungimiranza dei titolari Giancarlo Alfieri e Gianluca Avino. Tre gli chef: Taketomi Minakami di Osaka, il venezuelano Aromides Rodrigues e Damith Bernard Wedikkara dello Sri Lanka, quest’ultimo specializzato nei piatti caldi. Insomma tre culture, tre contaminazioni, tre visioni che si intrecciano per offrire una proposta20170504_195026 culinaria dal respiro globale che spazia dalla tradizione all’innovazione. Poi ci spostiamo all’interno e ci accoglie un locale sviluppato su due piani, il primo, ideale per un pasto più veloce con i classici banconi e la cucina a vista, e poi una sala al piano inferiore che si ispira alle ambientazioni nipponiche moderne, con stampe alle pareti, lampade in carta di riso e due sale Tatami, riservate e disponibili su prenotazione. Quando ci siamo seduti a tavola è stato un tripudio di bontà tra un Sashimi mix di salmone, tonno e spigola, poi Nigiri e degli ottimi Uramaki special con astice e avogado ricoperti con salsa teriyaki. Ambiente accogliente, personale gentilissimo e un rapporto qualità prezzo davvero ottimo, Tra l’altro è possibile ordinare à la carte oppure usufruire della formula all you can eat, una formula diversa da quella usualmente proposta in altre realtà, che punta a mantenere un livello e una attenzione altissime sui prodotti e il servizio: sei portate che vengono presentate e “mangiate” rigorosamente nello spazio temporale di un’ora e un quarto. Terminiamo con uno scenografico Gunkan di salmone al flambè, dove la cottura del salmone esterno al rolls è perfetta rendendo il boccone scioglievole e fresco anche grazie alla fragola leggermente caramellata dal flambè alla sambuca. Non poteva mancare un giro di sake e uno strepitoso tiramisù con matcha.
Metti una serata tra amici, due chiacchiere, un buon vino e non il solito sushi, Mirai!

Gli eventi dell'AIS Napoli
  • Video

    Tags