Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza

Archivio per la categoria: ‘Eventi’

2 Dicembre, Berebene 2019 all’Hotel Royal Continental

Pubblicato da aisnapoli il 1 - dicembre - 2018Versione PDF

thumbnail-56BEREBENE 2019
I migliori vini premio qualità/prezzo Gambero Rosso
Napoli, Hotel Royal Continental, 2 dicembre 2018 ore 19.00

Domenica 2 dicembre, dalle ore 19.00
Napoli, Hotel Royal Continental Ingresso Centro Congressi, via Partenope 44
Prezzo del biglietto: Intero 25 €, Ridotto Soci AIS e Wine Club 20 €
Prezzo del biglietto e della Masterclass delle ore 18.00: Intero 30 €, Ridotto Soci AIS e Wine Club 25 €

Per informazioni e prenotazioni:
Città del gusto Napoli
Tel. 0813119800/13 – 338.169.17.87
Email eventi.na@cittadelgusto.it

Città del gusto Napoli Gambero Rosso celebra domenica 2 dicembre dalle ore 19.00, presso Hotel Royal Continental Ingresso Centro Congressi, storico hotel 4 stelle del lungomare di Napoli, i cui arredi sono stati progettati da Giò Ponti – l’uscita della 29° edizione della guida BEREBENE 2019 con una serata speciale dedicata alla migliore produzione italiana che merita di essere scoperta.

La guida BEREBENE del Gambero Rosso continua a premiare le etichette con il miglior rapporto qualità/prezzo d’Italia, acquistabili in enoteca e presso la grande distribuzione. Sono oltre 800 le proposte segnalate quest’anno con l’obiettivo di diffondere la cultura di come sia sempre più facile reperire grandi vini a prezzi più che ragionevoli.
La missione della guida è la divulgazione anche di piccole e piccolissime realtà che restituiscono il profilo di un’Italia enoica varia e interessante, tutta da degustare e conoscere.
L’evento delle ore 19 sarà preceduto da una Masterclass dedicata agli addetti ai lavori ed al pubblico dei wine lover alle ore 18.00.
La selezione degli “ottimi vini, sotto i tredici euro” sarà abbinata a specialità culinarie, pensate in un percorso tra dolce e salato per soddisfare occhi e palato con alcuni protagonisti importanti, selezionati sul territorio regionale e non solo, testimoni di una cucina tipica del mangiar bene.

Sarà il giovane pizzaiolo Valentino Tafuri della pizzeria 3 voglie di Battipaglia (SA), pizzaiolo emergente guida Pizzerie d’Italia 2019 del Gambero Rosso, con la sua pizza nel ruoto cilentana, una pizza che “nasce dalla semplicità dei nostri nonni, per mano delle massaie cilentane”.
Carlo Di Cristo, che riapre il 23 novembre Soulcrumbs, porta a BEREBENE 2019 il suo progetto sul pane e inebrierà la hall dell’Hotel Continental con le fragranze e gli aromi dei suoi lievitati. Non saranno solamente pani, ma anche una chiusura in dolcezza con il suo panettone.
Ma non solo lievitati in purezza, anche un cuzzetiello croccante che conterrà la genovese preparata dallo chef Mauro Buonanno del Sartù Ristorante. Un “ristorante del territorio” con un orto da loro coltivato che fornisce prodotti non trattati e non coltivati in serra, prodotti che sono la base della loro cucina legata al territorio ed alla stagionalità.
Sabatino Cillo presente all’evento allieterà i palati dei presenti con una gustosa selezione dei suoi salumi. Il Maestro delle carni, che conquista con il suo slogan “Non accettare carne dagli sconosciuti” porterà dalla sua Airola (BN) salumi della tradizione prodotti con materie prime accurate: una vera delizia per il palato!

Le aziende aderenti ad oggi presentate ai banchi di assaggio curati dai produttori e dai sommelier dell’AIS Napoli, garanzia di professionalità ed esperienza, sono le seguenti:
Umani Ronchi Colli di Castefranci I Favati Velenosi La pizzuta del Principe Antico Castello Ferghettina Cantine Astroni Cantine Federiciane Monteleone La Fortezza Pietraventosa Casa Setaro Romaldo Greco Tenuta I Fauri Tenute Fois Tenuta Scuotto Vestini Campagnano Cantine Lombardini Cantine Olivella Calatroni Cantina Tramin Fattoria La Rivolta Malena D’Antiche Terre Cantine del Notaio Donnachiara Terre Stregate Cantine De Mare Cantine Tora Sclavia La pietra di Tommasone Planeta Winery Kellerei St. Pauls – Cantina Produttori San Paolo Villa Matilde Azienda Vinicola Le CaseMatte Terredora Fontanavecchia La Guardiense

La serata vedrà la partecipazione attiva degli allievi delle ultime classi dell’IPSEOA Petronio di Monteruscello (NA), istituto vicino agli eventi della Città del gusto Napoli. Gli alunni presenti all’evento partecipano al progetto di Alternanza Scuola Lavoro e mettono così in pratica la formazione d’aula, le competenze acquisite necessarie per il loro futuro.

 

 

ASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER Delegazione di Napoli

RE PANETTONE®

I Laboratori dell’Ais Napoli

Sabato 1 dicembre ore 18

Domenica 2 dicembre ore 17

Euro 5. info e prenotazione: 081 681505 / 3400659907

Grand Hotel Parker’s

 Corso Vittorio Emanuele, 135

napoli-re-panettone-2018

Sabato 1 dicembre ore 18. Laboratorio “Il Panettone come si valuta e come si abbina“. A cura di Tommaso Luongo, Delegato Ais Napoli

Cappiello, capo p. Michelangelo Cappiello, S. Maria Capua Vetere (CE)
Panmustacciuolo.
In abbinamento i vini del Consorzio Tutela Vini del Sannio

Fornai Ricci, capo p. Mattia Ricci, Montaquila (IS)
Panevo agli agrumi (lievitato all’olio extravergine d’oliva, con cubetti di scorza d’arancia, di limone e cedro canditi)
In abbinamento vini del Consorzio Tutela Vini del Sannio

De Vivo, capo p. Vincenzo Faiella, Pompei (NA)
Pancetarese (con alici di Cetara, olive di Gaeta e capperi)
In abbinamento Birra Cuore di Napoli American Pale Ale, Kbirr

Domenica 2 dicembre ore 17. Laboratorio “Il Panettone come si valuta e come si abbina“. A cura di Tommaso Luongo, Delegato Ais Napoli

La Fornarina, capo p. Federico Nicoletti, S. Elia Fiumerapido (FR)
Lampone, zenzero e cioccolato bianco
In abbinamento i vini del Consorzio Tutela Vini del Sannio

Max, capo p. Massimo Toppi, Roma
Panitozzo
In abbinamento i vini del Consorzio Tutela Vini del Sannio

Forno Vispi, capo p. Angelo Ghirelli, Gubbio (PG)
Cacio e pepe
In abbinamento Birra Natavot Red Strong Ale, Kbirr

Torna a Napoli RE PANETTONE®, il tradizionale appuntamento con il grande lievitato delle feste per eccellenza: il 1 e 2 dicembre nei saloni dello storico Grand Hotel Parker’s al Corso Vittorio Emanuele, 135. Un goloso appuntamento per degustare, conoscere e acquistare i migliori panettoni artigianali d’Italia e della Campania. La formula prevede esposizione, tasting e mercato; ma anche momenti di approfondimento, show cooking e incontri con i pasticcieri.
Giunta alla IV edizione, la kermesse è la costola napoletana dell’evento Re Panettone che dal 2008 si svolge a Milano da un’idea di Stanislao Porzio. I pasticcieri presenti a Napoli saranno 19 e da ogni parte d’Italia con una nutrita rappresentanza di campani, grandi interpreti del lievitato meneghino.
Durante la due giorni sarà deciso il Premio Re Panettone® Napoli che viene assegnato ai migliori panettoni innovativi da una giuria di esperti addetti ai lavori e con la collaborazione degli studenti dell’Istituto Alberghiero Elena di Savoia di Napoli. Accanto al classico Panettone milanese sono infatti tante le proposte creative – sia dolci che salate – che ogni anno la manifestazione propone al grande pubblico.
Accanto alla mostra mercato nella Sala Ferdinando dello storico hotel sarà allestita una postazione con i forni di Zanolli Forni per lo svolgimento delle Prove d’Artista e le preparazioni live di alcune chicche della pasticceria lievitata.
A cornice della manifestazione ci sarà il Wine bar curato da Wine&Thecity e dall’Associazione Italiana Sommelier, Delegazione di Napoli, dove sarà possibile degustare, in abbinamento ai panettoni, una selezione di vini dolci, passiti e spumanti del Consorzio di Tutela dei Vini del Sannio e le grappe di Distilleria Marzadro.

Si conferma come ogni anno la formula di ingresso libero alla kermesse con la possibilità di acquisto di panettone al prezzo bloccato di 25 euro al kg.

NAPOLI IV Edizione

Date: 1°-2 dicembre 2018

Orari: Sabato 1 dicembre dalle 11,00 alle 21,00 – Domenica 2 dicembre dalle 11,00 alle 19,00

Sede: Grand Hotel Parker’s, Corso Vittorio Emanuele, 135

Ingresso: libero

Prove d’Artista: Sabato ore 16,00 con Aniello di Caprio della Pasticceria Lombardi “La decorazione del panettone in cioccolato”; domenica ore 12,00 con Ciro Scarpato, Presidente dell’Associazione Pasticcieri Napoletani “I dolci natalizi napoletani ospiti a Re Panettone”; Domenica ore 15,00 con Vincenzo Mennella della Pasticceria Mennella “La mela annurca, omaggio della Campania al panettone”

Laboratori AIS NAPOLI: Sabato ore 18,00; Domenica ore 17,00

Sponsor:

Molino Dallagiovanna

Giuso

Zanolli Forni

DRG Systems

Per informazioni: 02 2048 0319, 349 8469 856.

Ufficio stampa Dipunto studio www.dipuntostudio.it – 081 681505.

jiam-bake-01A Frattamaggiore (Na) arriva Jiam Bake, la croissenterie made in Campania.

Qualcosa di veramente buono sta per arrivare a Frattamaggiore. Si tratta di Jiam Bake, una croissanterie nata dall’idea di due soci: Giuseppe Auriemma, della già nota hamburgeria frattese Blackburger, e Mauro Capuozzo, sostenuti dalle rispettive consorti Ilaria Capuozzo ed Angela Lanotte. Jiam, infatti, è l’acronimo dei loro nomi. Il 2 dicembre alle ore 19 si apriranno i battenti di questo nuovo locale che non sarà la solita cornetteria di notte. Dopo un lungo lavoro, si è arrivati alla volontà di creare dei prodotti che facessero la differenza. Il format prevede per il momento sette tipologie di bake: croissant di pasta sfoglia, cornetto ischitano, brioche zuccherata, brioche con tuppo, cornetto ai cereali, bomba fritta e conchiglia, tutti da farcire a proprio gusto, nella maniera classica oppure scegliendo i gusti special, farciti con le creme spalmabili Galamella, al cocco, alla nocciola e al cioccolato fondente, o con il pistacchiato di Casa Infante. Non mancheranno le proposte golose. Un’altra caratteristica saranno le bevande: cioccolata calda e caffè americano in vari gusti, serviti nel tipico bicchiere american style, i Bubble Tea, le bevande a base di tè nero e tè verde con le popping boba alla frutta che scoppiettano in bocca, e il Jiampuccino, una bevanda calda a base di latte alla nocciola, alla mandorla, al pistacchio e tanto altro. Tutto sarà da asporto, si farà il proprio ordine alla cassa e, una volta pronto, si riceverà il proprio vassoio. Il croissant di pasta sfoglia è in stile francese, burroso, ben sfogliato e croccante. Interessanti anche le altre tipologie di bake che saranno tutte da scoprire.
Domenica 2 dicembre ci sarà un Open Day per far conoscere la croissanterie ai clienti e verranno regalati tanti gadget ai primi cento!

Jiam Bake
Corso Vittorio Emanuele 132, Frattamaggiore (Na)
Tel. 3492768517
Orari di apertura: Lun-Mer-Gio-Ven-Dom. dalle 19 alle 2
Sabato dalle 19 alle 3
Giorno di chiusura: Martedì

3 Dicembre, Festa della Melannurca di Quarto

Pubblicato da aisnapoli il 1 - dicembre - 2018Versione PDF

thumbnail-55Seconda Festa della Melannurca di Quarto
Lunedì 3 al complesso Arcadia convegno, expo e
cooking show con lo chef Angelo Carannante Stella Michelin 2018

Lunedì 3 dicembre – ore 19 – si terrà la Seconda Edizione della “Festa della Melannurca. Quarto: storia, tradizioni, sapori”. L’evento si terrà al Complesso Arcadia, via Cuccaro, 29 Quarto (Napoli). Organizzano: Pro Loco Quarto e Pro Loco Santa Maria Quarto Flegreo.

Dopo il successo dello scorso anno – riscontro di pubblico e di comunicazione – gli organizzatori hanno deciso di organizzare, con grande richiesta deli operatori, una seconda edizione.

La manifestazione ha tra le finalità la promozione di uno dei prodotti agricoli che caratterizzano la città di Quarto e l’area flegrea: la Melannurca. L’obiettivo è creare una filiera corta. Questo per consentire ai produttori locali di vendere ad un prezzo adeguato i frutti dei meleti e ai ristoratori locali di offrire ai consumatori un prodotto a Km0, certificato e tipico. Obiettivo di lungo termine è di individuare nella Melannurca l’elemento trainante della economia agricola-ristorativa e della piccola industria alimentare locale. Momento particolarmente atteso è il cooking show di Angelo Carannante, chef del ristorante Caracol di Bacoli che di recente ha ricevuto il riconoscimento della Stella Michelin.

Il programma. Convegno: saluti di Franca Baiano presidente Pro loco Quarto e Lina Bancale, presidente Pro loco Quarto Flegreo Santa Maria. Introduce e modera Ciro Biondi, giornalista. Intervengono: Domenico Pianese (delegato Consorzio Melannurca Campana Igp), Ernesto Colutta (fattoria didattica Il Giardino dell’Orco del lago d’Averno), Giovanni Tammaro (presidente Associazione Pomodoro Cannellino Flegreo), Generoso Colandrea (Azienda Agricola Kilometro 0 Flegreo di Monte di Procida), Valerio Chiocca (progetto Mac – Monterusciello Agro City di Pozzuoli). Conclusioni di Antonio Sabino, sindaco di Quarto e Francesco Alfieri, consigliere del Presidente della Regione Campania per i temi attinenti l’Agricoltura, le Foreste, la Caccia e la Pesca.

Dopo il convegno assaggio di piatti e prodotti alimentari a base di Melannurca coltivata a Quarto. I ristoratori presenti: Dario De Gaetano (La Fescina Nuova Hostaria Flegrea di Quarto), Nicola D’Ambrosio e Luciano De Vincenzo (Villa Posillipo di Pozzuoli), Enzo Varriale (Tenuta Michelangelo di Quarto), Raffaele Fabozzi (L’Arcadia Restaurant Park di Quarto), Salvatore Mormone (Il Rusticano di Quarto), Benedetto Esposito (Ristorante Anytime by Tifeo Food Drink di Pozzuoli), Crescenzo Capuozzo (Ristorante Il Piccantino di Quarto), Giuseppe De Rosa e Angelo Napoli (Bar Pasticceria Reder di Quarto), Marco Avallone (Bar Pasticceria Avallone di Quarto), Filippo Del Giudice (Bar Pasticceria Saint Mary di Quarto), Rosmunda Cristiano (gastronoma), Tina Caione e Francesca Loffredo (insegnanti di Cake Design), Antonio Faracca (formatore Fib) e Roberto Valentino (Bar Il Grottino di Pozzuoli).

Durante l’evento si terrà un expo con stand delle aziende agroalimentari e degli artigiani locali. Partecipano: Monterusciello Agro City di Pozzuoli, Azienda Avicola “il Coprtile” di Quarto”, Cooperativa Sociale Regina Pacis di Quarto, Azienda Agricola Kilometro 0 Flegreo di Monte di Procida, Consorzio Melannurca Campana Igp e Associazione Pomodoro Cannellino Flegreo e le aziende vitivinicole IV Miglio e Carputo di Quarto.

L’evento gode del patrocinio morale della Regione Campania, del Comune di Quarto e del Consorzio Melannurca Campana Igp.

ufficiostampa@dialogoscomunicazione.it

393.5861941

thumbnail-54Felix, il Panettone Campano è la novità a marchio registrato di Aniello di Caprio

I sapori, i saperi e le bellezze della Campania Felix in questo grande lievitato pensato non solo per il Natale ma per tutte le stagioni.

Il 1° e il 2 dicembre il maestro pasticciere a RE Panettone

Un viaggio tra scorci, scogli, insenature, colline, pianure e ancora tra storia, colori e profumi che parte da Caserta e percorre diverse tappe della Campania Felix, ovvero, l’isola fertile e felice attraversata da popolazioni millenarie nel cui nome c’è un potere evocativo, la parola viene pronunciata, ed ecco che in ognuna delle sue sillabe si nasconde un ricordo, un mito, un sapore. Questa è la regione geografica, un puzzle di culture e saperi unici che accosta, incastra e talvolta sovrappone i suoi tasselli, racchiusa nel nuovo panettone artigianale di Aniello di Caprio: Felix il Panettone Campano, un prodotto il cui marchio è stato registrato.

Un progetto che esprime conoscenza, studio, anni di esperienza, tecnica, rispetto della tradizione e il coraggio di sperimentare, la ricerca della perfezione e la scoperta del bello, ma anche grande passione e amore, pensato per festeggiare il Natale 2018 e per proporlo poi, in tutte le stagioni dell’anno. La piana casertana con il profumo del burro di bufala, il Vesuvio con la sua preziosa albicocca pellecchiella e la costiera amalfitana con il giallo dei suoi limoni, questi i tre ingredienti principali che conferiscono all’impasto del Felix straordinarie qualità organolettiche. Un prodotto di alta pasticceria creato nei laboratori ed esposto come un gioiello nelle vetrine di Lombardi Pasticcieri dal 1948, la casa del maestro lievitista Aniello di Caprio che ha sede a Maddaloni, in via Forche Caudine, 59, un solido punto di riferimento in tutto il territorio casertano.

“È da tempo che pensavo ad un panettone come Felix che potesse essere espressione della nostra terra, la Campania Felice, un’area ricca di prodotti unici al mondo – spiega il maestro Caprio – e dopo diverse prove e sperimentazioni sono molto soddisfatto per il risultato ottenuto e per l’ampio consenso di pubblico ricevuto all’edizione milanese di Re Panettone e questo fine settimana, sarò presente anche all’edizione di Napoli che si terrà all’hotel Parker’s con la mia nuova creazione.”

È un prodotto che va ad arricchire e completare la linea dei grandi lievitati del pasticciere, maestro lievitista, conosciuto anche perché da venti anni dirige insieme al suo partner “salato”, lo chef Giuseppe Daddio, una delle scuole più prestigiose del centro Sud Italia, la Dolce&Salato, per l’alta formazione professionale in ambito gastronomico.

“Gli aspetti importanti per produrre un buon panettone – aggiunge di Caprio – sono la farina sempre di elevata qualità e dall’alto contenuto proteico per reggere le lunghe fermentazioni, gli zuccheri e i grassi; un ottimo burro rigorosamente italiano e ancora, la frutta selezionata e non trattata, candita artigianalmente in laboratorio. Infine, conclude – insieme all’accurata ricerca delle materie prime, bisogna aggiornarsi costantemente e dedicare attenzione al lavoro per poter realizzare dei grandi prodotti artigianali.”

La carriera di Aniello di Caprio è iniziata nel 1981 con il suo primo ingresso in pasticceria, un approccio nato per caso, come per caso è arrivato il suo amore per il lievito naturale. Da quel momento in poi intraprende i suoi studi sul lievito, senza mai fermarsi e sempre in continuo aggiornamento, seguendo i maestri più importanti del settore e insegnando ai suoi discenti le basi della pasticceria italiana. A rendere più prezioso il Panettone Campano Felix, la confezione progettata da Angela Lombardi, creative designer, dove viene riportata l’antica area geografica della Campania Felix che si sposa con colori che appartengono da sempre alla pasticceria di famiglia e ad un’accurata grafica seguita nei particolari.

Aniello di Caprio

Lombardi Pasticcieri dal 1948

Via Forche Caudine

Maddaloni (CE)

Tel. 0823 202049

La Dea Bendata festeggia i suoi primi cinque anni

Pubblicato da aisnapoli il 29 - novembre - 2018Versione PDF

menu-celebrativoUn menu celebrativo “solidale” e una nuova pizza
firmata da Luca Esposito de La Locanda del Testardo
per i 5 anni de La Dea Bendata

E’ l’autunno del 2013 quando Ciro Coccia decide di aprire la pizzeria La Dea Bendata sul lungomare di Pozzuoli, forte della pluridecennale esperienza acquisita a Napoli presso il locale di famiglia, la pizzeria Fortuna nella zona della Duchesca.
Nel nuovo locale flegreo, sin dall’inizio, Coccia si fa notare per la notevole digeribilità dell’impasto, la leggerezza dei fritti e l’impiego di materie prime attentamente selezionate. La scelta di qualità da parte de La Dea Bendata porta in breve tempo alla conquista dei due spicchi della Guida alle Pizzerie d’Italia del Gambero Rosso.
Per festeggiare adeguatamente il primo lustro de La Dea Bendata Ciro Coccia ha creato un menu celebrativo di 5 portate, una per ogni anno di attività, scelte tra quelle più rappresentative e apprezzate dal pubblico. L’unica eccezione è rappresentata dalla portata associata al 2018, anno per il quale non si è scelto un cavallo di battaglia ma si è dato spazio a una novità, la pizza creata da uno degli chef più apprezzati della zona flegrea, Luca Esposito de La Locanda del Testardo di Bacoli. La pizza “La Locanda del Testardo” ha come ingredienti crema di broccoli, broccoli baresi, crudo di gamberi bianchi di Procida, provola, noci di Sorrento e olio extravergine di oliva. Per gli anni precedenti la scelta è caduta sulla Cornucopia di fritti per il 2013/14, sulle Montanarine fritte per il 2015, sulla Margherita Dop per il 2016 e sulla pizza Sogni di Latte per il 2017.
Il menu celebrativo, inoltre, è associato a un’iniziativa solidale in favore del territorio in segno di riconoscenza da parte di Coccia nei confronti dell’area flegrea che in questi 5 anni gli ha regalato notevoli soddisfazioni.
Dal 1° al 31 dicembre per ognuna delle 5 portate celebrative ordinate dai clienti verrà destinato 1 euro all’acquisto di calze della befana e dolciumi per i bambini ospiti dell’oratorio delle suore della Congregazione della Presentazione di Maria Santissima al Tempio di Licola Mare che riceveranno questi doni il giorno dell’Epifania presso la struttura. L’iniziativa è effettuata in collaborazione con la Caritas Diocesana di Pozzuoli.

L’oratorio di Licola Mare
L’oratorio delle suore della Congregazione della Presentazione di Maria Santissima al Tempio rappresenta l’unico punto di aggregazione presente a Licola Mare. Le suore, che provengono da Como, sono state invitate a Pozzuoli dal vescovo, monsignor Gennaro Pascarella. Sono a Licola dal 2008 dove operano in una villetta trasformata in oratorio in collaborazione con la parrocchia di San Massimo e Santa Maria Goretti, la Caritas Diocesana e il Centro Educativo Diocesano Regina Pacis. Ogni giorno sono in programma attività per bambini ed adulti.

Pizzeria La Dea bendata
Corso Umberto I, 93
Pozzuoli (Na)
Tel. 346 3003491

Contatti stampa:
Laura Gambacorta
Mob. 349 2886327
lauragambacorta@gmail.com

29 Novembre, Degustazione vintage alla Tabaccheria Sisimbro

Pubblicato da aisnapoli il 29 - novembre - 2018Versione PDF

8b3dfd74-a609-4d4b-b871-bfd3d0c00b04

1 e 2 Dicembre, IV Edizione di Re Panettone® a Napoli

Pubblicato da aisnapoli il 28 - novembre - 2018Versione PDF

47108146_1156612997829832_3069117328311451648_n-2IV Edizione di Re Panettone® a Napoli
1 e 2 dicembre 2018

Torna a Napoli RE PANETTONE®, il tradizionale appuntamento con il grande lievitato delle feste per eccellenza: il 1 e 2 dicembre nei saloni dello storico Grand Hotel Parker’s al Corso Vittorio Emanuele, 135. Un goloso appuntamento per degustare, conoscere e acquistare i migliori panettoni artigianali d’Italia e della Campania. La formula prevede esposizione, tasting e mercato; ma anche momenti di approfondimento, show cooking e incontri con i pasticcieri.

Giunta alla IV edizione, la kermesse è la costola napoletana dell’evento Re Panettone che dal 2008 si svolge a Milano da un’idea di Stanislao Porzio. I pasticcieri presenti a Napoli saranno 19 e da ogni parte d’Italia con una nutrita rappresentanza di campani, grandi interpreti del lievitato meneghino.

Durante la due giorni sarà deciso il Premio Re Panettone® Napoli che viene assegnato ai migliori panettoni innovativi da una giuria di esperti addetti ai lavori e con la collaborazione degli studenti dell’Istituto Alberghiero Elena di Savoia di Napoli. Accanto al classico Panettone milanese sono infatti tante le proposte creative – sia dolci che salate – che ogni anno la manifestazione propone al grande pubblico.

Accanto alla mostra mercato nella Sala Ferdinando dello storico hotel sarà allestita una postazione con i forni di Zanolli Forni per lo svolgimento delle Prove d’Artista e le preparazioni live di alcune chicche della pasticceria lievitata.

A cornice della manifestazione ci sarà il Wine bar curato da Wine&Thecity e dall’Associazione Italiana Sommelier, Delegazione di Napoli, dove sarà possibile degustare, in abbinamento ai panettoni, una selezione di vini dolci, passiti e spumanti del Consorzio di Tutela dei Vini del Sannio e le grappe di Distilleria Marzadro. Il delegato Ais Napoli Tommaso Luongo guiderà inoltre una degustazione di tre assaggi in abbinamento ad altrettanti panettoni (due dolci e uno salato) in due laboratori riservati ad un max di 20 persone per volta.

Si conferma come ogni anno la formula di ingresso libero alla kermesse con la possibilità di acquisto di panettone al prezzo bloccato di 25 euro al kg.

Re Panettone è la prima e più autorevole manifestazione dedicata al Panettone con un’attenzione speciale alla selezione dei prodotti e delle pasticcerie presenti. Sono ammessi alla manifestazione solo i panettoni realizzati con metodo artigianale, senza additivi e conservanti, e senza scorciatoie produttive. A tal fine già dallo scorso anno Re Panettone ha istituito la Certificazione Re Panettone® (un bollo con ologramma) che attesta, mediante controlli scientifici, freschezza, naturalità e artigianalità del prodotto.

Re Panettone è un marchio registrato ed un progetto ideato e curato da Stanislao Porzio. La tappa napoletana nasce da un’idea di Donatella Bernabò Silorata ed è co-organizzata da Amphibia e Dipunto studio.

NAPOLI IV Edizione

Date: 1°-2 dicembre 2018

Orari: Sabato 1 dicembre dalle 11,00 alle 21,00 – Domenica 2 dicembre dalle 11,00 alle 19,00

Sede: Grand Hotel Parker’s, Corso Vittorio Emanuele, 135

Ingresso: libero

Prove d’Artista: Sabato ore 16,00 con Aniello di Caprio della Pasticceria Lombardi “La decorazione del panettone in cioccolato”; domenica ore 12,00 con Ciro Scarpato, Presidente dell’Associazione Pasticcieri Napoletani “I dolci natalizi napoletani ospiti a Re Panettone”; Domenica ore 15,00 con Vincenzo Mennella della Pasticceria Mennella “La mela annurca, omaggio della Campania al panettone”

Laboratori AIS NAPOLI: Sabato ore 18,00; Domenica ore 17,00

Sponsor:

Molino Dallagiovanna

Giuso

Zanolli Forni

DRG Systems

Per informazioni: 02 2048 0319, 349 8469 856.

Ufficio stampa Dipunto studio www.dipuntostudio.it – 081 681505.

Gli eventi dell'AIS Napoli
    • dal 20 dic 2018 al 20 dic 2018 alle ore:20:30

      20 Dicembre, Tempo di Bolle…all’Enopanetteria

      Mancano: 8 giorni e 07:28 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
  • Video

    Tags