Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza

Archivio per la categoria: ‘Eventi’

28467662_10209754664538020_4146838642738720622_n-228276470_10209754665578046_3795863180947712786_n

28166671_10215518266372553_6637683837829693337_n
GAMBERO ROSSO – ANTEPRIMA FIERE VINO 2018

Anteprima Fiere Vino è una manifestazione itinerante di wine Tasting e seminari organizzato da Gambero Rosso per scoprire i vini che parteciperanno alle più importanti fiere internazionali del vino.

Dal 26 febbraio al 14 marzo, Gambero Rosso ti accompagna nella degustazione di una selezione di nuove etichette che saranno presentate alle fiere ProWein a Düsseldorf e Vinitaly a Verona.
Importanti Consorzi e Cantine ti danno appuntamento presso i Grandi Wine Tasting, Seminari e nelle più rinomate enoteche in tutta Italia.

6 Marzo Enoteca Scagliola Via San Pietro a Maiella n.15 081.459696

stefano-del-vecchio-nella-cucina-di-corso-trieste-restaurantVenerdì 2 marzo, a partire dalle ore 21.00, Corso Trieste Restaurant propone la prima di una serie di cene spettacolo. La serata di venerdì vedrà lo chef Stefano Del Vecchio, assieme al sous chef Adriano Di Silvio e all’intera brigata, accogliere quanti vorranno assistere allo spettacolo del cantautore toscano Erminio Sinni, artista che vanta una carriera trentennale costellata di successi e collaborazioni con cantanti di grande prestigio come Paola Turci e Riccardo Cocciante, degustando un menù messo a punto per l’occasione.
Nei locali della Galleria del Corso, al centro di Caserta, si alterneranno i brani proposti da Sinni alle portate dello chef: l’antipasto Parmigiana 2018; il Risotto con fuso di Provolone del Monaco e genovese con polvere di caffè, il Filetto di maialino con cremoso di mela e timballo di scarole alla napoletana e, per finire, marron glacé e piccola pasticceria. In abbinamento: Brut Rosé Arutro Bersano, Falerno del Massico Villa Matilde e Passito di Pantelleria.
È già possibile prenotare il proprio tavolo, telefonando allo 0823 328254

Misaki Japanese Restaurant apre a Salerno

Pubblicato da aisnapoli il 1 - marzo - 2018Versione PDF

28279999_10216760367348558_6019966616945204324_nMisaki Japanese Restaurant apre a Salerno:
dopo Pompei e Sorrento un nuovo locale in Campania

Misaki apre a Salerno. Dopo Pompei e Sorrento, il brand di Japanese restaurant apre il suo terzo locale in Campania: a Salerno, nella zona residenziale a due passi dal centro storico. Novità assoluta è il bar, un’area riservata alla degustazione di cocktail e drink presenti nell’ampia carta beverage del ristorante che comprende spumanti e champagne, birre giapponesi, vini bianchi e rossi italiani, tè verde giapponese e selezione di sake.
Misaki Sushi and Japanese Restaurant arriva a Salerno, in via Antonio Gramsci 11, con l’inconfondibile combinazione di attenzione per la cucina giapponese, amore per il design e passione per il sushi in tutte le sue declinazioni. Gli interni sofisticati del ristorante sono decorati con un’eleganza semplice che combina lo stile metropolitano con il tradizionale design giapponese. Materiali pregiati per un’ampia sala interna che accoglie 60 coperti. Un’atmosfera contemporanea che gioca sui contrasti di materia e colore: legno iroko per i rivestimenti e pregiato marmo Marquina nero per il pavimento. Il progetto è di Costa group leader nel settore progettazione e allestimento di ristoranti negozi, bar e pizzerie. I progettisti hanno messo in evidenza la cucina, il banco di preparazione sushi e dato rilievo al bar: una zona dal visual minimale per valorizzare il prodotto esposto, esaltare la selezione di etichette in carta e comunicare l’alta qualità dei vini. La proposta gastronomica è ampia, sia calda che fredda: non solo tempura, maki e nigiri, ma anche tanti piatti della cucina giapponese e creazioni originali dello chef in stile Misaki.
Misaki Salerno apre dopo il successo di Misaki Pompei, aperto nel 2014, e di Misaki Sorrento aperto a settembre 2017.

Bellezza che sboccia, è questo il significato della parola Misaki scelta per sintetizzare la filosofia del concept di sushi and japanese restaurant: ambiente rilassato e sale luminose, design minimal e contemporaneo, cura dei dettagli, preparazione rigorosamente a vista e una proposta gastronomica varia sia calda che fredda in abbinamento al tradizionale tè giapponese, ma anche a vini italiani e francesi di qualità. Particolare cura è data alla scelta del pesce, sempre fresco e trattato secondo le normative vigenti sulla sicurezza alimentare: in tavola arrivanoeleganticomposizioni di sashimi, carpacci e tartare. Misaki è anche take away: in eleganti scatole è possibile portar via il proprio sushi set da consumare a casa, in barca o in ufficio.

Misaki Salerno>misakisushi.it
Viale Antonio Gramsci, 11
Tel. 089 794422
Orari: aperto tutti i giorni a pranzo e cena

Ufficio stampa: dipuntostudio- www.dipuntostudio.it- tel. 081681505

opera-spritz-lago-miseno-bacoli-800x450Una serata a Teatro in riva al Lago accompagnata da un delizioso Aperitivo? Sì, è “Opera Spritz, Il Barbiere di Siviglia”!

Sarà davvero un grandissimo evento quello che si terrà a Bacoli, giovedì 1 marzo 2018, presso la splendida e suggestiva location del Cycas Café e Restaurant, inconfondibile ed oramai rinomato gioiello sulla riva del Lago Miseno.

Per l’occasione Roda Eventi presenterà, con il direttore artistico Daniele Zanfardino e l’Ensemble lirico italiano, un’assoluta novità, per accompagnare tutti in un meraviglioso viaggio alla scoperta dell’opera lirica della grande tradizione Italiana in chiave tutta nuova, assolutamente originale e pienamente coinvolgente, attraverso l’opera buffa per antonomasia in tutta la sua straordinaria bellezza.

L’imperdibile appuntamento, sotto gli imponenti riflettori di Cycas Café e Restaurant, si articolerà in due momenti. Ad aprire la magnifica serata un ricco Aperispritz di accoglienza in collaborazione con l’assoluta eccellenza di partener di primo livello sul territorio nostrano e non solo: Caseificio “La Stella Bianca”, Consorzio NCO, Cantine Vitematta ed il Salumificio Rosotta.

Sarà poi l’atteso momento de “Il Barbiere di Siviglia” di Gioacchino Rossini, “Racconta il Barbiere”, selezione dell’opera per solisti ed ensemble, con rinomati e meravigliosi interpreti: Solisti di opera in Favola Daniele Zanfardino, tenore e coordinatore vocale (Il conte D’Almaviva), Beatrice Amato, mezzosoprano (Rosina), Maurizio Esposito, baritono (Figaro) con adattamento e Narrazione di Francesco D’Arcangelo per Ensemble Lirico Italiano (quintetto d’archi).

Spazio inoltre alla casa editrice “Rogiosi Editore” che presenterà i libri “Io non esisto” e “La paura della lince”.

L’intero spettacolo sarà live, in diretta sull’inconfondibile Radio CRC, partner ufficiale dell’evento.

Giovedì 1 marzo, Cycas Café e Restaurant sarà il palcoscenico di un’incredibile serata ricca di emozioni, davvero da non perdere, il tutto in una cornice magica, pronta a far sognare tutti i partecipanti.

Per info e contatti:

Cycas Café e Restaurant – Via Miliscola 13 Bacoli (Na) – + 39 081 523 1660 – info@cycas.it.

ragu-a-napoli-e1517579974895L’abbinamento del Ragù: Vino e Birra.

Bacco e Cerere hanno accompagnato da milllenni l’uomo nel suo antico rapporto con il cibo e la tavola in un duello all’ultimo calice che vede la bionda cervisia avvicinare sempre di più il vino nelle preferenze dei consumatori italiani. Un’avvincente sfida che mette a confronto culture, storie e tecniche produttive differenti. Nell’ambito della settimana dedicata al ragù un laboratorio ideato per approfondire il tema dell’abbinamento con le due bevande più amate al mondo: vino e birra.
Laboratorio a cura dell’Associazione Italiana Sommelier con Tommaso Luongo e Gabriele Pollio.

L’evento si svolge all’interno della Manifestazione “Ragù 7 su 7” organizzata dal giornalista Luciano Pignataro in collaborazione con la d.ssa Francesca Marino, ideatrice e fondatrice del sito My Social Recipe.
“Ragù 7 su 7” è il primo evento che celebra uno dei piatti simbolo della cucina napoletana. Per 7 giorni sarà infatti possibile mangiare questa pietanza secondo l’interpretazione familiare, culturale e tecnica di 40 locali ubicati nella città di Napoli, dalle osterie e trattorie sino ai ristoranti e cucine stellate.

Chef Pierpaolo Giorgio
Candele spezzate al ragù napoletano; Zito rotto a mare (ragù di pesce con totani, seppie e polpo); Penne a candela con ragù di agnello

In abbinamento Don Andrea 36.05 Santacosta Rosso, Don Andrea 36.05 Santacosta Bianco, Don Andrea 36.05 Santacosta Greco, Bionda del Brenta, Rossa del Brenta e Triple della Linea Fravort.

In collaborazione con azienda Santacosta e Birrificio Valsugana

Mercoledì 28 febbraio ore 19,00. Solo su invito.
Sea Front Di Martino Pasta Bar, Piazza Municipio, 1, 80126 Napoli

 

locandinaragui%c2%801Ragù Simposyum. L’incontro sul ragù che parte da un mito e viaggia attraverso la Campania

Venerdì 2 marzo 2018, alle ore 12,00, presso l’Aula Magna di Eccellenze Campane, si terrà l’incontro laboratorio “Ragù Simposyum”.
L’evento si svolge all’interno della Manifestazione “Ragù 7 su 7” organizzata dal giornalista enogastronomico e scrittore Luciano Pignataro in collaborazione con la d.ssa nutrizionista Francesca Marino, ideatrice e fondatrice del sito My Social Recipe.
“Ragù 7 su 7” è il primo evento che celebra uno dei piatti simbolo della cucina napoletana. Per 7 giorni sarà infatti possibile mangiare questa pietanza secondo l’interpretazione familiare, culturale e tecnica di 40 locali ubicati nella città di Napoli, dalle osterie e trattorie sino ai ristoranti e cucine stellate.
Ciascuno con la propria matrice di partenza e la propria interpretazione di ragù.
Celebrato da Edoardo e narrato da molti scrittori, anche non napoletani, il Ragù napoletano “è una cosa seria” per i partenopei e oggetto di accese discussioni tra massaie e talvolta intere famiglie.
Proprio partendo da questa variegata diversità che la ricetta incontra nella stessa città cui le sono attribuiti i natali, il Laboratorio Ragù Simposyum si prefigge di narrare il ragù partenopeo e i tagli di carne utili a confezionarne uno a regola d’arte e i ragù “degli altri”, ossia di tutti quelli che per tradizione hanno traslato nelle proprie aree geografiche adattandolo alle materie prime disponibili o sacrificabili.
A guidare il laboratorio ci saranno Giustino Catalano e Marco Contursi, entrambi appassionati della cucina e da molti anni impegnati nel campo gastronomico, ciascuno per propria attività. A coadiuvarli nel “duro lavoro” ci sarà il Macellaio Sabatino Cillo che dalla sua sede originaria di Airola ha ad oggi anche due punti vendita presso Eccellenze Campane a Napoli e a Milano, che ha fornito ampia disponibilità e supporto per la realizzazione dell’evento.
Si partirà da quale carne è idonea per un buon ragù napoletano e successivamente in una narrazione anche e soprattutto sensoriale si degusteranno il ragù di braciola di locena, quello di braciola di capra, il ragù castelpotano, quello con le allodole e il “cuta cuta” calitrano. In chiusura ci sarà l’assaggio del Ragù di Sabatino Cillo risultato in un panel test alla cieca del Gambero Rosso il migliore d’Italia.
Lo scopo è sempre quello di dimostrare come un grande piatto possa subire anche radicali trasformazioni a seconda dei luoghi nei quali viene preparato senza fuoriuscire dalla nostra regione.
I posti sono riservati su accredito alla stampa e a food blogger. Si raccomanda la massima puntualità
Per info e prenotazioni dalle 10 alle 19

Anna Orlando
Catalano Consulting Srls
339-2276836

Parte il 28 Marzo il Corso Sommelier n.126 di Primo Livello

Pubblicato da aisnapoli il 24 - febbraio - 2018Versione PDF

26991631_1982716758406960_8723982001123342636_nASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER Delegazione di Napoli

Parte il Corso di Sommelier N.126 di Primo Livello con l’Ais Napoli

28 Marzo 2017 ore 20.00

Renaissance Naples Hotel Mediterraneo

Via Nuova Ponte di Tappia n.25 Napoli

Parte a Napoli da MERCOLEDI 28 MARZO 2018 il CORSO SOMMELIER N.126 presso il Renaissance Naples Hotel Mediterraneo in Via Nuova Ponte di Tappia n.25. IscrivendoVi avrete l’opportunità di vivere un’esperienza unica per imparare a conoscere l’Arte del bere giusto. Quindici lezioni per approfondire gli argomenti di viticoltura, enologia, tecnica della degustazione e del servizio, che rappresentano le basi della professionalità del Sommelier, a partire dalla corretta temperatura di servizio dei vini fino all’organizzazione e alla gestione della cantina. Tra gli argomenti trattati anche il mondo della birra, dei distillati e dei liquori, in modo da fornire agli aspiranti sommelier un completo bagaglio tecnico e professionale di baseE’ prevista anche la visita ad una azienda vitivinicola.

La quota di iscrizione è di 530 euro e comprende l’iscrizione obbligatoria all’Associazione Italiana Sommelier (450 + 80).

Per iscriversi è necessario seguire queste semplici indicazioni:

1. effettuare il bonifico di 530 euro a

ASSOCIAZIONE SOMMELIER CAMPANIA

IT 41 Z 05387 40260 000002464227

BANCA POPOLARE DELL’EMILIA ROMAGNA – SORRENTO

CAUSALE: Corso n.126 Primo livello + Nominativo Iscritto

2. Scaricare “qui” il modulo di iscrizione aismod122_dic17, compilare e firmare tutte e cinque le pagine e poi inviarle (tranne quella con la dicitura “copia per l’iscritto” – pagina 5) alla sede regionale, insieme con copia del bonifico effettuato. È possibile a tal scopo utilizzare la mail all’indirizzo info@aiscampania.it (scelta consigliata), oppure il fax al numero 0823 345188.

INIZIO MERCOLEDI 28 MARZO 2018 ore 20.00

 Scarica qui il calendario-primo-livello-n-126

INFO: Direttore di Corso Tommaso Luongo 335.6790897

Segretario di Corso Andrea Pollio 392.5534381 andreapollio79@gmail.com

Segreteria regionale 0823.345188 ore ufficio

Il costo di 450 euro comprende la quota di iscrizione corso, la valigetta con 4 bicchieri ISO Bormioli Rocco, il kit didattico (i libri “Il Mondo del Sommelier”, “La Degustazione”, Quaderno di degustazione e Statuto). L’iscrizione all’Ais Nazionale al costo di 80 euro dà diritto all’invio della tessera di Socio, dello scudetto per la divisa di rappresentanza, all’abbonamento annuale alla rivista trimestrale VITAE e alla Guida ai vini VITAE edizione 2019 dell’Associazione Italiana Sommelier. Possibilità di parcheggio solo per un numero limitato di autovetture nel garage dell’Hotel alla tariffa forfettaria di 3 euro (non c’è possibilità di prenotazione del posto). Inoltre, nelle immediate vicinanze dell’Hotel ci sono altri parcheggi custoditi da cui è facilmente raggiungibile la struttura.

ATTENZIONE: Si prega di indicare esattamente la causale così come descritto nel comunicato. La data di versamento del bonifico per l’iscrizione al corso, in considerazione dell’elevato numero di persone che si sono dichiarate interessate, costituirà titolo preferenziale per la partecipazione al corso e comunque le iscrizioni saranno possibili soltanto fino al raggiungimento del numero massimo (65 persone) previsto per la formazione di una classe. Nel momento in cui si dovesse raggiungere questo numero verranno immediatamente chiuse le iscrizioni e ciò verrà pubblicato tempestivamente sul sito dell’ AIS Napoli. Vi consigliamo pertanto di verificare questa condizione prima del pagamento. Coloro che si dovessero trovare nella spiacevole situazione, purtroppo non evitabile, di aver effettuato comunque il bonifico oltre la chiusura delle iscrizioni restando, pertanto, estromessi dal corso, potranno optare per l’inserimento nella prossima sessione di Ottobre 2018 o per il rimborso della quota versata.

Gli eventi dell'AIS Napoli
    • dal 20 dic 2018 al 20 dic 2018 alle ore:20:30

      20 Dicembre, Tempo di Bolle…all’Enopanetteria

      Mancano: 8 giorni e 07:47 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
  • Video

    Tags