Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...eventi aisnapoli
Gli eventi dell'AIS Napoli
    • Nessun evento da mostrare
  • Video

    Tags

    Champagne MOB “On the Sea” per Wine&Thecity

    Pubblicato da aisnapoli il 24 - maggio - 2014 Commenta

    Champagne MOB “On the Sea”
    A cura di Associazione Italiana Sommelier Delegazione di Napoli

    Luogo, giorno e orari non si conoscono. Saranno svelati poco prima e solo a chi si sarà iscritto allo Champagne MOB. Cosa accadrà? In kayak con l’Associazione Kayak Napoli o in alternativa con una barca a motore si raggiungerà Antonio, l’ultimo pescatore di Marechiaro e il suo peschereccio. A bordo avrà luogo la degustazione di champagne con i sommelier dell’Ais Napoli in abbinamento ad una serie di assaggi preparati da Antonio.
    Lo Champagne MOB è un’azione di degustazione di champagne “al buio” in luoghi diversi e originali, a cura di Tommaso Luongo, Delegato Ais Napoli.

    I posti sono limitati. Per partecipare occorre inviare una mail a info@aisnapoli.it ovvero iscriversi alla pagina facebook ufficiale dell’AIS Napoli; qualche giorno prima del fatidico Champagne MOB un messaggio svelerà luogo, orario e ticket di partecipazione e (forse) gli champagne che saranno degustati.

    Per iscriversi: info@aisnapoli.it official page su Facebook AIS NAPOLI

    Ager Falernus, Terra dei…vini

    Pubblicato da aisnapoli il 23 - maggio - 2014 Commenta

    foto-40Di Veronica D’Angelo

    Un viaggio indietro nel tempo, una splendida giornata in campagna, una full immersion nella storia e nella vita quotidiana dei viticoltori dell’ager falernus. Tutto questo, e molto di più, è stata la visita organizzata nei territori dell’alto casertano dall’Associazione Italiana Sommelier di Napoli il 17 maggio scorso, nell’ambito del secondo appuntamento dell’iniziativa “Terra dei…vini” a cura di Ernesto Lamatta, degustatore ufficiale Ais Napoli. Sfidando le previsioni meteorologiche, siamo andati a scoprire più da vicino i luoghi dove si produce il Falerno del Massico, attraversando gli splendidi paesaggi dell’alto casertano, circondati di ulivi e alberi di albicocche. Arriviamo alla Masseria Felicia, una azienda giovane nata nel 2000 dal coraggio e dalla passione di Maria Felicia Brini e della sua famiglia, che ha deciso di mollare tutto e trasferirsi qui, nelle terre dei nonni, per produrre Falerno. È proprio lei, Felicia, che ci accoglie in vigna per spiegarci le origini e la produzione di questo vino ottenuto con uve di falanghina, aglianico e piedirosso, come da tradizione al di qua del Massico, quello che “guarda Roma”. Cinque ettari di vigna e ogni vigna un vino. Felicia è giovane e appassionata e ci racconta una storia di baronesse, vigne e innesti che hanno visto la sua azienda crescere nel tempo ed ottenere importanti riconoscimenti. Visitiamo la sua bellissima cantina “a cellaio”, scavata nel tufo, e degustiamo il suo rosé di aglianico, il Rosalice, una vera prelibatezza, così come i rossi Ariapetrina ed Etichetta bronzo, guidati dalla competenza del vicedelegato Ais Napoli Franco De Luca. E per accompagnare il tutto ci coccolano con un buffet di prodotti locali, pane lievitato naturalmente, salame, olio di produzione propria e l’immancabile mozzarella, arricchito dall’insalata dell’orto biologico dell’azienda agricola di Imma Migliaccio. Ovviamente non possiamo fare a meno di portare a casa qualche bottiglia del prezioso nettare, prima di spostarci dall’altro lato del Massico, a Falciano. Qui veniamo accolti da Antonio Papa, dell’Azienda omonima, e dai suoi coinvolgenti racconti archeo-enologici. Facciamo un salto all’epoca dei romani per capire le origini del primitivo e del barbera in questa zona, le tipologie del Falerno nella Roma antica, e rimaniamo affascinati, oltre che dalla sua cultura, dalle sue vigne, ubicate in differenti punti della montagna. Antonio sembra avere un rapporto personale con le sue viti, alcune delle quali hanno più di ottant’anni, quasi che le ascolti, le capisca, come se fossero abitanti del luogo, e le fa crescere assecondando le loro necessità e le loro caratteristiche di autoctoni burberi ma forti, robusti e sinceri. Come i vini che ci fa assaggiare Antonio presso il “Ristorante del Massico”, l’Opimiano e il Conclave, accompagnati da una ricca degustazione di prelibatezze locali, tra cui la zuppa di fagioli, salsiccia e porcini…semplicemente deliziosa!

    Dopo la visita alle cantine, alcune delle quali ricavate dai cunicoli sotterranei che collegavano le case degli abitanti del luogo, e un piccolo rifornimento di vino, siamo costretti nostro malgrado a tornare a casa, pienamente soddisfatti dai sapori e dai sentori incamerati nella giornata.

    Non possiamo che ringraziare Felicia e Antonio per la loro disponibilità e la passione che ci hanno trasmesso…personalmente non vedo l’ora di partecipare alla prossima visita!

    AIS-ta la vista!

    Foto di Anna Ciotola

    Tutti i premiati della I edizione di Wine&thepics

    Pubblicato da aisnapoli il 23 - maggio - 2014 Commenta

    VINCITORETutti i premiati della I edizione di Wine&thepics
    Il Premio Fotografico organizzato da Tangram Eventi per Wine&Thecity

    E’ Giorgio Cappiello il vincitore della prima edizione di Wine&thepics, il Premio Fotografico organizzato daTangram Eventi da un’idea di Michele del Vecchio in esclusiva per Wine&Thecity. La fotografia è stata premiata tra le 65 in gara dalla Giuria Tecnica composta da Raffaele Cercola (professore di Marketing alla SUN e Presidente di Giuria), dal fotografo di architettura Mario Ferrara e dal fotoreporter de Il Mattino Sergio Siano, dalla critica fotografica Federica Cerami e dalla gallerista Donatella Saccani. Il vincitore si è aggiudicato unaNikon 1V1, prestigiosa compatta ad ottica intercambiabile offerta da Nital S.p.A. Il secondo posto è stato assegnato a Florian Castiglione, che ha ricevuto un Monopiede Manfrotto in alluminio 294 3 sezioni offerto da Foto Ema, si è invece aggiudicato il terzo gradino del podio Giuseppe D’Angelo che ha ricevuto un Monopiede Manfrotto/video 394 in alluminio 4 sezioni offerto da ASA Distribuzione. La Menzione Speciale della giuria tecnica è andata alla fotografia di Giuseppe Betrò. Si è aggiudicato il premio della Giuria Popolare, ottenendo il maggior numero di voti dagli altri partecipanti al concorso, Giovanni Torre che ha ricevuto un FineArt Book offerto da Giclèe Art. Il Premio Giuria Facebook, assegnato in base al numero di “mi piace” ottenuti dalla votazione sulla pagina WineandThecity del social network, è stato assegnato a Giuseppe Infante che ha ricevuto un FineArt Book offerto da Giclèe Art. Il Premio Wine&Thecity, assegnato dall’ideatrice di Wine&Thecity Donatella Bernabò Silorata alla foto che ha espresso al meglio lo spirito della manifestazione ovvero il vino e la città di Napoli, la contaminazione e la socialità, e che verrà pubblicata nel catalogo di Wine&Thecity 2015, è stato assegnato a Giancarlo De Luca.
    La premiazione si è svolta ieri 22 maggio nelle sale della galleria Voyage Pittoresque Factory di Napoli di Gennaro Regina dove sono esposte fino al 28 maggio le 13 immagini selezionate dalla giuria e stampate daFoto Center di Napoli.

    Tutte le foto in gara sono visionabili sulla pagina Facebook WineandThecityNapoli nella sezione dedicata aWine&thepics e sul sito www.spazio-tangram.it

    Ufficio Stampa DIPUNTO STUDIO www.dipuntostudio.it

    La Vera Pizza Napoletana incontra le bollicine della Franciacorta

    Pubblicato da aisnapoli il 23 - maggio - 2014 Commenta

    Contadi CastaldiLA VERA PIZZA NAPOLETANA INCONTRA LE BOLLICINE DELLA FRANCIACORTA

    Contadi Castaldi sceglie l’evento PIZZAFESTIVAL e l’Associazione Verace Pizza Napoletana per portare a Napoli il piacere delle sue bollicine e la creatività di Oliviero Toscani che cura l’immagine dell’azienda e, che per l’occasione, verrà nominato Ambasciatore della Pizza napoletana.

    Dal 27 al 30 Maggio 2014, Una strada dei sapori inaugura l’abbinamento “Vera Pizza Napoletana”  e “Franciacorta Contadi Castaldi” nel segno di una passione comune per materie prime d’eccellenza, elaborate con amore e nel rispetto per il territorio di origine
    Saranno undici le pizzerie che metteranno a tavola il Sud e il Nord del paese attraverso la creatività dei maestri pizzaioli di Lombardia, Sardegna, Piemonte, Emilia Romagna e Campania. Su tutto le bollicine della Franciacorta.

    27-30 maggio 2014, Napoli – Pizzafestival.
    Contadi Castaldi, azienda vitivinicola della Franciacorta, inaugura una nuova tendenza scegliendo l’Associazione Verace Pizza Napoletana e la festa dei suoi 30 anni, Pizzafestival, per abbinare la freschezza delle bollicine al gusto più tradizionale e autentico della Vera Pizza Napoletana.

    Con la collaborazione di 11 maestri pizzaioli e l’entusiasmo dell’Associazione Verace Pizza Napoletana, martedì 27 maggio Contadi Castaldi inaugura la Strada delle Bollicine, un percorso itinerante che unisce luoghi, volti e materie prime, raccontati attraverso il piacere delle bollicine. Un progetto che Francesca Moretti, amministratore delegato dell’azienda, descrive con queste parole: “Per noi di Contadi Castaldi, è un modo nuovo per comunicare l’essenza della nostra cultura attraverso un cibo semplice, ma profondamente autentico e fortemente radicato nella tradizione italiana. Di qui l’idea di coinvolgere Oliviero Toscani, un amico di famiglia oltre che consulente di immagine per l’azienda, il quale ha più volte dichiarato che la pizza è il ‘miglior design che gli italiani abbiamo mai concepito’. Attraverso il suo approccio sovversivo, intendiamo raccontare il mondo della vera pizza partendo da questa grande festa che celebra il piacere di un buon cibo nel rispetto di regole che ne tutelino l’eccellenza qualitativa e la varietà del gusto”. Oliviero Toscani inizierà con i volti dei maestri della Verace Pizza Napoletana per realizzare un reportage fotografico che racconterà l’amore per la pizza. Questo progetto, da lui nominato 100%Pizza, sarà esposto nelle cantine di Contadi Castaldi durante il Festival del Franciacorta (19-20-21 settembre 2014) con l’intento di diffondere la conoscenza della vera pizza napoletana nel mondo degli appassionati di bollicine. “Tecnicamente – prosegue Francesca Moretti – le bollicine ammiccano ai lieviti dell’impasto ed esaltano con il loro fine perlage il gusto degli ingredienti. In particolare il Franciacorta Rosé, grazie alla sua percentuale di Pinot nero (35% nel non-millesimato e 80% nel millesimato), ben si adatta alla mozzarella e all’impasto. Andando oltre l’aspetto tecnico, abbiamo scelto questo abbinamento perché i Franciacorta di Contadi Castaldi sono nati per essere bevuti con spensieratezza ed in buona compagnia così come si gusta una buona pizza per celebrare l’amicizia, per spezzare la fame o semplicemente perché è buona e di estrema qualità come un Franciacorta”.

    A compimento di questo progetto, l’Associazione Verace Pizza Napoletana nominerà Oliviero Toscani “Ambasciatore della Pizza”.

    PROGRAMMA 100% PIZZA | CONTADI CASTALDI
    PIZZAFESTIVAL STRADA DELLE BOLLICINE

    27 maggio 2014

    ATTILIO BACHETTI | Pizzeria da Attilio
    Via Pignasecca, 17 – 80134 Napoli
    Orario: 20.30
    Tel. 081.5520479
    costo 20 euro, su prenotazione

    CORRADO SCAGLIONE | Enosteria Lipen
    Via C. P.Taverna, 114 – 20050 Canonica Lambro (MB)
    Orario: 20.30
    Tel 0362.919710
    Costo 25 euro, su prenotazione

    ENZO COCCIA | Pizzaria La Notizia
    Via Michelangelo da Caravaggio, 94/A – 80126 Napoli
    Orario: 20.00 oppure 22.00
    Tel. 349 2886327
    Costo 20 euro, su prenotazione

    CIRO OLIVA | OLIVA E CONCETTINA AI TRE SANTI
    Via Arena alla Sanità, 7bis, Napoli
    Orario: 20.30
    Tel. 081. 290037
    Costo 20 euro, su prenotazione

    28 maggio 2014
    CIRO SALVO | 50 Kalò
    Piazza Sannazaro, 201B – 80122 Napoli
    Orario: mezzogiorno
    Tel . 081.1920466
    Evento ad invito

    LUIGI ADDIO | Ciro a Santa Brigida
    Via Santa Brigida, 71,73a,74 – 80134 Napoli
    Orario: 20.30
    Tel. 081.5524072
    Costo 20 euro, su prenotazione

    GAETANO DI LORENZO | Umberto
    Via Alabardieri, 30/31 – 80121 Napoli
    Orario: 20.30
    Tel. 081.418555
    Costo 20 euro, su prenotazione

    DAVIDE FINOTTI | Gennaro Esposito Bra
    Piazza XX Settembre 32/A – 12042 Bra (CN)
    Orario: 20.00
    Tel. 01721.801796
    Costo 20 euro, su prenotazione

    GENNARO MARZANO | Il Galeone
    Via Caselle, 59 – 40068 San Lazzaro di Savena (Bo)
    Orario: 20.00
    Tel. 051.464544
    Costo 20 euro, su prenotazione

    29 maggio 2014

    MARCO LEONE | Papé Satan
    Via la Marmora 20/22 – 07028 Santa Teresa di Gallura (OT)
    Orario: 20.30
    Tel. 078.9755048
    Costo 22 euro, su prenotazione

    ENRICO E CARLO ALBERTO LOMBARDI | Lombardi
    Via Foria, 12 – 80137 Napoli
    Orario: 20.30
    Costo 18 euro, su prenotazione

    Wine&Thecity al PAN

    Pubblicato da aisnapoli il 22 - maggio - 2014 Commenta

    10346183_10204302158381120_2997835059588754338_nDi Gennaro Miele

    Il mondo scorre a volte come un fiume, e martedì ha attraversato il PAN dinanzi al mio banco d’assaggio, in quel momento per me come un promontorio da cui osservavo quella linea d’acqua che cresceva divenendo mare, osservandone le imprevedibili e mutevoli variazioni di colori e forme.
    Un mondo che voleva riempire il suo calice, con le sfumature di colori del giallo, rosa e rosso, ideale sequenza che accompagna il volgere al termine del giorno, fuori dalle mura alte e antiche.
    Un quartetto d’ archi di giovani e talentuose mani ricamava la serata con le loro note, musica antica ma ancestralmente presente in noi, come gli spazi di tela bianca che si intravedono nella modernità di un dipinto di Pollock. I pochi gradini che ci separano dai maestri sembravano rappresentare la brevità dello spazio e del tempo che ci separa dal nostro passato, brevità come continuità, sembra ieri, infatti che Donatella Bernabo’ Silorata iniziò il suo avventuroso viaggio in questo ideale mare, prendendo il largo , col coraggio di vedere l’ orizzonte anche se lontano, ed oggi alla settima edizione, la sua Wine&Thecity è motivo di orgoglio per la nostra città, brillante di rinnovato splendore grazie al suo impegno al suo staff.
    Ad arricchire l’ inaugurazione ci sono state le fantasie culinarie di Carlo Olivari e i vini delle cantine del 10334434_10204302152380970_1944057874807397021_nMovimento Turismo del Vino Campania offerti dai sommelier dell’ AIS Napoli, vini come messaggeri del lavoro di terre antiche e di uomini e donne nuovi.
    Nello spirito della manifestazione vedo il vino come un invisibile filo che lega punti di lavoro ed eleganza della nostra Napoli, filo ideale che ricuce la città creandole un vestito nuovo da indossare ed in cui ritrovarsi a suo agio, con cui attraversare le nuove sfide che si presenteranno oltre questo maggio… ma se provassimo noi ad essere noi il calice di Wine&Thecity?
    Un calice per il futuro, cercando di colmarci d’ amore per la nostra terra campana, in questo modo, nemmeno la tovaglia ne verrebbe a male di macchie dovute al nostro straripante entusiasmo ma sarebbe come un libro di soli colori, scritto con le emozioni che silenziose si esprimono in modo semplice, un sorriso o un luccichio degli occhi.

    Buon lavoro Donatella, Buon lavoro Napoli

    1506640_283555025149678_7374147279110908086_n1400659682Le piazze di Napoli si trasformeranno per 4 giorni in un grande laboratorio dove conoscere, imparare e approfondire il prodotto più tipico della città, la Vera Pizza Napoletana.

    Si inizia lunedì 26 maggio quando Piazza Dante trasformerà il suo volto per dedicarsi al mondo della Pizza, verrà allestita infatti la mostra fotografica di 30 foto selezionate dal concorso “Vera Pizza Napoletana Photo Awards”, scelte da una Giuria tecnica formata da Vittorio Sciosia, Luciano Furia, Karen Philips, Lucio Rossi, Carlo Fico, Massimo Di Porzio e dulcis in fundo, il giurato d’onore Oliviero Toscani.

    La mostra realizzata in collaborazione con Eccellenze Campane inaugurerà l’area laboratori e si sposterà martedì 27 presso i locali di via Brin; Piazza Dante diventerà quindi il più grande laboratorio didattico sul prodotto testimonial del nostro territorio nel mondo, “alla Scoperta della Vera Pizza Napoletana”, questo il nome dell’iniziativa che dalle 10:00 alle 19:00, fino al 29 maggio, accompagnerà i festeggiamenti del Pizzafestival con la divulgazione dei valori tradizionali legati alla Vera Pizza Napoletana.

    Per una volta protagonista della Kermesse sarà il pubblico di golosi, grandi e piccini, chiamati a partecipare ad incontri e laboratori organizzati in collaborazione con alcuni docenti dell’Università Federico II, con Slow Food, AIS Napoli, Giornalisti ed Esperti del mondo enogastronomico e ovviamente con i Maestri pizzaioli dell’AVPN che spiegheranno i segreti della Vera Pizza Napoletana, dalla scelta degli ingredienti agli abbinamenti per gourmet.

    Previsti anche laboratori rivolti agli operatori del settore, con incontri tecnici di approfondimento su: olio, lievitazione, pomodoro, pizza senza glutine, birra, vino e bollicine.

    23 Maggio, La Notte dei Mazzoni con lo chef Nino Cannavale

    Pubblicato da aisnapoli il 22 - maggio - 2014 Commenta

    Locandina La Notte dei MazzoniAl via il progetto alla riscoperta delle eccellenze campane

    La Cena/Evento “La Notte dei Mazzoni” del noto chef aversano Nino Cannavale organizzata dall’Associazione Cuochi in collaborazione con l’Associazione Sinergie, in programma per venerdì 23 maggio presso Il Lido California (Marina di Ischitella) sarà solo un piccolo assaggio, un momento non convenzionale per iniziare un percorso di riscoperta delle eccellenze campane chiamato “Altre terre”.

    Il progetto “Altre terre” è finalizzato alla promozione e la rivalutazione di prodotti di eccellenza e di nicchia del territorio campano, con particolare attenzione a tutte quelle produzioni in via di “estinzione” o in fase di riscoperta.

    L’iniziativa ha come obiettivo quello di coinvolgere la comunità ed i produttori in una azione sinergica e divulgativa, da inserire in itinerari turistico culturali mirati alla scoperta delle tradizioni antiche e delle innovazioni nel campo dell’agroalimentare, enogastronomia e zootecnia.

    The Impossible Wine Bottle MachineUn complicato meccanismo, segreti algoritmi, sette teste stranamente pensanti.
    Inserite tutti gli elementi: “the impossible wine bottle machine” produrrà la vostra bottiglia di vino. Su misura. Tagliata sul vostro carattere, le vostre passioni, i vostri desideri, le vostre abitudini.

    Anche quest’anno il 137A torna a Wine&Thecity con un progetto dedicato: Carla Celestino, Valter Luca De Bartolomeis, Marialuisa Firpo, Carla Giusti, Gabriella Grizzuti, Totto Renna, Ivan Turturiello mettono insieme idee e competenze diverse per un evento che associa con pesante leggerezza il vino e i mondi del design. Poche regole, tutte da sovvertire, per gli ospiti della serata catturati in un percorso produttivo spensierato con un risultato finale “a sorpresa”.

    Nell’ambito di Wine&Thecity, giovedì 22 maggio dalle 19.

    Spazio 137A, Napoli, corso Vittorio Emanuele 137a.

    Con i vini di Grotta del Sole e la partecipazione di AIS, Associazione Italiana Sommelier Delegazione di Napoli