Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...eventi aisnapoli
Gli eventi dell'AIS Napoli
    • dal 30 mag 2015 al 30 mag 2015 alle ore:08:30

      30 Maggio, La Terra dei…Vini in Molise con le aziende Claudio Cipressi e Cianfagna

      Mancano: 1 giorno e 05:32 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
  • Video

    Tags

    Buona Pasqua dall’Ais Napoli

    Pubblicato da aisnapoli il 4 - aprile - 2015 Commenta

    Buona-Pasqua-dallAis-Napoli-2
    Auguri di una serena Pasqua a tutti…Che il casatiello sia con voi! (T.L.)

    AIS e-ducational, un nuovo strumento di formazione online

    Pubblicato da aisnapoli il 2 - aprile - 2015 Commenta

    image001-2In occasione dei festeggiamenti per i suoi primi cinquant’anni, la nostra associazione guarda al futuro. AIS e-ducational è il primo passo: si tratta di uno strumento di apprendimento, di educazione e formazione per il Sommelier. È rivolto a quanti stanno frequentando il corso, ed è un momento di ripasso generale e di allenamento per coloro che hanno già conseguito il titolo.

    Nel suo complesso si articola in una serie di quiz modulati nelle tipologie vero/falso, a risposta singola o multipla, anche con più opzioni di risposta corretta. Per coloro che stanno frequentando il corso risulta un utile mezzo per prepararsi adeguatamente all’esame finale; gli altri (Sommelier o Soci) potranno rinfrescare le nozioni e rimanere sempre aggiornati.
    Lo scopo di questo progetto è stimolare la curiosità, verificare la preparazione e ampliare le conoscenze. Una visualizzazione grafica permette di analizzare analiticamente o sinteticamente le proprie performance e controllare i progressi passo dopo passo. Non solo, con opportuni filtri, si può verificare la preparazione su singole lezioni e argomenti.

    AIS e-ducational comprende anche una sezione specifica per prepararsi ad affrontare l’esame per Degustatore e un’area predisposta per chi ha la stoffa da campione e desidera cimentarsi nelle diverse competizioni: dai concorsi regionali alla sfida nazionale, ai master di settore. È anche previsto un modulo di aggiornamento didattico riservato ai Docenti e ai Commissari d’esame.

    La prima sezione sarà attiva dal 1° aprile 2015 e sarà l’area e-Course, accessibile a tutti coloro che sono in regola con la quota AIS 2015. Un apposito banner nella homepage del sito AIS permette di accedervi. Basterà seguire le indicazioni di registrazione e scegliere il livello o i livelli del corso su cui effettuare i quiz.

    L’accesso è a pagamento – il contributo è di euro 7,00 a livello – con validità fino al 31/3/2016, successivamente rinnovabile a partire dal sessantesimo giorno antecedente la data di scadenza.
    Nel corso dell’anno le sezioni saranno periodicamente aggiornate e rifornite di nuovi quiz, per offrire continue e diverse occasioni di allenamento e di studio.

    Vi invitiamo a divulgare questa utilissima novità a coloro che stanno frequentando il corso, a tutti i Soci e ai Sommelier.

    DSCN5391Di Mauro Illiano

    E’ il Paradiso in terra. E’ un luogo senza tempo, immerso a primavera nel verde trifoglio, mutuato da una tonalità che d’inverno volge in una sfumatura felce, passando per il più mite verde veronese. E’ una locanda arroccata in un angolo di terra altrimenti sconosciuto. E’ il punto d’incontro tra il materiale e il surreale, adagiato ai piedi delle rigogliose colline del Taburno eppure circondato da giardini in cui, prospera e benevola, la madre terra offre dal suo orto prodotti di inestimabile valore. Sto parlando dell’incantevole Maison Casa Lerario, idea e vanto dell’omonima famiglia. Residenza privata un tempo, agriturismo e sede di grandi eventi oggigiorno, passerella per grandissimi Chef nel ciclo di eventi denominato “8rto per 4uattro”, firmato dagli abilissimi giornalisti enogastronomici Laura Gambacorta e Giampiero Prozzo. Il ciclo, che oramai è giunto al suo terzo appuntamento, ha visto, Sabato 28 Marzo 2015, quale mirabile interprete, lo Chef Mirko Balzano, (reduce dell’esperienza ai fornelli del ristorante Pietramare di Isola Capo Rizzuto), che ha emozionato i presenti con preparazioni originali, giunte a braccetto con gli altrettanto celebri vini dell’azienda Fattoria La Rivolta 1812, di Torrecuso (Bn).

    DSCN5379Seguendo il fil rouge dei suoi predecessori, il giovane Chef Balzano si è espresso attraverso l’interpretazione dei prodotti raccolti esattamente nei campi circostanti Casa Lerario, dando vita, in tal modo, ad una vivificazione in forma di piatto della natura appena sbocciata.

    In sequenza sono giunti a tavola: “La mia bruschetta”, ovvero spugna essiccata di pomodoro, aglio, origano e basilico con fonduta di pecorino di Casa Lerario, piatto che potremmo definire sinfonico, considerato l’assoluto equilibrio di sapori delle sue componenti; “Arriva l’uovo nero”, accelerata di gusto consistente in un uovo ruspante su cipolla arrostita con su adagiate scaglie di tartufo nero e strisce di manzo fritte; “Risotto x quattro”, bellissimo assemblaggio di riso, mortadella Re Norcino, verza e caciotta di marchigiana allo stato brado; “Cavolo a merenda”, creazione a base di maiale nero casertano con patate senapate, papaccelle e ziti spezzati Pastificio dei Campi ripiene di cavolfiori, limpidissimo esempio di rivisitazione di elementi in partenza poveri ed in arrivo nobili. In fine, il dessert ha assunto le sembianze di un tris composto da cioccolato, arachidi e clementina tardiva, sollazzo per lingua e palato, degna ultima nota di un pranzo memorabile. L’entusiasmo dei presenti è stato raggiunto anche grazie a ciò che i calici hanno potuto ospitare, vale a dire la Falanghina del Sannio sottozona Taburno Doc 2013, bianco di corpo con percepibilissimi sentori di mela e pera, l’originalissimo Mongolfiere a S. Bruno Aglianico del Taburno Rosato Docg 2013, elegante quanto possente, cestino di frutti rossi al DSCN5408naso e trionfo di freschezza ed acidità al palato, nonché il Piedirosso Taburno Sannio Dop 2013, tutti firmati Fattoria La Rivolta 1812. Ultimo dono ai presenti, l’elisir di Casa Lerario, ovvero un liquore a base di peperoncino e zenzero servito in minuscoli vasi di cioccolato.

    A quanto pare un altro Pietro, oltre l’apostolo, possiede delle importanti chiavi, anch’egli le ha avute in dono dall’alto, ed anch’egli è la persona adatta per portarne il fardello. Solo in un dato differisce il regno in cui egli dimora da quello celeste: le sue porte sono aperte a tutti, e, soprattutto, non bisogna attendere un’intera vita per farvi visita…

    Casa Lerario è uno di quei posti “da visitare”, su ciò sono pronto a giurare.

    Durante l’evento ho avuto modo di intervistare una delle interpreti di Casa Lerario, la sig.ra Tatiana Lerario, madre Pietro Lerario. Ecco il resoconto:

    1. 1.    Se dovesse descrivere la cucina di Casa Lerario, come la descriverebbe?

    Senza dubbio tradizionale. Una tradizione figlia della mia duplice anima, toscana per la mia infanzia, campana per il prosieguo della mia vita. La mia, è una cucina che richiama quella di casa, che si basa su ricette semplici, ma che ovviamente si adegua alle nuove conoscenze della gastronomia. Provare per credere….

    1. 2.    Qual è la dote che, a suo modo di vedere, un giovane che si approccia alla cucina deve assolutamente possedere per poter andare avanti?

    Ce ne sono tante. Tuttavia, umiltà, pazienza e capacità di ascolto ritengo siano veramente indispensabili. Dall’unione di queste tre doti, insieme alla dedizione che un giovane riesce ad avere nel momento in cui entra in cucina, ritengo sia realmente possibile intravedere quanta strada egli percorrerà.

    1. 3.    Di tutti gli squisiti ingredienti di vostra produzione, quali sono quelli a cui lei è più legata e perché?

    Direi l’olio ed il vino. Il motivo è ben spiegato; ricordo come fosse ieri quelle piante in che condizione versavano quando le rilevammo. Ritengo che il lavoro fatto su di esse sia paragonabile ad un vero e proprio salvataggio. Vedere i risultati che si riescono ad ottenere oggi da quelle stesse piante è una soddisfazione immensa, poiché è come poter ritrovare quelle stesse coccole che abbiamo dato alla natura, nel proprio piatto o nel proprio bicchiere.

    Da Raffele Palma con il Corso Sommelier n.62

    Pubblicato da aisnapoli il 2 - aprile - 2015 Commenta

    Auguri ai 34 neo sommelier del corso n.34!

    Pubblicato da aisnapoli il 1 - aprile - 2015 1 Commento

    34 sommelierUn caloroso benvenuto ai 34 neo-sommelier del corso n.34 (!) che si sono diplomati sabato scorso presso l’Hotel Reinasssance Mediterraneo con i commissari Manuela Cornelii e Antonio Fusco.
    Si è completato il vostro percorso formativo relativo al corso di sommelier dell’Ais: adesso se ne apre un altro, molto più lungo, che vi accompagnerà per tutta la vostra vita…
    Mi raccomando però, non fate “troppi danni” :-)

    Ecco la lista, in rigoroso ordine alfabetico: Alvino Alessia,  Antonacci Pietro, Balestrieri Liliana, Barbieri Angelo, Borrelli Mariangela, Calabrese Alessandra, Campagnuolo Silvia, Cavallo Francesca, De Francesco Manuela, De Palma Amedeo, Di Cesare Tiziana, Di Clemente Sonia, Di Natale Gabriella, Donnarumma Diego, Esposito Maurizio, Foglia Margherita, Garofano Francesco, Giuliano Francesco, Mele Valeria, Montanino Dino, Nappi Felice, Paduano Luigi, Palmieri Luigi, Petrone Massimo, Ponticiello Salvatore, Potenza Francesco, Rescigno Eleonora, Russo Silvana, Scognamiglio Giovanni, Tortora Yari, Ursumando Stefania, Vanacore Valeria, Vettori Ivan, Ilardi Eugenio.

    Che il (buon) Vino sia con voi…cari colleghi!

    Tommaso

    18 e 19 Aprile, Only Wine Festival a Città di Castello

    Pubblicato da aisnapoli il 31 - marzo - 2015 Commenta

    image001In occasione della manifestazione Only Wine Festival che si terrà a Città di Castello (Pg) il 18 e 19 aprile prossimo, con il patrocinio e la collaborazione di AIS nazionale, a tutti i soci è riservato uno sconto del 50% sul biglietto d’ingresso e di € 5,00 sulle degustazioni guidate.

    Per poter usufruire dell’agevolazione è sufficiente presentare all’ingresso la propria tessera AIS.

    Di seguito l’elenco delle degustazioni organizzate in questa edizione di Only Wine Festival:

    - DEGUSTAZIONE INAUGURALE – “L’Umbria del vino…
    SABATO 18 APRILE 2015 ORE 15:30 presso Sala degli Specchi – Palazzo Bufalini
    Focus e degustazione di 5 vini rappresentativi dei Territori Viticoli della nostra Regione. (Solo su invito)
    Degustazione guidata Condotta da Sandro Camilli e Gianluca Grimani, con un Focus del Prof. Palliotti Alberto, Docente dell’Università degli Studi di Perugia.

    - DEGUSTAZIONE DEI VINI DELLE MARCHE: – “L’oro giallo delle Marche: Verdicchio di Matelica e Verdicchio di Jesi a confronto”
    SABATO 18 APRILE 2015 ORE 18:00 presso Sala degli Specchi – Palazzo Bufalini
    Degustazione guidata condotta da Valeria Cesari

    - VERTICALE “L’anima dei Territori del Vino” – Grandissima e imperdibile degustazione di 8 vini provenienti da vari territori d’Italia raccontati con grande maestria dal campione del mondo dei sommelier Luca Martini.
    SABATO 18 APRILE 2015 ORE 21:00 presso Sala degli Specchi – Palazzo Bufalini
    Degustazione guidata condotta da Luca Martini

    - DEGUSTAZIONE DEI VINI DELLA ROMAGNA – “Romagna Sangiovese e le sue sottozone”
    DOMENICA 19 APRILE 2015 ORE 12:30 presso Sala degli Specchi – Palazzo Bufalini
    Degustazione guidata Condotta da Annalisa Linguerri

    - VERTICALE di AMARONE – “Il segreto dell’appassimento tra percezione e sostanza”
    DOMENICA 19 APRILE 2015 ORE 15:30 presso Sala degli Specchi – Palazzo Bufalini
    Degustazione guidata Condotta da Luca Martini

    - DEGUSTAZIONE DEI VINI DELLA LIGURIA – “Cinqueterre Sciacchetrà , emblema di una terra fragile e bellissima”
    DOMENICA 19 APRILE 2015 ORE 18:00 presso Sala degli Specchi – Palazzo Bufalini
    Degustazione guidata di 5 vini dolci condotta da Marco Rezzano

    Potrete consultare l’elenco delle cantine cliccando qui

    Certi dell’interesse dell’iniziativa, dedicata ai giovani produttori under 40 e alle piccole cantine italiane, con uno spazio “International” che ospita i vini dei Balcani, vi invitiamo a visitare Only Wine Festival e Città di Castello.

    15 Aprile, Degusto con Grangusto: Ghilardi Selezioni

    Pubblicato da aisnapoli il 31 - marzo - 2015 Commenta

    Degustazione15Aprile Ghilardi Selezioni
    Si rinnovano gli appuntamenti del ciclo “degusto con Grangusto“: il 15 aprile dalle ore 16.30 alle ore 19.30 presso Grangusto, appuntamento con Ghilardi Selezioni.

    Degustazione gratuita. In collaborazione con Associazione Italiana Sommelier Napoli

    Necessaria la prenotazione.

    Tel.081.19376827 info@gran-gusto.it

    Grangusto, Via Marina n.5

    assemblea1

                                                                                                                A TUTTI I SOCI

        DELL’ASSOCIAZIONE

    SOMMELIER CAMPANIA

              E LORO SEDI

    Ce 30/03/15

    La S.V., nella qualità di socio dell’ ASSOCIAZIONE  Sommeliers Campania,  è invitata a partecipare all’ Assemblea ordinaria dei Soci che  si terrà presso l’Istituto Alberghiero “Roberto Virtuoso, Via Salvatore Calenda, 6,  Salerno, in prima convocazione alle ore 6,30 del giorno 30/04/15 e alle ore 10,30 del giorno 04/05/2015 in seconda convocazione, per discutere e deliberare sul seguente ordine del giorno:

    1. Approvazione bilancio consuntivo al 31/12/2014
    2. Approvazione bilancio preventivo 2015
    3. Relazione del Presidente AIS Campania
    4. Relazione dei Revisori Contabili

    Si comunica che:

    il bilancio al 31/12/2014 redatto dal C.D.
    è a disposizione dei soci presso la sede dell’Associazione

    In nessun caso sono ammesse deleghe

    IL PRESIDENTE AIS CAMPANIA
    Nicoletta Gargiulo
    F/to

    Si allega lettera di convocazione: Conv. Ass. ordinaria 04-05-15