Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza
Gli eventi dell'AIS Napoli
  • Video

    Tags

    20170504_194544Di Roberta Porciello
    Japanese food, una fusion nippo-brasiliana, una triade di chef per un locale da vivere e da gustare. Siamo nel cuore del Vomero, a via Merliani 51 da Mirai, il nuovo Sushi Bar dove è possibile gustare la cucina giapponese e soddisfare anche il palato più complicato ed esigente. Un’esperienza da vivere fin dal menù che è stato pensato e ideato per un “racconto” del sushi per intensità, in modo che ogni cliente possa orientare le proprie scelte consapevolmente secondo un percorso di degustazione articolato e ricco: per non sbagliare un colpo occorre quindi seguire i “pesciolini” che vi indicheranno le intensità dei piatti. Partiamo con un aperitivo all’esterno, un piacevole assaggio con rolls fritti con salmone, philadelphia e avocado, un Philadelphia Fried in compagnia di Ciù Ciù, spumante marchigiano. Mentre continuiamo a degustare degli ottimi Uramaki Special Fruit con salmone, avocado, mango con kiwi e fragole, la giornalista enogastronomica Laura Gambacorta coadiuvata dal consulente Filippo Maietta ci illustrano la filosofia e la passione da cui nasce Mirai, grazie alla lungimiranza dei titolari Giancarlo Alfieri e Gianluca Avino. Tre gli chef: Taketomi Minakami di Osaka, il venezuelano Aromides Rodrigues e Damith Bernard Wedikkara dello Sri Lanka, quest’ultimo specializzato nei piatti caldi. Insomma tre culture, tre contaminazioni, tre visioni che si intrecciano per offrire una proposta20170504_195026 culinaria dal respiro globale che spazia dalla tradizione all’innovazione. Poi ci spostiamo all’interno e ci accoglie un locale sviluppato su due piani, il primo, ideale per un pasto più veloce con i classici banconi e la cucina a vista, e poi una sala al piano inferiore che si ispira alle ambientazioni nipponiche moderne, con stampe alle pareti, lampade in carta di riso e due sale Tatami, riservate e disponibili su prenotazione. Quando ci siamo seduti a tavola è stato un tripudio di bontà tra un Sashimi mix di salmone, tonno e spigola, poi Nigiri e degli ottimi Uramaki special con astice e avogado ricoperti con salsa teriyaki. Ambiente accogliente, personale gentilissimo e un rapporto qualità prezzo davvero ottimo, Tra l’altro è possibile ordinare à la carte oppure usufruire della formula all you can eat, una formula diversa da quella usualmente proposta in altre realtà, che punta a mantenere un livello e una attenzione altissime sui prodotti e il servizio: sei portate che vengono presentate e “mangiate” rigorosamente nello spazio temporale di un’ora e un quarto. Terminiamo con uno scenografico Gunkan di salmone al flambè, dove la cottura del salmone esterno al rolls è perfetta rendendo il boccone scioglievole e fresco anche grazie alla fragola leggermente caramellata dal flambè alla sambuca. Non poteva mancare un giro di sake e uno strepitoso tiramisù con matcha.
    Metti una serata tra amici, due chiacchiere, un buon vino e non il solito sushi, Mirai!

    drink-x-cartolinaSelezionati gli otto barmen che si sfideranno a Napoli, il 12 giugno, per il 3^ Premio Strega Mixology

    Sono oltre cinquecento le ricette arrivate, in queste settimane, da Inghilterra, Svezia, Spagna, Croazia, Messico e, naturalmente, dall’Italia per partecipare alla terza edizione del Premio Strega Mixology, uno degli eventi più attesi nel settore beverage.

    Dopo una prima selezione, è stata individuata la rosa dei magnifici otto, che si contenderanno il titolo nel corso della finale, in programma nel cortile di Palazzo Caracciolo a Napoli, lunedì 12 giugno.

    Ecco i nomi dei finalisti: Daniele Cancellara, del Rasputin di Firenze; Sossi Del Prete, del Festina di Aversa, Caserta; Federico Ercolino del Seymour’s Parlour di Londra; Marco Macelloni del Franklin 33 di Lucca; Silvia Piccinato del Dogma Lounge Bar di Campo Darsego, Pavia; Matteo Rebuffo del The Mad Dog di Torino; Erica Rossi del Box Caffè di Padova e Matteo Schianchi dell’Ivy di Reggio Emilia.

    The new italian classic“, è stato il tema sul quale si sono confrontati i contendenti, proponendo cocktail di pochi ingredienti, semplici e facilmente replicabili, capaci di trasmettere i valori storici e culturali del Liquore Strega.

    ASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER CAMPANIA

    VITIGNO ITALIA, XIII edizione, Castel dell’Ovo Napoli 

    21/22/23 Maggio

    Ritorna a Napoli il Salone dei Vini con degustazioni, focus e seminari tutti dedicati all’arte della produzione vinicola.

    vitigno Italia

    Torna a Napoli l’evento più atteso per tutti gli amanti del vino. La XIII edizione del Salone dei Vini e dei territori vitivinicoli italiani si terrà il 21-22 e 23 maggio in una delle location più ambite di Napoli: Castel dell’Ovo. 250 aziende e 1000 etichette per un evento unico, che la scorsa edizione ha registrato quasi 10.000 visitatori. Un percorso attraverso i mille sapori del vino, attraverso quelli che sono le migliori aziende vinicole d’Italia. La novità di questa edizione è il Napoli Wine Challenge, un concorso aperto a tutte le aziende che aderiscono alla manifestazione.

    L’evento si terrà dal 21 al 23 maggio 2017, con i seguenti orari:

    Domenica dalle 15:00 alle 22:00 / Lunedì dalle 15:00 alle 22:00 / Martedì dalle 15:00 alle 21:00

    21 maggio: € 25 ingresso + calice | 22 e 23 maggio € 20 ingresso + calice;

    – € 40,00 abbonamento per tre giorni

    Nelle tre giornate della manifestazione, ci sarà uno sconto per i soci AIS: basterà presentarsi al Desk biglietteria con tessera associativa dell’anno in corso o ricevuta di pagamento per aver diritto, previo riconoscimento con documento d’identità, allo sconto di € 10,00 (ingresso + calice ).

     

    Le attività dell’AIS CAMPANIA:

    ENOTECA REGIONALE 21/22/23 Maggio

    Banco d’assaggio dei vini campani che hanno aderito alla Guida Catalogo delle Aziende Vitivinicole e Vinicole della Regione Campania, Assessorato all’Agricoltura della Regione Campania. Servizio a cura dei sommelier dell’Ais Campania.

     

    SALA DEGUSTAZIONI

    Domenica 21 Maggio

    Ore 19,00 – Il Tartufo Nero dell’Irpinia in abbinamento a una selezione di  vini campani dell’Enoteca Regionale.

    Degustatore Franco De Luca, AIS Campania

    Lunedì 22 Maggio 

    Ore 15,00 – I Tre Cornetti Gold. Degustazione dei vini premiati dalla Guida Catalogo delle Aziende Vitivinicole e Vinicole della Regione Campania, Assessorato all’Agricoltura della Regione Campania in collaborazione con l’Associazione Italiana Sommelier Campania 

    Degustatori: Nicoletta Gargiulo e Maria Sarnataro, AIS Campania 

    Greco di Tufo docg 2015 “Vigna Cicogna” / Falanghina del Sannio doc Guardia Saframondi 2015 “Vigna Suprema”/ Paestum Igt Fiano 2015 “Kratos”/ Costa D’Amalfi doc Furore bianco 2014 “Fiorduva”/ Colli di Salerno igt Rosso  2011 “Borgo di Gete” / Taurasi docg 2010 “Spalatrone” / Colli di Salerno igt 2014 “Montevetrano”

     

    Ore 17,00 I Tre Cornetti Gold. Degustazione dei vini premiati dalla Guida Catalogo delle Aziende Vitivinicole e Vinicole della Regione Campania, Assessorato all’Agricoltura della Regione Campania in collaborazione con l’Associazione Italiana Sommelier Campania

    Degustatori: Tommaso Luongo e Franco De Luca, AIS Campania

    Spumante Asprino d’Aversa doc Metodo classico “Priezza” / Irpinia doc Falanghina 2015 “Via del Campo” / Falanghina del Sannio doc 2015 “Fois” / Irpinia doc bianco 2015 “Campanaro” / Terre del Volturno igt Pallagrello nero 2012 “Ambruco” / Taurasi docg 2017 “Pago dei Fusi” / Aglianico del Taburno docg Riserva 2009  “Vigna Cataratte”

     

    Ore 19,00 – I Tre Cornetti Gold. Degustazione dei vini premiati dalla Guida Catalogo delle Aziende Vitivinicole e Vinicole della Regione Campania, Assessorato all’Agricoltura della Regione Campania in collaborazione con l’Associazione Italiana Sommelier Campania

    Degustatori: Tommaso Luongo e Franco De Luca, AIS Campania

    Falanghina del Sannio doc 2016 “Janare”/ Fiano di Avellino docg 2016 / Taurasi docg riserva 2009 “Radici” / Falerno del  Massico Rosso doc 2012 / Lacryma Christi del Vesuvio doc bianco 2014 “Vigna del Vulcano” / Paestum Igt Aglianico 2013 “Gillo Dorfles”/ Aglianico del Taburno docg riserva 2013 “Terra di rivolta” 

    Posti limitati. Prenotazione obbligatoria e impegnativa a info@aiscampania.it ovvero in loco presso il banco dell’Enoteca Regionale salvo disponibilità.

     

    SALA CONFERENZE

    Lunedì 22 Maggio 


    Ore 15,00 Seminari di studi –“ Il Turismo del Vino come leva strategica del Valore del Comparto Vitivinicolo”.
    Modera: Giuseppe Festa Direttore del corso di Perfezionamento Universitario e Aggiornamento Culturale in “Wine Business”, Università degli Studi di Salerno.
    Saluti: Maurizio Teti, direttore Vitigno Italia
    Introduzione ai lavori:
    Filippo Diasco, Direttore Generale Politiche Agricole Alimentari e Forestali Regione Campania
    Interventi:
    Raffaele Ferraioli, Coordinatore Regione Campania “Citttà del Vino”
    Maria Paola Sorrentino, Presidente Regionale Movimento Turismo Vino Campania
    Tommaso Luongo, Ais Associazione Italiana Sommelier Campania, Delegazione di Napoli
    Rosa Cecchi, Area marketing & Comunicazione, Consorzio Ismess (“Il Vino del Tuffatore”)
    Giovanni Giuliano, Coordinatore Rete Imprese Vitivinicole “i vini del Principato”
    Michelangelo Lurgi, Presidente “Rete Destinazione Sud”.
    Conclude:
    Corrado Martinangelo, esperto politiche Agroalimentari Italia- UE, Manager di rete.

    Per il programma completo della manifestazione consultare il sito www.vitignoitalia.it

    LOUNGE TOSCANO®

    21/22/23 Maggio

    Banco d’assaggio con degustazione di sigari italiani a cura del Club Amici del Toscano®

    La Sigaraia: per vedere dal vivo come nasce un sigaro dalle abili mani della sigaraia.

    LABORATORI

    Domenica 21 Maggio 17.30 e 19.30

    Il Sigaro Granduca di Toscana Cosimo I in abbinamento ai Ron Especiado. In collaborazione con Ex Salumeria

    Lunedì 22 Maggio ore 17 -19

    Degustazione di Birra CapatostaBirra BDSA Oak aged a cura dell’Associazione Brewclan homebrewers Ischia

    Prenotazione in loco presso il desk della Lounge Toscano®

     

    logo-2BaccalàRe

    Napoli, Lungomare Caracciolo
    18-21 maggio
    always on
    ore 12.00-24.00

    L’evento per chi ama e chi amerà il Baccalà

    Dal 18 al 21 maggio, il lungomare Caracciolo di Napoli accoglierà “BaccalàRe Street Event”: il primo festival dedicato al baccalà.Quattro giorni durante i quali sarà possibile degustare una delle pietanze più amate dagli napoletani, ma anche scoprirne tutti i valori nutrizionali.Sono, inoltre previsti seminari sulle origini, conservazione e preparazione del baccalà, con la partecipazione di chef stellati, il tutto condito con intrattenimento e musica live.

    L’apertura al pubblico è prevista per il giorno giovedì 18 maggio alle ore 12; il taglio del nastro, alla presenza del sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, avverrà invece, il 18 maggio, alle ore 20,00.

    Dalle ore 12 alle ore 24, per l’intera durata della kermesse i visitatori saranno intrattenuti da eventi, tavole rotonde, degustazioni di vini e formaggi, dj set e spettacoli per adulti e bambini.

    I migliori ristoratori napoletani, uniti dall’amore e dalla passione per il Baccalà, cucineranno per i visitatori piatti strepitosi, affiancati da Chef Stellati, del calibro di Francesco Sposito – doppia stella Michelin – e da Chef di livello internazionale come Raffaele Lenzi – già sous chef all’Hotel Armani, oggi al Berton al Lago – e Antonino Maresca, chef e pasticcere sorrentino, che per l’occasione preparerà un dolce al baccalà.

    Nel fitto programma sono previsti incontri, dibattiti e corsi specializzati per chi vorrà dilettarsi in cucina ed apprendere le origini, le tecniche, la diffusione e i metodi di conservazione del Baccalà, prodotto unico della cucina tradizionale napoletana. Il filetto di cuore di Baccalà, lo stesso utilizzato dallo Chef Cracco nelle sue ricette, diventerà il Re indiscusso nelle cucine del villaggio, situato sul lungomare, di questa prima edizione di ‘BaccalàRe’.

    I visitatori potranno inoltre partecipare a corsi di approccio al vino con il sommelier Tommaso Luongo, in collaborazione con l’Associazione Italiana Sommelier Napoli e il Consorzio di Tutela Vini del Vesuvio guidato dal presidente Ciro Giordano; e ancora degustazioni di formaggi con Salvatore Varrella di Onaf Napoli. Per un’estasi sensoriale senza precedenti. Sarà possibile per i bambini prendere parte a laboratori di cucina dal tema: ‘Dal contenuto al contenitore’, organizzati da Grespo e Accademia Mediterranea.

    Altissima la qualità dei prodotti che saranno serviti, considerata la platea dei ristoranti e dei marchi che hanno aderito all’evento. Per la prima edizione «BaccalàRe» schiera una squadra vincente e invidiabile: Baccalaria osteria e vineria con la sua bottega, Terrazza Calabritto, Crudorè, Gourmeet, Antica friggitoria-rosticceria Masardona, 12 Morsi, Napoli 1820, pizzeria Nanà, il ristorante Sancta Sanctorum, La cantina dei Lazzari, Piccerelle, il ristorante giapponese Roji Japan Fusion, ristorante San Pietro, Cuori di sfogliatella, Augustus. Saranno previsti menù per adulti e menù per bambini. Per gli adulti ci sarà anche la possibilità di scegliere la singola portata, per permettere agli amanti del baccalà di provare più pietanze cucinate dai diversi chef.

     

    Programma laboratori AIS Napoli

    Venerdi 19 Maggio ore 16 L’approccio al vino con Tommaso Luongo, delegato Ais Napoli

    In degustazione i vini del Consorzio di Tutela Vini del Vesuvio in abbinamento al “battilocchio” de La Masardona di Enzo Piccirillo e al baccalà alla napoletana secondo il disciplinare di Vincenzo Russo, chef di Baccalaria 

    Posti limitati. Info e prenotazioni: consorzio@vesuviodop.it

    Sabato 20 Maggio  ore 17 L’approccio al vino con Tommaso Luongo, delegato Ais Napoli

    In degustazione i vini del Consorzio di Tutela Vini del Vesuvio in abbinamento al “battilocchio” de La Masardona di Enzo Piccirillo e al baccalà alla napoletana secondo il disciplinare di Vincenzo Russo, chef di Baccalaria 

    Posti limitati. Info e prenotazioni: consorzio@vesuviodop.it

    Domenica 21 Maggio ore 17 L’approccio al vino con Tommaso Luongo, delegato Ais Napoli

    In degustazione i vini del Consorzio di Tutela Vini del Vesuvio in abbinamento al “battilocchio” de La Masardona di Enzo Piccirillo e al baccalà alla napoletana secondo il disciplinare di Vincenzo Russo, chef di Baccalaria 

    Posti limitati. Info e prenotazioni: consorzio@vesuviodop.it

    Programma Laboratori ONAF Napoli

    Venerdi 19 Maggio ore 17

    Degustazione di baccalà con fonduta di Provolone del Monaco Dop

    Posti limitati. Info e prenotazioni: napolicentro@onaf.it, Salvatore Varrella 3292040760, Renato Contillo 3332407526

    Sabato 20 Maggio  ore 16

    Degustazione di baccalà con scaglie di Pecorino Toscano Dop

    Posti limitati. Info e prenotazioni: napolicentro@onaf.it, Salvatore Varrella 3292040760, Renato Contillo 3332407526

    Domenica 21 Maggio ore 16

    Degustazione di baccalà con scaglie di Pecorino Toscano Dop

    Posti limitati. Info e prenotazioni: napolicentro@onaf.it, Salvatore Varrella 3292040760, Renato Contillo 3332407526

    San Pietro Bistrot del Mare a Torre del Greco

    Pubblicato da aisnapoli il 18 - maggio - 2017 Commenta

    san-pietro-terrazzaDi Marina Alaimo
    Torre del Greco sta vivendo un felice momento di rinascita. E’ nota per la lavorazione preziosa del corallo, per i cantieri navali, per il pescato che tutti i giorni arriva con i pescherecci nello storico porto, un posto molto frequentato e vivace. Una economia fiorente nel passato e, attualmente, in lenta ma graduale ripresa, ha favorito, assieme alla possibilità di reperire quotidianamente una buona materia prima, la nascita di una ristorazione specializzata nella cucina di mare più ricercata. Mariano e Antonio Panariello sono due giovani ristoratori che hanno conseguito un buon successo nei loro ristoranti di New York e Torre del Greco, il primo che si propone anche come pizzeria, e il secondo, Taverna ‘e mare, più elegante negli arredi, che offre invece solo cucina di mare oltre a una bellissima vista sul porto di Torre del Greco. Sempre attenti a quanto accade intorno, hanno colto l’esigenza di aprire un terzo locale che offrisse un format diverso, più attuale e disinvolto. Nasce così il San Pietro Bistrot del Mare, che si presenta con una proposta più informale nell’offerta del menù che punta moltissimo ai crudi di mare ed al pesce alla brace, avendo a disposizione una materia prima di altissima qualità e una certa esperienza in questo tipo di cucina. Qualche idea di bollicine e crudi per iniziare: O ‘B .. ‘lloc Ostriche e Bollicine; Cocktail di gamberi e Moscow Mule; Gran Crudo e sorbetto di sedano. la-grigliata-san-pietroPoi i fritti, non possono mancare ‘A Mazzamma, antica ricetta dei pescatori torresi con alici, baccalà, cicinielli, calamarelle e cozze. Poi i finger di baccalà fritto, la mozzarella in carrozza e tanto altro. I classici primi della costa del Vesuvio come gli spaghetti ai ricci di mare, i paccheri alla Belladonna con coccio, olive, capperi e pomodorino del Vesuvio, gli spaghetti agli scampi. Il pesce alla griglia viene preparato a vista e l’offerta cambia secondo l’umore del mare, ovvero in base al pescato che i pescherecci sbarcano sulla banchina del porto di Torre del Greco. Non poteva mancare la pizza, dice Mariano, vogliamo piacere a tutti, e dalla sala si vede il forno a legna in posizione sopraelevata. Gli arredi esaltano la piena apertura sul golfo di Napoli, con uno stile semplice e chic allo stesso tempo, in modo da realizzare un’atmosfera molto intima e accogliente, instaurando un continuo dialogo col mare che domina il tutto e incanta da qualsiasi punto del ristorante ci si accomodi. In cucina c’è lo chef Alfonso Manzi. La carta dei vini è ampia e dà la possibilità di scegliere anche vino al bicchiere.

    San Pietro bistrot del mare è in via Calastro 16 Torre del greco (NA). Te. 081 18909292

    alfamarmiDesign e cucina d’autore in scena nello showroom Alfa Marmi

    Happy hour con lo chef Eduardo Estatico per Wine&Thecity 10

    Giovedì 18 maggio, ore 18.00

    Giovedì 18 maggio, dalle ore 18 alle 21, nello show room Alfa Marmi alla Riviera di Chiaia  porta la cucina di Eduardo Estatico chef del Jk Place di Capri e i vini di Altogrado: design, cucina d’autore e vini d’eccellenza per presentare in anteprima le novità di punta della stagione della primavera-estate della storica storica azienda napoletana specializzata nella lavorazione e trasformazione di marmo e granito.
    Golden Radix, Spider Green, Cristallo Bianco e Wood White sono i quattro materiali esclusivi che arricchiscono la gamma dei prodotti di Alfa Marmi utilizzati per la progettazione e realizzazione di rivestimenti, pavimenti e bagni. Per l’occasione sarà presentato anche il brand veneto Antolini di cui Alfa Marmi è concessionario, un’azienda di fama internazionale che da oltre 50 anni sostiene lo sviluppo della lavorazione delle pietre naturali e delle nuove tecnologie, punto di riferimento per gli esperti di settore sempre alla ricerca di marmi, graniti e pietre naturali lavorate con stile ed eleganza.
    La serata pensata per accogliere solo 100 persone vedrà protagonista Eduardo Estatico, resident chef del J.K. Place di Capri che porterà a Napoli un assaggio della sua cucina raffinata e di territorio. In degustazione un tris di finger food: baccalà al vapore con carciofi, cioccolato bianco, mandarino tardivo; crocchè di genovere con provolone del Monaco, alloro e profumo di cannella; bocconcini di vitello orloff con asparagi, cipollotto e tartufo nero irpino. Nei calici i pregiati vini dell’azienda Altogrado: Altogrado Bianco blend di uve campane per l’80% Fiano e Altogrado Rosso blend di uve campane per l’80% Aglianico.

    Alfa Marmi
    Nel 1985 i coniugi Michele Allocca e Francesca Faravolo unirono le prime sillabe dei loro cognomi (Al-Fa) per dare il nome all’azienda già avviata negli anni Settanta specializzata nella lavorazione e trasformazione di marmi pregiati. Oggi come allora, il centro aziendale con i laboratori per il taglio, i magazzini per lo stoccaggio e la vendita delle lastre, ha sede a San Gennaro Vesuviano, in provincia di Napoli. Sul mercato da oltre 30 anni, Alfa Marmi è considerata una delle più importanti aziende del Sud Italia per la lavorazione e trasformazione di marmo e granito, punto di riferimento per la produzione di opere esclusive per qualsiasi ambiente. Il carattere familiare della gestione si è consolidato nel tempo con l’ingresso dei sei fratelli Allocca, figli di Francesca e Michele: Carmine, Giuseppe, Salvatore, Nunzio, Gabriele ed Elvira. Tutto il processo produttivo si svolge nei laboratori aziendali in cui lavorano oltre 70 dipendenti e addetti alle varie categorie produttive: macchinari all’avanguardia, moderne tecnologie, design e innovazione costituiscono le fondamenta della solidità dell’azienda Alfa Marmi.
    Alfa Marmi Riviera di Chiaia, 252 tel 081 408998 alfamarmi.it
    Ufficio stampa dipunto studio tel. 081 681505 www.dipuntostudio.it

    18 Maggio, Ovunque andrete alla Casina Pompeiana

    Pubblicato da aisnapoli il 15 - maggio - 2017 Commenta

    18222248_10211418060904776_3507108461819046539_n«Ovunque andrete, voi sarete una polis.» Questa espressione, da cui trae origine il titolo dello spettacolo, veniva riferita a quanti abbandonavano la madre patria per andare poi ad abitare i luoghi delle colonie. La madre patria era la Grecia, le colonie, invece l’Italia del sud, la Magna Grecia. Era una sorta di rassicurazione, una promessa, per dirla con Hannah Arendt. In scena cinque danzatori e un’attrice che raccontano l’avvenimento doloroso dell’approdo in una terra straniera, metaforica e reale; che si confrontano con l’esigenza della relazione con l’altro; che cercano risposte al problema di come essere con l’altro e costituire così una comunità di uomini liberi, nella consapevolezza che «nessun uomo è un’isola», che nessun uomo da solo basta a se stesso: «Non l’Uomo, ma gli uomini abitano questo pianeta. La pluralità è la legge della terra».

    Casina Pompeiana, Villa Comunale Riviera di Chiaia

    dalle 17.30 alle 20
    A fine spettacolo aperitivo solidale con i vini di Tenuta Sant’Agostino
    Servizio a cura dei Sommelier Ais Napoli

    19 Maggio, #molosanvincenzo con Cantine Astroni e Ais Napoli

    Pubblicato da aisnapoli il 15 - maggio - 2017 Commenta

    20235-800x535-500x334#molosanvincenzo
    Maggio Napoletano 2017
    Molo San Vincenzo
    19 maggio 2017

    Continua il viaggio dei “Friends of Molo San Vincenzo”, iniziato nel 2015, che puntano a riportare il molo più antico di Napoli nel corpo vivo della città, sia nella sua funzione portuale sia come spazio pubblico aperto alla comunità urbana.
    L’idea di fare del molo un bene comune per la città ha visto insieme architetti e psicologi al lavoro con workshop di progettazione collaborativa, visite guidate, concorsi fotografici, per ricreare un legame con il waterfront e la comunità napoletana.
    #molosanvincenzo è una nuova occasione per la condivisione di spazi ed emozioni insieme a performance artistiche e degustazioni enogastronomiche. Lasciatevi intrattenere dai nostri “Pazzarielli” napoletani, che vi guideranno all’assaggio di prodotti tipici della tradizione napoletana (con Sommelier AIS, Cantine Astroni, Enopanetteria “I Sapori della Tradizione”, Torrone La Provenzale) alla visione della mostra “Pollution, Restitution, Recreation” del “Sea Artist” Paolo Valerio.
    Il tutto sarà accompagnato da musica e spettacoli di danza live dell’Accademia Napoletana Danza di Stefania Calabrese e il Gruppo musicale “Lavori in corso” di UOSM29, Asl Na1 Centro.
    Non dimenticate di partecipare attivamente all’evento condividendo un vostro pensiero, gesto o emozione rispetto al Molo e alle sue potenzialità per la città.

    Evento gratuito.

    Per motivi di sicurezza l’accesso al Molo attraverso la Base Navale della Marina è consentito solo previa esibizione di documento di riconoscimento e controlli di sicurezza a persone e oggetti da parte delle Autorità competenti. Prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento dei posti con email indirizzata a friendsmolosanvincenzo@gmail.com riportante nome, cognome e data di nascita di ogni persona.
    La prenotazione ha valore solo se è stata confermata via mail dallo staff FMSV.

    ACCEDERE AL MOLO FORNITI DI DOCUMENTO DI IDENTIFICAZIONE VALIDO.

    Si ringrazia il Quartier Generale della Marina Militare di Napoli per la collaborazione.

    Scarica qui il Programma locandina-maggio-napoletano-2017