Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza
Gli eventi dell'AIS Napoli
  • Video

    Tags

    Sabbie primitiveASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER NAPOLI
    La Grotta Vineria in collaborazione con AIS Napoli
    e con la partecipazione dell’Az. Agr. Felline di Manduria (Ta)

    presentano

    SABBIE PRIMITIVE
    Venerdì 27 Gennaio 2017, ore 21.00

    Ticket di partecipazione € 30.00 a p.

    è gradita la prenotazione e la massima puntualità, per info e prenotazioni:
    La Grotta Vineria Grapperia e Hostaria, C.so Umberto I° N. 174
    Casalnuovo di Napoli tel. 0815224718—cell. 3890039354
    Tel. 0815224718 Cell.3890039354

    “Burlesque” Negroamaro brut rosè Az. Agr.Felline

    “Felline” Primitivo 100% 2015, Az. Agr. Felline

    “ Giravolta” Primitivo 100% 2013,Az. Agr. Felline

    “Dunico” Primitivo 100% 2013, Az.Agr. Felline

    In abbinamento ai vini le preparazioni dello Chef Antonio Esposito

     

    Burrata leccese su crema di scarole, cialdina di Parmigiano, pomodorini confit e capperi fritti

    Strozzapreti al ragù di anatra, porcini e petali di Ragusano D.O.P.

    Bocconcino di magatello con riduzione al vino Primitivo e purè al rosmarino

    Tortino caldo di mandorle e amaretti, salsina di pere e cioccolato amaro

     uva_header

    La Direzione Generale delle Politiche Agricole  della Regione Campania in collaborazione con l’Associazione Italiana Sommelier (AIS) sezione  Campania, ha pianificato la realizzazione della quinta edizione (2017-18) della “Guida – Catalogo delle aziende vitivinicole e vinicole della Campania ”.

    La Guida sarà presentata ufficialmente al Vinitaly di Verona ed. 2017 e sarà in distribuzione gratuita agli operatori della filiera enologica e, in generale, agli appassionati di vino.

    La Guida verrà redatta sulla base delle informazioni fornite dalle aziende partecipanti, che inoltre presenteranno alle Commissioni Degustatori AIS appositamente formate, due tipologie di vini che saranno opportunamente rese anonime prima delle operazioni di degustazione e valutazione.

    I vini presentati dovranno essere DOP e IGP campani. Si precisa inoltre che è necessario proporre in assaggio vini disponibili in commercio nell’anno 2017.

    Il livello qualitativo dei vini sarà espresso dalle Commissioni competenti come di seguito:
    1 CORNETTO (punti da 65 a 73 centesimi)
    2 CORNETTI (punti da 74 a 83 centesimi)
    3 CORNETTI (punti da 84 a 93 centesimi)
    3 CORNETTI GOLDEN (punti > 94 centesimi).

    I vini con una valutazione al di sotto di 65 centesimi non saranno inseriti in Guida.

    La partecipazione all’ iniziativa è riservata alle aziende vinicole e vitivinicole che hanno sede operativa in Campania,  regolarmente iscritte alla CCIAA di competenza.

    Le imprese enoiche campane interessate a partecipare dovranno far pervenire, entro le ore 12,00 del 27 gennaio 2017, all’indirizzo e-mail:  guidavinicampania@gmail.com ,  la domanda di partecipazione debitamente firmata e datata, unitamente ai documenti/file di seguito specificati.

    I campioni, in numero di 3 bottiglie per ciascuna delle due tipologie prescelte, dovranno essere inviati alla sede dell’AIS Campania, c/o Enoteca La Botte, Via Nazionale Appia, 166 – 180 Casagiove (CE)- Tel. 0823/494040 – 0823/468130, entro il 30/12 2016, avendo cura di indicare sul cartone la seguente dicitura “campioni  per guida vini Campania”.

    La partecipazione alla Guida non comporta alcun onere finanziario a carico delle aziende.

    Le imprese dovranno inviare a mezzo mail all’indirizzo guidavinicampania@gmail.com  entro la data suindicata i seguenti documenti:

    1. domanda firmata;
    2. scheda tecnica compilata;
    3. immagini delle etichette relative ai due vini presentati;
    4. logo aziendale;
    5. una foto (es. cantina, vigneto);
    6. documento di identità.

    I file di cui ai punti 3,4,5 dovranno essere in formato vettoriale, per la pubblicazione nella pagina di pertinenza all’interno della Guida.

    I termini per la presentazione delle istanze sono stati prorogati al 27 gennaio 2017

    2dceb9852070e2884beb3d8dd5995828_XL#ONLINE il #podcast e la #gallery di #AcinoEbbro: Marina Alaimo presenta il libro, nato dalla penna di Flavio Castaldo, archeologo e produttore di #vino a #Taurasi. E’ una bellissima lettura che descrive nel particolare la quotidianità di una azienda vitivinicola di 2000 anni fa in terra di #Vesuvio.
    Il libro attraversa con linguaggio semplice e fruibile ma con attenzione alla veridicità dei fatti, un’epoca importante per il vino campano: l’età romana dal mondo di Pompei del I secolo fino alla fine dell’età antica.
    Di questo lungo periodo nel volume si susseguono testimonianze archeologiche e letterarie che dimostrano quanto di antico c’è nei gesti quotidiani di vignaioli, produttori e consumatori di vino. E’ una lettura che , nonostante l’argomento apparentemente impegnativo, può accompagnare ogni sera il lettore curioso e appassionato con leggerezza e piacere.

    Edito da Edizioni Intra Moenia.

    Pu'er, la Straordinaria Storia di Eastern LeavesPu’er, la Straordinaria Storia di Eastern Leaves.
    Incontro con Lorenzo Barbieri e Vivian Zhang, proprietari e protettori di Eastern Leaves.
    Eastern Leaves possiede e custodisce 30 ettari di piantagione selvatica di tè sui monti Pasha e Nannuo, nel sud-ovest dello Yunnan, che vive naturalmente nel sottobosco di una foresta secolare di alta montagna. Alcuni dei nostri alberi di tè sono particolarmente antichi, sino a 500 anni di età, e ci riportano i sapori di secoli, di una natura antica e preservata.
    I nostri alberi vivono il ciclo naturale del bosco: ancor più che coltivatori siamo custodi del loro ambiente antico, e le loro foglie ne contengono ogni aroma.
    Ci occupiamo direttamente di ogni singolo passaggio della trasformazione delle nostre foglie: dalla loro crescita lenta e ricca di nutrienti nel sottobosco, sino al diventare foglie di tè pronte ad essere infuse grazie al lavoro del migliore tea-master dell’area, nato e cresciuto in questi monti, erede antico di una cultura millenaria.

    Proprio così, Lorenzo e Vivian custodiscono una foresta, è producono tè. E lo fanno nel migliore dei modi, quello antico.

    Durante l’incontro, degustazione di Pu’er.

    Per partecipare all’incontro è necessario iscriversi presso:
    Qualcosadite, il primo tea shop Partenopeo
    via san biagio dei librai 1, 80138 Napoli
    Qualcosadite Vomero
    via massimo stanzione 2, 80138 Napoli
    info:08119806338
    info@qualcosadite.com
    Costo dell’incontro: 15 euro
    Posti: 25

    L’incontro si svolgerà il 15 Gennaio alle 18 presso il
    Centro di alimentazione consapevole
    vico San Pietro a Majella 6
    Piazza Bellini, Napoli

    Sorrentino vini, ricordo di un “Estatico Natale”

    Pubblicato da aisnapoli il 9 - gennaio - 2017 Commenta

    20161211_132942Di Fosca Tortorelli Tante le iniziative golose che hanno caratterizzato il periodo antecedente al nuovo anno, tanti i luoghi da scoprire o da rivedere per comprenderne e seguirne la crescita. La candida neve che con discreta leggerezza accarezza il Vesuvio, ci richiama alla mente la splendida giornata recentemente trascorsa nell’Azienda Vinicola Sorrentino, peculiare realtà vesuviana che da diverse generazioni si occupa di vino e di agricoltura. Un’azienda familiare, dove ciascuno ricopre e svolge un compito ben distinto e ugualmente importante; dei tre fratelli, Benny, giovane enologa, si occupa con competenza e passione di tutti gli aspetti tecnici relativi ai processi produttivi, Maria Paola, presidente del Movimento Turismo del Vino Campania da agosto 2016, gestisce il settore enoturistico e Giuseppe si interessa del marketing aziendale. Grande attenzione viene riposta alla tutela dell’ambiente e all’ospitalità attraverso visite guidate e degustazioni delle produzioni aziendali, dal vino all’olio, finanche alle tradizioni gastronomiche locali. Per l’occasione festiva la famiglia Sorrentino, coadiuvata dalla giornalista Laura Gambacorta – in merito all’aspetto legato alla comunicazione – ha ospitato nella sua cucina il giovane chef Eduardo Estatico, executive del JKitchen di Capri. L’atmosfera natalizia e la splendida cornice hanno reso la giornata unica ed emozionante. Il giovane Eduardo ha costruito un interessante menù, giocando con i prodotti del territorio, in modo innovativo senza mai perdere di vista il legame con la tradizione partenopea. Come piccolo benvenuto, lo chef ha proposto una delicata scapece di zucca lunga napoletana, con crema di nocciola e una gelatina allo zafferano di Pietravairano, al quale è stato abbinato Dòrè, lo spumante prodotto con metodo Charmat, ottenuto da uve Coda di volpe e Falanghina, descritto in modo attento e appassionato da Benny, la quale ha sottolineato che è stata la prima bollicina ad essere prodotta in ogni fase di lavorazione sul Vesuvio. Come antipasto è stato invece proposto “Come un carciofo arrostito…”, un carciofo cotto al vapore e come un carciofo arrostitoripieno di carne che vuole rimandare al carciofo arrostito tipico della realtà locale. Pietanza che vede un duplice abbinamento, il Vigna Lapillo Bianco e il Catalò, quest’ultimo prodotto con 100% di uva catalanesca e che è risultato perfettamente in armonia con il piatto proposto. A seguire il “Riso di semola «Pastificio Gentile», cavolo nero, aringa affumicata, mozzarella di bufala e limone di Sorrento” un piatto armonico e completo, dove l’acido, il dolce, l’amaro e il salato si sono distinti e amalgamati, in abbinamento il Coda di Volpe Natì 2011, caratterizzato da sentori floreali e fruttati, con prevalenza di albicocca e mandorla, e al palato gradevole ed elegante. Come da tradizione il secondo piatto non poteva non essere il baccalà, e così il giovane Eduardo ha preparato un delizioso Baccalà «Lofoten» in olio cottura, accompagnato da un’innovativa insalata di rinforzo, gradevole, saporita e leggera, che ha catturato vista e palato dei commensali, per l’occasione accompagnato dal Vigna Lapillo Rosato 2011. Le coccole finali non hanno deluso le attese, ben due dessert tipici della feste natalizie, sono stati abilmente reinterpretati, riproponendo al palato sapori e profumi tradizionali, gli “Struffoli al profumo di mandarino”, piccoli e croccanti, alleggeriti dalla delicata crema al mandarino, a cui si è perfettamente abbinato il Passito Igt Pompeiano Fior di Ginestre e “Tu sì…nù…roccocò”, dove il tradizionale biscotto profumato dal pisto, è stato proposto in una versione morbida, composto da una cremosa mousse, racchiusa da una sottile glassa di cioccolato bianco e spolverizzata da cioccolato temperato. Sulla scia di questo dolce ricordo non ci resta che aspettare i prossimi appuntamenti che arricchiranno di cultura, tradizioni e gusto, questo nuovo 2017.

    Per vedere tutte le foto di “Estatico Natale” clicca qui

    Corso sommelier Ais NapoliASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER Delegazione di Napoli

    Parte il Corso di Sommelier N.105 di Primo Livello con l’Ais Napoli

    27 Febbraio 2017 ore 20.00

    Renaissance Naples Hotel Mediterraneo

    Via Nuova Ponte di Tappia n.25 Napoli

    Parte a Napoli da LUNEDI 27 Febbraio 2017 il CORSO SOMMELIER N.105 presso il Renaissance Naples Hotel Mediterraneo in Via Nuova Ponte di Tappia n.25. IscrivendoVi avrete l’opportunità di vivere un’esperienza unica per imparare a conoscere l’Arte del bere giusto. Quindici lezioni per approfondire gli argomenti di viticoltura, enologia, tecnica della degustazione e del servizio, che rappresentano le basi della professionalità del Sommelier, a partire dalla corretta temperatura di servizio dei vini fino all’organizzazione e alla gestione della cantina. Tra gli argomenti trattati anche il mondo della birra, dei distillati e dei liquori, in modo da fornire agli aspiranti sommelier un completo bagaglio tecnico e professionale di base. E’ prevista anche la visita ad una azienda vitivinicola. La comunicazione sul vino, negli ultimi anni, ha fatto passi da gigante e l’Associazione Italiana Sommelier, a pieno titolo, ha contribuito e contribuisce a far crescere il movimento intorno al vino con la sua fondamentale opera di divulgazione. In oltre cinquant’anni di storia e di attività nel mondo enogastronomico l’Ais ha qualificato il vino nella ristorazione italiana, puntando decisamente all’innalzamento del livello generale di competenza degli addetti ai lavori, ed ha diffuso, con costante impegno ed entusiasmo, la cultura del vino e del cibo per tutti gli appassionati.

    Tommaso Luongo

    Delegato Ais Napoli

    www.aisnapoli.it

    cell. 335.6790897

    INIZIO LUNEDI 27 Febbraio 2017 ore 20.00

    QUOTA CORSO + ISCRIZIONE 2017 AIS NAZIONALE: EURO 530 (450+80)

    INFO: info@aisnapoli.it – oppure 349.2876717 ore ufficio

    La quota di iscrizione al corso è da versare con bonifico bancario alla sede regionale dell’Ais Campania:

    ASSOCIAZIONE SOMMELIER CAMPANIA

    IT 41 Z 05387 40260 000002464227

    BANCA POPOLARE DELL’EMILIA ROMAGNA – SORRENTO

    CAUSALE: Corso n.105 Primo livello e Nominativo Iscritto

    Scarica qui il Corso n.105 Primo Livello_2017_napoli

    Il costo di 450 euro comprende la quota di iscrizione corso, la valigetta con 4 bicchieri ISO Bormioli Rocco, il kit didattico (i libri “Il Mondo del Sommelier”, “La Degustazione”, Quaderno di degustazione e Statuto). L’iscrizione all’Ais Nazionale al costo di 80 euro dà diritto all’invio della tessera di Socio, dello scudetto per la divisa di rappresentanza, all’abbonamento annuale alla rivista trimestrale VITAE e alla Guida ai vini VITAE edizione 2018 dell’Associazione Italiana Sommelier. Possibilità di parcheggio solo per un numero limitato di autovetture nel garage dell’Hotel alla tariffa forfettaria di 3 euro. Inoltre, nelle immediate vicinanze dell’Hotel ci sono altri parcheggi custoditi da cui è facilmente raggiungibile la struttura.

    ATTENZIONE: Si prega di indicare esattamente la causale così come descritto nel comunicato. La data di versamento del bonifico per l’iscrizione al corso, in considerazione dell’elevato numero di persone che si sono dichiarate interessate, costituirà titolo preferenziale per la partecipazione al corso e comunque le iscrizioni saranno possibili soltanto fino al raggiungimento del numero massimo (65 persone) previsto per la formazione di una classe. Nel momento in cui si dovesse raggiungere questo numero verranno immediatamente chiuse le iscrizioni e ciò verrà pubblicato tempestivamente sul sito dell’ AIS Napoli. Vi consigliamo pertanto di verificare questa condizione prima del pagamento. Coloro che si dovessero trovare nella spiacevole situazione, purtroppo non evitabile, di aver effettuato comunque il bonifico oltre la chiusura delle iscrizioni restando, pertanto, estromessi dal corso, potranno optare per l’inserimento nella prossima sessione (che ci impegniamo ad organizzare nel più breve tempo possibile al fine di ridurre ogni possibile disagio) o per il rimborso della quota versata.

    15826783_10209877471165139_6717064821092555261_n-2LORO USANO I PROIETTILI, NOI DIAMO I NUMERI
    NOI la risposta a quei proiettili ce l’abbiamo, che siano il gesto di un moccioso o di un delinquente, di un singolo o di un’organizzazione, che siano uno scherzo o un’intimidazione,
    La risposta si chiama “SE A PAURA FA 90, LA DIGNITA’ FA 180* -
    TOMBOLATA CON NUMERI E VOLTI PER LA (R)ESISTENZA”. Ancora una volta una risposta dal basso, ancora una volta la rete territoriale e difendere i luoghi di riscatto.
    Ci incontriamo il giorno 6 gennaio alle ore 18.00 presso l’auditorium dell’Officina delle Culture “Gelsomina Verde” per rispondere con una tombolata tipica della nostra tradizione.
    (La tombolata è intesa come sottoscrizione per l’acquisto dell’impianto di videosorveglianza per la struttura).
    Sarà resa pubblica per l’occasione la lettera aperta all’Amministrazione Comunale affinché, ancora una volta insieme al territorio, dia una risposta concreta e immediata a questo vile gesto che è espressione diretta di una volontà, più volta palesata anche da sedicenti consiglieri, di interrompere il progetto di riqualificazione dell’Officina,interrompere il progetto di sviluppo di una reale economia sociale che ricade sui territori, mettendo le mani sulla struttura.

    *(cit, ‘A67 – ‘A camorra song’io)
    per info: assoresistenza@libero.it

    Villa VolpicelliDELITTUOSAMENTE presenta
    7 Lezioni per chi ama il #Vino e il #Cibo, i posti belli #VILLAVOLPICELLI, per chi ama passare serate diverse all’insegna del gioco, dell’aggregazione, della scoperta e della #degustazione.
    I #sommelier AIS ci guideranno in questo percorso sensoriale e al termine delle lezioni/gioco si riceverà un attestato di partecipazione #AIS

    Si comincia Giovedì 19 Gennaio alle ore 20:45

    Villa Volpicelli via Ferdinando Russo n.23

    Per info e prenotazioni 3201513845 Euro 200

    Prima lezione. La Tecnica di Degustazione
    Abbinamento: La frittura all’italiana

    Seconda lezione: Il Metodo di Abbinamento Cibo-Vino
    Abbinamento: Tagliere di salumi e formaggi

    Terza lezione: Il Vino Bianco giovane
    Abbinamento: Gnocchetti, zucca e vongole

    Quarta lezione: Il Vino Bianco strutturato
    Abbinamento: Pasta fresca con gorgonzola, noci e radicchio

    Quinta lezione: Il Vino Rosso
    Abbinamento: Pappardelle alla bolognese

    Sesta Lezione: Il Vino Dolce
    Abbinamento: Torta a sorpresa e Cioccolato

    Settima Lezione: Visita in azienda vitivinicola