Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza
Gli eventi dell'AIS Napoli
    • dal 02 mag 2017 al 30 mag 2017 alle ore:20:30

      Sommelier del Rum, dal 2 Maggio

      Mancano: 1 giorno e 19:07 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
  • Video

    Tags

    La Campania al Vinitaly con Ais Campania

    Pubblicato da aisnapoli il 7 - aprile - 2017 Commenta

    vinitalycampaniaUno spazio di 4800 metri quadrati ospiterà, dal 9 al 12 aprile, la Campania al Vinitaly 2017. Oltre 200 le aziende presenti, insieme, all’interno del padiglione B della Fiera di Verona, per uno degli appuntamenti internazionali più attesi dedicati al mondo del vino e dei distillati.

    A Palazzo Santa Lucia, la presentazione della partecipazione campana con il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, il consigliere del presidente per l’Agricoltura, Francesco Alfieri, e il presidente di Unioncamere Campania, Andrea Prete.

    Il programma veronese sarà fitto di eventi con l’unico obiettivo di promuovere i vini dei nostri territori attraverso lo slogan “Campania, dove il vino è leggenda”.

    Negli anni precedenti ci siamo presentati al Vinitaly in modo fragile, ognuno per la sua strada – ha evidenziato De Luca nel suo intervento – questa volta abbiamo lavorato tanto per presentarci in modo unito con il marchio Campania. Non abbiamo grandissime quantità prodotte rispetto ad altre regioni, ma abbiamo qualità ed eccellenza del nostro vino. I dati sull’export parlano di un incremento, dal 2006 al 2016, del 261%, a fronte del dato nazionale del 80%”.

    Tra le novità del Padiglione Campania alla Fiera di Verona è da segnalare la presenza di alcuni arredi con le “Luci di Artista”.

    Scarica qui il programma completo del vinitaly.regione.campania.it con la partecipazione dell’Associazione Italiana Sommelier Campania

    9 Aprile

    10 Aprile

    11 Aprile

    12 Aprile

    Vinitaly 2017 e il Club Amici del Toscano

    Pubblicato da aisnapoli il 7 - aprile - 2017 Commenta

    edf9e41e656de2366134834975408a98_f79Vinitaly 2017
    Torna a Verona l’evento più importante dell’anno dedicato al vino in Italia, giunto alla sua 51a edizione.
    Il Club Amici del Toscano non poteva mancare e sarà presente con un maxi stand all’esterno dei padiglioni dove proporrà un fitto programma di laboratori ed eventi in collaborazione con i migliori vini e prodotti gastronomici italiani: passate a trovarci!
    Le degustazioni sono riservate ad un pubblico maggiorenne.
    DOMENICA 9 APRILE
    10,00 – 10,40 CAFFÈ NESPRESSO & ANISETTE ROSATI SELEZIONE FUMOIR primi puff del mattino (dolcezze, affumicature e tostature a confronto) incontrano il Toscanello Nero
    11,00 – 11,40 CIOCCOLATO DOMORI & LIQUORE ESSENTIAE CAFFE’ (Domori e Ca’ Lunae con la rispettiva partecipazione di Rossana Bettini e Deborah Bosoni) incontrano il Toscanello Blu
    12,00 – 12,40 GRAPPA SEGNANA SOLERA SELEZIONE o GRAPPA SEGNANA SHERRY CASK (Segnana Distilleria, con la partecipazione di Marcello Lunelli) incontra il Toscano Stilnovo
    13,00 – 13,40 MOVIMENTO TURISTICO DEL VINO TOSCANA presenta Chianti Superiore Docg “Usiglian del Vescovo”, Col di Lamo Brunello 2012 e Brandy 20 anni Bonollo incontrano l’ANTICO TOSCANO (interverranno i responsabili delle aziende)
    14,00 – 14,40 GRAPPA SELEZIONE FUMOIR NONINO o ANTICA CUVÉE NONINO (Nonino Distillatori con la partecipazione di Cristina Nonino) incontra il Toscano Originale
    15,00 – 15,40 MANIFATTURE SIGARO TOSCANO e PIPA CLUB ITALIA presentano una degustazione di una miscela di sigari e tabacco virginia con i vini dell’azienda Vinicola Rocca Celliere, in omaggio una pipa Savinelli, una scatola di fiammiferi P.erre Italia e un pigino. Su prenotazione, contattare il Pipa Club Italia. Relatore Mauro Cosmo
    16,00 – 16,40 Ormai un grande classico: il Vermuth Carlo Alberto di COMPAGNIA DEI CARAIBI e il cioccolato del SIGARO DEL MAESTRO incontrano l’Antico Toscano. (interverranno i responsabili delle aziende)
    17,00 – 17,40 Il nuovo rum di Rossi&Rossi, il Ron Millonario 10, incontra l’edizione speciale del 2016 di Manifatture Sigaro Toscano: Toscano Stilnovo
    LUNEDÌ 10 APRILE
    10,00 – 10,40 CAFFÈ NESPRESSO & CIOCCOLATO DOMORI
    primi puff del mattino (dolcezze, affumicature e tostature a confronto) incontrano il Toscanello Blu
    11,00 – 11,40 Per gli amanti del Gin, assieme al mastro distillatore di Bonaventura Maschio, Stefano Baseotto, degusteremo il gin “Barmaster” e il gin “Pure – The One” con il pieno ed intenso: Toscano Originale.
    12,00 – 12,40 Una degustazione di stile fra ANTINORI e Manifatture Sigaro Toscano. Con la presenza di Leonardo Damiani: MONTENISA Rosè, Contessa Maggi e vinsanto Marchesi Antinori incontrano il nuovo sigaro COSIMO I GRANDUCA DI TOSCANA.
    13,00 – 13,40 RECIOTO DELLA VALPOLICELLA CAPITEL FONTANA & RECIOTO DI SOAVE MIDA (Tedeschi e Rocca Sveva, con la rispettiva partecipazioni di Antonietta Tedeschi e Bruno Trentini) incontrano il COSIMO I GRANDUCA DI TOSCANA.
    14,00 – 14,40 COMPAGNIA DEI CARAIBI presenta l’incontro fra un grande d’Irlanda: The quiet Man whisky con un grande di Toscana: il TOSCANO EXTRAVECCHIO. (interverranno i responsabili delle aziende)
    15,00 – 15,40 MOVIMENTO TURISTICO DEL VINO TOSCANA presenta Grumarello, Carmignano riserva 2012 incontra il Toscano Antica Tradizione (interverranno i responsabili delle aziende) e Brandy al Tabacco Villa Zarri
    16,00 – 16,40 Spumante extra dry PECORINO di ATTILIO D’EUGENIO VINI, con l’ausilio del Responsabile Project and Comunication
    Marco Simoni, incontrano il Toscano Modigliani
    17,00 – 17,40 ROSSO FORTIFICATO MERLINO e MARSALA VERGINE RISERVA DEL CENTENARIO con finale BRANDY DIVINO DOLOMITI (Pojer e Sandri e Cantine Pellegrino, con la partecipazione di Mario Pojer e Emilio Ridolfi) incontrano l’Antico Toscano
    MARTEDÌ 11 APRILE
    10,00 – 10,40 NARRATORI DEL GUSTO presentano: Porchetta salumificio Da Pian con Grappa Bottega incontrano il Toscanello Bianco
    11,00 – 11,40 NARRATORI DEL GUSTO presentano: Porchetta salumificio Da Pian con Grappa Bottega incontrano il Toscano Modigliani
    12,00 – 12,40 PASSITO DI PANTELLERIA BEN RYÉ e PASSITO DI CHAMBAVE (Donnafugata e la Crotta di Vegneron, con la rispettiva partecipazione di Baldo Palermo e Andrea Costa) incontrano il Toscano Extravecchio
    13,00 – 13,40 Cachaca “Magnifica”, con la presenza di Francesco Animobono di Compagnia dei Caraibi incontrano il Clandestino l’ultimo nato del Nostrano del Brenta
    14,00 – 14,40 CIOCCOLATO DOMORI con DOMORUM & GRAPPA R75 FUMÈ LA VALDOTAINE (Domori e Distilleria La Valdotaine, con la rispettiva partecipazione di Riccardo Illy e Paolo Covi) incontrano il Toscano Originale
    15,00 – 15,40 BAROLO RISERVA con CHINATO & BRUNELLO DI MONTALCINO RISERVA con MOSCADELLO (Marchesi di Barolo e Col d’Orcia, con la partecipazione di Ernesto Abbona e Francesco Marone Cinzano) incontrano il COSIMO I GRANDUCA DI TOSCANA.
    16,00 – 16,40 MOVIMENTO TURISTICO DEL VINO TOSCANA presenta: CHIANTI DOCG 2013 THEBOSS Tamburini, Passito Donatella Cinelli Colombini incontrano il Toscano Antica Tradizione (interverranno i responsabili delle aziende)
    17,00 – 17,40 LIQUORE ESSENTIAE CAFFÈ CA’ LUNAE & ANISETTE ROSATI SELEZIONE FUMOIR (Cà Lunae e Farmacia Rosati, con la rispettiva partecipazione di Diego Bosoni e Marco Rosati) incontrano Toscano Antica Tradizione.
    MERCOLEDÌ 12 APRILE
    10,00 – 10,40 CAFFÈ NESPRESSO & CIOCCOLATO DOMORI
    primi puff del mattino (dolcezze, affumicature e tostature a confronto) Incontrano Toscanello Blu
    11,00 – 11,40 RUM R74 INVECCHIATO di RONER, ultimissimo uscito dalle distillerie di Termeno (con la partecipazione di Jürgen delle distillerie Roner) incontra Toscano Antica Tradizione
    12,00 – 12,40 PASSITO BIANCO IGT TOSCANA SONDRETE & PASSITO DI LACRIMA DI MORRO D’ALBA (La Regola e Mancinelli, con la partecipazione di Flavio Nuti e Stefano Mancinelli) incontrano Toscano Stilnovo
    13,00 – 13,40 VIN SANTO DEL CHIANTI DOC ROCCA DELLE MACIE & VINO SANTO TOBLINO (Rocca delle Macie e Cantina Toblino, con la rispettiva partecipazione di Sergio Zingarelli e Marco Pederzolli) incontrano Toscano Extravecchio
    14,00 – 14,40 Istituto grappe Trentine presenta: Gewurztraminer di distillerie Zeni, Schwaizer di Pisoni Distillerie e Le giare di Gewurztraminer di Mazadro abbinate al COSIMO I GRANDUCA DI TOSCANA
    15,00 – 15,40 MOVIMENTO TURISTICO DEL VINO TOSCANA presenta Vinsanto Borgo Santinovo e Gran selezione Fizzano Rocca delle Macie incontrano il TOSCANO STILNOVO (interverranno i responsabili delle aziende)
    16,00 – 16,40 MOSCATO ROSA KETTMEIR con GRAPPA DI MOSCATO ROSA BERTAGNOLLI e GRAPPA KORALIS K18 (Gruppo Santa Margherita e Distilleria Bertagnolli con la rispettiva partecipazione di Alessandro Marzotto e Beppe Bertagnolli) incontrano Antica Tradizione
    17,00 – 17,40 Ménage a trois finale: CIOCCOLATO DOMORI – PICOLIT – MOST CILIEGIO (Domori, Fantinel, Bepi Tosolini, con la rispettiva partecipazione di Rossana Bettini, Marco Fantinel e Giuseppe Tosolini) incontrano Toscano Originale
    Si ringrazia:
    RCR Cristalleria Italiana Spa, per il servizio bicchieri con tumbler fumoir;
    PRORASO per il Barbershop
    Pilsner Urquell per la birra
    Ex salumeria per il Rum
    Antica Norcineria per i salumi

    ASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER Delegazione di Napoli

    ChampagneMOB a Verona 10 Aprile, Verona

    Bianco o Nero? Non c’è via di mezzo…

    5-grandi-giocatori-di-scacchi2-800x400-800x400

    Terapia detox omeopatica a base di champagne per ristorarsi dalle fatiche veronesi!
    Save the water drink champagne ;-)

    Quota di partecipazione 65 euro

    Verona 10 Aprile 2017 Luogo X, ore 19

    Posti limitati

    Per iscriversi: Sms (con nominativo) a Tommaso Luongo 3356790897 Alessandro Palmieri 3475060871

    Scuola “itinerante” di degustazione di champagne. A cura di Tommaso Luongo, Delegato Ais Napoli

    Un ciclo di appuntamenti organizzati con la tecnica del Flash-Mob (in rigorosa versione etilica) per scoprire il mondo dello champagne: la storia e il metodo produttivo, i terroir e la tecnica di degustazione. Imparando a distinguerne i diversi stili attraverso perlage, profumi e sensazioni gustative.Ci sono due strade per raccontare l’affascinante mondo dello Champagne: curiosare lungo l’avenue de champagne di Reims celebrando i fasti delle maison più prestigiose, oppure muoversi con passione alla ricerca delle chicche enologiche provenienti dai più piccoli e sconosciuti récoltant-manipulant…

    Quale strada sceglieremo stavolta?

    Cos’è? Un gruppo di champagne–mobbers si riunisce periodicamente utilizzando i social networks o via sms con la finalità comune di mettere in pratica un’azione insolita: una degustazione di champagne “al buio” in luoghi diversi e originali. Come funziona? Tutti quelli che sono interessati dovranno inviare un sms (con nominativo) ai numeri indicati e concorderemo la consegna del braccialetto “gold edition” per poter accedere allo ChampagneMOB, poi un messaggio whatsapp svelerà luogo, orario e (forse) gli Champagne che saranno degustati. Insomma champagne per tutti! Una piccola rivoluzione eno-culturale a colpi di bolle…Tutto quello (o quasi) che dovreste sapere per de-gustare uno champagne.

    Ready for Champagne-MOB? Stay Tuned!

    Gourmeet diventa il palcoscenico di Made in Sud

    Pubblicato da aisnapoli il 6 - aprile - 2017 Commenta

    20170404_121611-collageDi Fosca Tortorelli

    Il ristorante Gourmeet di via Alabardieri è sempre in fermento e dopo l’ultima proposta messa in campo, dove la musica jazz si abbina alle armoniche composizioni culinarie della resident chef Antonella Rossi, entra in scena il cabaret.
    Il locale infatti, vista la sua filosofia, che lo vede uno spazio orientato a coniugare i diversi momenti della giornata facendo convivere al suo interno la ristorazione di qualità, momenti di degustazione, vendita e formazione, ha deciso di dare un’ulteriore opportunità ai suoi fruitori. Il piacere della tavola sarà allietato e accompagnato dalla simpatia dei personaggi di Made in sud, la trasmissione di cabaret nata a Napoli nel 2008 al teatro Tam e che viene trasmessa in prima serata su RaiDue in diretta dall’auditorium Rai.
    Diversi i comici che si alterneranno, come Paolo Caiazzo, Mariano Bruno, Ciro Giustiniani, Enzo e Sal, Maria Bolignano, Mino Abbacuccio, e che caratterizzeranno i mesi che andranno da Aprile a Giugno, allietando gli ospiti con momenti distensivi all’insegna del relax.
    Per ogni appuntamento è previsto uno spettacolo dal vivo con una consumazione minima di 25 euro, il che lascerà libera scelta di poter tanto cenare quanto semplicemente sorseggiare un buon calice di vino o un drink. L’offerta delle proposte gastronomiche vedranno due ulteriori eccellenze come protagonisti delle serate, la pasta di Gragnano IGP del Pastificio Di Martino e Guappa, il liquore cremoso prodotto con latte di bufala.
    Inoltre come segno di omaggio per la presenza della quota rosa in cucina, il primo incontro spetterà alla simpatica Maria Bolignano, un’occasione da non perdere per rendere le serate infrasettimanali meno monotone e trascorrere qualche ora in modo diverso, coniugando, come suggerito dalla stessa Maria in occasione della conferenza stampa, comicità e cucina; binomio vincente visto che la cucina come la risata creano felicità.

    Di seguito il calendario:

    07 aprile Maria Bolignano,
    21 aprile Mariano Bruno,
    27 aprile Enzo & Sal,
    05 maggio Mino Abbacuccio,
    12 maggio Paolo Caiazzo,
    19 maggio Peppe Laurato
    26 maggio Enzo Fischetti,
    09 giugno Antonio D’Ausilio

    Info Gourmeet:
    www.gourmeet.it – Via Alabardieri, 8 – Tel. 081 7944131 – 3663366654

    27 Aprile, Amarone di Graziano Pra in verticale a Cap’Alice

    Pubblicato da aisnapoli il 6 - aprile - 2017 1 Commento

    locandina-praLa famiglia di Graziano Pra, come per molte altre aziende del territorio di Soave, ha una tradizione vignaiola di origini umili. Si lavorava la vigna più per passione, per mantenere il legame con le proprie origini, che per sviluppare un progetto commerciale. Graziano è la figura che ha scelto di dare una svolta alla piccola azienda di Monteforte d’Alpone, rocca di Soave, e comincia dagli stuti in enologia a Conegliano. Diventerà a sua volta docente presso l’Università degli Studi di Verona. In vigna si lavora in piena armonia con la natura e nel rispetto dell’ambiente, puntando ad un’uva sana, che sappia concedere una chiara lettura del territorio. Nel 1989 arriva la svolta in azienda grazie ai contatti ottenuti nelle diverse edizioni di Vinitaly dove appunto i vini di Graziano Pra si fanno notare. Da otto gli ettari arrivano a trentadue e la fiducia acquisita nelle proprie capacità in campo enologico fa decidere Graziano ad investire anche nei vini rossi da corvina veronese nella sua cantina. La scelta cade sempre su una zona particolarmente vocata della Valpolicella, la Morandina nell’alta valle di Mezzane. Anche nell’interpretazione dell’Amarone da uve corvina, corvinone, rondinella e oseleta il risultato è stato notevole. L’azienda rientra tra i soci FIVI, la federazione italiana dei vignaioli indipendenti che, come sappiamo, riassume nel bollino posto sulle bottiglie una indicazione certa di qualità e l’anima di un vino che sappia raccontare l’identità del territorio sul quale nasce. Giovedì 27 aprile sarà Graziano Pra a raccontare il suo Amarone della Valpolicella attraverso la verticale delle annate 2006, 2007, 2008 2009, 2010, 2011 insieme a Marina Alaimo, ideatrice di Storie di Vini e Vigne per Cap’alice. Inizio ore 20,30.
    www.vinipra.ir
    Segue cena
    Costo 38 euro
    Prenotazioni ai numeri 081 191 68992 – 335 5339305
    Cap’alice è inVia Bausan 35 Napoli

    carmine-e-vincenzo-altamura-con-la-pigna-pasqualeNon solo pastiere napoletane e colombe in diversi gusti ma anche tanti casatielli dolci, conosciuti in alcune zone come “pigne pasquali”, per chiudere adeguatamente i pranzi delle imminenti festività pasquali. Sono queste le specialità che in questi giorni riempiono gli ampi banchi della pasticceria Altamura di Volla, piccolo comune alle falde del Vesuvio.
    Il casatiello dolce, che ha origini molto antiche, veniva preparato la sera del sabato santo per essere donato, avvolto con un nastro di raso, dalle giovani fanciulle alle mamme dei loro promessi sposi. Carmine e Vincenzo Altamura, titolari e pasticcieri, si rifanno alla versione diffusasi nella zona di Marcianise dove questo dolce dal profumo particolare, alto, asciutto, ricoperto di glassa e confettini, e che richiede una preparazione di circa 3 giorni, prende il nome di “pigna pasquale”.
    Per quanto riguarda le colombe, disponibili in diversi gusti, si continua con la filosofia “on demand”, già adottata per i panettoni, grazie alla quale la colomba viene realizzata su richiesta del cliente. In pratica il cliente sceglie il gusto della colomba, la prenota e quando è pronta va a ritirarla o la riceve a casa. La consegna viene effettuata gratuitamente in tutta la città di Napoli mentre è a pagamento per il resto d’Italia.
    Inoltre Carmine e Vincenzo hanno pensato anche ai bambini, notoriamente amanti del cioccolato, per i quali hanno ideato gli “Altamurini”, uova di cioccolato al latte con sorpresa personalizzabile che, decorate con pasta di zucchero e coloranti naturali, danno vita a tanti divertenti soggetti come le faccine di Facebook, la coniglietta “Carotina” e il cagnolino “Teo”.

    Pasticceria Altamura
    Via Lufrano, 25
    Volla (Na)
    Tel. 081 7746822

    Contatti stampa
    Laura Gambacorta
    Mob. 349 2886327
    Email: laugam@libero.it

    dsc_9437Di Roberta Porciello
    Ogni appuntamento a Casa di Pietro ormai è una garanzia. Casa Lerario apre le porte, per il suo nuovo appuntamento del ciclo di incontri “L’acqua, la terra, l’aria e il… cuoco”, al cuciniere di campagnalo stellato “alternativo” Salvatore Tassa. Un uomo di campagna appunto, un uomo della tradizione, un uomo concreto, insomma un cuoco, magari schivo e riservato fino ad apparire burbero ma che preferisce che siano i piatti a parlare. E a proposito di piatti scopriamo che stavolta a Casa Lerario il menù è segretissimo, e arriviamo a Melizzano iniziamo, come dei segugi, a cercare indizi e a decifrare i profumi che iniziano a infiltrarsi in sala dalla cucina dove sta lavorando un artista dei fornelli definito “sanguigno come un abbacchio, ruspante come un pollastrello, terragno come una rapa dell’orto”. I piatti e vini in abbinamento saranno un mix di carattere e personalità, e saranno serviti secondo le indicazioni rigorose dello chef. Partiamo con una crema di cavolfiore e aceto balsamico, assieme a un involtino di verza e marchigiana,  con la foglia di verza che nasconde un cuore gentile di polpettina di carne locale, a cui la cottura nel forno a legna ha conferito quel tocco stuzzicante di affumicato che amplifica la sensazione di croccantezza.  E beviamo in abbinamento il Sannio Greco Doc 2015 dell’azienda17630074_10212606558425007_3980509753239712942_n Fontanavecchia di Torrecuso. Si prosegue con il piatto simbolo della sua cucina…signore e signori, ecco a voi la,  tanto attesa, Cipolla fondente. Una cipolla che viene svuotata e riempita con una crema sempre a base di cipolla, una ricetta segreta con ingredienti semplici ed essenziali ma che colpisce tutti per la setosa consistenza che unisce alla delicatezza e alla dolcezza dei primi bocconi il sapore incisivo e corposo del finale di bocca: un piatto straordinario per gusto e armonia che si sposa perfettamente, tra l’altro, con la filosofia bucolica di Casa Lerario. Lo chef ha “preteso” qui la Falanghina 2001 e ha avuto ragione: un calice denso di colore, con un giallo ambra luminoso e ricco nei profumi che si svelano lentamente nel bicchiere fino a incontrare una spiccata nota di mela cotogna e miele e delle più lievi nuance di frutta tostata; un vino studiato e pensato per attraversare il tempo come ha raccontato con passione e coinvolgimento il produttore Libero Rillo. E’ il turno del primo piatto, espressione della tradizione ciociara più autentica con i classici e gustosissimi Bigoli all’amatriciana; il tutto abbinato a un Sannio Piedirosso Doc 2015 Fontanavecchia  dal sorso fresco e scorrevole, che si è fatto apprezzare per la sua verve giovanile. Per il secondo piatto lo chef fa un giro nel bosco per farcire il maialino autoctono con radici, piante ed erbe aromatiche in compagnia di una patata, tutto rigorosamente cotto nel forno a legna di Casa Lerario. Qui, il matrimonio d’amore è con l’Aglianico del Taburno Doc 17629925_10212606558585011_6518759353434470266_nGrave Mora 2004 Fontanavecchia, che gioca al naso tra frutta e  speziatura su uno sfondo balsamico; la beva è scorrevole e piacevole, con una bella freschezza iniziale che segna l’ingresso e una chiusura raffinata. Si termina con un tipico dolce contadino rivisitato però in chiave moderna: Mela annurca con sedano nero, crema di borragine e fiori di rosmarino. Poteva finire qui? Una sorpresa finale, anche questa nel segno della tradizione ciociara, con Salvatore Tassa al centro della sala a mescolare con maestria una Cacio e Pepe extra size, agitando con estrema naturalezza la pasta con il cacio e delle manciate molto generose di pepe, inebriandoci con un profumo assai invitante…e poi nel rispetto del rito tradizionale tutti a mangiare con le mani…e il gioco è fatto.

    Clicca qui per tutte le altre foto

    Il Ristorante degli allievi alla Città del Gusto

    Pubblicato da aisnapoli il 5 - aprile - 2017 Commenta

    17795940_1527668817268067_1922376875264355707_nIL RISTORANTE DEGLI ALLIEVI

    L’Academy del Gambero Rosso, protagonista alla Città del gusto Napoli, è lieta di presentare l’atteso appuntamento con “Il Ristorante degli Allievi”.
    Dal 4 al 7 aprile 2017 e dal 10 al 12 aprile 2017 dalle ore 13 alle ore 15, gli allievi Chef del corso Professione Chef, coordinati dallo Chef Nicola Miele, si cimenteranno in un menu à la carte che il pubblico potrà gustare al prezzo speciale di €15 (3 portate a scelta, inclusi vini in abbinamento).
    Una pausa pranzo diversa, in un ambiente suggestivo con cucine a vista, per degustare ottimi piatti e dare ai futuri Chef uno stimolo per la loro crescita professionale.

    Via Boscofangone snc, Interporto di Nola

    @cittadelgustonapoli

    Chiama allo 081 311 9800

    POSTI LIMITATI – PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA