Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza
Gli eventi dell'AIS Napoli
    • dal 08 nov 2017 al 08 nov 2017 alle ore:20:30

      Dall'8 Novembre, Sommelier del Whisky in quattro lezioni all'Enoteca Scagliola

      Mancano: 18 giorni e 01:42 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
    • dal 09 nov 2017 al 09 nov 2017 alle ore:20:00

      9 Novembre, Non solo Oktoberfest al Renaissance Mediterraneo

      Mancano: 19 giorni e 01:12 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
  • Video

    Tags

    18 Ottobre, Serata Pop con cucina popolare al Ristorante Mascagni

    Pubblicato da aisnapoli il 12 - ottobre - 2017 Commenta

    22221581_1555103344548283_7693069340549518029_n-2Nuovo appuntamento con la buona musica live e il buon cibo.
    Serata Pop con le cover dei brani dei più famosi artisti, italiani e non, come Benson, Toto, Dalla, Concato…e tanti altri!

    Serata a numero chiuso solo su prenotazione con anticipo in sede.

    Info al 0815602900…vi aspettiamo!

    Angelo Caprio (chitarra acustica)
    Francesco Battarino (chitarra solista)
    Davide De Durante (voce e cajon)
    Francesco Maraniello (tastiere)
    Arduino Lopez (basso)

    18 Ottobre ore 20.30 Euro 25

    Ristorante Pizzeria Mascagni
    Via Mascagni n.42

    13 Ottobre, Ebbrezze letterarie al PAN

    Pubblicato da aisnapoli il 11 - ottobre - 2017 Commenta

    thumbnail-9
    Venerdi 13 Ottobre Ebbrezze letterarie al Pan

    Pan, Palazzo delle Arti di Napoli, ore 18

    Mirella Armiero incontra

    Edgar Colonnese & Diego Nuzzo, editore e curatore di

    Ebbrezze letterarie

    Missione in Usa e Canada per l’Istituto Grandi Marchi

    Pubblicato da aisnapoli il 11 - ottobre - 2017 Commenta

    istituto-grandi-marchiVINO, ISTITUTO GRANDI MARCHI IN MISSIONE IN USA E CANADA, RISPETTIVAMENTE PRIMO E TERZO MERCATO DI SBOCCO DEL GRUPPO
    Destinazione Vancouver, Calgary e New York per incontrare oltre 300 operatori. Mastroberardino, Presidente IGM: “Mercati strategici che continuano a darci grandi soddisfazioni”

    Dopo il successo dell’evento istituzionale in Svizzera dello scorso 25 Settembre, l’Istituto Grandi Marchi è già pronto a ripartire per il prossimo appuntamento e questa volta vola oltreoceano per atterrare in Canada, prima, e negli USA, poi.

    La missione si articola in 3 tappe: il 16 Ottobre, all’hotel Fairmont di Vancouver, dove è previsto un seminario moderato da Barbara Philip, MW, incentrato sulla scoperta dei vini “Icon” dell’Istituto e a seguire una degustazione walk-around riservata al trade e alla stampa locale. Il giorno successive (17 Ottobre) tappa per seminario e walk-around tasting al Ranchmen’s Club di Calgary, dove lo stesso tema verrà presentato da Tom Firth, fondatore di Cowtown Wine e apprezzato opinion leader canadese.

    Infine, il 19 Ottobre a New York dove, in concomitanza con la Wine Experience , si terra’ un esclusivo sommelier lunch presso il Ristorante “Del Posto”.

    “Stati Uniti e Canada sono due piazze strategiche rappresentando il primo e il secondo mercato di sbocco extra-UE per i nostri vini, totalizzando in valore circa il 25% e il 13% delle esportazioni complessive dell’Istituto” afferma Piero Mastroberardino, Presidente dell’Istituto Grandi Marchi. “Il Canada è un mercato molto articolato e composito, perchè ogni provincia segue regole di importazione diverse, ma continua a darci grandi soddisfazioni. I canadesi destinano al vino oltre il 30% della spesa totale delle bevande alcoliche e la penetrazione del prodotto sembra essere in costante crescita negli ultimi anni. Il consumo è tradizionalmente orientato al vino rosso, che copre oltre il 50% del valore, ma sono i vini bianchi e gli spumanti a mostrare ultimamente i tassi di crescita più interessanti. Per quanto riguarda gli Stati Uniti una recente ricerca realizzata per noi da Wine Monitor – e di cui daremo notizia a breve – evidenzia come continui il predominio dell’export italiano: l’Italia detiene un marketshare del 32% a valore precedendo così la Francia, la Nuova Zelanda e l’Australia. Fra i dati più significativi, è interessante notare una crescita in valore di oltre il 20% negli ultimi 5 anni (2016/11) del vino italiano, crescita significativa in quanto sostenuta dall’aumento del prezzo medio”.

    L’Istituto del Vino di Qualità – Grandi Marchi, nasce nel 2004 dall’intuizione di un gruppo di produttori storici del Belpaese: formare una compagine di aziende vitivinicole particolarmente affini fra loro per caratteristiche interne, storia, tradizioni e comunione di intenti, al fine di promuovere la viticoltura e il vino di qualità, diffondendo e sostenendo la cultura enologica italiana, soprattutto oltreconfine.

    Le 19 aziende riunite intorno al progetto rappresentano l’eccellenza delle espressioni vinicole regionali del nostro paese che, con i suoi 642.000 ettari di vigneto, la sua incredibile varietà di contesti pedoclimatici e una vendemmia che va da fine luglio a fine novembre, è in grado di offrire vini con caratteristiche uniche ed eterogenee. Un’alleanza in cui ciascuna azienda, senza rinunciare alle proprie peculiarità, pone a disposizione del gruppo elementi convergenti verso finalità comuni, con l’intento dichiarato di generare valore per l’intero comparto.

    Da allora, l’Istituto, che esprime il 7% dell’export vinicolo nazionale e vanta ben 12 regioni rappresentate, ha portato i suoi vini a visitare quasi tutto il mondo: ha toccato 23 Paesi vicini e lontani, è stato 63 volte in Russia, 42 volte negli Stati Uniti, 31 volte in Giappone, 29 in Canada e 28 in Cina per un totale complessivo di oltre 330 eventi e 62.000 operatori incontrati. E ha stretto rapporti duraturi con organi e istituzioni nazionali e internazionali, incluso l’Institute of Masters of Wine, l’associazione più esclusiva di esperti di vino esistente al mondo, portandola finalmente in Italia a celebrare il suo 8° Simposio.

    Istituto del Vino Grandi Marchi:

    Alois Lageder, Argiolas, Biondi Santi Greppo, Ca’ del Bosco, Michele Chiarlo, Carpenè Malvolti, Donnafugata, Ambrogio e Giovanni Folonari Tenute, Gaja, Jermann, Lungarotti, Masi, Marchesi Antinori, Mastroberardino, Pio Cesare, Rivera, Tasca D’Almerita, Tenuta San Guido, Umani Ronchi.

    Media Relations – Istituto del vino Grandi Marchi: Alessia Panzeca +39 335 6522242, panzeca.alessia@gmail.com

    allestimentiDivin Castagne: Sant’Antonio Abate Capitale della cucina per 4 giorni
    Protagonisti oltre 40 chef, tra questi: Fabiana Scarica, Luca Natalini e Majda Nabaoui

    Il 2017 è l’anno della svolta per il Divin Castagne: i tanti ospiti della settima edizione dell’evento, che si svolgerà a Sant’Antonio Abate (Napoli) dal 20 al 23 ottobre, ne decreteranno la trasformazione in festival dell’haute cuisine. Più di quaranta gli chef – sempre diversi e provenienti da tutta Italia – che ogni giorno si alterneranno ai fornelli delle cucine allestite in Largo Pertini. I Top Chef, dal toscano Luca Natalini alla modenese di origini marocchine Majda Nabaoui e alla campana Fabiana Scarica, cucineranno ognuno un piatto avente ovviamente come ingrediente principale la castagna. Piatti di alta cucina a prezzi contenuti, per consentire a tutti di provare il piacere di “mangiar bene” e per avvicinare i più giovani a un concetto sano e diverso di nutrizione. E poi show cooking, laboratori dedicati ai più piccoli, attività ludiche e masterclass.

    Gli organizzatori dell’evento, tutti coalizzati nell’associazione “Napoli è”- da anni impegnata nella promozione del patrimonio artistico, paesaggistico ed enogastronomico della Campania, strizzando un occhio al territorio dei Monti Lattari – hanno poi riservato un’area esclusivamente dedicata agli chef campani (stellati e non) che lavoreranno gli ingredienti locali spaziando dalla creazione di piatti della tradizione (ovviamente rivisitati) all’esecuzione di ricette “fusion”. Chef ben conosciuti al grande pubblico, perché facenti parte del progetto “Cenando sotto un cielo diverso”, coordinato dall’esperta in enogastronomia Alfonsina Longobardi.

    Altra novità di questa edizione è il tema che anima l’evento: il cibo nell’arte e come arte. La kermesse è diventata “Wine, Food and Art Festival”: è stato infatti lanciato un Concorso Internazionale d’Arte Contemporanea, il “DivinCastagne Art”, aperto a tutti i giovani artisti (che potranno partecipare singolarmente oppure organizzati in gruppi) impegnati nelle discipline di pittura, scultura, fotografia e arti digitali. La cerimonia di premiazione si svolgerà il giorno 22 ottobre nell’ambito della manifestazione. Il concorso è nato grazie alla collaborazione dell’organizzazione dell’evento con la famosa pittrice Arianna Greco. La sua “Art’Enoica” (una particolare tecnica che prevede l’utilizzo del vino per dipingere su tela) farà anche da cornice ad un altro punto cardine dell’evento: un percorso di degustazione del vino, che trasformerà la location in un’enoteca a cielo aperto dove numerose aziende vinicole proporranno le proprie eccellenze con l’ausilio di sommelier qualificati.

    Ad affiancare il Divin Castagne nell’organizzazione, la scuola Cru Forma Mentis che si occupa della formazione dei giovani chef del futuro.

    Programma generale
    · Stand enogastronomici, spettacoli, attività e musica
    dalle ore 8 alle 23.30
    · Ludus – Giochi di Bacco
    dalle 20.00 alle 23.30
    Giochi a squadre legati al mondo del vino e alla convivialità: in programma anche il palio delle botti
    · Sagra del fungo chiodino e mostra micologica
    dalle 19.00 alle 23.30
    Esposizione di più di 170 specie di funghi
    · Ritrovo Camper
    dalle 8.00 alle 23.30
    Sarà allestita un’area appositamente dedicata ai camper. È previsto il servizio navetta per raggiungere l’evento
    · 22 ottobre (dalle ore 8)
    Randonnée – Ciclopedalata in Costiera Amalfitana
    I ciclisti pedaleranno lungo uno dei percorsi panoramici più belli d’Italia
    · 23 ottobre (ore 14,30)
    Concorso Cocktail’s DiVini
    Il concorrente è invitato a sviluppare un cocktail con l’utilizzo della castagna. Il concorso è stato organizzato in collaborazione con AIBM PROJECT (Associazione italiana bartender & mixologist)
    · Attenzione alta, come sempre, ai bambini: nell’area Kids (ubicata in Piazza Don Mosè Mascolo) i piccoli ospiti dell’evento potranno mettere le mani in pasta nel corso di mini laboratori di cucina condotti da Maria Rosaria Sica (conduttrice di Alice TV)

    Hashtag ufficiali dell’evento: #divincastagne2017 #divincastagneart

    Per ulteriori informazioni:
    www.divincastagne.it
    Pagina Facebook: www.facebook.com/div incastagne80057/

    Grazia Guarino
    grazia.guarino07@gmail.com

    www.gnamgnamstyle.it
    www.vanityher.com
    www.voguehandmade.com
    www.hobbistimillemani.it

    FB: Grazia Guarino
    TWITTER: @gnamgnamstyle – @GraziaGuarino_
    INSTAGRAM: graziaguarino_gnamgnamstyle
    LINKEDIN: Grazia Guarino

    thumbnail-5A Napoli 10 grandi chef per 10 portate per Azione contro la Fame
    Il 10 ottobre al Grand Hotel Parker’s

    Torna presso il Grand Hotel Parker’s di Napoli la cena a scopo benefico di Azione contro la Fame, che cresce di anno in anno grazie al supporto di grandi firme della cucina italiana, unite nella lotta contro la malnutrizione.

    L’organizzazione umanitaria internazionale Azione contro la Fame porta a Napoli, al Grand Hotel Parker’s, una nuova importante iniziativa di solidarietà: “10 grandi chef per 10 portate”.
    Dopo la serata “5×5” dello scorso dicembre, Azione contro la Fame torna nello storico Cinque stelle L partenopeo, icona di accoglienza dal 1870, per sensibilizzare il pubblico e per raccogliere fondi da destinare alla lotta contro la malnutrizione infantile.
    La cena solidale, in collaborazione con l’Associazione Professionale Cuochi Italiani, vedrà dieci affermati esponenti del mondo della gastronomia nazionale, tutti legati al territorio campano, alternarsi nelle cucine dell’albergo per la preparazione di un menu composto da dieci portate: cinque finger food per l’aperitivo servito sulla scenografica Terrazza delle Muse e cinque creazioni per la cena placée allestita al ristorante George’s dell’hotel.
    Testimonial d’eccezione della serata Cristina Donadio, musa e attrice centrale del drammaturgo Enzo Moscato, ha accolto con entusiasmo l’invito del Direttore del Grand Hotel Parker’s Antonio Maiorino, sottolineando l’importanza di dare voce ad organizzazioni umanitarie così impegnate nella lotta contro la fame e la malnutrizione. La Donadio, volto di Scianel nella serie “Gomorra”, interpreterà una serie di letture.

    Chef coinvolti e menu completo:

    Vincenzo Bacioterracino – Grand Hotel Parker’s
    Zeppola al forno con scarole, olive e capperi, maionese alla colatura di alici | Cocktail MATI’

    Alberto Annarumma – Casa del Nonno 13
    Spiedino di faraona teriyaky con cotone elettrico | Cocktail GREEN GRIN GIN

    Gianluca D’Agostino – Veritas Restaurant
    Baccalà mantecato con fagioli e cipolla rossa in agrodolce | Cocktail IL RICCIARDI

    Paolo Gramaglia – President
    Mediterraneo da scoprire | Cocktail agRUMes de STENDHAL

    Pasquale Palamaro – Indaco
    Alici dorate | Cocktail Punto.it

    Andrea Aprea – VUN Andrea Aprea – Park Hyatt Milano
    Caprese… Dolce Salato | Mata Rosè VSQ Metodo Classico – Villa Matilde

    Michelina Fischietti – Oasis sapori antichi
    Raviolone di ricotta in salsa di noci ed aglio bruciato | Pecorino Terre Aquilane IGP Casadonna ‘16 – Cantina Tollo

    Andrea Migliaccio – Capri Palace Hotel & Spa
    Pesce azzurro cotto a bassa temperatura con crema di pane, cozze, spinaci e pesto di basilico | Stregamora IGP Roccamonfina ’16 – Villa Matilde

    Giuseppe Iannotti – Kresios
    Maiale Bollito | Vigna Caracci Falerno del Massico Bianco DOP ‘14 – Villa Matilde

    Salvatore De Riso – Sal De Riso
    Cuore di Velluto. Mousse al cioccolato al latte e caramello, cuore di lamponi e streusel al cacao amaro | Eleusi Falanghina Roccamonfina Passito IGP ’09 – Villa Matilde

    Dieci nomi eccellenti che esprimono con personalità e completezza il territorio campano – dall’Irpinia alle isole del Golfo, passando per la città di Napoli, il Vesuvio, la Costa d’Amalfi, l’antico Sannio e Salerno – e che partecipano senza alcun compenso a sostegno di Azione contro la Fame.
    Una squadra d’eccezione dunque per un’ottima causa, che il Grand Hotel Parker’s ha subito accolto con entusiasmo e coinvolgimento.

    “Con grande piacere accogliamo ancora una volta nel nostro albergo l’iniziativa di Azione contro la Fame che quest’anno raddoppia, vista la partecipazione di ben 10 chef, per poter raggiungere risultati più importanti”, commenta Antonio Maiorino Direttore del Grand Hotel Parker’s. Con lui anche Simone Garroni, direttore di Azione contro la Fame Italia: “Grazie a iniziative come questa possiamo continuare a portare avanti il nostro lavoro, salvare la vita di tanti bambini malnutriti e costruire passo dopo passo un mondo libero dalla fame”.

    Il ricavato della cena sarà devoluto a sostegno dei progetti che Azione contro la Fame realizza in 50 Paesi del mondo.

    Ad accompagnare le portate preparate dagli chef ci saranno i vini dell’azienda vinicola campana Villa Matilde, da sempre attenta alle iniziative di solidarietà e di raccolta fondi per le minoranze a rischio; anche l’azienda vinicola abruzzese Cantina Tollo, abbinerà i suoi vini ad alcune delle portate previste nel menu. A supporto della serata anche Ferrarelle, Pasta Garofalo, McArthurGlen la Reggia Designer Outlet e Seda Group.

    È possibile prendere parte alla serata con una donazione minima di 150€ da effettuarsi direttamente ad Azione contro la Fame. Poiché i posti sono limitati, è necessario effettuare la donazione tramite bonifico bancario (in quanto avrà valore di prenotazione) da eseguire entro il 30/09/2017 e fino a esaurimento posti: www.azionecontrolafame.it

    Azione contro la Fame è un’organizzazione umanitaria internazionale, da quasi 40 anni leader nella lotta contro le cause e le conseguenze della fame. In 50 Paesi del mondo salviamo la vita di bambini malnutriti, assicuriamo alle famiglie acqua potabile, cibo, cure mediche, formazione e consentiamo a intere comunità di vivere libere dalla fame.

    INFORMAZIONI UTILI:
    Per maggiori informazioni sulle prenotazioni potete contattare Chiara Cecere 0283626104 ccecere@azionecontrolafame.it e Federica Bernardo 081 7612474 fbernardo@grandhotelparkers.it

    MEDIA RELATIONS:
    Gemma Ghiglia 0283626111 gghiglia@azionecontrolafame.it
    Alessandra Gasparini 393 9713009 gasparini@apiua.com
    Alessandra Sonnino 3385675790 sonnino@apiua.com

    Grand Hotel Parker’s
    Corso Vittorio Emanuele, 135 Napoli – tel. 39 081 7612474 www.grandhotelparkers.it

    Ufficio stampa Grand Hotel Parker’s: dipunto studio 081 681505 – www.dipuntostudio.it


    claudia colella
    colella78@gmail.com
    claudia@dipuntostudio.it
    cell. 347 1558262

    alberelli-nanticchiaN’anticchia Etna Rosso in verticale a Storie di Vini e Vigne a Cap’alice il 26 ottobre

    N’anticchia, un pochino, nu pucurillo diremmo a Napoli. Sono effettivamente poche le bottiglie prodotte di questo grande nerello mascalese che nasce sull’Etna, uno dei territori del vino più affascinanti. E’ singolare e curiosa la storia di questa etichetta prodotta da un toscano, Paolo Caciorgna, innamoratosi di un vecchio vigneto a Passopisciaro, la zona dei palmenti storici, testimoni di una realtà agricola che ha scandito a lungo i tempi ed i ritmi della vita, plasmando usi e credenze popolari. Chi è stato su questo vulcano incantato sa ben capire l’entusiasmo di Paolo ed il fatto che si sia innamorato del terroir. Unico nella luce e nei colori, nelle forme e nella storia, come nella personalità della sua gente che ha saputo preservare con amore e rispetto l’identità dei luoghi che offrono scorci incantati curva dopo curva nella sua risalita. Un lungo compromesso tra l’uomo, la pietra nera e i continui sbalzi d’umore di Iddu, padrone assoluto dello spazio e del tempo. Paolo conduce l’azienda di famiglia a Casole d’Elsa, piccolo centro in Val d’Elsa di antica tradizione agricola e vitivinicola. E’ conosciuto anche per essere l’enolo di Sting e di Andrea Bocelli, come di numerose aziende note per l’alta qualità dei loro vini. In Campania ha condotto un lungo percorso con Gabriella Ferrara portando il suo greco di Tufo ad essere una delle etichette italiane più rinomate sul territorio nazionale ed all’estero.
    In degustazione verticale a Cap’alice saranno le annate 2007 – 08 – 09 -10 -11 -13 guidata da Marina Alaimo. Sarà Paolo Caciorgna a raccontare nei particolari N’anticchia e la sua esperienza sull’Etna.
    La cucina di Cap’alice come sempre chiuderà al meglio la serata.
    Cap’alice è l’enosteria tipica napoletana diventata da tempo un punto di riferimento per chi cerca una cucina partenopea che guarda avanti con quel senso di apertura che ha sempre caratterizzato il carattere e la creatività dei napoletani. Non manca mai il pescato dal vicino molo di Mergellina. Mario Lombardi è l’oste patròn alla continua ricerca di vini da proporre ai suoi ospiti che amano lasciarsi guidare con fiducia. Cap’alice è anche wine bar dove poter consumare anche al bicchiere o divertirsi all’ora dell’aperitivo.
    Inizio degustazione ore 20 costo euro 35,00
    Prenotazioni ai numeri 081 19168992 – 335 5339305
    Cap’alice è in via Bausan 28/m Napoli

    10 Ottobre, Chardonnay & Pinot Noir all’Enoteca Scagliola

    Pubblicato da aisnapoli il 5 - ottobre - 2017 Commenta

    wine-bar-scagliola-piccolo-fw_-2ENOTECA WINEBAR SCAGLIOLA

    presenta

    CHARDONNAY & PINOT NOIR
    alias Borgogna e Champagne

    Via San Pietro A Maiella 15

    10 ottobre ore 20.30 Euro 40
    info 081459696 3349698115

    Vini in degustazione
    Champagne Brut Grand Cru BdB – MICHEL ROCOURT
    Champagne Brut Tradition – ELODIE D
    Meursault Les Narvaux 2012 – MICHELOT
    Gevrey Chambertin 2013 – THIERRY MORTET

    6 Ottobre, Travaglini da Vino e Cioccolato

    Pubblicato da aisnapoli il 5 - ottobre - 2017 Commenta

    22279765_728397054018974_4708979354162906411_nVenerdi 6 Ottobre riparte la stagione delle degustazioni da Vino e Cioccolato con l’azienda agricola Travaglini.

    La storica azienda piemontese ci accompagnerà nella degustazione di differenti nebbioli declinati in maniera unica nel territorio di Gattinara.

    Sarà presente con noi un responsabile dell’azienda.

    I vini in degustazione:
    - Gattinara Selezione 2012
    - Gattinara Tre Vigne 2011
    - Il Sogno 2011

    La degustazione inizierà alle 19:30 e terminerà alle ore 21:30.
    I posti sono Limitati
    Il costo della degustazione è di 15€

    Vino e Cioccolato

    Via Francesco Giordani 32

    Per info e prenotazioni:

    Tel: 081/ 7618478
    Email: info@vinoecioccolato.it