Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...eventi aisnapoli
Gli eventi dell'AIS Napoli
    • dal 30 ott 2015 al 18 giu 2016 alle ore:19:30

      Ais Campania, Master Borgogna con Armando Castagno:

      Mancano: 00:00 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
    • dal 12 feb 2016 al 12 feb 2016 alle ore:20:30

      12 Febbraio, Il Pinot Nero, l’uva del sogno. Borgogna contro Italia: 12 vini alla cieca con Ais Napoli

      Mancano: 1 giorno e 15:08 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
    • dal 15 feb 2016 al 19 apr 2016 alle ore:20:00

      Sommelier della birra in otto lezioni da Babette

      Mancano: 4 giorni e 14:38 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
  • Video

    Tags

    Alla-tavola-di-Rugantino-e-Pulcinella-per-lOspedale-Pediatrico-SantobonoLe tradizioni campane e laziali in un progetto il cui incasso sarà devoluto all’Ospedale Pediatrico Santobono.

    Saranno “er bullo de Trastevere” Rugantino e “il contadino di Acerra” Pulcinella a fare da padroni di casa in un’occasione speciale per gourmet e appassionati desiderosi di approfondire la conoscenza delle pietanze carnevalesche laziali e campane, nonché compiere un atto di solidarietà in occasione del Carnevale.

    Ad ospitare il lungo pomeriggio di festa, degustazione e solidarietà – in programma il prossimo 2 febbraio alle ore 16 – sarà lo storico ristorante napoletano Zì Teresa, nel caratteristico ed unico Borgo Marinari.

    Davvero tante le prelibatezze in cantiere, almeno quante sono le professionalità che hanno aderito a questa manifestazione ideata da Luigi Savino.

    A rappresentare la regione Lazio ci saranno lo chef Arcangelo Dandini (L’Arcangelo – Roma) e
    ad onorare la lunga tradizione carnevalesca partenopea ci saranno gli chef Carmela Abbate (Patron del Ristorante Zi Teresa Na), Nicola Di Filippo (Ristorante La Lanterna – Villaricca Na), Livia Liliana Lombardi (Agriturismo Le Campestre – Castel di Sasso Ce), Antonella Iandolo (Palazzo Vittoli- Castelfranci Av) e la cuoca cilentana Giovanna Voria (Agriturismo Corbella – Cicerale SA).

    Tra i pasticcieri: Sabatino Sirica (Pasticceria Sirica) e Salvatore Gabbiano (Pasticceria Gabbiano – Pompei).

    Tra i pizzaioli: Gennaro Cervone con i suoi fritti, Simone Fortunato e Davide Civitiello, Gabriele Carotenuto con la Pizza Napoletana e le famiglie di Pizzaioli Fratelli Giustiniani & Fratelli Abate.

    Cioccolaccio a cura della storica cioccolateria napoletana Gay -Odin

    I pani a cura del panificatore Rodolfo Molettieri

    Il carnevale Gluten Free
    a cura dello chef Nicola Ricci

    Sweet creative grazie alla cake designer Claudia Deb

    Sommelier: Gabriele Massa Andrea Moscariello e Paola Fiorentino

    con

    I vini del cavaliere, Tenuta Cavalier Pepe, Ottouve di Gragnano, Vini Ferraro, Villa Matilde e i vini Sorrentino
    Birra Artigianale: Agrado e Serro Croce

    Posteggia di musica Napoletana e Romana di Enzo Serletti e Floriana

    A condurre l’intervento saranno Enzo Calabrese e la giornalista enogastronomica Antonella Petitti
    Biglietto d’entrata 15 € con lotteria di premi
    L’intero incasso si devolverà all’ospedale pediatrico Santobono.

    L’unione fa l’AIS

    Pubblicato da aisnapoli il 28 - gennaio - 2016 Commenta

    Rinnovo_Tessera_2014_SociÈ iniziata la campagna di rinnovo delle iscrizioni all’Associazione Italiana Sommelier per il 2016.

    Tra i molteplici vantaggi ci sarà l’invio della Guida Vini e della rivista trimestrale VITAE, realizzate interamente al nostro interno e rinnovate nella grafica e nei contenuti.

    I Soci AIS potranno inoltre accedere, a condizioni di assoluto privilegio, al prossimo Vinitaly dal 10 al 13 aprile 2016 e a tutti gli eventi e le degustazioni che l’Associazione Italiana Sommelier organizzerà sul territorio nazionale attraverso le Associazioni territoriali e all’estero con i Club AIS. Vivranno con noi da protagonisti la Giornata Nazionale della Cultura del Vino e dell’Olio, prevista per il 21 maggio 2016.

    L’opportunità maggiore sarà quella di poter condividere, con oltre 30.000 colleghi, una comune passione, uno stile di vita e l’orgoglio di appartenenza all’Associazione Italiana Sommelier, la più grande e qualificata organizzazione del vino nel mondo.

    È possibile rinnovare la quota scegliendo una delle seguenti modalità di pagamento:

    Bollettino pre compilato inviato per posta;

    Visitare la pagina Internet Rinnovi Online e seguire le istruzioni per effettuare il pagamento tramite Carta di Credito (escluso Diners Card e American Express)

    Bonifico bancario presso “Banca Prossima – Gruppo Intesa San Paolo” – P.za Paolo Ferrari 10 – 20121 Milano intestato ad “Associazione Italiana Sommelier”
    IBAN: IT 61 X 03359 01600 100000070370 (aggiungere per versamenti dall’estero codice SWIFT: BCITITMX) – Indicare nella causale “Quota associativa 2016

    C/c postale n. 58623208 intestato ad “Associazione Italiana Sommelier Viale Monza 9, 20125 Milano” – Indicare nella causale “Quota associativa 2016

    Bonifico presso “Banco Posta” intestato ad “Associazione Italiana Sommelier”
    IBAN: IT 83 K 07601 01600 000058623208 (aggiungere per versamenti dall’estero codice SWIFT: BPPIITRRXXX) – Indicare nella causale “Quota associativa 2016

    La quota associativa è di 80 euro.

    Il rinnovo dell’iscrizione entro e non oltre il termine previsto darà diritto al voto in Assemblea e nelle elezioni per il rinnovo degli organi sociali nazionali e regionali.

    MINISTERO AGRICOLTURA E ASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER INSIEME PER LA CULTURA DEL VINO E DELL’OLIO

    12604744_982025578550956_3337994839601412216_oPatrocinio MIPAAF alla Giornata Nazionale della Cultura del Vino e dell’Olio nell’ottica di una stretta collaborazione tra Ministero e AIS. Presentato a Milano nell’ambito di Olio Officina il progetto didattico per i futuri comunicatori dell’olio

    La sesta edizione della Giornata Nazionale della Cultura del Vino e dell’Olio, in programma in contemporanea nelle diverse regioni italiane il 21 maggio 2016, sancisce la fattiva collaborazione tra il Ministero e l’Associazione Italiana Sommelier, nell’ottica di una crescente divulgazione del patrimonio culturale che vino e olio rappresentano per l’Italia.
    Primo passo la concessione del patrocinio che, come sottolinea il Presidente di AIS Antonello Maiettanon si intende come un semplice ancorché graditissimo riconoscimento al valore della Giornata, ma si pone come il consolidamento di una collaborazione volta alla diffusione capillare di informazioni utili al consumatore e ad una ulteriore possibilità di interfaccia tra Pubblica Amministrazione ed addetti ai lavori“.
    Per questo motivo il Dipartimento interessato sarà l’ICQRF, ovvero quello preposto al controllo della qualità e dunque alla prevenzione ed al contrasto delle frodi alimentari.
    Durante la manifestazione appena conclusa a Milano, Olio Officina, sul palco sono saliti insieme al curatore e ideatore dell’evento, Luigi Caricato, Antonello Maietta e Oreste Gerini, direttore dell’ICQRF e proprio Gerini ha sottolineato come la funzione collaborativa tra Ente e produttore sia fondamentale per garantire il rispetto delle normative e la loro corretta applicazione.
    Il tema della Giornata Nazionale 2016 sarà legato all’etichettatura di vino e olio, argomento estremamente attuale, alla luce delle recenti disposizioni di legge e particolarmente caro ai consumatori, che attraverso la lettura di quanto indicato sulle confezioni possono reperire le informazioni fondamentali al riconoscimento della tipologia e delle caratteristiche del prodotto.
    Le conferenze del 21 maggio prossimo si terranno per ogni regione in luoghi simbolo della Cultura vitivinicola e olearia, rappresentazione di qualità e tradizione dell’eccellenza produttiva italiana.
    Sempre ad Olio Officina, Maietta e Caricato hanno presentato i nuovi corsi per i comunicatori dell’olio, percorso formativo parallelo e autonomo che andrà ad arricchire l’offerta didattica di AIS.

    DSC_3325Di Roberta Porciello

    Ritornano “Le Signore dei Fornelli” e  si ritorna a Villa Palmentiello con una chef che ci accompagna tra i sapori della Toscana. E’ il momento di Marta Guerrini, titolare de “Il Quinto gusto” di Pistoia. Protagonista indiscusso del pranzo è uno degli elementi più tradizionali della cucina toscana: il cinghiale.

    Con la veduta sul Vesuvio e il sole caldo che illumina la terrazza di Villa Palmentiello cambia veste e accoglie, con la brigata capeggiata dalla chef resident Maria Cannavacciuolo, i sapori e la cucina toscana per un percorso di gusto dove nulla è lasciato al caso. Piatti di tradizione, rivisitati dalle mani e dalla testa di Marta Guerrini, giovane e umile chef che ci ha regalato occasioni di gusto, armonia e piacevolezza durante tutto il pranzo. Ogni piatto abbinato e valorizzato in modo sublime grazie all’azienda umbra Castello delle Regine, con i suoi vini pluripremiati dalla critica ed apprezzati dagli appassionati. Siamo partiti dal Poggio delle Regine, Sangiovese Umbria Igt 2013, passando per un blend, il Rosso di Podernovo Umbria Igt 2011, fino al Merlot Umbria Igt 2005. Per il cibo ha aperto le danze una polpetta di cinghiale su vellutata di zucca e pancetta croccante, semplice e delicata, ideale per “introdurre” un pranzo sontuoso in cui, qua e là, la Toscana ha incontrato anche le suggestioni dei colori e dei sapori campani come nel caso, riuscito, della salsiccia di cinghiale e friarielli su crostone di pane casereccio, e ti senti subito a casa…divino!

    Aspettando i primi, continuiamo a sorseggiare Poggio delle Regine, in un’atmosfera conviviale e rilassata, siamo sorpresi dall’arrivo del tagliere di formaggi e salumi di cinghiale e poi subito dopo compaiono le tagliatelle fresche al cacao con stracotto di cinghiale e gli gnocchi di castagne al ragù bianco di cinghiale. Cala il silenzio con il tintinnio delle forchette che riecheggia in sala, a sottolineare, semmai ce ne fosse bisogno, che le tagliatelle sono perfette, per cottura e millimetrica assonanza di sensazioni gustative, con l’amaro del cacao che nel lungo finale di bocca richiama le persistenti nuance tostate del Rosso di Podernovo.

    DSC_3275

    Per il secondo arriva in tavola uno dei grandi classici citato da Pellegrino Artusi, storico della cucina ottocentesca: il cinghiale in dolce e forte,  piatto a cui la chef è molto legata, un sincero legame affettivo, era, infatti, quello che la madre preparava in occasione del suo compleanno. Ed ecco che fa bella mostra di sé una cocotte che racchiude e cela, allo stesso tempo, il gusto e il sapore di una terra magica, con un’ottima crosta di pane che all’apertura lascia esprimere i profumi di un piatto che ci incuriosisce molto proprio perché lontano dalle nostre tradizioni culinarie. Ci colpisce  l’intrigante aromaticità della salsa agrodolce che abbraccia i cubetti di cinghiale e ben si sposa al merlot di Castello delle Regine…sublime. Il tutto è accompagnato da patate al forno e da un’invitante polenta che nasce da un raro mais, originario della Garfagnina chiamato “otto file”; una polenta macinata a pietra che ha la caratteristica di mantenere spessore, consistenza e ruvidità. Il dolce è nuovamente un incrocio di cucine con un golosissimo sanguinaccio e chiacchiera con tortino di mele e crema calda: una chiusura tutta in dolcezza che esprime appieno l’incontro tra due culture e due autentiche Signore dei fornelli!

    30 gennaio, Oroscovino 12 Grandi vini per 12 segni dello Zodiaco

    Pubblicato da aisnapoli il 28 - gennaio - 2016 Commenta

    12575810_10207173598089791_2046632295_n

    ARTeMIDE, Michela Guadagno, Riccardo Sorrentino Vi invitano a

    OROSCOVINO
    12 grandi vini per 12 segni dello zodiaco
    Sabato 30 gennaio ore 20 
    Villa Altea – via Marmolito 132, Quarto (Na)
    Info e prenotazioni:  388 6291024 artemide.ass@virgilio.it

    Le caratteristiche dei 4 elementi acqua-aria-fuoco-terra verranno interpretate da ARTeMIDE con divertenti interventi teatrali di Luisa Perfetto e Arturo Delogu. Le previsioni per il 2016 segno per segno sono elaborate dall’astrologo Riccardo Sorrentino. Gli abbinamenti di 12 grandi vini campani ai 12 segni zodiacali sono proposti da Michela Guadagno consigliere regionale Ais Campania e la degustazione è a cura di Nicoletta Gargiulo Presidente Ais Campania.

    Oroscovino, di che vino sei? abbinamento e fantasia fra lo zodiaco e il vino

    Nella elegante cornice di Villa Altea a Quarto, via Marmolito 132

    Con il patrocinio di AIS Campania

    La serata è resa possibile grazie all’amichevole e generosa disponibilità dei produttori Alois, Antica Masseria Venditti, Cantine Astroni, Cantine dell’Averno, Joaquin, La Sibilla, Masseria Felicia, Salvatore Martusciello, Quartum, Tenuta Cavalier Pepe, Villa Matilde, e si ringrazia Ais Campania per l’affettuosa concessione del patrocinio.

    Nel corso della serata verrà offerto un light dinner curato da Villa Altea.

    Il costo è di 35 euro

    Prenotazione obbligatoria, posti limitati

    Info e prenotazioni:  388 6291024 artemide.ass@virgilio.it

    Invito LanzaIl 19 febbraio, presso la sede storica della più antica casa editrice napoletana, si presenterà il nuovo romanzo del nostro Franco De Luca: “La chiameremo Vita“.
    A parlarne con l’autore due nomi di eccezione: il giornalista Luciano Pignataro, penna storica de Il Mattino e scrittore di enogastromomia, insieme con Nando Vitali, una delle personalità più eclettiche e interessanti del panorama letterario napoletano.

    L’appuntamento è alle 18 a piazza Dante, Palazzo Bagnara, Napoli.
    Non mancate.

    locandina-sigaroCinque indimenticabili incontri dedicati al fumo lento e ai suoi infiniti abbinamenti. Da Cuba a Santo Domingo, toccando le coste del Nicaragua fino ad approdare sulle italiche sponde per un bellissimo viaggio sensoriale avvolti tra le spire ammaliatrici dei sigari, i profumi e il gusto di armonici abbinamenti creati apposta per voi dall’Associazione Italiana Sommelier in partnership con i brand più prestigiosi del mondo del tabacco, del beverage e del cioccolato: Manifatture del Sigaro Toscano®, Diadema, Davidoff, Cigars & Tobacco; Chinotto Lurisia,Birra del Borgo Ke-to, Birra Baladin, China Clementi, Champagne Henri Giraud, Calvados, Whisky Ardbeg 10 years, Fine de Cognac Hennessy, Thé noir fumé Lapsang Souchong Dammann Frères, Rum la Hechicera, Ferrari Riserva Lunelli, Privilegio Feudi San Gregorio, Grappa Sherry Cask Segnana; Cioccolato Domori, Cioccolato Danielo Vestri, Cioccolato Andrea Slitti, Cioccolato Claudio Corallo, Cioccolato Modicano Donna Elvira. Un progetto didattico dal contenuto innovativo e originale, che verrà ospitato in Toscana, per la Quarta volta in Italia, in un contesto di indiscutibile fascino:l’Holiday Inn di Nola presso il Vulcano Buono. Alla fine di questo “fumoso” percorso ci ritroveremo in autunno a Lucca per il T-Day, giornata che celebrerà tutti i neo sommelier del sigaro con una visita guidata alla Manifattura Sigaro Toscano® di Lucca, e a seguire la cerimonia di consegna degli attestati.

    Sede Holiday Inn Nola, Vulcano Buono. Via Boscofangone, Nola (Na)

    Primo Incontro 05 Febbraio h.20.30

    LA PIANTA DEL TABACCO ED I SUOI USI. Storia del Tabacco: dagli Indios a Caterina De Medici, tabacchi da mastico e da fiuto. I primi sigari. Cenni sulla legislazione che regola il fumo nei pubblici esercizi. Un accostamento tutto italiano: chinotto e birre artigianali. Varie tipologie di sigari e sigaretti aromatizzati e non. A cura di Marco Starace.

    Degustazione:

    – Toscanello® Aromatizzato e Pedroni.

    – Chinotto Lurisia

    – Birra del Borgo Ke-to 

    – China Clementi

    – Cioccolato Domori

     

    Secondo incontro 12 febbraio h.20.30

    HABANOS – Puros Cubano Da Che Guevara a Fidel, da Hemingway a Churchill: storia e mito si fondono. Dal maestro ligador alla creazione di una “rezeta”. Tecniche di conservazione dei sigari. Il Vitolario. Il galateo del fumatore: le buone regole per una corretta fruizione. La canna da zucchero, un lungo viaggio per approdare ai Caraibi: Ron, Rum e Rhum. A cura di Maria Rosaria Romano.

    Degustazione:

    – Romeo y Julieta n.2 in tubos

    – La Hechicera Fine Aged Rum from Colombia

    – Cioccolato Andrea Corallo

    Terzo Incontro 19 febbraio 0re 20.30

    REPUBBLICA DOMINICANA. Mr Cigar “ e gli “Chateaux” Storia dell’uomo che ha reso il sigaro emblema di raffinatezza e nobiltà. Tecniche di accensione e taglio dei sigari. Accessori da fumo, gli umidificatori statici e refrigerati. A cura di Stefano Fanticelli.

    Degustazione:

    – Davidoff Primeros Classic

    – Davidoff Puro D’Oro Momentos

    – Champagne Henri Giraud

    – Calvados Patricia

    – Cioccolato Danielo Vestri 63% e 71%

    Quarto incontro 04 marzo 2016 h.20.30

    MITO ITALIANO: il sigaro del bicentenario, Il Toscano®. Dallo “stortignaccolo” alla moderna produzione, la nostra grande tradizione dal seme al sigaro. Le regioni della coltivazione ed essiccazione, la Manifattura di Lucca e Cava De’Tirreni. Il Sigaro Toscano®, un monovitigno di tabacco Kentucky. Comparazione di sigari ammezzati o “alla maremmana”. Creazione di una “cantina” dedicata ai sigari. Consigli per gli abbinamenti. A cura di Leonardo Taddei.

    Degustazione:

    – Toscano® Garibaldi

    – Toscano® Extravecchio

    – Toscano® Originale

    – Ferrari Riserva Lunelli

    – Privilegio Feudi San Gregorio

    – Grappa Segnana Selezione

    – Cioccolato Modicano Donna Elvira

    Quinto incontro 11 marzo 2016 h.20.30

    I SIGARI CARAIBICI: Nicaragua, Honduras e gli altri terroirs. Storie di uomini e prodotti di nicchia. Tabacchi tropicali, varie zone di provenienza. Le basi per l’abbinamento con le principali bevande. Whisky VS Cognac. The “winner” abbinato ad un sigaro del Centro America. A cura di Tommaso Luongo.

    Degustazione:

     Whisky Ardbeg Ten Years

    – Fine de Cognac Hennessy

    – Thé noir fumé Lapsang Souchong Dammann Frères

    – Sigaro Nicarao gordo linea especial

    – Cioccolato Andrea Slitti

    TDV-27-2-16ASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER Delegazioni dei Comuni Vesuviani e Napoli

    in collaborazione con

    Cantine BARONE e Azienda agricola CASEBIANCHE

    presentano

    LA TERRA DEI … VINI!

    degustando nel nostro territorio n.12

    Filari sistemati ordinatamente sui poggi sinuosi, disegnano straordinarie coreografie, immersi tra le colline, le montagne, ed il mare. Luoghi incontaminati, sospesi tra passato e progresso, facenti parte della Riserva della Biosfera Unesco. Tenaci viticoltori, con il costante impegno di gestire, conservare, e sviluppare le infinite risorse di questo territorio, allo scopo di ottenere una produzione di qualità. Per l’EnoGiro del 27 febbraio 2016 l’appuntamento è alle ore 08.30, presso il parcheggio Brin di Napoli, con trasferimento in pullman gran turismo e rientro previsto in serata; il ticket di partecipazione è di € 27, comprende degustazione di vini e prodotti tipici di produzione propria.

    Info e prenotazioni Ernesto Lamatta tel. 3287033333 mail: ernesto@lamatta.net

    Prenotazione obbligatoria ed impegnativa, si raccomanda la massima puntualità, è richiesta la buona predisposizione artistica ;-)