Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza
Gli eventi dell'AIS Napoli
    • dal 21 feb 2017 al 21 feb 2017 alle ore:20:00

      21 Febbraio, A tavola con…Manuele Biava al Veritas

      Mancano: 20:38 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
    • dal 27 feb 2017 al 27 feb 2017 alle ore:20:00

      27 Febbraio, Parte il Corso Sommelier n.105 a Napoli al Renaissance Naples Hotel Mediterraneo

      Mancano: 6 giorni e 20:38 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
    • dal 09 mar 2017 al 09 mar 2017 alle ore:20:30

      9 Marzo, Sfide all'Enopanetteria: Quintarelli vs Dal Forno

      Mancano: 16 giorni e 21:08 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
  • Video

    Tags

    Visita alle Cantine Astroni con il corso sommelier N.89

    Pubblicato da aisnapoli il 14 - luglio - 2016 1 Commento

    Foto di Fabio Romano

    21 Luglio, Il ritorno di Garibaldi il Grande al Circolo La Staffa

    Pubblicato da aisnapoli il 13 - luglio - 2016 Commenta

    Garibaldi-IL-GRANDE-333x514GIOVEDI’ 21 LUGLIO
    Sisimbro e Il Circolo La Staffa
    presentano
    IL RITORNO DI GARIBALDI IL GRANDE

    Un’esclusiva serata con la collaborazione di Chef d’eccezione, per la presentazione del sigaro Toscano Garibaldi il Grande.
    Ore 18:30
    Seminario con Terry Nesti

    Ore 21:00
    Cena e Degustazione in Giardino

    Per iniziare
    Prelibatezze casearie di Sogni di Latte & Birre artigianali del birrificio Maltovivo
    Per continuare
    Tre primi elaborati da Chef d’eccezione: tre soci de La Staffa vi faranno godere delle loro creazioni di terra e di mare
    Per concludere
    Dolci delizie offerte da Mignon – Eccellenze Napoletane
    Per Degustare
    Sigaro Toscano Garibaldi il Grande & Ron Millonario

    Quota di partecipazione cena € 35,00
    Info e prenotazioni Anita 081406983 / 3398050022

    13627047_1045156225521871_3058537801231355962_nPRIMO INCONTRO DI FORMAZIONE.
    APPROCCIO AL FORMAGGIO.
    - Tecnica di caseificazione: come nasce un formaggio.
    - Le categorie
    - Tecnica di assaggio e abbinamenti: come si assaggia un formaggio

    FLYER(3)

    I migliori vini rosé selezionati dal Gambero Rosso protagonisti in una serata esclusiva firmata Città del gusto Napoli

    Smart, versatili e di tendenza, ecco i vini rosati, protagonisti, martedì 19 luglio a partire dalle ore 20.00, a Napoli – presso Palazzo Caracciolo MGallery by Sofitel, in via Carbonara 112 – I Drink Pink, l’evento in rosa dell’ estate napoletana giunto alla sua X edizione, firmato da Città del gusto Napoli. Palazzo Caracciolo è un palazzo monumentale ubicato in via Carbonara, nel cuore pulsante di Napoli. L’edificio fu eretto dai principi di Caracciolo di Santobuono nel 1584 ed è stato anche la residenza del Re di Napoli Gioacchino Murat. Oggi il Palazzo Caracciolo MGallery by Sofitel è un hotel di lusso e accoglie i suoi ospiti con il desiderio di regalare loro un affascinante “viaggio nel tempo

    Gli amanti del buon bere avranno solo l’imbarazzo della scelta, grazie ad una selezione di etichette di aziende italiane, ampia e variegata; un quadro ben rappresentativo della produzione rosé nazionale, dall’Alto Adige alla Puglia, che vede ovviamente le aziende campane in primo piano. Il tema principale della serata è il colore rosa e non potevano certo mancare percorsi di gusto ispirati a questo colore.

    A portare alta la bandiera dei cibi en rose fra il percorso d’autore e lievitati d’ autore ci saranno i “Salumi dei fratelli Corrà”, specializzati in affumicature e nella produzione di salumi senza conservanti con i loro prodotti tipici e originalissimi. La Mortandela della Val di Non, salume interamente lavorato a mano a base di pasta macinata di carni di maiale avvolto in una rete di maiale e successivamente affumicato su legno di faggio e ginepro e successivamente stagionato. La particolarità di questo prodotto sta nelle dosi delle spezie contenute nell’impasto, che non sono prestabilite, ma ogni famiglia ha la sua ricetta che custodisce gelosamente. Inoltre ci sarà in degustazione la Schiena di Maiale Trentina, prodotto da una fusione di lonza e lardo.

    Ad accompagnare la degustazione gastronomica en rose, dei salumi e non solo, ci sarà un percorso di fragranti lievitati del maestro pizzaiolo di Città del gusto Napoli Gennaro Sarno, un abbinamento perfetto per una serata quanto mai piena di gusto e di originalità. Molte saranno le sorprese gastronomiche che attenderanno i partecipanti. Il maestro pasticcere Raffaele Capparelli, della pasticceria “Il Capriccio” a Via Carbonara 39 (Na), proporrà una degustazione dei golosi prodotti provenienti dalla sua arte dolciaria, in linea con il mood della serata, ai quali sarà difficile resistere.

    A suggellare l’atmosfera di gran classe del wine party, la musica “da degustazione” selezionata dai Dj di Lunare Project per vivere il feeling dell’estate, del mare e delle emozioni, in perfetta sintonia con il mood sofisticato ed elegante degli eventi firmati Città del gusto Napoli Gambero Rosso e Radio Yacht, la radio à porter dedicata agli spiriti liberi.

    Drink Pink potrà essere seguito live su Facebook, Twitter ed Instagram attraverso immagini, parole e sensazioni della serata, tramite l’hashtag #idrinkpink.

    Ecco le cantine presenti ad oggi, con i loro prodotti in degustazione: Sergio Mottura Civitella Rosato Ferghettina Franciacorta Rosé Milledì Tenuta Cavalier Pepe Rosato del Varo Irpinia Rosato DOC 15 Vela Vento Vulcano Irpinia Rosato DOC 15 Or rOSè Vino spumante di qualità rosato Fontanarosa Sannio Aglianico Rosato DOC Zaccagnini – Vignaiolo D’Abruzzo Aster Spumante Rosé Extra Dry Myosotis Cerasuolo d’Abruzzo DOC 15 Fontanavecchia Aglianico del Taburno Rosato DOCG 15 Tenuta San Francesco Winery Costa d’Amalfi Rosato DOC Tenuta Mattei Stain Rosato Marche IGT 14 San Marzano Tramari Rosé di Primitivo Salento IGP 15 Villa Raiano Orano Campania Rosato IGT 15 Cantine Marisa Cuomo Costa d’Amalfi Rosato DOC 15 Vinicola Palamà Metiusco Salento IGP Rosato 15 San Paolo di Claudio Quarta Vignaiolo Jacarando Spumante Extra Dry Rosé V.S.Q. 15 Emera di Claudio Quarta Vignaiolo Rose Salento Rosato Negramaro IGP 15 Terre di San Vito Mosì Puglia IGP 15 Borgodangelo Irpinia Rosato DOC 15 Tenuta i Fauri Cantine Giorgi Cruasé OP DOCG 10 Crudoo Rose Spumante Charmat Pinot Spumante Rosé Dry Masciarelli Gianni Masciarelli Cerasuolo d’Abruzzo DOC 15 Villa Gemma Cerasuolo d’Abruzzo DOC 15 Ferrari Trento Perlé Rosé 09 Di Meo Vini Y Vino Spumante Extra Dry Rosé 09

    Costo ingresso: intero €20,00 ridotto €18,00

    Per info e prenotazioni: tel: 081 3119800/13 Email: eventi.na@cittadelgusto.it

    Foto di Anna Ciotola

    Château Bouscaut a Bordeaux

    Pubblicato da aisnapoli il 8 - luglio - 2016 Commenta

    Chateau

    Di Valeria Vanacore

    In sei mesi suonati a Bordeaux, solo adesso riesco a fare una panoramica enogastronomica adeguata di tutto ciò che mi circonda, anche se si tratta di un’analisi ancora troppo “acerba” considerando la vastità del patrimonio vitivinicolo bordolese. Città del vino per antonomasia, a Bordeaux dominano senza ombra di dubbio i rossi, rossi che a me piace definire a “lungo termine”. Proprio così, perché cabernet franc, cabernet sauvignon e merlot, uve predilette per il famigerato taglio bordolese, qui hanno bisogno di un bel po’ di anni di invecchiamento in legno e di affinamento in bottiglia prima di essere apprezzati appieno. I rossi si, la fanno da padrone, ma non solo i rossi… E se vi dicessi che ho scoperto un bianco che mi ha particolarmente entusiasmata? La scoperta risale ad un caldo pomeriggio di qualche settimana fa in cui, reduce da una bella passeggiata nelle campagne del Médoc, mi sono imbattuta nella Winery, fornitissima enoteca ad Arsac en Médoc. Tra i vini in degustazione, a catturare la mia attenzione è stato un bianco di Pessac – Léognan prodotto da Château Bouscaut. Un bianco prodotto a Bordeaux? Bah, proviamolo! Spinta dalla curiosità e con un velato scetticismo, avvicino il calice al naso e con enorme sorpresa mi rendo subito conto di avere a che fare con qualcosa di davvero particolare, speciale. Annata 2012, con vendemmia effettuata a mano dal 19 agosto al 6 settembre, è un Grand Cru Classè de Graves di corpo, avvolgente e persistente, 60% Sauvignon Blanc e 40% Sémillon. A quel punto ho pensato che sarebbe stato bello visitare Château Bouscat quindi, speranzosamente, cerco di mettermi in contatto con la direttrice per fissare un incontro e, con mia grande sorpresa, con esito positivo. Arrivo allo Château comodamente in bus e, una volta varcato l’imponente cancellone d’ingresso, a catturare la mia attenzione è una grande distesa di vigneti sulla mia sinistra. Percorro il vialone di aceri che costeggia le vigne e dopo qualche manciata di metri mi imbatto nella elegante e maestosa struttura risalente al XVII secolo. Struttura che nel 1961 fu totalmente distrutta da un incendio ma ricostruita qualche anno dopo grazie ai lavori di un famoso architetto bordolese. Vins BouscautPurtroppo quel giorno non è stato possibile visitare la cantina, ma ho avuto la fortuna di poter degustare i vini. Siam partiti proprio dal Gran Cru Classè de Graves che avevo degustato qualche giorno prima. Al naso non ho avuto nessuna esitazione, era lui! Note agrumate, di pompelmo, e di frutta sotto confettura. Tostato e con leggeri sentori speziati, di pepe bianco. Leggermente affumicato. In bocca morbido, cremoso, corposo. Entro quando berlo? Quando me l’hanno detto ho sorriso. Entro il 2020 si mantiene una bellezza. Ottimo con carne bianca, pollo e quaglia in primis, magari accompagnati con verdure grigliate e pane tostato. Passiamo al Bouscaut Rouge 2011. Vendemmia effettuata tra il 7 settembre e il 3 ottobre. 35% merlot, 54% cabernet sauvignon, 11% malbec. Tannino importante, ancora bello ruvido e prepotente, di carattere. Al naso ciliegie e spezie. Pepe nero, tanto pepe! Sicuramente un prodotto fatto per bene, ma meglio riassaggiarlo tra una decina d’anni per una ulteriore conferma!

    A Caserta apre Colorito

    Pubblicato da aisnapoli il 7 - luglio - 2016 Commenta

    Colorito-Mangiare-Insieme-980x550Presentato ieri alla stampa “Colorito”, lo spazio innovativo pensato per coloro che conoscono ed amano quello che mangiano destinato alla produzione, alla somministrazione ed alla vendita dei prodotti sani e garantiti della filiera agroalimentare campana. Luogo conviviale della salute e del gusto dove si potrà mangiare, incontrarsi, socializzare, consumare un caffè, acquistare cibi e bevande a poche centinaia di metri dalla Reggia di Caserta.
    Alla conferenza stampa, coordinata dalla giornalista Brunella Cimadomo, hanno preso parte: Moreno Bellinzona, Direttore Vendite Gruppo Megamark, Pasquale Buonocore, Consulente di Progetto, Alfonso Gallo, Istituto Zooprofilattico del Mezzogiorno e Coordinatore Progetto QRCode Campania, e Paolo Masi, Docente Facoltà di Agraria Università di Napoli Federico II.

    Colorito, è un progetto del Gruppo Megamark di Trani fondato dal Cavalier Giovanni Pomarico, una delle maggiori realtà del Sud-Italia nella distribuzione moderna, con oltre 400 supermercati in Puglia, Campania, Molise, Basilicata e Calabria a insegna A&O, Dok, Famila, Iperfamila, Superò, Sunrise e SoleMarket, circa 2.800 dipendenti diretti e un miliardo di ricavi previsti nel 2016.
    Progetto che nasce in collaborazione con il manager partenopeo Pasquale Buonocore, autore insieme ad altri imprenditori del settore di alcune realtà di successo del food italiano.

    L’inaugurazione si terrà giovedì 7 luglio, dalle ore 19:30, dove parteciperanno autorità locali e campane, importanti esponenti del mondo scientifico e tanti saranno gli ospiti vip che terranno a battesimo questo nuovo polo di eccellenze.

    Nel complesso, esteso su un solo piano e diviso in varie aree adibite alla vendita, produzione e consumo, troviamo: la rosticceria napoletana e la pizza del giovane e bravo pizzaiolo Valerio Vuolo, il panuozzo gourmet di Raffaele Cardillo, Tommaso De Palma e Agostino Braccolino “Panuk”, la birra artigianale del Vesuvio “Maneba” di Nello Marciano, le carni di grande qualità certificata dell’azienda casertana “PeRoL Carni” di Alberto Rossetti e Massimiliano Peretti, il bar caffè “Kenon”, storico marchio della torrefazione napoletana, una panetteria e pasticceria artigianale, dove saranno realizzati i pani ed i lievitati per la prima colazione.

    Lo Scaffale “Le Eccellenze dei Territori”: la scelta di diversi prodotti di eccellenza campana, dove c’è una forte prevalenza di tipicità casertane, tra cui diversi sono quelli che sono stati analizzati dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno ed evidenziati dal QRCode, un’App che consente di verificare la certificazione, la salubrità e l’origine degli stessi.

    Ancora, da tutto il territorio nazionale prodotti a marchio Dop e Igp e di piccole aziende artigianali di qualità. Una selezione accurata di materie prime destinate oltre che alla vendita, anche per la realizzazione di tutto ciò che sarà creato dagli artigiani e somministrato all’interno di questo meraviglioso progetto nato a Caserta.

    Colorito aprirà al pubblico da venerdì 8 luglio 2016 dalle 7 alle 24 tutti i giorni, viale Carlo III presso Famila Superstore – Caserta.

    Buon compleanno AIS, tanti auguri a tutti noi Soci

    Pubblicato da aisnapoli il 7 - luglio - 2016 Commenta

    13612349_1086428011444045_668055475929596509_nBUON COMPLEANNO AIS!

    Non finisce mai di stupirci questa nostra fantastica Associazione, nel giorno del suo cinquantunesimo compleanno ci regala l’attesissima notizia che è stata infranta la soglia storica dei 35.000 Soci e naviga tranquilla verso il prossimo prevedibile traguardo dei 40.000 iscritti. Non siamo mai stati così tanti, non siamo mai stati così autorevoli e stimati, non siamo mai stati così felici!

    Tanti Auguri all’AIS, tanti Auguri a tutti noi Soci.

    Antonello Maietta