Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...eventi aisnapoli
Gli eventi dell'AIS Napoli
    • dal 06 feb 2015 al 06 feb 2015 alle ore:20:30

      6 Febbraio, LIS NERIS Wine Experience a Villa Posillipo con l’AIS Napoli

      Mancano: 9 giorni e 22:35 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
    • dal 03 mar 2015 al 03 mar 2015 alle ore:20:00

      In partenza il 3 Marzo Corso Sommelier a Villa Posillipo nei Campi Flegrei

      Mancano: 34 giorni e 22:05 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
  • Video

    Tags

    Elezioni AIS in Campania: i risultati definitivi

    Pubblicato da aisnapoli il 24 - giugno - 2014 Commenta

    Nicoletta Gargiulo e Antonello MaiettaAll’Hotel Ramada di Napoli ieri 23 giugno si sono svolte con regolarità le elezioni per il rinnovo delle Cariche sociali dell’Associazione Italiana Sommelier, per la prima volta in un’unica giornata elettorale sia per le preferenze al Consiglio direttivo Nazionale che Regionale. Confermata la carica di Presidente Nazionale dell’Associazione ad Antonello Maietta con 3336 voti, e di Consigliere Nazionale per Marco Starace unico rappresentante per il Sud Italia con 999 voti (quinto a livello nazionale). Si conferma Presidente per l’Ais Campania Nicoletta Gargiulo con 212 preferenze, mentre per la nuova figura di Consigliere Regionale, introdotta quest’anno come carica elettiva, le preferenze vanno a Michela Guadagno con 178. Eletto anche il collegio dei Revisori dei Conti con Michele Giordano con 163, Michele Testa con 129 e Rita Pascarella con 81 preferenze.
    La lunga giornata ha avuto inizio alle 11.30 con la presentazione della Guida 2014 alle aziende vitivinicole e vinicole della Campania edita a cura di Regione Campania-SeSIRCA e Associazione Italiana Sommelier Campania alla presenza del dirigente Luciano Daponte dell’Assessorato all’Agricoltura Regione Campania, di Nicoletta Gargiulo presidente AIS Campania e Marco Starace consigliere nazionale AIS Italia. La Guida è stata data in omaggio a tutti i Soci presenti, e sono stati consegnati gli attestati alle 20 aziende meritevoli dell’assegnazione dei “3 CORNETTI GOLD”.
    Dalle 12.00 alle 20.00 l’apertura dei seggi elettorali con buona affluenza, e in contemporanea l’apertura dei banchi d’assaggio con tutti i vini della Guida 2014 in degustazione a cura dei Sommelier dell’Ais Campania. Alle 16.00 Incontro con l’azienda agricola Toros e la degustazione con i vini del Collio di Franco Toros, e alle 18 incontro con Piero Mastroberardino della Mastroberardino 1878 e la degustazione di Taurasi docg Riserva Radici in una verticale delle vendemmie 1997, 1998, 1999, 2006, con la consegna di una targa ricordo in memoria di Antonio Mastroberardino.
    Subito dopo la chiusura dei seggi alle 20, lo spoglio è iniziato alle 20.30 e si è concluso alle 1.30.

    Scrutini Ais Campania
    Presidente Regionale Nicoletta Gargiulo con 212 preferenze
    Ernesto Spartano con 24
    Consigliere Regionale Michela Guadagno 178
    Salvatore Landolfo 48
    Revisori dei Conti:
    Michele Giordano 163
    Michele Testa 129
    Rita Pascarella 81
    Daniela Casale 68
    Giuseppe Polito 29

    25 Giugno, Ais Napoli con Yelp alle Catacombe di San Gennaro

    Pubblicato da aisnapoli il 24 - giugno - 2014 1 Commento

    Catacombe San Gennaro

    Mercoledì 25 Giugno ore 20.30 Yelp entra in un luogo di rara suggestione offrendo la possibilità di vivere in notturna nella magia del sito sotteraneo delle Catacombe di San Gennaro una degustazione di vini campani e piccole petite della gastrostar Ciro Oliva.

    Dall’ingresso di Capodimonte partiremo alla scoperta della Sanità con una visita guidata de la coperativa “La paranza“. Le rampe, i cunicoli e gli spazi ricchi di fascino e suggestione saranno il preambolo per una degustazione di vini campani e accompagnata dalle pepite della pizzeria “Concettina ai tre Santi” www.yelp.it/biz/pizzeria-oliva-da-concettina-ai-3-santi-napoli-2.

    L’evento si avvale della collaborazione dell’Associazione Italiana Sommelier Delegazione di Napoli, del progetto “Gastronomi con la Sanità”, di Ciro Oliva di Concettina ai tre Santi, La copertativa la Paranza e L’altra Napoli Onlus.

    L’evento è riservato ai membri Elite della community di Yelp Napoli e agli aspiranti tali. La prenotazione avviene unicamente dal sito yelp.it al seguente link

    www.yelp.it/events/napoli-elite-event-yelp-napoli-degustazione-in-notturna-alle-catacombe-di-san-gennaro

    L’evento è gratuito. Yelp promuove una raccolta fondi per sostenere con una donazione il lavoro della Fondazione San Gennaro. Per sentirci sempre più orgigliosi di essere Napoletani, Yelper Napoletani!

    Malazè!

    Pubblicato da aisnapoli il 22 - giugno - 2014 Commenta

    Di Gennaro Miele
    ARCHEOENOGASTRONOMICO…la parola scelta per descrivere l’evento Malazè 2014 non potrebbe essere più complessa ed evocativa di immagini e significati, il senso del gusto che attraversa il tempo e si prefigge d’essere il filo conduttore di un insieme di manifestazioni che si terranno in settembre.

    L’incantevole location del Cala Moresca è stata la cornice dove Rosario Mattera ha illustrato con passione il programma di quest’
    anno che avvicinerà, in oltre 100 occasioni, i sapori e i profumi della terra ‘’campi flegrei’’ ad un vasto pubblico di appassionati gastronomi che affezionati accorreranno.

    L’enogastronomia, come espressione della cultura di questa terra magica, abbraccerà altre forme d’arte come la cinematografia e la musica, e già mi sento immerso nella prossima rassegna jazz in Pozzuoli dove le bollicine risaliranno nei calici senza traiettorie preordinate come l’emotività che questa musica può trasmettere.

    Tra le altre iniziative ci saranno gite che solcheranno questo mare per tour su di un imbarcazione sottratta ad un uso criminoso e strumento ora per la scoperta di angoli paradisiaci della costa, sottratti agli occhi dell’automobilista.

    Ad accompagnare il racconto del nuovo Malazè c’è stata la testimonianza di quattro giovani e tenaci professionisti campani, Gino Sorbillo (della omonima storica pizzeria ), Rosanna Marziale (ristorante Le Colonne), Marianna Vitale (ristorante Sud) e Manuel Lombardi (Le Campestre), che hanno condiviso la loro esperienza di vita e lavoro, aspetti inscindibili nel loro esistere, come gli elementi di sale ed acqua nel mare: ci hanno parlato di una passione divenuta respiro, vita stessa e non parte di essa.

    Esempi di come la forza dei propri sogni possa concretizzarsi, in una terra come la nostra pari alla bellezza di una rosa cui non manchino tante spine, quattro storie come quattro colonne a sostegno di un tempio, quello del buon gusto, al quale la loro arte è legata.

    La terrazza dell’hotel ha ospitato sullo spettacolo naturale del mare e dei promontori, l’ ideale trasformazione di un discorso passato dal suono delle parole al sapore della tradizione, sapori come quello di pane e alici, di paste e sughi, di acidità di falanghina ed educato tannino del piedirosso, pagine intangibili di un racconto che si trasferisce nella memoria allungandosi come le ombre degli alberi in un tramonto tranquillo.

    Accanto a me in questa serata una nota in più in nella sinfonia del buono è stata la partecipazione de ”la bottega dei semplici pensieri’ , che mi ha permesso di affiancare Mario e tutti i suoi compagni di viaggio, piccoli guerrieri capaci di donarti un sorriso dolce ed un esempio di forza ed impegno non sempre visibili a tutti, come non potrebbe esserlo un tesoro custodito dal mare che si apriva di fronte a noi.

    Alla fine della serata, sulle note fresche di uno spumante mi concedo un ultimo sguardo al mare adesso profondo di mistero, penso alle stelle michelin che l’ uomo può dare e le confronto con le stelle che Dio ha lanciato in cielo, come risposta mi do solo un sorriso.
    Questa terra fertile di vita da difendere con orgoglio è il progetto di Malazè, fatto di pendii silenziosi e profumi di terra, di attesa e di sguardi arsi di pescatori che guardano lontano.


    Foto di Anna Ciotola

    10474228_10203286789844635_1876681513399283851_nRiceviamo da La Macchina del Tempo e pubblichiamo (T.L.)
    Caro Tommaso,
    finalmente i nostri sforzi si concretizzeranno nell’evento Diversamente Speleo Campania, il giorno 22 Giugno, presso l’Istituto Comprensivo Statale “Bovio Colletta” Via San Giovanni a Carbonara, 31 Napoli. In tale occasione i volontari accompagneranno i diversamente abili a visitare i ricoveri bellici sotterranei e i cunicoli degli antichi acquedotti, anche grazie alla barella che abbiamo potuto acquistare con l’aiuto tuo, e di tutti gli altri che si sono dedicati alla nostra causa. La tua presenza sarà infinitamente gradita per poter condividere con te questo momento.

    ringraziandoti ancora per il tuo contributo, La Macchina del Tempo

    di seguito il programma della giornata:

    ore 9:00 registrazione e accoglienza
    ore 10:00 inizio delle visite
    ore 14:00 pausa pranzo
    ore 15:00 conferimento degli attestati di partecipazione, saluti e ringraziamenti

    Wine&Thecity 2014

    Pubblicato da aisnapoli il 22 - giugno - 2014 Commenta


    Il vino secondo Wine&Thecity

    Daniela NugnesLunedì, 23 giugno, alle 11,30 presso l’Hotel Ramada, in via Galileo Ferraris 40, sarà presentata all’Ais Campania (Associazione Italiana Sommelier) la Guida alle Aziende vinicole e vitivinicole della Campania, realizzata dall’assessorato regionale all’Agricoltura in sinergia con i degustatori ufficiali dell’Associazione Italiana Sommelier.

    Nel corso della manifestazione l’assessore regionale all’Agricoltura Daniela Nugnes consegnerà gli attestati di merito a quelle aziende i cui vini presenti nella guida hanno ricevuto il massimo della valutazione.

    A seguire è prevista una degustazione di una selezione di vini campani presenti nella guida.

    Malazè ricomincia dalla Fine del Mondo…

    Pubblicato da aisnapoli il 20 - giugno - 2014 Commenta

    Rosario MatteraDi Mauro Illiano

    L’angolo silente della pietra più calda della terra bacia il mare in un dove uguale solo a sé stesso. Mura di zolfo sovrastano le scogliere ed impediscono al vento di andare oltre il petto della riva. Un baluardo sovrasta l’orizzonte ergendosi a testimone unico del volo dei gabbiani, il faro di Miseno. Un folto gruppo di uomini e donne riempiono lo spazio di una collina. La passione addensa l’atmosfera, mentre il vino, il cibo e l’archeologia si contendono gli occhi degli astanti. Un’onda d’improvviso rompe il silenzio, è già tempo di ricominciare, è già tempo di riprogrammare, il magazzino di idee riapre…

    Malazè, arrivato alla sua IX edizione inizia dalla fine, la fine del Mondo. La meravigliosa struttura della Cala Moresca, di per sé già in grado di evocare suggestive immagini del passato, diventa per un giorno Finis Terrae dei Campi Flegrei, punto d’arrivo dell’Anteprima di Malazè 2014, e punto di partenza della nuova avventura EnoArcheoGastronomica capitanata dalla mente e dal cuore di Rosario Mattera, ideatore di Malazè.

    Giornalisti, ristoratori, cuochi ed in ogni modo addetti al mondo dell’eno-gastronomia e Marianna Vitaledintorni si sono riuniti Martedì 17 Giugno 2014 sul promontorio di Capo Miseno, dove Rosario, insieme a Rosanna Marziale (chef del ristorante Le Colonne di Caserta), Marianna Vitale (chef del ristorante Sud di Quarto), Gino Sorbillo, (titolare della storica pizzeria napoletana “Sorbillo” ai Tribunali) e Manuel Lombardi, (titolare dell’Agriturismo “Le Campestre” di Castel di Sasso), ha capitanato una tavola rotonda intitolata i “Buoni” della Campania, sotto l’attenta regia di Santa Di Salvo, giornalista di enogastronomia de “Il Mattino”.

    Tanti gli argomenti all’ordine del giorno, incentrati fondamentalmente sullo sviluppo eno-gastronomico della terra flegrea da basarsi principalmente su una maggiore cooperazione di tutti gli addetti al settore, ed alle sinergie imprenditoriali da sostenere onde donare ai Campi Flegrei il posto che merita nel panorama culturale campano.

    Scroscianti applausi ed accorati complimenti hanno traghettato i presenti dalla teoria alla pratica, ed un banchetto altisonante ha preso il posto delle pur lodevoli parole udite sin lì. Tanti, tantissimi i rappresentanti della terra flegrea presenti all’anteprima, sia per ciò che attiene il cibo ( Abraxas Osteria, La Bifora, La Bottega dei semplici pensieri, Aret o vico, Sciardac, La Catagna, Dolci Momenti, Il Rudere , Capu Blu, Locanda Santò, La Cucina di Ruggiero, La Marchesella, Antica Macelleria Fratelli De Gennaro, O Valjone, Nini, Il Tarantino, Coop. Lazzarelle, Fefe, Slow Food Campi Flegrei, nonché il Consorzio Mozzarella di Bufala, l’Associazione A.P.L. Panificatori Napoletani ), che per ciò che attiene in vino (presenti in degustazione i vini di tutte le aziende vinicole flegree, serviti dai sommelier dell’Associazione Italiana Sommelier Delegazione di Napoli).

    Piccoli e grandi, caldi o freddi, cotti e crudi, sicuri capolavori del gusto hanno preso a esistere sui banchi d’assaggio dell’oramai sera flegrea.

    L’angolo silente della pietra più calda della terra bacia il mare in un dove uguale solo a sé stesso, ora non si ode neanche un rumore, ma la cultura è stata tramandata, Malazè è già tornato..

    Durante l’anteprima ho avuto modo di intervistare Rosario Mattera, ideatore di Malazè. Ecco a voi l’intervista:

    Cosa si impara in 9 anni di Malazè?

    Innanzitutto si impara a camminare sulle proprie gambe, contare solo sulle proprie forze. Poi, una volta resisi indipendenti, si impara a sostenere il territorio. Un territorio, quello flegreo, che ha delle straordinarie risorse, ma che raramente riesce a sfruttarle. Dietro ogni impresa di questo territorio c’è un uomo o una donna, spesso questi hanno gli stessi obiettivi e gli stessi interessi, con Malazè abbiamo cercato di creare un luogo di incontro per costruire insieme un percorso comune.

    Malazè 2014, quali le principali novità?

    Quest’anno, come facciamo da tempo, abbiamo continuato con la selezione di coloro che faranno parte di Malazè. Perché Malazè è un ideale, un credo da sostenere fermamente, non una moda. Inoltre quest’anno abbiamo dato una maggiore identità alla manifestazione, dividendo le iniziative per itinerari. Quanto alle grandi novità, abbiamo previsto una autonomizzazione dei ristoratori che ad oggi sono in Malazè; essi avranno una propria struttura organizzativa, che sarà in sintonia con Malazè, ma viaggerà, per così dire, su un binario dedicato. Inoltre quest’anno tre grandi eventi faranno parte del programma di Malazè: il Pozzuoli Wine&Jazz Festival, A Corto di Donne ed il Land Art

    Qual è il sogno di Rosario Mattera per Malazè?

    Il sogno lo svelerò oggi… si tratta di Malazè Foundation, una comunità locale in grado di inglobare Malazè! Sarà la casa di ogni attività culturale e sarà concentrata sul settore eno-archeo-gastronomico. Parteciperanno a questo ambizioso progetto il Centro CreActivitas dell’Università di Salerno ed Ettore De Lorenzo (giornalista RAI). E’ veramente un sogno, in questo modo Malazè non avrà più confini temporali, diventando, così, un evento infinito.

    L’Ais Campania a Vitigno Italia su Sommelier TV

    Pubblicato da aisnapoli il 19 - giugno - 2014 Commenta


    Servizio di Simone Savoia