Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...eventi aisnapoli
Gli eventi dell'AIS Napoli
    • Nessun evento da mostrare
  • Video

    Tags

    pizza-e1451919208217-801x480Primo consensus internazionale a Napoli

    Si svolge a Napoli il 25 e il 26 gennaio a Palazzo Caracciolo il convegno scientifico organizzato da Formamentis in collaborazione con Luciano Pignataro Wine Blog, LSDM e Corteseway.

    L’obiettivo è quello di indagare sull’evoluzione della pizza napoletana, il piatto italiano più amato e conosciuto al mondo, proprio in un momento in cui conosce la massima espansione qualitativa e quantitativa.

    Storici, antropologi, professori universitari, giornalisti, comunicatori, esperti, rappresentanti delle associazioni e alcuni dei migliori maestri pizzaioli si incontreranno per un libero confronto riflettendo in particolare sullo strumento di cottura. L’obiettivo è comprendere quanto il forno, a legna, a gas o elettrico, influisce sulla corretta esecuzione di una pizza napoletana e se esistono modelli replicabili che si vadano ad adattare ai diversi contesti di lavoro.

    In una parola: è lo strumento che fa l’artigiano o il contrario? Cosa si intente per tipicità, fino a che punto è necessario difendere la tradizione come elemento identitario senza aprirsi alle novità in un mondo sempre più piccolo e veloce nei cambiamenti? Cosa si può cambiare affinché nulla cambi e la pizza resti una icona di Napoli  e dell’Italia nel mondo anche in questo secolo come nei due precedenti?

    Non abbiamo risposte, ma solo tanta voglia di mettere in campo le idee, libere da condizionamenti commerciali e ideologici, incrociare i contirbuti di chi a questo tema dedica la propria vita e la propria passione.

    Formamentis è la società leader nel Sud Italia nel ramo della formazione che mira con questo convegno a gettare le basi per una riflessione permanente sugli assi portanti dell’economia campana in campo agroalimentare.

    Il programma della due giorni di interventi è scaricabile su www.pizzaformamentis.it.

    Si ringraziano “Eccellenze Campane” , Palazzo Caracciolo, Izzo Forni e Stefano Ferrara Forni per la collaborazione

    IL PROGRAMMA

    Lunedì 25 gennaio

    Ore 10,00

    APERTURA DEI LAVORI

    Benvenuto da parte degli organizzatori e saluto di Paolo Scudieri Presidente di Eccellenze Campane

     

    Ore 10,15

    LA PIZZA, LA RICERCA SCIENTIFICA E LE ASSOCIAZIONI

    Presiede Luciano Pignataro

    LA RICERCA

    Elisabetta Moro – La Pizza simbolo della Dieta Mediterranea

    Luigi Moio – Il Concetto di tipicità nell’enogastronomia

    Annalisa Romano – La pizza e la ricerca scientifica

     

    LE ASSOCIAZIONI E IL DISCIPLINARE

    Sergio Miccù – Il pizzaiolo oggi. Dinamiche del cambiamento

    Antonio Pace – La Tradizione e il disciplinare. Che cos’è una pizza Stg

    Tommaso Luongo – La nuova frontiera degli abbinamenti

    Antonio Mattozzi – Forni, Panettieri Pizzaiuoli Pizzarie. La storia napoletana

    Massimo Di Porzio – Pizzeria e ristorante, il connubio difficile

     

    Ore 15.00

    IMPASTO, FARCITURA E COTTURA

     

    PRIMA SESSIONE

    Presiede Maurizio Cortese

    Eugenio Signoroni – Pizzerie Slow, esistono e ve le racconto

    Marco Lungo – Tecniche di impasto e di cottura

     

    INTERVENGONO

    Enzo Coccia – La Notizia-Napoli

    Guglielmo Vuolo – Eccellenze Campane -Napoli

    Corrado Scaglione – Lipen – Triuggio

    Salvatore Kosta – L’Incrocio – Torre Annunziata

     

    Ore 16.30

    SECONDA SESSIONE

    Presiede Albert Sapere

    Francesco Aversano – La tutela giuridica della pizza napoletana

    Paolo Masi – Il futuro del forno a legna tra costi e sostenibilità      

    Antonio Limone – Effetti salutistici delle tre cotture

     

    INTERVENGONO

    Franco Pepe – Pepe in Grani – Caiazzo

    Salvatore Salvo – Francesco&Salvatore Salvo – San Giorgio a Cremano

    Giancarlo Casa – La Gatta Mangiona – Roma

    Gianfranco Iervolino – Palazzo Vialdo – Torre Annunziata

     

    Ore 18.00

    TERZA SESSIONE

    Presiede Tommaso Esposito

    Marino Niola – Identità Identitario: il brand Pizza Napoletana

    Antonio Lucisano – La pizza come sistema territoriale

    INTERVENGONO

    Attilio Bachetti – Da Attilio – Napoli

    Davide Civitiello – Rosso Pomodoro – Napoli

    Ciro Oliva – Concettina ai tre Santi – Napoli

    Ciro Salvo – 50 Kalò – Napoli

    Salvatore Santucci – Ammaccàmm – Pozzuoli

     

    Discussione

     

    Martedì 26 gennaio

     

    Ore 10.00

    IL FUTURO DELLA PIZZA NAPOLETANA LONTANO DA NAPOLI

    Presiede Barbara Guerra

     

    Franco Manna – Pizza Napoletana tra tipicità e replicabilità nel mondo (esperienza ad ovest)

    Salvatore Cuomo – Pizza Napoletana tra tipicità e replicabilità nel mondo (esperienza ad est)

    Giuseppe Melara – Saperi, talenti e know how. Le nuove frontiere della formazione

     

    Intervengono:

    Gino Sorbillo – Lievito Madre – Napoli/Milano

    Antonio Starita – Starita – Napoli/New York

    Gennaro Nasti – La Famiglia di Rebellato – Parigi

     

    Ore 11.30

    CONCLUSIONI. LA PIZZA NAPOLETANA. QUALE FUTURO?

     

    Tavola Rotonda moderata da Guido Barendson

    Luigi Cremona Paolo Marchi  Gaetano Pascale Luciano Pignataro Enzo Vizzari  Daniel Young

    Per scaricare il programma e accreditarsi
    www.pizzaformamentis.it

    Le strade della mozzarella

    In collaborazione con

    Luciano Pignataro WineBlog

    Corteseway

    14-Napoli-Agripromos-logo-sn-12-14

    Agripromos in collaborazione con l’ AIS (Associazione Italiana Sommelier) dà il via al Corso di formazione per Sommelier I livello.
    Il corso di formazione in oggetto è il primo dei tre livelli necessari per acquisire la qualifica di sommelier professionale.
    Il corso si rivolge esclusivamente a imprenditori e addetti alla ristorazione, enoteche, cantine e addetti del commercio di prodotti alimentari, per un numero max di 35 allievi, che acquisiranno nozioni di enologia, viticoltura, tecniche della degustazione, conoscenza della tipologia dei vini, nozioni su birre e distillati e legislatura.
    L’obiettivo che ci proponiamo è quello di stimolare la crescita di figure professionali nel mondo del lavoro, offrendo un corso di alta competenza a costi agevolati.
    Il corso avrà inizio nel mese di Febbraio e si concluderà ad Aprile.
    Gli incontri avranno luogo presso sede della Camera di Commercio di Napoli, p.zza Borsa, via Sant’Aspreno 2 Napoli
    Per ulteriori informazioni contattare il num. 0817607112 oppure via mail rita.gaviglia@agripromos.na.camcom.it

    Maggiori informazioni, bando e domanda reperibili presso il link:
    http://www.agripromos.com/2016/avviso-pubblico-corso-sommelier-i-livello/

    941039_1128390150506296_4213188024544957477_n

    Ecco la lista dei partecipanti al corso Sommelier della Birra:
    ALBANO LAURA, AVALLONE MARIA IDA, BALESTRIERI LILIANA, BARRELLA PASQUALE, BONETTI VALENTINA, CAPODACQUA MARCO, CATTANEO MARTA, CIOTOLA ANNA,  CONSTANTOPULOS DIMITRIOS,  CREMONESE TERESA, CUDINI GIOVANNI,  DE FAZIO VALENTINO,  DI CESARE TIZIANA, ELEFANTE VALERIO, ERMAN ELENA,  FUSCO GUIDO, GALATERI DI GENOLA URCIOLI FABIO,  GAMBARDELLA PAOLA,  GAROFANO FRANCESCO, GIANNO ADRIANA,  GIGANTE ANGELO,  GRAMAGLIA SANDRO,  IPPOLITI LAURA , LA MURA SEBASTIANO (+ 2 persone),  LO GIUDICE ROSA,  MIELE GENNARO,  MONTANINO DINO,  PAPACCIO MANUELA,  PASQUINO ROSSANA,  POLVERINO ANTONIO,  PORRICELLI PAOLO,  POTENZA FRANCESCO,  ROMANO LUCA,  SANGES ADRIANO,  SCARTACCINI MARIO,  SCOGNAMIGLIO GIOVANNI,  VOLPE PIERLUIGI

    Restano esclusi e ci possono contattare (0823.345188) per la restituzione del bonifico o propendere per la partecipazione al turno pomeridiano delle 15 :

    BORRELLI GIANLUCA, LA MARCA GIOVANNI (1974), LA MARCA GIOVANNI (1982), PELELLA ALESANDRO

    27 Gennaio, Formaggi e pizza con l’Onaf Napoli da Mascagni

    Pubblicato da aisnapoli il 20 - gennaio - 2016 Commenta

    insegna2La delegazione Onaf di Napoli organizza il 27 Gennaio in collaborazione con il Ristorante e Pizzeria Mascagni (NA), via Pietro Mascagni 42, una serata dedicata alla degustazione di formaggi e all’abbinamento dei formaggi con la pizza. L’incontro prevederà una prima fase di allenamento tecnico dedicato agli assaggiatori/maestri assaggiatori in regola con la quota di iscrizione annuale e una cena a tema aperta a tutte le persone interessate ad avvicinarsi al mondo dei formaggi e a scoprirne i possibili abbinamenti con la pizza.

    Verranno degustati e proposti in abbinamento i prodotti dell’azienda agricola Savoia di Mara e Francesco Savoia di Roccabascerana (Av) che produce formaggi da latte di pezzata rossa.
    Il programma:
    • 18:00-20:00 Mara Savoia interverrà presentando l’azienda e i formaggi proposti in degustazione. Si proseguirà con l’allenamento tecnico per i soci Onaf, guidato da un
    relatore ONAF, di diverse tipologie di formaggio da pezzata rossa (caciocavallo,caciotta stracchinata e la caciotta irpina)
    • 20:30 cena con i formaggi abbinati a diversi tipi di pizze:
    Rotolo ZeroGlu di scarola e provola
    Focaccia integrale Petra 9, pomodoro del piennolo, caciotta stracchinata di pezzata rossa (Az.Savoia), basilico.
    Pizza semintegrale Petra 3 con fiordilatte, ricotta e caciocavallo di pezzata rossa (Az.Savoia)
    Le pizze saranno abbinate al DUBL Falanghina dell’azienda Feudi di San Gregorio.
    L’allenamento tecnico è gratuito per tutti i soci Onaf, la cena ha un costo di 15 euro.

    Per le iscrizioni ed informazioni:
    Delegato ONAF Napoli Centro Salvatore Varrella 329 2040760

    LOCANDINA CAPALICE-3I tre volti della falanghina del Taburno con Lorenzo & Lorenzo Sarrapochiello

    I vini dei Sarrapochiello sanno sorprendere per l’energia espressa ad ogni sorso. A Ponte, ai piedi del Taburno, i due cugini Lorenzo & Lorenzo Sarrapochiello stanno conducendo un lavoro straordinario che ha dato grandi risultati nell’interpretazione di falanghina ed aglianico. Sono 15 gli ettari vitati tra Ponte, San Lorenzo Maggiore e San Lupo e 3 gli ettari dedicati all’olivicoltura che a sua volta genera un olio di altissima qualità. La piena sintonia tra i due cugini ha reso possibile realizzare i sogni dei rispettivi genitori di rientro da un lungo periodo di lavoro all’estero, ovvero quello di ritrovare le proprie radici attraverso la produzione vini autentici e coinvolgenti. Il risultato raggiunto ha superato di gran lunga le aspettative permettendo all’azienda di famiglia di essere considerata una delle migliori espressioni enologiche del Sannio. La falanghina viene proposta in tre versioni che abbiamo ritenuto estremamente interessanti, partendo da quella base che rivela grande personalità, seguendo con la vendemmia tardiva ed il passito. Un bel gioco dinamico ed intrigante che conferma in maniera decisa non solo la versatilità di quest’uva a bacca bianca, ma anche la sua personalità decisa quando trattata da mani competenti. La freschezza spinta caratterizza la piacevolezza nelle tre versioni proposte e dichiara ampiamente l’attitudine ai lunghi tempi da attendere con curiosità. La degustazione a Cap’alice è condotta da Marina Alaimo ed i vini in proposti sono: Falanghina del Taburno 2006 e 2014, Alenta Falanghina da vendemmia tardiva 200620082014, Passito Sarriano 2011.
    Durante la cena, degustazione dell’Aglianico del Taburno Riserva 2009.
    Alla degustazione dei vini segue la cena con i sapori del Sannio.

    Inizio serata ore 20,30
    Costo della serata € 30
    Indispensabile la prenotazione

    Cap’alice
    È’NOsteriAtipicaNapoletana
    via G. Bausan 28 m/n
    Tel. 081.19168992
    Cell. 335.5339305

    941039_1128390150506296_4213188024544957477_n

    ASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER Delegazione di Napoli
    SOMMELIER DELLA BIRRA in 8 lezioni


    Dal 15 Febbraio da Babette Via Caravaglios 27
    Euro 235. Info:3922675405 / 3356790897 info@aisnapoli.it

    Sommelier della birra” è il nuovo percorso didattico proposto dalla delegazione napoletana dell’Associazione Italiana Sommelier: otto lezioni per imparare a degustare, abbinare e servire la birra. E’ prevista anche una “scuola” di spillatura con prova individuale.
    Il corso partirà il 15 Febbraio e sarà strutturato in 8 incontri più la visita in azienda.
    A seguito delle numerose richieste di partecipazione che non siamo riusciti a soddisfare nel turno serale alle 20, abbiamo previsto anche un turno pomeridiano alle 15 che si terrà negli stessi giorni e con gli stessi relatori; unica modifica per l’ultima lezione (abbinamento cibo-birra e cena didattica) la cui data verrà definita successivamente.

    Calendario delle lezioni
    15.2.2016 Produzione con Giuseppe Schisano
    22.2.2016 Storia & Degustazione con Gabriele Pollio
    29.2.2016 Stili birrai: Belgio con “Kuaska” Lorenzo Dabove
    7.3.2016 Stili birrai: Italia con Alfonso Del Forno
    14.3.2016 Stili birrai: Germania e Repubblica Ceca con Andrea Camaschella
    22.3.2016 Stili birrai: Inghilterra e Usa con Gianluca Polini
    2.4.2016 Visita in azienda
    4.4.2016 Il servizio della birra con Ugo Torre
    (Data da definire) Abbinamento cibo-birra e cena didattica con Tommaso Luongo

    Le lezioni si terranno al pub Babette in Via Caravaglios 27 – Napoli (zona Fuorigrotta), il lunedì (giorno di chiusura del locale) alle ore 15.00.

    Ogni lezione sarà della durata di 2 ore circa (divise tra teoria e pratica) con degustazione di 4 birre e piccoli assaggi gastronomici. Posti limitati.

    Il prezzo del corso è di € 235 a persona ed è comprensivo di valigetta con 4 calici Teku da degustazione.

    Al termine del corso verrà rilasciato attestato di partecipazione.
    La quota di iscrizione al corso è da versare alla sede regionale dell’AIS Campania con bonifico bancario indicando nella causale: sommelier della birra più nominativo.

    ASSOCIAZIONE SOMMELIER CAMPANIA BCC DI CASAGIOVE
    IBAN: IT 13 K 08987 74840 000000330616
    Euro 235,00
    Causale: sommelier birra POMERIGGIO + nominativo

    Paniere Flegreo, i prossimi appuntamenti a Il Giardino dell’Orco

    Pubblicato da aisnapoli il 18 - gennaio - 2016 Commenta

    Festa-del-Paniere-FlegreoCari “Viaggiatori Slow”
    come Condotta Slow Food Campi Flegrei, abbiamo messo insieme diverse tipicità, in un Paniere che parli di territorio.
    Lo abbiamo fatto con l’aiuto di un primo gruppo di produttori, allevatori e trasformatori che, ogni giorno, mettono cuore e mani nella granulometria della Terra Flegrea.
    Trovate sul sito della Condotta Slow Food Campi Flegrei, www.slowfoodcampiflegrei.org , una lista di produttori, allevatori e trasformatori aderenti all’ iniziativa.
    I prodotti offerti da ciascuno saranno aggiornati ogni quindici giorni, rispettando la stagionalità e la territorialità.
    Gli ordini potranno essere effettuati stando comodamente a casa propria, scegliendo tra i prodotti a disposizione.
    Per farlo, basta scaricare dal sito la lista della spesa, formato exel, con tutti i produttori e i relativi prodotti, compilandola e facendola pervenire, entro il mercoledì di ogni due settimane, all’ indirizzo slowfood_campiflegrei@alice.it
    I ritiri avverranno il sabato, dalle ore 10 alle 16, presso Il Giardino dell’Orco, via Lago Averno Lato Destro, 9, 80078 Pozzuoli (NA).
    Per informazioni, rivolgersi al 3496936357.
    Le prossime date del “Paniere Flegreo”sono:
    • 23 Gennaio 2016
    • 6 Febbraio 2016
    • 20 Febbraio 2016
    • 5 Marzo 2016
    Per chi volesse, dopo il ritiro del paniere, può intrattenersi presso Il Giardino dell’Orco per un pic-nic all’aria aperta, fare una brace o anche solo per godere dell’amenità del luogo.
    Per informazione a riguardo, rivolgersi al numero 3939824709
    In questa fase del “viaggio”, abbiamo bisogno del vostro aiuto, per costruire insieme, con mani “resilienti”, la rotta  :-)

    Il vino e i social: #ilnomechevorrei con Tenuta Scuotto

    Pubblicato da aisnapoli il 18 - gennaio - 2016 Commenta

    11251882_1044283148927414_6301522624205207578_oIn perfetta sintonia con la nostra filosofia e con la natura del prodotto che realizziamo…il VINO…e cioè la più alta forma di condivisione, abbiamo deciso di coinvolgere il nostro PUBBLICO di appassionati nella DEFINIZIONE del NOME di un nostro VINO di prossima USCITA.

    Al prossimo VINITALY presenteremo il suddetto VINO a cui piacerebbe venisse dato il nome scelto da VOI, quello con il maggiore consenso.

    Vi diamo alcuni indizi:
    - Un’annata speciale;
    - Uno storico vitigno a bacca rossa;
    - Una scelta minuziosa “grappolo x grappolo”;
    - Una produzione numerata di sole 1.200 bottiglie.

    Forza…Scatenatevi…Date libero sfogo alla vostra creatività e pubblicate sula pagina FB il nome che vorreste:

    NOME SCELTO seguito dall’hashtag #ilnomechevorrei