Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...eventi aisnapoli
Gli eventi dell'AIS Napoli
    • dal 07 nov 2014 al 07 nov 2014 alle ore:20:00

      7 Novembre Chenin Blanc, il camaleonte della Loira all’Enopanetteria con Ais Napoli

      Mancano: 8 giorni e 03:50 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
    • dal 26 nov 2014 al 26 nov 2014 alle ore:20:00

      26 Novembre, Corso Sommelier di primo livello N.62 in partenza

      Mancano: 27 giorni e 03:50 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
  • Video

    Tags

    Fantastic Four Cooking – A Night for Superheroes Only

    Pubblicato da aisnapoli il 19 - marzo - 2014 Commenta

    fantastic4 050-001

    Di Karen Phillips
    Posso scommettere che non ci sono molti di noi che non hanno messo il naso nei fumetti da bambino. Ricordo di essere stata particolarmente affezionata ai superhereos… Abbiamo avuto tutti i nostri preferiti: X-Men , Spiderman , Superman, Batman… e The Fantastic Four. Chi non voleva essere uno di loro? Una squadra super, a team, ognuno con i propri super poteri e “fantastiche” super abilità. Questo può essere certo il (primo) motivo per cui, insieme a una folla di curiosi napoletani, ho contribuito ad affollare Villa Caracciolo a Posillipo per partecipare a una super idea messa in piedi dai giornalisti Laura Gambacorta e Michele Armano. Una cena con quattro chef …anzi mi correggo, quattro chef “fantastici”. La parte divertent ? Gli ospiti non sapevano nulla sull’identità dei i cuochi e conoscevano solo il menu della serata. Nelle settimane precedenti l’evento, sui social network circolavano tante indiscrezioni ma nessuna “fuga di notizie” e molti provavano a indovinare l’identità di Mr Fantastic, la Torcia Umana, La Cosa, o la Donna Invisibile. Quando sono arrivata, i cuochi erano in rigorosa clandestinità. L’unico che abbiamo potuto conoscere prima che l’ evento è stato lo chef resident di Villa Caracciolo, Fabio Ometo che ha preparato un grande buffet di finger food mentre saliva la tensione e la curiosità su chi potessero essere i quattro chef in incognito. Poi, con un bicchiere di  Asprinio spumante brut  dell’azienda Quartum Cantine Di Criscio è venuto il momento di assaggiare una serie di, scusate il gioco di parole, piatti fantastici come…

    fantastic4 005Rollatina di alici con carciofi marinati e pomodorino

    Baby crudo di tartare di tonno trancetto di ricciola e gambero rosso polvere di cappero e scorzetta di agrumi

    Zeppola con ricotta limonata e crostacei in salsa mediterranea

    Trancetto di orata con scamorza e basilico in crosta di zucchine su guazzetto di mare

    Provoletta affumicata alla pizzaiola

    Dopo aver soddisfatto gli stomaci, è giunto il momento di mettersi al lavoro. Era il tempo di provare ogni piatto, in abbinamento ai vini di “territorio” e provare a fare del nostro meglio per scoprire finalmente chi fosse  la fantastica personalità che si celava dietro ogni piatto …

    Antipasto : Mr Fantastic , che Wikipedia definisce come un genio scientifico e il leader del gruppo, che può allungare il suo corpo in lunghezze e forme incredibili. Quella notte Mr Fantastic è stato Il piatto di Michele Grandeinterpretato dallo chef Michele Grande de La Bifora a Bacoli ( Na ): Polpo e gambero all’acqua di mare, crema di patate al rosmarino, chips di riso al nero di seppia, profumo di arance e sale di Maldon

    Servito con Colle Imperatrice 2012 Falanghina Campi Flegrei Doc – Cantine Astroni.

    Il prossimo era la Torcia Umana – che può generare fiamme, e avvolto nel fuoco volare nel cielo… La Torcia Umana era lo chef Maurizio De Riggi del ristorante Markus a San Paolo Bel Sito. Il suo piatto è stato la “Pasta bruciata ripiena di ricotta di bufala e caffè macinato, gelatina soffiata piccante, cialda croccante bruciata all’uovo, salsa di cipolla di Montoro cotta sotto cenere“.

    Servito con Vigna Lapillo Prodivi 2012 Lacryma Christi del Vesuvio bianco Doc – Sorrentino Vini.

    Poi era il turno di, The Thing – il loro burbero ma benevolo amico, ex star del football universitario e compagno di stanza del college di Mr. Fantastic, così come un buon pilota, che possiede una forza sovrumana e la resistenza a causa della natura della sua carne come la pietra. Questa sera, era lo chef Giuseppe Di Martino de La Torre del Saracino a Seiano (Na). La Cosa ha presentato quello che potrebbe essere stato il piatto della notte, Coniglio in umido con cipolla caramellata da Nocerino biscotti di mais e olive nere.

    Servito con uno, anzi due vini…il Tintore 2007 e 2005 dell’azienda tramontina Monte di Grazia.tintore Monte di Grazia

    Il dessert ci ha sorpresi. Era tempo de la Donna Invisibile, che può rendere se stessa invisibile e poi irradiare potenti campi di forza potente per mostrare se stessa. Ed era la chef Faby Scarica di Terrazza Bosquet a Sorrento (Na). Il suo piatto: l’aria del mare, basilico cremoso e salicornia con note di muschio , Vaniglia limone e olio d’oliva.

    Questo è stato accoppiato con Elixir Falernum dell’Antica Distilleria Petrone.

    Una serata fantastica? Credo di sì. Una fantastica idea che ha tenuto il pubblico incuriosito per tutta la serata wntire. Una fantastica opportunità per conoscere quattro chef giovani campani a base di solo loro piatti. E una possibilità fantastica per tutti noi di sentire un po’supereroi…anche se solo per una notte.

    Versione in inglese

    subbuteoIl 25 marzo alla pizzeria La Dea bendata “Sfida il campione”,
    pizze, fritti e Subbuteo con campioni del mondo di diverse categorie

    Martedì 25 marzo alle ore 19,30 appuntamento originalissimo alla pizzeria La Dea Bendata di Pozzuoli dove approderanno diversi campioni di Subbuteo del C.C.T. Eagles Napoli, capitanati dal pluricampione del mondo Massimo Bolognino. L’evento, organizzato dal patron della pizzeria flegrea Ciro Coccia in collaborazione con la giornalista Laura Gambacorta, inizierà con un’esibizione dei campioni più giovani della scuola napoletana di calcio da tavolo e proseguirà con un’appassionante sfida tra Bolognino e i prenotati alla serata. Chi riuscirà a parare il tiro del pluricampione del mondo riceverà il rimborso del ticket della cena degustazione.
    Terminata la sfida partirà il percorso degustativo con i rinomati fritti e pizze di Coccia impreziositi dalle diverse tipologie di pomodori dell’azienda “casa Barone” di Massa di Somma. In abbinamento l’Asprinio d’Aversa doc Metodo Classico Extra Brut e il Gragnano della Penisola Sorrentina doc 2013 dell’azienda flegrea Grotta del Sole

    Menu
    Arancini, crocché e calzoncini ripieni
    Montanara con passata di pomodorini del piennolo
    Margherita con mozzarella di bufala, conserva di pomodorini del piennolo e olio evo
    Marinara con passata di pomodorini gialli, alici di Cetara e olio evo
    Ciambelline ricoperte di cioccolato fondente artigianale o pistacchio artigianale

    In abbinamento:
    Asprinio d’Aversa doc Metodo Classico Extra Brut – Grotta del Sole
    Gragnano della Penisola Sorrentina doc 2013 – Grotta del Sole

    Ticket cena: 20 euro (vini inclusi)

    Ingresso solo su prenotazione – Si raccomanda la massima puntualità

    Info, prenotazioni e contatti stampa:
    Laura Gambacorta
    cell. 349/2886327
    email: laugam@libero.it

    Pizzeria La Dea bendata
    Corso Umberto I, 93
    Pozzuoli (Na)

    Invito_elettronico_SWD_NA

    I vini delle aziende aderenti al Sannio Consorzio Tutela Vini in degustazione a Napoli. Lunedì 17 marzo 2014, negli spazi di Eccellenze Campane, si svolgerà il ‘Sannio DOP Wine Day’. L’iniziativa nasce dalla collaborazione tra il Sannio Consorzio di Tutela, AIS Campania ed Eccellenze Campane, centro di attrazione inaugurato nel gennaio scorso, nel cuore di Napoli (in via Brin, 69), che coniuga elementi quali la qualità, la tipicità, la cultura e la tradizione delle produzioni agroalimentari regionali con concetti come sostenibilità, accessibilità, economicità.
    Aprirà la manifestazione, alle ore 11.00, un seminario-degustazione a cui parteciperanno il presidente e il direttore del Consorzio Sannio, Libero Rillo e Nicola Matarazzo, il giornalista e scrittore enogastronomico Luciano Pignataro, la presidente dell”AIS Campania Nicoletta Gargiulo, il delegato dell’AIS Napoli Tommaso Luongo e Franco De Luca responsabile didattica AIS Campania. L’incontro avrà l’obiettivo di mettere in risalto le potenzialità d’invecchiamento dei vini del Sannio a DOP. In degustazione annate che vanno dalla 2012 alla 2001, per un percorso sensoriale che metterà in luce come il vino Falanghina, che per definizione è stato sempre considerato vino da bere giovane, sia capace di reggere gli anni, migliorando con il tempo le proprie caratteristiche. Un discorso ancora più interessante se si considera che le etichette proposte in degustazione non nascono da protocolli di vinificazione studiati per ottenere prodotti da invecchiamento.
    Al termine del seminario-degustazione, dalle ore 13.00 alle ore 16.00, si svolgerà il banco d’assaggio con le etichette Sannio DOP, offrendo ai visitatori di ‘Eccellenze Campane’ l’opportunità di un percorso tra le tipicità dei vini del Sannio.
    La partecipazione al seminario è gratuita e su prenotazione. Per ulteriori informazioni e per prenotare inviare email a info@eccellenzecampane.it oppure telefonare al numero 0815636303

    Manifatture Sigaro Toscano fotoDi Emanuele Calise
    Splendida esperienza la visita alle Manifatture del Sigaro Toscano.
    Un accogliente meeting di benvenuto, nella “reggia” lucchese del Sigaro Italiano, figlia della manifattura fiorentina voluta da Ferdinando III nel lontano 1818. Partiamo subito con la degustazione di una bionda e di una bruna: Isotta e Gigliola. Due ottime birre di Birroir, birrificio artigianale tutto al femminile, nato dalla passione di tre “colleghe di lavoro” che hanno voluto dare vita in quel di Capannori (Lu) ad un’ interessante attività di produzione di birra artigianale di qualità e dal sapore intenso e naturale. Il tutto accompagnato dagli intensi aromi di caffè e cioccolato dei Toscanelli messi a nostra disposizione per l’occasione, per non parlare poi dell’immancabile profumo di cuoio tipico del Toscano.
    E fra una chiacchiera e un’altra cominciamo il tour: antichi macchinari, vecchi libri di piante di tabacco, qualche scrivania dal gusto vintage e poi tutti fuori verso il cuore pulsante della manifattura.
    CavasigariStrano l’impatto con i “capannoni” troppo moderni…mi aspettavo qualcosa di più “centenario”, ma la magia dell’antico la si ritrovava al loro interno! Entrati, ci si immerge subito nell’odore e nel sapore di quelli che per me riportano tradizionalmente al Sigaro Toscano: intensi aromi che vanno dal cuoio ai legni dell’affumicatura. Lunga e particolare la lavorazione delle foglie di tabacco che da grandi scatoloni passano subito al “bagno”, sciagura del passato che poi invece fece la fortuna del Toscano conferendo. Tanti i passaggi obbligati attraverso i vari macchinari per permettere che dalle foglie si arrivi al nostro amato Toscano.
    Gli scarti di lavorazione!? Non si butta via niente! Tutto ciò che non si può riutilizzare, lo si manda a chi con pazienza lo lavora per preparalo ad altro uso (come ad esempio il concime).
    Ipnotiche sono le macchine per il rollamento automatico del sigaro che simulando il movimento della mano di una sigaraia, quasi per magia compongono quelli che saranno i Garibaldi, i Soldati e gli altri lavorati a macchina.
    Si passa poi finalmente alle signore sigaraie in carne ed ossa, dalla sapiente mano che con grande maestria in un batter d’occhio creano i pregiati del Toscano (tra cui il Moro). I gesti sicuri e cadenzati di chi sa fare bene il suo lavoro…quante emozioni…
    Stanza dell’asciugatura: un fortissimo odore di ammoniaca a cui pochi hanno resistito! Si entra in maschera!
    Si finisce poi al confezionamento, stanza da cui poi la magia dell’arte del Toscano arriverà ai nostri palati.
    Ci salutano con un ottimo Toscano Originale perfettamente umidificato e con la consegna ufficiale dei diplomi di chi ha sostenuto il corso di Sommelier del Sigaro. E prima di andare via un ultimo cadeaux realizzato appositamente per la nostra visita: il “cavasigari”!

     

    servabo_00Associazione Italiana Sommelier Delegazione di Napoli

     

    Presentazione “Il Vino Naturale” al Veritas

    Con Gianpaolo Di Gangi e Maurizo Paolillo

    A guidare la degustazione Tommaso Luongo, delegato Ais Napoli

    Mercoledi 19 Marzo ore 20.30  

    Veritas restaurant

    Corso Vittorio Emanuele n.141

    Cena + libro euro 45

    Info e prenotazioni t 081 66 05 85
 info@veritasrestaurant.it

    Finalmente possiamo rispondere a domande del tipo: Chi sono, quanti sono, dove operano i produttori di vino “naturale” italiani? Qual è il loro rapporto con la certificazione biologica e biodinamica? Come si pongono nei confronti di fiere e associazioni di settore? II primo censimento del vino “naturale” in Italia: un’analisi seria e scrupolosa di un fenomeno in via di sviluppo che viene scandagliato attraverso dati oggettivi e quantitativi in grado di misurare una realtà finora indistinta.

    Nell’accogliente sala del ristorante Veritas di corso Vittorio Emanuele una serata dedicata ai vini naturali con il libro Il vino “naturale”. I numeri, gli intenti e altri racconti con la presenza di due degli autori: Gianpaolo Di Gangi e Maurizio Paolillo.

    Dopo la presentazione canonica avremo l’opportunità di approfondire i temi trattati come piace a noi: una cena dello chef Gianluca D’Agostino e vini “naturali” in abbinamento. Vi aspettiamo!

    Cena e degustazione

    Calamaro con scarola e ricciola alla soia,

    salsa di cavolfiore e caffè

    Prosecco Sur Lie N.M.

    Lorenzo Gatti

    Orecchiette con pomodorini del piennolo,

    guanciale, pecorino e “maruzzielli”

    Tauma Rosato 2012

    Giuliano Pettinella

    Presa di maiale iberico

    con salsa di ostriche e friarielli

    Romanico Rosso di Canosa Riserva 2009

    Cefalicchio

    Crema bruciata al cioccolato bianco,

    salsa di frutti di bosco e arance

    Moscato d’Asti Vigna Vecchia 2012

    Cà d’Gal

     

    Il libro, edito da “Cooperativa editoriale Versanti” è stato scritto da Simona Centi, Gianpaolo Di Gangi, Alessandro Franceschini e Maurizio Paolillo con i contributi di Nicoletta Bocca e Nicola Ettore Finotto, Paolo De Cristofaro, Corrado Dottori, Giampaolo Gravina, Danilo Ingannamorte, Francesca Mosele, Costanza Paolillo, Fabio Pracchia, Pierpaolo Rastelli, Marco Serventi, Riccardo Vendrame, Andrea Zanfei. Prezzo di copertina 18 euro

     

    Chiuse le iscrizioni!

    soldout1-2Abbiamo raggiunto il numero massimo di partecipanti al Corso di Primo Livello di qualificazione professionale per sommelier organizzato dall’Ais Napoli che inizierà il 18 Marzo  all’hotel Reinassance Mediterraneo. Ci dispiace per le persone interessate che stavolta non siamo riusciti ad accontentare. Tutti quelli che dovessero trovarsi nella spiacevole situazione di aver già versato il bonifico previsto per la partecipazione al corso di primo livello ma non sono riusciti ad iscriversi possono scegliere l’immediata restituzione del bonifico ovvero ritenersi già iscritti al prossimo corso che partirà tra Ottobre e Dicembre.

    Ecco la lista degli iscritti. Ci vediamo martedì 18 Marzo (T.L.)

    ABBRUZZESE RICCARDO, ALBANO SARNO GERARDO, ANDOLFI FRANCESCO, ANNUNZIATA CATERINA, APERGIS DIMITRI, AURINO ALESSIO, D’AVINO DANIELE, BELLINELLO, BENEDINI MARIO LUCIANO, BIONDI CRISTINA, BOCCIA MARIA CRISTINA, BOCCOLINO ANTONIO, BORDONE EVIRA, CAIAZZO STEFANIA, CHIANESE MICHELE, COLONNA SALVATORE, COPPOLA ANTONIO, COVINO MARIA , CRICUOLO GAETANO, CUCCURESE STEFANIA, D’ANGELO VERONICA, DE CHAM ISABELLA, DE FILIPPIS MIRCO, AMITRANO LUCA, AMITRANO GIORGIO,DE ROSA ANGELO, DI DONATO MARCO, DI PINTO GIUSEPPE, ELIA FABIANA, ESPOSITO MARIATERESA, ESPOSITO SIMONE, ETTARI DIEGO, FERRILLO ANGELA, FIORENTINO LIDIA, FIORENTINO LUCA, FORTE STANISLAO, GAMBARDELLA LUIGI, GENETIEMPO ANTONIO GENETIEMPO CINZIA, GIARRA ANTONELLA, GIERI ANNA, GRECO DAVID, LAUDIERO CARLO, GAMBARDELLA LUCIA, GRANATA GIULIANO, MANCINI LAURA, MATTERA CARMINE, NASTRI ANDREA, PALUMBO FEDERICA, PANARO AIDA, PETRONE ALESSANDRO, PETRONE FABIO, PICARDI MARTINA, RAZZINO VALENTINO, RICCIO GIOVANNI, SALOMONE LORENZO, SCIALO TOMMASO, SILENTI ROSANNA, WAGNER STEFEN, VENERUSO PASQUALE ANTONIO, VESPERE GIULIANA, VIGILANTE FRANCESCO

    15 Marzo, Bellavista con Ais Napoli per il Top Wine Club Conad

    Pubblicato da aisnapoli il 8 - marzo - 2014 Commenta

    bellavista-dettTOP WINE CLUB CONAD con AIS Napoli

    Sabato 15 marzo 2014
    Conad ed Ais Napoli presentano esclusivamente per gli amici del Top Wine Club

    I Franciacorta di Bellavista

    Vi aspettiamo a viale Colli Aminei 365-377 alle ore 11,30 di sabato 15 Marzo per uno “spumeggiante ” appuntamento dedicato delle bollicine d’autore con una cantina simbolo della Franciacorta: Bellavista, l’azienda di Erbusco (Bs) guidata dal patron Vittorio Moretti.

    In degustazione
    Bellavista Alma Cuvée Brut, Brut 2008 e “botto finale” con il prestigioso Vittorio Moretti Riserva 2006.

    Saranno abbinati a ricercate proposte della cucina Conad Colli Aminei e ai golosi salumi dell’azienda Italfine di Parma

    Degustazione guidata a cura di Tommaso Luongo, delegato di Napoli dell’Associazione Italiana Sommelier

    Prenotazione obbligatoria

    Massimo Florio Cell. 3932029429
    Posti limitati

    Il Piacere dei vini IGP a La Grotta Hostaria

    Pubblicato da aisnapoli il 7 - marzo - 2014 Commenta

    Video su AIS NAPOLI TV