Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...eventi aisnapoli
Gli eventi dell'AIS Napoli
    • dal 30 ott 2015 al 18 giu 2016 alle ore:19:30

      Ais Campania, Master Borgogna con Armando Castagno:

      Mancano: 00:00 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
    • dal 09 mag 2016 al 09 mag 2016 alle ore:20:30

      9 Maggio, Champagne Dosnon all'Enopanetteria

      Mancano: 3 giorni e 23:35 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
  • Video

    Tags

    14 e 15 Novembre RE PANETTONE® arriva Napoli

    Pubblicato da aisnapoli il 12 - novembre - 2015 Commenta

    re panettoneRE PANETTONE® arriva a NAPOLI

    Il celebre evento meneghino dedicato al grande lievitato delle feste
    per la prima volta al Sud

    Napoli, Grand Hotel Parker’s 14 e 15 novembre 2015

    #repanettone2015

    Re Panettone® raddoppia. L’unica grande vera manifestazione dedicata al tradizionale lievitato delle feste arriva per la prima volta al Sud. Sabato 14 e domenica 15 novembre, il Salone degli Specchi del Grand Hotel Parker’s di Napoli ospita la prima edizione partenopea di Re Panettone®, il celebre ed atteso evento dedicato al panettone artigianale d’eccellenza.
    La kermesse porta nella capitale del Sud i grandi nomi della pasticceria nazionale, rinomati lievitisti e autentici artigiani del gusto: ciascuno presenterà le proprie produzioni, dal classico panettone milanese alle più originali varianti. Il pubblico ha la possibilità di assaggiare e acquistare i panettoni direttamente in sede ad un unico prezzo: 24 euro al kg. Tutti i panettoni presentati sono rigorosamente artigianali, realizzati senza ingredienti che ne prolunghino artificialmente la vita (i conservanti e i mono- e digliceridi utilizzati dall’industria), né semilavorati che ne facilitino la produzione artigianale, omogeneizzandone i sapori (lieviti disidratati e mix). L’obiettivo di Re Panettone è da sempre esaltare la naturalità, la qualità, la freschezza dei prodotti da una parte e la capacità tecnica e l’originalità creativa dell’artigiano dall’altra. Per questo i pasticcieri partecipanti sono selezionati dopo un’attenta valutazione e firmano una dichiarazione nella quale s’impegnano a non fare uso di questo tipo d’ingredienti.
    Re Panettone Napoli nasce dall’incontro tra Stanislao Porzio ideatore di Re Panettone e Donatella Bernabò Silorata, giornalista e autrice del libro “I Panettoni del Sole”, e precede la due giorni milanese del 28 e 29 novembre. Per la prima volta dunque la manifestazione viene organizzata anche al Sud e in Campania perché è il territorio che negli ultimi anni si è particolarmente distinto nella produzione di lievitati di alta qualità.
    La due giorni partenopea prevede momenti di degustazione, incontri con i pasticcieri, approfondimenti tematici e laboratori sensoriali. Accanto all’esposizione dei lievitati, il wine bar a cura dell’Associazione Italiana Sommelier Delegazione di Napoli propone i migliori vini nazionali dolci, passiti e spumanti, in abbinamento ai panettoni.
    Domenica 15, la Sala Ferdinando del Grand Hotel Parker’s, ospita tre incontri di approfondimento: alle 15.30 “Achille Zoia, il maestro dei maestri”, presenta Stanislao Porzio, organizzatore di Re Panettone; alle 16.30 “Sal De Riso e Alfonso Pepe, i best seller campani”, presenta Luciano Pignataro, Il Mattino; alle 17.30 “Mauro Morandin, figlio d’arte”, presenta Donatella Bernabò Silorata, giornalista.

    Ideato e organizzato da Stanislao Porzio sin dalla sua prima edizione al Teatro Litta di Milano nel 2008, Re Panettone® è oggi un punto di riferimento per promuovere e valorizzare la cultura del panettone artigianale nel panorama nazionale. La manifestazione si svolge tradizionalmente a Milano a fine novembre ed è la prima manifestazione italiana, per importanza, dedicata al grande lievitato delle feste e si distingue per la selezione attenta dei maestri pasticcieri e dei prodotti presentati.

    Re Panettone® NAPOLI, prima edizione – sabato 14 e domenica 15 novembre
    · Organizzazione: Amphibia di Stanislao Porzio in collaborazione con Dipunto studio srl
    · Partner: Molino Dallagiovanna, Giuso, Domori.
    · Con la collaborazione del Grand Hotel Parker’s di Napoli; Casolaro Hotellerie; Ais Napoli; X-Novo Design.
    · Sede: Grand Hotel Parker’s – C.so Vittorio Emanuele, 135 Napoli.
    · Orari: sabato 14 novembre: dalle 11 alle 21.00; domenica 15 novembre dalle 11 alle 19.00.
    · Ingresso libero
    · Laboratori sensoriali e degustazioni guidate nella giornata di domenica 15 novembre: partecipazione gratuita previa prenotazione in loco al desk delle hostess
    · Per acquistare i panettoni durante l’evento: i panettoni possono essere acquistati con la moneta di Re panettone che è il Pan-euro (1 Pan-euro equivale a 6 euro) acquistabile alle casse della manifestazione.
    · La degustazione vini è gratuita previo acquisto di un calice al costo di 1 Pan-Euro

    I 23 Pasticcieri:
    CUCCHI – Milano DE RISO – Tramonti (Sa) DE VIVO – Pompei (Na) DI BIASE – Eboli (Sa) DOLCIARTE – Avellino FORNO SAMMARCO – San Marco in Lamis (Fg) GABBIANO – Pompei (Na)IL GIARDINO DI GINEVRA – Casapulla (Ce) IMERA – San Cataldo (Cl) LOMBARDI – Maddaloni (Ce) MARIGLIANO – Ottaviano (Na)  MAZZALI – Governolo (Mn)   MENNELLA – Torre del Greco (Na) MIMOSA – Tolentino (Mc) MORANDIN – Saint-Vincent (Ao) OPERA WAITING – Poggibonsi (Si) PEPE – S. Egidio Monte Albino (Sa) RIGACCI 48 – Cerbaia (Fi) SERVI – Roma STELLA – Rotondi (Av) TIRI – Acerenza (Pz) VARRIALE – Napoli VIGNOLA – Solofra (Av)

     

    Le aziende vitivinicole:

    Braida –Piemonte / Cantina del Taburno – Campania/ Dogliotti – Piemonte / Elio Perrone – Piemonte / Fattoria La Rivolta – Campania/ Feudo Luparello – Sicilia/Giorgio Pellissero – Piemonte/ Grotta del Sole – Campania/ La Spinetta – Piemonte/ Mastroberardino  – Campania/ Ognissole – Puglia/ Tenuta La Tenaglia – Piemonte / Villa Matilde – Campania

    Liquori e Infusi:

    E’ Curti – CampaniaPetrone – Campania

    Ufficio stampa Dipunto studio www.dipuntostudio.it – 081 681 505.

    www.repanettone.it informazioni: 02 2048 0319, 349 8469 856.

     

    Tutti a Milano…Per vivere un’ENOZIONE!

    Pubblicato da aisnapoli il 12 - novembre - 2015 Commenta

    Il-mago-OtelmaDomani a Milano la presentazione della Guida Vitae 2016 e poi sabato 14 e domenica 15 Novembre il 49° Congresso Nazionale AIS che quest’anno vivremo con un’emozione in più: siamo nella terna dei finalisti per l’assegnazione del Premio Surgiva 2016 che premia la delegazione dell’Associazione Italiana Sommelier più innovativa. Potete immaginare quanto siamo contenti già solo per il fatto di salire sul podio anche se non dovesse essere il gradino più alto. Adesso però, in ossequio ai riti propiziatori del diVINO Otelma, ungeremo il nostro palato con le miracolose acque del Maso Pianizza.
    Che il “Sior Giulio” sia con noi.
    Raccomandiamo a tutti i nostri “seguaci” di ripetere più volte lo stesso rito.

    Grazie e incrociamo le dita.

    Anche queste sono ‪#‎enozioni‬!

    Tommaso Luongo

    Delegato Ais Napoli

    23486_111564222210623_7727226_nIn vino VERITAS
    Arriva al Veritas Restaurant una Sommelier per imparare a riconoscere il vino di piatto in piatto, tra gioco e cultura del bere bene.

    Sin dal suo esordio il Veritas ha promosso a Napoli la cultura del vino e del bere bene sia attraverso una carta di vini ampia e originale, sia attraverso una serie di servizi innovativi. La carta dei vini, attenta e ragionata, dà voce e spazio non solo alle più note etichette, ma ai vini di piccoli produttori appassionati, spesso introvabili altrove. Per primo il Veritas ha introdotto a Napoli il diritto di tappo con la possibilità di portare da casa la propria bottiglia del cuore e stapparla al ristorante. A chi invece non finisce a tavola la bottiglia di vino offre la Doggy wine bag per portarsi il vino a casa. La novità di questa stagione è un volto femminile, una sommelier brillante e preparata, Fosca Tortorelli, che in alcuni giorni del mese, per chi vorrà, guiderà una degustazione alla cieca di vini al calice. Sarà possibile infatti farsi guidare in un percorso piacevole e formativo al tempo stesso: la sommelier seleziona i vini in abbinamento ai piatti prescelti e invita i commensali a riconoscere sentori e profumi nel bicchiere.

    Un modo originale e giocoso per poter apprezzare al meglio la cucina gastronomica dello chef Gianluca D’Agostino e imparare tecniche di degustazione e abbinamenti cibo-vino. Nel mese di novembre Fosca Tortorelli sarà presente al Veritas nei giorni 17, 25 e 26.
    Innovativo nella cucina senza tradire la tradizione campana, il VERITAS a Napoli, guidato dallo chef Gianluca D’Agostino, è indirizzo di riferimento per i cultori della ristorazione gastronomica. Al civico 141 del Corso Vittorio Emanuele, tra la collina di San Martino e il golfo di Napoli, accoglie solo 40 ospiti per volta. Il menu proposto da Gianluca si aggiorna con il trascorrere delle stagioni, predilige il pesce che arriva fresco ogni giorno da pescatori affezionati, ma non disdegna sapori terragni come il tartufo. Le paste sono fatte al momento o provengono dai pastifici di Gragnano, trafilate a bronzo e a marchio Igp. Il territorio è ispirazione costante. La carta dei vini propone 400 etichette nazionali con un’attenzione particolare ai vini di produttori campani.
    Veritas Restaurant 081 660585 t corso Vittorio Emanuele, 141 Napoli| info@veritasrestaurant.it

    12 Novembre, La Morte Sua: la zuppa di soffritto da Gourmeet

    Pubblicato da aisnapoli il 12 - novembre - 2015 Commenta

    12195845_859323887521833_4018109610727360386_n

    La Morte Sua: la zuppa di soffritto da Gourmeet

    L’atmosfera informale dell’aperitivo per scoprire il mondo dell’abbinamento del cibo con il vino.

    E’ il momento della zuppa di soffritto, un piatto antichissimo che affonda le sue radici nella più verace trazione gastronomica partenopea.

    ‘O zuffritt. Sapori ancestrali che sono impressi nel DNA di ogni napoletano: corata di maiale, polmone, fegato, milza, esofago, trachea e tutto il resto, tagliato a pezzi irregolari e portato in cottura con concentrato di pomodoro, alloro, rosmarino, sugna e peperoncino.

    Giovedì 12 novembre alle 19.00, per la serie “La Morte Sua“, un sommelier AIS vi guiderà nella degustazione del soffritto in abbinamento a due vini: il Rubrato, un aglianico gagliardo e fruttato dei Feudi di San Gregorio e il Lighea di Donna Fugata, un Moscato d’Alessandria dagli invitanti profumi.

    Quale dei due riuscirà a tenere testa e corpo alla zuppa forte?

    Per info e prenotazioni: 0817944131-3802671069 email info@gourmeet.it

    Gourmeet Via Alabardieri, 8/11 – Napoli

    17 Novembre, (D)io salvi il pomodoro a Palazzo Vialdo

    Pubblicato da aisnapoli il 10 - novembre - 2015 Commenta

    12200586_10206652048238373_396874639_n

    (D)IO SALVI IL POMODORO a Palazzo Vialdo

    Laboratorio sensoriale narrato sui pomodori e degustazione di tre pizze

    In collaborazione con

    Associazione Italiana Sommelier Delegazioni di Napoli e Comuni Vesuviani

    (D)io salvi il pomodoro è un grido di resilienza dei produttori di pomodori tradizionali della Campania. Un modo per far comprendere con i sensi e la narrazione dei produttori cosa è un San Marzano, un Corbarino o un Pomodoro del Piennolo. Uno spunto per diffidare dal “qualsiasi” e scegliere ciò che si conosce da sempre.

    In abbinamento Falanghina del Sannio Torre del Pagus, Santiquaranta e Nifo Sarrapocchiello.

    Saluto con un bicchiere di vino nel fango della Cantina di Solopaca al grido di #savesannio.

    Euro 25. Martedi 17 Novembre ore 20

    Palazzo Vialdo, via Nazionale n. 981, Torre del Greco (Na)

    Info e prenotazioni: 081 847 1624

    Tuna. Bontà senza via di Scampo a Bacoli

    Pubblicato da aisnapoli il 8 - novembre - 2015 Commenta


    8Di Valeria Vanacore

    Si è svolto al Tuna Senza via di Scampo, l’evento organizzato dalla giornalista Laura Gambacorta incentrato sulle specialità di mare del piccolo ristorantino flegreo. Per chi ama il mare e il suo profumo, lo scenario è di sicuro uno dei più suggestivi dei Campi Flegrei dato che il Tuna si trova nel porticciolo di Bacoli. In cucina, di poco più di quattro metri quadrati, troviamo lo chef Rino Lucignano, giovane, sorridente e creativo, che non si è risparmiato di uscire di tanto in tanto in sala a raccontare le sue creazioni. Una cucina fatta di ingredienti semplici, essenziale ma non per questo scontata, incentrata sui crostacei e, soprattutto, sul pescato del giorno. Non a caso il menù previsto inizialmente ha subito delle “piacevoli” variazioni.

    In attesa di tutti gli ospiti, ci sono state servite zeppoline di alghe, grissini homemade e arancini di gambero rosso al profumo d’arancia, con nota agrumata piacevolmente persistente. A seguire, il piatto dei crudi, con Tartara di mazzancolle con perline di melograno, scaglie di mandorle tostate e percoche tardive per un gioco di consistenze davvero fuori dal comune, così come per la Zucca arrostita con maggiorana, gambero rosso e biscotto amaretto croccante. Ma non è finita qui e hanno completato il piatto Finto sushi di mazzancolla su ricottina fresca, una Schiacciatina di patate con marinato di gambero di Nassa, pomodoro candito e peperoncino essiccato alla julienne e, per finire, Insalatina di rucola con  gamberi, gelatina di Bitter, arancia e julienne di patata viola.

    2

    In abbinamento a questa prima sfilata di bontà, gustose al palato e belle da vedere, vi è Quartum, l’Asprinio spumante brut di Cantine Di Criscio Francesco, fresco, sgrassante, brioso e territoriale al massimo, poiché si tratta di una delle cantine più rappresentative del territorio flegreo. Un metodo charmat che non può vantare chissà quali pretese rispetto alla complessità gustativa di un metodo classico, ma che è riuscito comunque a difendersi e ad esaltare la maggior parte delle pietanze. Nonostante in degustazione ci fosse anche la Falanghina della medesima azienda, abbiamo preferito continuare a suon di bollicine poiché meglio si sposavano alla complessità dei piatti degustati.

    Abbiamo quindi proseguito con un morbido Tortino di broccoli baresi con pomodoro, gambero rosso e vellutata di melanzane e senape, seguito da una calda zuppetta di crema di cicerchie con crostini e cicarelle di mare al rosmarino, fino a perderci nella dolce succulenza della zuppetta di fagioli borlotti con crostacei al profumo di caffè.

    La degustazione continua con la delicatezza di una Risotto agli agrumi cotto alla perfezione e arricchito con chicchi di riso venere e scampo. Profumatissimo ed equilibrato. L’apoteosi si raggiunge con l’ultimo piatto salato, dove una Spirale di patata alla rapa rossa racchiude un succoso sautè di crostacei che ben si sposa alla croccantezza di una pioggia di carciofi fritti alla menta, maledettamente fragranti, saporiti e peccaminosi.

    Le coccole terminano con un ultimo, grande, caloroso, bacio d’amore che prende il nome di Crostatina di castagne con pere e cioccolato. Pura poesia. L’esterno friabile e frolloso nasconde un ripieno morbido e caldo dove la dolcezza della pera si mescola alla tendenza amara di un pezzo di cioccolato fuso fondente 70%.

    Tutto questo è Tuna, è Campi Flegrei, è lo chef Rino Lucignano ed è un personale giovane, attento, cortese e tanto, tanto sorridente. Perché il sorriso deve sempre esserci e rende delle pietanze buone ancora più gustose.

    Pizza & Champagne16 Novembre, Pizza & Champagne

    Si inizia in terrazza alle 17 con la presentazione della Guida 99 champagne 2016/2017.

    A seguire il battilocchio de La Masardona di Enzo Piccirillo in abbinamento allo champagne Bouquin Dupont Brut Blanc de blancs;

    Poi ci spostiamo in sala con la Pizza ricci e salicornia preparata da Alessandro Izzo di Palazzo Petrucci in abbinamento con lo champagne Piollot Brut;

    Un salto a Roma con la Pizza “Regina” con patate speziate all’orientale e sfumate all’arancia, trota regina affumicata e porro preparata da Giancarlo Casa della pizzeria capitolina La Gatta Mangiona in abbinamento allo champagne Ardinat Brut;

    Restiamo nell’Urbe con il Ripieno di ricotta romana al pepe e mortadella, tartufo nero e granella di pistacchi abbinato allo champagne Piollot Rosè.

    E si torna a Palazzo Petrucci con la Pizza friarielli e panciotto che sarà abbinata allo champagne Ruppert Leroy Fosse Grely;

    Dulcis in fundo con il Risotto dolce mantecato al basilico, salsa di lamponi e pomodorino del piennolo, gelato al fior di latte di bufala e pomodorini canditi dello chef di Palazzo Petrucci Lino Scarallo;

    E ci saranno i sommelier dell’Ais Napoli a curare il servizio.

    Il tutto 55 euro a persona.

    È possibile inoltre acquistare la Guida 99 Champagne in occasione della presentazione partenopea al prezzo speciale di 10 euro.

    Info e prenotazioni: Palazzo Petrucci. Piazza San Domenico Maggiore, 4. Napoli. Tel. +39 0815524068

    soldout1-5Chiuse le iscrizioni!
    Abbiamo raggiunto il numero massimo di partecipanti al Corso N.83 di Primo Livello di qualificazione professionale per sommelier organizzato dall’Associazione Italiana Sommelier Napoli che inizierà il 23 Novembre all’hotel Reinassance Mediterraneo.
    Ci dispiace per tutte le persone interessate che stavolta non siamo riusciti ad accontentare e che dovranno aspettare il prossimo corso che partirà tra Febbraio e Marzo.
    A breve pubblicheremo la lista definitiva degli iscritti al corso di Primo Livello N.83.

    Tommaso Luongo
    Delegato Ais Napoli