Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...eventi aisnapoli
Gli eventi dell'AIS Napoli
    • dal 03 mag 2014 al 03 mag 2014 alle ore:09:30

      Dal 3 Maggio, “20 ANNI di DOC”, Auguri Campi Flegrei! Ciclo di appuntamenti in vigna con Ais Napoli e Malazè

      Mancano: 11 giorni e 17:50 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
    • dal 10 mag 2014 al 31 mag 2014 alle ore:09:00

      “Il Corpo del Vino”, corso di aggiornamento Ais Campania per sommelier a cura di Armando Castagno

      Mancano: 18 giorni e 17:20 ore.
  • Video

    Tags

    concerto a quattro mani.

    Il Progetto Defram alla Masseria Giòsole di Capua

    Pubblicato da aisnapoli il 30 - marzo - 2014 Commenta

    progetto deframGrandi consensi a Capua per i succhi di frutta e le confetture naturali
    del progetto DERFRAM
    Giornata di chiusura del progetto con un convegno tecnico, un nuovo dolce di Rosanna Marziale, un concorso per giovani barmen e tante attività didattiche per i bambini
    Presente anche Daniela Nugnes, Assessore regionale all’Agricoltura

    Presentati venerdì 28 marzo alla Masseria Giòsole di Capua (Ce) i risultati finali del progetto DERFRAM, partito nel novembre 2010, grazie alle ricerche effettuate nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale (PSR) della Regione Campania e attuate da Università del Molise e CNR. Il convegno pomeridiano che ha visto la partecipazione di Daniela Nugnes, Assessore all’agricoltura della regione Campania, ha consentito di tirare le somme su quanto realizzato in questi anni di lavoro e di presentare le opportunità offerte, nel campo dell’innovazione e della cooperazione, dal nuovo PSR 2014 – 2020.
    Il progetto Derfram, che ha visto coinvolti diversi enti di ricerca, tra cui il Dipartimento Agricoltura, ambiente e alimenti dell’Università degli studi del Molise, l’Istituto per i sistemi agricoli e forestali del Mediterraneo di Ercolano e l’Istituto di Scienze dell’Alimentazione di Avellino nonché cinque aziende agricole campane (quattro della provincia di Caserta e una della provincia di Salerno), ha permesso di dare vita a confetture e succhi naturali e particolarmente sani con un contenuto ridottissimo di residui di fitofarmaci e micotossine tra cui la patulina, rispondendo in anticipo alle istanze del programma Horizon 2020, che richiede la riduzione del ricorso alla chimica in agricoltura e fornisce un protocollo che può essere esportato in tutta Europa. Inoltre sono state definite nuove ricette a più alto contenuto di frutta e a più bassi livelli di zucchero aggiunto facendo ricorso a dolcificanti naturali ad elevato potere edulcorante e a zuccheri estratti dalla frutta.
    Il convegno tecnico pomeridiano è stato preceduto da una mattinata intensa arricchita dalla presentazione della nuova creazione dolce di Rosanna Marziale, chef stellata de Le Colonne di Caserta, che ha realizzato “ConciatoGiò” impiegando la confettura di albicocca del progetto Derfram e il conciato romano, altra grande eccellenza di Terra di Lavoro. A completare il ricco programma della mattinata tante attività didattiche a cura di Agrigiochiamo per gli alunni del 2° Circolo Didattico Capua e un concorso per giovani barmen, rivolto agli studenti degli Istituti alberghieri di Caserta e provincia, chiamati a realizzare cocktail, analcolici o a bassa gradazione alcolica, a base di succhi di frutta. La giuria presieduta da Michele Pagliuca, vice fiduciario AIBES per la zona di Caserta, e composta da giornalisti ed esperti del settore enogastronomico ha premiato per la Migliore decorazione l’Ipssart di Cesa e dichiarato vincitore del concorso l’Isis Marconi di Vairano seguito dall’Isis Ferraris di Caserta.

    Ufficio stampa evento:
    Laura Gambacorta
    mob. 349 2886327
    email: laugam@libero.it

    Presentazione Panino Luxury alla Scuola Dolce e Salato

    Pubblicato da aisnapoli il 30 - marzo - 2014 Commenta

    10151476_10203028783187984_131719192_nIn 200 hanno partecipato alla kermesse gastronomia di martedì 25 Marzo alla Scuola Dolce e Salato di Maddaloni con la Gma Import Specialita e Bovinus Luxury.

    Arriva dall’America il concetto di carne tritata, assemblata e ribattezzata Hamburger. In Francia è diventato Gourmet. Con la Gma Import Specialità diventa Panino Luxury. Un progetto nato dalla partnership con la società Bovinus Luxury di David Poblador Rodríguez, ricettato dallo chef Giuseppe Daddio della Scuola di Cucina Professionale Dolce e Salato di Maddaloni e presentato con il giornalista Vincenzo D’Antonio di Gusto Mediterraneo. Ingredienti principali? Il panino Petra, con farina di tipo 1 macinata a pietra, altamente digeribile e più gustoso, e l’hamburger Luxury, 100% di polpa di coscia di Bovino adulto di razza Frisona Alpina, finemente macinata e con forma interamente elaborata a mano, in modo da assicurare la tenerezza del prodotto, e come aggiunta la variante con guanciale di suino iberico.

    Alla presentazione ufficiale di martedì 25 Marzo hanno partecipato circa 200 gestori di pub della Campania,1624254_10203028783267986_1979548474_n marchi storici del settore Pub, che da sempre puntano sul concetto di buono. Alla Scuola di Cucina Professionale Dolce&Salato di Maddaloni, per l’occasione sono intervenuti Giuseppe Acciaio, patron della Gma Import Specialità e ideatore del Menù Panini Luxury, David Poblador Rodríguez della Bovinus Luxury, importatore delle carni pregiate selezionate per il menù dei panini, Giuseppe Daddio, chef patron della Scuola Professionale Dolce&Salato di Maddaloni che ha creato il ricettario e i panini da presentare agli operatori di settore, in una giornata finalizzata al confronto con tutta la categoria dei Pub Gourmet che hanno costruito la storia in Campania in termini di birre e specialità gastronomiche.

    Abbiamo invitato i clienti delle varie province campane – commenta Giuseppe Acciaio della Gma Import Specialità – per questo menù che sposa pienamente la nostra filosofia aziendale, che punta a porre in primo piano grandi prodotti, concetti di buono e genuino ma soprattutto dai sapori unici ed eccezionali, partendo dai panini con farina di tipo 1, preparati per noi dallo storico panificio di Gragnano Malafronte, e carne di frisona alpina, accompagnati da prodotti agricoli, verdure, formaggi e salumi di altissima qualità del marchio Orto di Lucullo“.

    Tutti riuniti dunque per confrontarsi sul nuovo menù panino Luxury. Attualmente sono 6 le varianti create, con l’abbinamento di vari prodotti selezionati in Italia e all’estero dalla Gma Import Specialità. Da qui la scelta di ortaggi e verdure di L’Orto di Lucullo, dai friarielli sott’olio Dop alle pacchetelle del Vesuvio rosse e gialle, dai funghi porcini ai carciofi rustici, dal formaggio al pepe verde alla crema di tonno, dal lardo di Patanegra al guanciale spagnolo stagionato. Il paniere è ampio e rispecchia le caratteristiche principali di tutti i prodotti selezionati dalla Gma Import Specialità, oggi marchio di garanzia in termini di qualità nel mondo del gusto.

    Siamo orgogliosi di questa partnership – commenta David Poblador Rodríguez – che ci permette di confrontarci con il mondo della ristorazione, sui nostri prodotti e sui potenziali abbinamenti, questo ci permette di capire come sta crescendo il settore ed essere sempre al passo con il mercato. Ringrazio Acciaio per averci dato la possibilità di intervenire e con lui stiamo ragionando su altre tappe da costruire, lavorando sempre sui concetti di buono e Luxury in termini di pregiato perché appunto parliamo di prodotti selezionati e genuini“.

    E seguendo le linee guida di buono e selezionato lo chef Giuseppe Daddio della Dolce e Salato ha creato un ricettario ad hoc per di panini definiti luxury e che si potranno ora gustare nei pub campani a partire da domani.

    Mangiare bene deve essere per noi tutti un concetto fisso di garanzia per vivere bene – spiega lo chef Giuseppe Daddio – la nostra cucina, nella formazione e nei ristoranti, come Scuola pone sempre questi elementi in primo piano. Il Panino Luxury risponde dunque pienamente al nostro modo di pensare, cucinare, mangiare e far mangiare e su questo percorso continueremo a lavorare in collaborazione con tutti gli operatori del settore, sensibili a questa filosofia“.

    Ufficio Stampa a cura di Luisa Del Sorbo – www.gmasrl.it – info@gustomediterraneo.it

    corso sul te ”Un fantastico viaggio alla scoperta dei tè

    Corso Base in Quattro incontri

    Degustazione e conoscenza dei tè

    A cura di Giustino Catalano

    In collaborazione con 

    Qualcosa di Tè Napoli

    Associazione Italiana Sommelier Delegazione di Napoli

    presso Ristorante Napoli Mia
    Via Riviera di Chiaia n.259 Napoli

    PROGRAMMA

    Primo Incontro Martedi 15 Aprile ore 19.00

    -LE ORIGINI DEL TE’
    -STORIA DELLA DIFFUSIONE
    -LA PIANTA
    -TE’ VERDE – LAVORAZIONE
    Nel corso della lezione è prevista la degustazione di 7-8 tè verdi (due dei quali irreperibili)

    Secondo Incontro Martedi 22 Aprile ore 19.00

    -STORIA DELLA DIFFUSIONE
    -TE’ NERO – LAVORAZIONE
    -PREPARARE UN TE’ – LE REGOLE
    -LA DEGUSTAZIONE PROFESSIONALE E LA TERMINOLOGIA
    -ANALISI SENSORIALE E DEGUSTAZIONE
    Nel corso della lezione è prevista la degustazione di 7-8 tè neri (due dei quali irreperibili)

    Terzo Incontro Martedi 29 Aprile ore 19.00

    -I RITI DEL TE’ IN BREVE (CINA, GIAPPONE, INGHILTERRA, RUSSIA, MAGRHEB E PARTICOLARITA’ DI ALTRI PAESI)
    -GLI STRUMENTI DEL TE’
    -I COLORI DEL TE’
    -TE’ BIANCHI, GIALLI E WULOONG (OOLONG)
    -TE’ AROMATIZZATI O SCENTED
    -I BLENDED
    -TE’ PRESSATI, AFFUMICATI E PU-EHR
    -I WA-CHA
    -I TE’ VESTITI DI BUONO……. E TANTO ALTRO.
    Nel corso della lezione è prevista la degustazione di 8-10 tè  (due dei quali irreperibili)

    Quarto Incontro Martedi 6 Maggio ore 20.30

    CENA COMPLETA CON IL TE’ NEL PIATTO E IN ABBINAMENTO a cura della Lady Chef Antonella Rossi

    COSTO DEL CORSO €.150,00 TUTTE LE SLIDE DEL CORSO IN PDF

    Anticipo di euro 60 da versarsi su Postepay n.4023 6006 3502 5820 intestata a Giustino Catalano c.f. CTL GTN 63P04 F839 J

    Da confermare via mail a g.catalano63@gmail.com

    230709567-08c7a97c-583e-4304-9a07-a6ffd3bd2c41-2ASTA DI BENEFICENZA PER IL SANTOBONO – OPERE DI LUIGI MANZI

    SABATO 29 MARZO 2014

    ORARI: ESPOSIZIONE: ORE 17.00 | ASTA: 18.30 |COCKTAIL PARTY A CURA DI TORRE DEL SARACINO: 18-22

    presso sede BLINDHOUSE – BLINDARTE – Via Caio Duilio 10, 80125 Napoli

    Informazioni BLINDARTE: tel +39 081 2395261- email info@blindarte.com  www.blindarte.com

    Informazioni SANTOBONO: email info@sostenitorisantobono.it  www.santobono.it

    Ingresso gratuito con documento d’identità

    Oltre 100 opere di Luigi Manzi, donate dagli eredi dell’artista, saranno battute all’asta sabato 29 marzo 2014 alle 18.30 da Blindarte in Via Caio Duilio 10 a Napoli, per raccogliere fondi per finanziare il progetto “camera operatoria integrata” destinato al reparto di Neurochirurgia dell’ospedale pediatrico napoletano Santobono. L’iniziativa, promossa dall’Associazione S.O.S. Sostenitori Ospedale Santobono Onlus e patrocinata dall’Autorità Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza, si preannuncia una kermesse ricca di appuntamenti ed incontri. A partire dalle 17,00 saranno esposti tutti i lotti in asta; dalle 18.00 cocktail party a cura dello chef Gennarino Esposito di Torre del Saracino, da sempre vicino all’ospedale napoletano: musica e sorprese intratterranno gli ospiti fino a tarda serata. Oltre a Blindarte e Torre del Saracino, sostengono generosamente l’iniziativa: Carmen Vecchione Dolciarte, Cantine Astroni, Feudi di San Gregorio, Ferrarelle, AIS Associazione Italiana Sommelier Delegazione di Napoli, Roof&Sky Lounge bar, Comer-a Eventi, Maurizio Marinella, Grafica Nappa, Pietro Di Domenico, L’Associazione Cittadino di Napoli, Giorgio Ricciardi. Le donazioni liberali a sostegno del progetto per l’ospedale Santobono e le donazioni per l’assegnazione dei lotti aggiudicati all’asta, potranno avvenire con assegno o bonifico bancario intestato a: Associazione S.O.S. Sostenitori Ospedale Santobono Onlus, San Paolo Banco di Napoli, IBAN: IT 18 L 01010 03400 100000011633

    Per info su come donare: info@sostenitorisantobono.it 1980421_10202720259079846_1859023058_o —————————————————————————–

    “Luigi Manzi (1895-1985) è stato un ginecologo – professore universitario – ma soprattutto un appassionato d’arte. Dotto conferenziere, ricco di una cultura umanistica fuori dall’ordinario, fine scrittore, studioso e saggista, è stato tra l’altro l’autore di alcune (ormai introvabili) monografie su alcuni pittori napoletani dell’Ottocento (Irolli, Ragione, Villani e Ricchizzi). Si è sempre definito un pittore della domenica… un autodidatta, ma Lui la pittura l’ha seriamente e responsabilmente studiata in tutti i suoi valori, dal tecnico al coloristico, dal grafico al compositivo. Questo gli ha reso tanta libertà e tanta padronanza ma soprattutto una precisa personalità artistica. Ha lasciato una vasta produzione personale. Oltre 100 di queste opere vengono donate dagli eredi alla divisione di neurochirurgia dell’ospedale Santobono (diretta dal prof. Giuseppe Cinalli) per l’asta di beneficenza”. Da articoli di Emilio Maria Avitabile e Piero Girace La Blindhouse-Blindarte, società leader nelle attività di custodia valori e beni e nella compravendita di opere d’arte e di oggetti di valore, da sempre attenta alle tematiche sociali ed impegnata nella promozione di iniziative a scopo umanitario, contribuisce con sostegno etico e finanziario a questo importante progetto di solidarietà. I clienti e gli amici della Blindarte hanno l’opportunità di dare un concreto contributo alle iniziative umanitarie svolte dall’Associazione S.O.S. Sostenitori Ospedale Santobono O.N.L.U.S. partecipando all’evento benefico e manifestando con l’acquisto di opere d’arte la propria generosa sensibilità. L’Associazione S.O.S. Sostenitori Ospedale Santobono ONLUS è stata fondata dai medici del polo pediatrico napoletano. Dal 2004 raccoglie fondi per il migliorare le condizioni di degenza dei bambini e dei loro familiari e per assicurare l’eccellenza delle prestazioni mediche attraverso l’acquisto di apparecchiature all’avanguardia.

    31 Marzo, 10° Anniversario dei Lunedi a tutta birra da Babette

    Pubblicato da aisnapoli il 25 - marzo - 2014 Commenta

    10 Anni Lunedì a tutta Birra1Lunedi 31 Marzo 2014 alle 20:30
    10° Anniversario di ” Un Lunedì a Tutta Birra”

    Festeggiamoli insieme!
    Con una serata speciale …
    … bollicine, birra come sempre, distillati di qualità.

    e tante cose sfiziose in abbinamento

     

    Per info e prenotazioni: Babette Birreria, via Raffaele Caravaglios n.27 Napoli 0881.2399212

    Special guest Salvatore Cautero” Le Charcutier” in action

    10014609_10202256700396449_1605376258_nEcco la quarta stella in cantina al Quartum Store! Peppe Guida dell’Osteria Nonna Rosa di Vico Equense proporrà un menu a base di pesci e crostacei!
    Martedi’ 01 aprile presso Quartum Store UNA STELLA IN CANTINA … Chef Peppe Guida

    Euro 40

    per info e prenotazioni Rosa Di Criscio 335.5479723 e-mail quartumstore@gmail.com

    Martedi 1 Aprile 2014

    Quartum Store via G.De Falco 7/9 Quarto (Na)

    999127_862263527122780_1877397466_nEuro 50 Per info e prenotazioni: 081 19376832 info@gran-gusto.it