Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza
Gli eventi dell'AIS Napoli
    • Nessun evento da mostrare
  • Video

    Tags

    logo_si

    Avviso Pubblico per la selezione di 30 allievi residenti a Napoli e provincia da ammettere al corso di I° e II° livello per sommelier

    A sostegno della valorizzazione delle produzioni tipiche agroalimentari della provincia di Napoli, SI Impresa, in collaborazione con l’Ais- Associazione Italiana Sommelier, intende realizzare un corso di formazione per sommelier I° e II° livello

    Avviso Corso Sommelier I° livello

    Avviso Corso Sommelier II° livello

    Riscatto di Vino

    Pubblicato da aisnapoli il 11 - dicembre - 2017 Commenta

    img_6683ASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER CAMPANIA

    Il Gran Galà di Natale dell’AIS Campania
    Hotel Royal Continental
    Via Partenope 38/44

    16 Dicembre. Dalle ore 19

    Euro 30. Contributo associativo

    ASSOCIAZIONE SOMMELIER CAMPANIA
    IT 41 Z 05387 40260 000002464227
    BANCA POPOLARE DELL’EMILIA ROMAGNA – SORRENTO
    CAUSALE: Gran Galà di Natale
    Info e prenotazioni: 0823.345188 info@aiscampania.it

    Ci ritroviamo assieme per il tradizionale appuntamento natalizio dell’Ais Campania: una formula itinerante che quest’anno fa tappa a Napoli e si arricchisce di un grande evento nell’evento: il Gran Galà di Natale con tutti i vini campani premiati dall’edizione 2018 di VITAE, la Guida Vini dell’Associazione Italiana Sommelier, con le 4 Viti, il vino Cupido e il Vino Valore/Prezzo.

    Il 16 Dicembre saremo al Royal Continental in via Partenope  per una serata che celebra la Campania del vino ammirando lo splendido panorama del lungomare di Napoli.

    Dopo la consegna degli attestati ai produttori premiati verrà servita una cena a buffet ispirata ai piatti della tradizione natalizia a cura dello chef residenti del Royal Continental, affiancati a una serie di portate firmate da Luigi Tramontano, chef stellato del ristorante La Serra dell’hotel Le Agavi di Positano

    Banchi d’assaggio con i sommelier dell’Ais Campania con i vini premiati:

    4 VITI

    CAMPI FLEGREI PIEDIROSSO COLLE ROTONDELLA 2016 CANTINE ASTRONI | TAURASI COSTE 2012 CONTRADE DI TAURASI | COSTA D’AMALFI FURORE BIANCO FIORDUVA 2016 MARISA CUOMO| SOGNO DI RIVOLTA 2015 FATTORIA LA RIVOLTA | GRECO DI TUFO VIGNA CICOGNA 2016 BENITO FERRARA| TAURASI PIANO DI MONTEVERGINE RISERVA 2012 FEUDI DI SAN GREGORIO | FALANGHINA DEL SANNIO TABURNO 2016 FONTANAVECCHIA | TERRA DI LAVORO 2015 GALARDI | ASPRINIO DI AVERSA SANTA PATENA 2015 I BORBONI | TAURASI TERZOTRATTO  ETICHETTA BIANCA RISERVA 2011 I FAVATI | CILENTO FIANO PIETRAINCATENATA 2015 LUIGI MAFFINI | TAURASI NATURALIS HISTORIA 2011 MASTROBERARDINO | MONTEVETRANO 2015 MONTEVETRANO | SANNIO SANT’AGATA DEI GOTI PIEDIROSSO ARTUS 2015 MUSTILLI | SABBIE DI SOPRA IL BOSCO 2015 NANNI COPÉ | TAURASI 2008 PERILLO | TAURASI VIGNA GRANDE CERZITO RISERVA 2012 QUINTODECIMO | OMAGGIO A GILLO DORFLES 2014 SAN SALVATORE 1988 | TAURASI POLIPHEMO 2013 LUIGI TECCE | TAURASI LA LOGGIA DEL CAVALIERE RISERVA 2011 TENUTA CAVALIER PEPE | FIANO DI AVELLINO SARNO 1860 2016 TENUTA SARNO 1860 |FIANO DI AVELLINO CAMPORE 2013 TERREDORA

    VALORE PREZZO

    CAMPI FLEGREI PIEDIROSSO COLLE ROTONDELLA 2016 CANTINA ASTRONI | FALANGHINA DEL SANNIO FOIS 2016 CAUTIERO| FALANGHINA DEL SANNIO GUARDIA SANFRAMONDI VIGNA SUPREMA 2015 AIA DEI COLOMBI | FIANO DI AVELLINO 2016 CANTINE DI MARZO | IRPINIA AGLIANICO TERRA DEL VARO 2013 TENUTA CAVALIER PEPE | IRPINIA CAMPI TAURASINI CRETAROSSA 2014 I FAVATI | KATÀ 2016 CANTINE OLIVELLA

    CUPIDO

    CAMPI FLEGREI PIEDIROSSO 2016 AGNANUM |FALERNO DEL MASSICO BIANCO VIGNA CARACCI 2014 VILLA MATILDE | FIANO DI AVELLINO ALIMATA 2015 VILLA RAIANO | ISCHIA BIANCOLELLA TENUTA FRASSITELLI 2016 CASA D’AMBRA | PALLARÈ 2015 SCLAVIA | PASSION 2015 GIUSEPPE APICELLA|PENISOLA SORRENTINA LETTERE OTTOUVE 2016 SALVATORE MARTUSCIELLO | TAURASI 2008 PERILLO| TAURASI APPIA ANTICA 2013 CANTINA RICCIO

    Il Menu

    Tortano Napoletano, Pizza di scarole, Parmigiana di melanzane, Mozzarella, Arancini di riso, Insalata di rinforzo, Minestra maritata, Ziti spezzati al ragù, Sartù di riso, Baccalà fritto in pastella, Fantasia del Pasticciere.

    Finger Food di Ricciola Marinata con pan brioche salato alla cannella, gel al lampone; Tacos baccalà all’insalata salsa pil-pil, polvere di bottarga, scarola riccia; Ostriche, spuma di patate affumicata, citronette ai ricci di mare

    Mischia Francesca con polpo, frutti di mare, dragoncello, limone e pomodori confit

    Stinco di vitello, Lingotto con gamberi rossi, cardoncelli e spuma di carote

    Ganache montata al tartufo bianco, crumble al cioccolato, gel al melograno e cachi

    Semifreddo al mandarino

    Dj Set Lunare project

    I panettoni TreMarie di Teniamoci Per Mano Onlus  per sostenere la clownterapia

    ATTENZIONE: Prima di effettuare il versamento del bonifico verificare previa telefonata la disponibilità dei posti. Abbiamo 250 posti a disposizione dei soci. Portare con sé la copia del bonifico che verrà controllata all’ingresso (soprattutto per coloro che effettueranno il bonifico last minute)

    Come raggiungere l’hotel:
    Dall’autostrada, prendere la direzione piazza Municipio/Porto, proseguire su via Acton, attraversare il Tunnel della Vittoria e seguire via Morelli. Dopo 100 m girare a sinistra per immettersi in piazza Vittoria. Svoltare a sinistra per restare nella piazza e girare a sinistra in via Arcoleo. Poco prima dell’ingresso del Tunnel della Vittoria svoltare a destra in via Chiatamone. All’altezza del civico 54 svoltare a destra in via Dumas, alla fine della strada girare a sinistra per entrare nel garage dell’hotel.

    Per il parcheggio:
    Possibilità di parcheggiare presso il garage dell’Hotel al prezzo in convenzione di 10 euro ad auto fino a esaurimento posti

    Da Burger Italy il primo tonno di maiale campano

    Pubblicato da aisnapoli il 8 - dicembre - 2017 Commenta

    _k9a8965Il primo tonno di maiale tutto campano è servito. La presentazione lunedì a Napoli nel ristopub Burger Italy alle 13. L’idea è dell’imprenditore Pietro De Matteo, che ha ricreato con il macellaio Fabio Gaudino un piatto di antica preparazione toscana, che sembra tonno sott’olio, ma è a base di carne di maiale. I macellai del Chianti custodiscono la ricetta segreta e ci sono voluti due anni di studio, di assaggi e di prove per realizzare quello campano. La carne, dopo essere stata a lungo marinata, speziata, cotta a bassa temperatura nel vino bianco e tagliata a filetti assume consistenza, colore nocciola chiaro, delicatezza, del tutto simili al tonno. Di qui il nome “finto tonno” o “tonno di maiale”.
    Nel pub di Via Santa Maria della libera, verrà presentato anche il panino “special” con tonno di maiale, accompagnato da fagioli di Controne e cipolla di tropea, condito con pepe rosa e pepe nero, salsa guacamole realizzata con avocado campano.
    Il nostro obiettivo – spiega De Matteo – è portare in tavola la qualità, accompagnata a quella sana dieta mediterranea, che i miei chef mettono in ogni panino. Mi piace ravvivare i sapori un po’ dimenticati, che a volte sono messi in ombra dalle mode oltre oceano.
    La particolarità di Burger Italy è che i cibi surgelati non sono contemplati. Infatti non ci sono congelatori, ma solo frigoriferi positivi. La spesa viene fatta quotidianamente e tra le materie prime spiccano le famose uova di galline livornesi di Paolo Parisi e le alici di Menaica.
    Tra i piatti gustosi: la parmigiana al vapore, a’ marenna con pane cafone farcito con i più diversi condimenti provenienti da presidi slow food, i panini “fai da te” che si possono preparare con sette pani diversi, le polpette con cacioricotta del Cilento.

    24899946_10156192522906015_3926453557491801583_nLa statua del “Pizzaiolo Verace” è il regalo dei pizzaioli napoletani alla città di Napoli per festeggiare il riconoscimento dell’Unesco. “La decisione odierna dell’Unesco di riconoscere l’arte del pizzaiuolo napoletano come patrimonio immateriale dell’umanità – dichiara Antonio Pace, presidente AVPN – rappresenta una pietra miliare nella storia, lunga e travagliata, di questa fantastica professione. Questo riconoscimento tanto atteso è qualcosa che ci inorgoglisce e gratifica l’impegno di tutti i pizzaioli napoletani che con il loro prezioso lavoro, anzi da oggi dirò con la loro arte, hanno saputo valorizzare un territorio, un prodotto e le caratteristiche di un popolo”. Per festeggiare questo momento storico insieme a tutti i pizzaioli e alla città di Napoli, l’Associazione Verace Pizza Napoletana e l’Associazione Pizzaiuoli Napoletani hanno chiesto ad un grande artista di realizzare una statua in bronzo, alta oltre 2 metri, che diventerà il simbolo anche per le future generazioni di questo prestigioso riconoscimento mondiale. Tutti i dettagli saranno comunicati in una conferenza stampa congiunta che le due Associazioni, la Fondazione Univerde insieme ad istituzioni locali e nazionali e ai promotori della candidatura hanno indetto per lunedì 11 dicembre alle ore 11 presso la sede dell’AVPN in Via Capodimonte 19a – Napoli. L’incontro sarà l’occasione per parlare delle attività che si potranno sviluppare congiuntamente alla luce del riconoscimento Unesco e per comprendere gli sviluppi futuri della professione del pizzaiolo. “Abbiamo già chiesto al Comune di Napoli – dichiara Lello Surace, Vice Presidente AVPN – la disponibilità di una piazza importante e simbolica dove poter posizionare l’opera di cui ci faremo interamente carico insieme ai nostri affiliati e partner”. Arte del pizzaiolo napoletano è anche formazione: “Questo successo è il frutto – dichiara Massimo Di Porzio, Vice presidente AVPN – dell’attività svolta dall’Associazione che, sin dal 1984, ha definito, valorizzato e insegnato la professione del pizzaiolo. Abbiamo sempre sostenuto che il mestiere e i rituali che ci sono dietro ogni pizzaiolo vanno difesi e valorizzati con un’adeguata formazione e soprattutto spiegando il perché di ogni gesto. Nella nostra scuola oggi, si insegna l’arte del pizzaiolo napoletano e il suo valore.
    Ufficio Stampa AVPN tel. +39 081.4201205 marketing@pizzanapoletana.org

    cassata-light-con-mousse-di-ricottaLa cassata, uno dei dolci più amati del periodo natalizio, diventa “light” presso la pasticceria Ranieri di Napoli. Per rendere reale questa semplice idea è bastato poco: eliminare la glassa di zucchero, che alcuni trovano eccessivamente dolce, per sostituirla con una più delicata mousse di ricotta. Per il resto la cassata resta fedele alla ricetta della tradizione siciliana che prevede l’impiego di ricotta fresca di pecora. Per chi, però, desidera restare sul classico la pasticceria Ranieri propone anche la versione tradizionale a cui lo stilista partenopeo aggiunge il suo tocco creativo realizzando con i canditi originali guarnizioni. La creatività non si limita alla sola cassata ma si estende sia alle inedite confezioni di struffoli serviti in cestini di cioccolato bianco a nido d’ape sia ai panettoni con insoliti “addobbi commestibili”.
    Il brand Ranieri, già noto nel settore della moda per le produzioni artigianali di borse e accessori in pelle rigorosamente made in Italy, dal 2015 ha esteso la sua attività nel mondo della pasticceria. Tre i locali a firma dei fratelli Luca e Salvatore Di Pietro, titolari del brand Gianluca Ranieri: un Ranieri Art Coffee shop a Pozzuoli e due pasticcerie al Vomero, in via Bernini e in via Cilea.

    www.ranieripasticcerie.it/

    8 e 9 Dicembre, a Port’Alba è di scena la tombola Vajassa

    Pubblicato da aisnapoli il 8 - dicembre - 2017 Commenta

    locandina_tombolaVenerdi 8 e sabato 9 dicembre alle ore 20.30 al Teatro Portalba, in via Port’Alba 30 a Napoli, Mani e Vulcani presenta un nuovo appuntamento con La Tombola Vajassa con Nanà, che grazie ad un originalissimo femminiello racconterà storie e situazioni che proietteranno i partecipanti nella più verace atmosfera della tradizionale tombola napoletana. Il gioco nasce da un escamotage dei napoletani durante il periodo natalizio del 1734: poichè il sovrano aveva proibito durante il Natale il gioco del lotto per questioni religiose, il popolo si sbizzarrì inventando questo gioco con un piccolo panariello in cui furono inseriti 90 numeri. Poi furono disegnati i numeri sulle cartelle e così la fantasia popolana trasformò un gioco pubblico in un gioco a carattere familiare. La serata sarà arricchita da un primo piatto e un dolce della cucina tradizionale napoletana, accompagnati da un bicchiere di vino. La quota di partecipazione è di 25,00 euro; spettacolo vietato ai minori di anni 14. Info e prenotazioni 0815643978 – 340 4230980; manievulcani@gmail.com – www.manievulcani.com. Quelle dell’8 e del 9 dicembre sono solo le prime serate di un ricco calendario che si concluderà la sera della Befana.
    Calendario degli spettacoli
    · 08 e 09 dicembre ore 20.30
    · 22 e 23 dicembre ore 20.30
    · 29 e 30 dicembre ore 20.30
    · 05 e 06 gennaio ore 20.30

    Uff. Stampa
    Simonetta de Chiara Ruffo
    simonettadechiara@gmail.com
    cell. 3343195127

    NOTE SU MANI E VULCANI
    Narrare per emozionare è il vero punto di forza della nostra mission. Una piazza, una strada, un semplice vicolo napoletano, raccontati dalle nostre guide, rivivono come per magia attraverso storie, racconti, aneddoti e leggende. Partecipare ai nostri percorsi di visite guidate a Napoli e dintorno è come vivere un’esperienza completa ed unica: entrare in sintonia con un luogo, ascoltarne la storia, immergersi completamente nella sua cultura, vi farà sentire come un viaggiatore d’altri tempi. In location selezionate e dimore storiche MANI E VULCANI mette in scena tutta la tradizione napoletana, con spettacoli di Tarantella, Posteggia Napoletana, Cafè Chantant e la famosissima e tipica Tombola dei “femminelli”. Anche Congressi, Convegni e Meeting trovano con Mani e Vulcani il modo di sottrarre ai lavori momenti culturali e ludici per conoscere il territorio e le sue tradizioni popolari

    8 Dicembre, da Calici…e con lo champagne Cheurlin & fils

    Pubblicato da aisnapoli il 7 - dicembre - 2017 Commenta

    champagne-cheurlinASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER Delegazione di Napoli 

    Calici e…in collaborazione con Ais Campania 

    presenta

    Cheurlin & fils da Calici…e

    8 dicembre ore 12. Euro 15

    Prenotazione obbligatoria 
    Info 3495252394

    Cheurlin & fils presenta a Napoli da Calici e...una selezione di champagne: Spècial Rèserve, Grande Cuvèe, Chardonnay.

    Maison fondata a Celles sur Ourci, nel dipartimento di Aube, all’inizio degli anni 80 dal desiderio di Alain Cheurlin e di suo figlio Jean-Baptiste, di conservare la loro tradizione secolari.Ricerca di preziose note aromatiche, eleganza del perlage ed elevata pulizia stilistica, racchiudono in parte la filosofia produttiva della famiglia Cheurlin, che si avvale dall’esperienza dell’enologo Philippe Narcy.

    Sarà presente all’incontro Jean-Baptiste e sua moglie Benedict.

    Degustazione a cura di Tommaso Luongo, Delegato Ais Napoli.