Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza

#INVIAGGIODATEO, Ais Napoli in tour: week end da Baladin

Pubblicato da aisnapoli il 8 - dicembre - 2016Versione PDF

ASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER Delegazione di Napoli

#INVIAGGIODATEO

AIS NAPOLI IN TOUR: WEEK END DA BALADIN

inviaggiodateo

AIS Napoli propone un week end tutto da vivere (e da bere) nell’universo Baladin. Ci aspettano due giorni intensi ad alto tasso brassicolo. Andremo nel cuore delle Langhe per incontrare Teo Musso, il padre della birra artigianale italiana che ci guiderà personalmente alla scoperta del suo birrificio e della prima sua creatura: la mitica birreria Le Baladin di Piozzo. I sommelier della birra del Corso n.4 che parteciperanno a #inviaggiodateo riceveranno l’attestato del primo livello durante la visita al birrificio.

Per info: Gabriele Pollio 392.2675405; Tommaso Luongo 335.6790897

PROGRAMMA

 SABATO 28 Gennaio

- Ore 7: partenza da Napoli

- Ore 17: arrivo previsto a Piozzo (CN)

- Ore 20: cena degustazione alla birreria Le Baladin

Pernottamento presso BVH HOTEL Via Fossano n.21 – Bene Vagienna (CN) secondo le sistemazioni assegnate

DOMENICA 29 Gennaio

- Ore 8 Colazione

- Ore 9.30: visita al birrificio Baladin accompagnati da Teo Musso

- Ore 12.30: pranzo (non incluso nella quota di partecipazione)

- Ore 14.30: partenza da Piozzo

- Ore 24: arrivo previsto a Napoli.

Quota di partecipazione: 150 € da versare all’Ais Campania con bonifico.

ASSOCIAZIONE SOMMELIER CAMPANIA

IT 41 Z 05387 40260 000002464227

BANCA POPOLARE DELL’EMILIA ROMAGNA – SORRENTO

CAUSALE: Viaggio Baladin

 

La quota include: viaggio in pullman Gran Turismo, cena alla birreria Le Baladin, pernottamento e prima colazione al, visita al nuovo birrificio Baladin.

Numero massimo di partecipanti: 50 Numero camere singole disponibili per il pernottamento: 10. Chi volesse alloggiare in camera singola dovrà verificarne la disponibilità prima del pagamento con gli organizzatori. La camera singola prevede un sovraccarico di prezzo pari a 15 €. Disponibilità di 4 camere triple.

15230683_1431562246855750_8666353941312375911_nVenticinque pasticcieri provenienti da tutta Italia parteciperanno alla II edizione di Re Panettone a Napoli il 3 ed il 4 dicembre al Grand Hotel Parker’s. Nutrita la presenza di artigiani campani alla due giorni per conoscere e degustare e acquistare il meglio della produzione nazionale: solo panettoni artigianali d’eccellenza, realizzati secondo metodi produttivi rigorosi, senza conservanti, semilavorati e additivi industriali. Da quest’anno anche a Napoli verranno eseguite analisi a campione, a cura dell’Università degli Studi di Milano, per verificare la conformità dei lievitati al disciplinare.

Novità dell’edizione partenopea 2016 sarà il Premio Re Panettone Napoli che sarà assegnato da una giuria di esperti al miglior Panettone Innovativo fra quelli presenti alla manifestazione.
In giuria, presieduta dallo chef Antonio Tubelli, l’attore Patrizio Rispo, i giornalisti Santa di Salvo e Vincenzo d’Antonio, lo chef Eduardo Estatico e la scrittrice e food blogger Benedetta Gargano. I lavori della giuria saranno aperti al pubblico.

Re Panettone è soprattutto un’occasione unica per conoscere e degustare le ultime novità in fatto di panettone: ogni anno, accanto alle ricette tradizionali, vengono presentate varianti inedite e golose del celebre dolce, frutto di ricerche e sperimentazioni dei pasticcieri.

A cornice della manifestazione ci sarà il wine bar curato dall’Associazione Italiana Sommelier, Delegazione di Napoli, dove sarà possibile degustare, in abbinamento ai panettoni, una selezione di vini dolci, passiti e spumanti del Consorzio di Tutela dei Vini del Sannio e i distillati della Distilleria trentina Marzadro.

Orari: sabato 3 dicembre dalle ore 11 alle ore 21
domenica 4 dicembre dalle ore 11 alle 19
Ingresso libero
Degustazione di tre vini previo acquisto di un calice (euro 5,00)

Incontri tematici e tavole rotonde si susseguiranno nella due giorni napoletana al Grand Hotel Parker’s con la presenza del maestro pasticciere Ciro Scarpato, il pioniere del panettone in Campania.

I venticinque pasticcieri di Re Panettone Napoli 2016:

ANTICA OSTERIA NONNA ROSA – Vico Equense (Na); CAFFÈ VIGNOLA – Solofra (Av); CAPPIELLO PASTICCERIA; GELATERIA CAFFETTERIA – S. Maria Capua Vetere (CE); DIVINE TENTAZIONI – Brindisi; DOLCIARTE – Avellino; FORNAI RICCI – Montaquila (Is); FORNO SAMMARCO DI CERA ANTONIO – San Marco in Lamis (Fg); GABBIANO DULCIS IN POMPEI – Pompei (Na); GRIPPA ANGELO PASTICCERIA – Eboli (Sa); IN CROISSANTERIA – Carobbio degli Angeli (Bg); LEOPOLDO INFANTE – Napoli; LOMBARDI PASTICCIERI DAL 1948 – Maddaloni (Ce); MORANDIN – Saint-Vincent (Ao); PANIFICIO DI LELLA – Mirabello Sannitico (CB); PANIFICIO MALAFRONTE CIRO – Gragnano (Na); PASTICCERIA CUCCHI – Milano; PASTICCERIA DE VIVO DAL 1955 A POMPEI – Pompei (Na); PASTICCERIA MENNELLA – Torre del Greco (Na); PASTICCERIA MIMOSA – Tolentino (Mc); PASTICCERIA RE DI DOLCI – Castel Morrone (Ce); PEPE MASTRO DOLCIERE – S. Egidio del Monte Albino (Sa); SAL DE RISO COSTA D’AMALFI – Tramonti e Minori (Sa); SCARPATO PASTICCERIA ANGELA – San Sebastiano al Vesuvio (Na); TENERITA’ – Caserta; VARRIALE – Napoli.

MonzùOggi a Napoli parte la manifestazione dal titolo “Alla tavola dei Borbone” realizzata con lo scopo di unire arte, cultura e gastronomia. L’iniziativa è stata presentata dall’Istituto di Comunicazione Pubblica in collaborazione con la rivista online “La Buona Tavola”, con il Patrocinio del Comune di Napoli, la Regione Campania e Sviluppo Campania, la Real Casa di Borbone delle Due Sicilie e il Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio.

Gli appuntamenti previsti sono cinque, e ogni evento avrà un’identità ben definita, con l’obiettivo di volersi inserire nella programmazione culturale proposta dai siti prescelti. Nucleo centrale della proposta enogastronomica è la volontà di riportare in vita antichi sapori, un menù caratterizzato non solo dall’uso delle materie prime utilizzate all’epoca ma anche dalle tecniche di cucina e le modalità di servizio delle pietanze stesse.
Le manifestazioni avranno luogo in cinque location borboniche d’eccellenza, ognuna incentrata su un tema ben definito durante il periodo tra il 29 Novembre e il 20 Dicembre 2016.
Gli eventi
 Pizza Borbonica – Pizzeria Port’ Alba – 29 Novembre ore 20.00
 I vini dei Borbone – Cratere degli Astroni Residenza di caccia dei Borbone – 3 Dicembre ore
11.00
 Sapori dell’ Ottocento – Galleria Borbonica – 4 Dicembre ore 20.00
 Carlo III e il Cuoco Galante – Museo Nazionale di Napoli – 14 Dicembre ore 17.30
 Aristocrazia Borbonica a tavola – Palazzo Salerno – 20 Dicembre ore 20.00
Con l’evento “Pizza Borbonica” si vogliono riportare i partecipanti all’epoca della Napoli borbonica, proprio lì, nei pressi di Largo Mercatello, dove musici e narratori in abiti popolari del periodo, animeranno e racconteranno storie, aneddoti e curiosità sulla pizza e i suoi ingredienti.
L’idea è quella di utilizzare la prima pizzeria napoletana, Pizzeria Port’Alba, per riprodurre e riproporre la pizza realizzata all’epoca e successivamente denominata “Margherita”. La preparazione sarà affidata alle mani del maestro dell’Associazione Pizza Verace Gennaro Luciano, che utilizzerà farine di grani antichi macinati a pietra, il pomodoro giallo e olio di ulivi secolari con premitura a freddo.
L’evento “I vini dei Borbone” si inserisce nella splendida cornice naturale della tenuta di caccia del Re Carlo III per offrire ai suoi ospiti una degustazione di vini dal sapore antico.
Con la presenza del Consorzio di Tutela Vini Campi Flegrei, Ischia e Capri, del Consorzio Tutela Vini Vesuvio e del Consorzio dei Vini Tipici della Provincia di Caserta, e in collaborazione con AIS Napoli, presenteremo l’ Asprinio di Aversa, la Catalanesca e la Falanghina, e il Pallagrello.
Un’ occasione per degustare prodotti non solo tipici del territorio ma soprattutto ricchi di storia in ogni loro sorso.
L’evento “Sapori dell’ottocento” che si svolgerà nella suggestiva cornice della Galleria Borbonica, sarà all’insegna della scoperta. Un tour culturale declinato in due accezioni : storia e sapori. I partecipanti avranno la possibilità di effettuare una visita guidata all’interno del sito borbonico, seguendo un percorso a tappe che permetterà loro di scoprire curiosità e storia riguardo al suggestivo tunnel sotterraneo, e degustare piatti tipici del periodo borbonico.
Per ogni tappa una proposta gastronomica dell’epoca, dall’ antipasto fino al dolce, tutto rigorosamente proposto nella versione storica ed originale.
Un viaggio immersivo nella storia volto a valorizzare una delle più suggestive location Campane, attraverso un’iniziativa esperienziale che inneschi un coinvolgimento della totalità dei sensi del fruitore dell’evento.
Il 14 dicembre alle ore 17.30 verrà inaugurata la mostra Carlo III e le antichità: Napoli Madrid Città del Mexico a cura di Valeria Sampaolo.
Dopo l’inaugurazione della mostra si potrà aggiungere la riscoperta di sapori antichi, quei sapori propri di quei protagonisti che della mostra sono l’oggetto.
Alle opere artistiche, dono per gli occhi, saranno affiancate opere culinarie, piacere per il palato. Mozzarelle, affumicati e ricotte lavorate secondo le antiche metodologie dell ‘800 torta rustica, pastiera babà e sfogliatelle per inaugurare nel miglior modo possibile, e in perfetta simbiosi con l’epoca borbonica, una mostra che ha come protagonista un Re che fece tanto per la città di Napoli.
L’evento “Aristocrazia Borbonica a tavola” si inserisce nella splendida cornice di Palazzo Salerno, situato su uno dei lati di Piazza del Plebiscito. La cena ha come obiettivo l’intenzione di ricreare le magiche atmosfere di corte, attraverso la celebrazione di una monarchia che non solo ha fondato le meraviglie architettoniche e artistiche del nostro territorio, ma ha posto in largo anticipo le basi della dieta mediterranea, valorizzando e promuovendo le caratteristiche delle nostre produzioni agroalimentari.
Il menù della serata permetterà agli ospiti di assaporare sartù, timpano di vermicelli, pasta alla siciliana e un timpall di gnocchi al latte. Dulcis in fundo, sfogliatelle, pastiera e babà, tutto secondo la tradizione napoletana.
La degustazione delle pietanze sarà accompagnata da melodie dell’epoca, e a declamarne curiosità e storia personaggi di corte, in perfetto stile reale.
L’organizzatore dell’evento Renato Rocco ha dichiarato in occasione della conferenza stampa “ il programma presentato oggi de “Alla tavola dei Borbone” vuole essere solo un incipit di un più vasto e completo progetto di valorizzazione dei siti borbonici. Non si intende dare rilievo solo a quelli di Napoli, ma anche del Miglio d’Oro, di Caserta con la Reggia, San Leucio e Carditello, e quello di Castellamare con la Reggia di Quisisana e la Reale Tenuta di Persano. Il connubio tra cultura ed enogastronomia può diventare uno dei fattori di maggior attrazione turistica a Napoli e in Campania. Siti Unesco e dieta mediterranea uniti dalla storia ma anche da un futuro attrattore di turisti provenienti dall’Asia e dai nuovi mercati emergenti.

Per maggiori informazioni consultare
www.allatavoladeiborbone.it
oppure seguici su Facebook, Instagram e Twitter.

19 Novembre, Berebene 2017 a Palazzo Caracciolo

Pubblicato da aisnapoli il 18 - novembre - 2016Versione PDF

bannerone_berebene_2016Napoli, Palazzo Caracciolo, 19 novembre 2016
BEREBENE

I migliori Oscar qualità/prezzo premiati dal Gambero Rosso
Città del gusto Napoli è lieta di presentare le novità della Guida Berebene 2017 degli “ottimi vini sotto i tredici euro”

Sabato 19 novembre, presso la sede dello storico Palazzo Caracciolo – in via Carbonara 112, Napoli – va in scena l’evento Berebene.

Città del gusto Napoli, la fabbrica partenopea di idee, sapori e suggestioni del Gambero Rosso, celebra l’uscita della Guida Berebene 2017 con una serata speciale, tutta dedicata ai migliori vini che hanno un costo inferiore a tredici euro e sono facilmente reperibili in enoteche e grande distribuzione. Un appuntamento in cui sarà presente una selezione dell’enologia italiana, alla scoperta di vitigni autoctoni e poco conosciuti; realtà vitivinicole tutte da conoscere e apprezzare per una scelta più consapevole. Da 27 anni Gambero Rosso offre una visione enoica più completa anche grazie alla guida Berebene che quest’anno premia ben 718 protagonisti che abbracciano tutta la penisola.
La Città del gusto Napoli si unirà in un singolare connubio tra vini di spicco, cucina d’autore creata ad hoc e location esclusiva per contornare quello che è il concetto di ricerca enogastronomica innovativa.
Una manifestazione che si aprirà alle ore 18.30 con un momento tecnico: una degustazione guidata e seduta con posti limitati sugli Oscar regionali e nazionali, alla presenza di produttori promotori della viticoltura di qualità, esperti di settore, sommelier, e wine lover.
Alle ore 19.30, le porte di Palazzo Caracciolo accoglieranno il pubblico di appassionati. La selezione degli “ottimi vini, sotto i tredici euro” in abbinamento alle specialità culinarie, pensate in un percorso tra mare e terra, dolce e salato per soddisfare occhi e palato.
I banchi d’assaggio saranno presieduti dai sommelier Ais Napoli per un coinvolgimento più emozionale.
In quest’occasione, Città del gusto Napoli ha voluto sostenere le popolazioni colpite dal terremoto, mostrando solidarietà e sensibilità per mettere in luce particolari prodotti tipici norcini e non.
Palazzo Caracciolo MGallery by Sofitel, dimora ottocentesca dei nobili partenopei, oggi è un hotel 4 stelle lusso che accoglie i suoi ospiti con il desiderio di regalare loro un affascinante “viaggio nel tempo”.
A suggellare le atmosfere di gran classe degli eventi firmati da Città del gusto Napoli, le sonorità eleganti e raffinate del dj-set Lunare Project con -special guest- in consolle Roberto Barone, Art director di Radio Yacht.Berebene

Sabato 19 novembre, dalle ore 18:30 alle 23:00.
Napoli, Palazzo Caracciolo, via Carbonara 112
Per informazioni e prenotazioni:
Città del gusto Napoli
tel. 0813119800, 3381691787 mail eventi.na@cittadelgusto.it

Ecco l’elenco delle 39 aziende in degustazione : Alois Amarano Badia a Coltibuono Ballabio Cantina del Taburno Cantina di Custoza Cantina Gallura Cantina Pertinace Cantina Vignaioli del Morellino di Scansano Cantine Astroni Cantine Barone Cantine Federiciane Monteleone Cantine Lombardini Cantine Lunae Bosoni Casale del Giglio Casebianche Colli di Castelfranci Colpaola D’Antiche Terre Giuseppe Apicella La Quercia La Fortezza Le Manzane Mancini Poggio Trevvalle Porto di Mola San Giovanni San Lorenzo Vini Sanpaolo di Claudio Quarta Vignaiolo Sclavia Sirch Tenimenti Grieco Tenuta di Fiorano Tenute Eméra di Claudio Quarta Vignaiolo Terre Stregate Vestini Campagnano Villa Matilde Vitivinicola Anna Bosco Zaccagnini

maradonaDi Gabriele Pollio
Visionario. Ogni volta che c’è Teo Musso in ballo ricorre questa parola.
La senti da chi lo ha conosciuto, la leggi nella sua autobiografia e negli articoli di giornale che lo riguardano.
Io non lo conoscevo, sapevo tutto o quasi sulla sua storia professionale ma non lo avevo mai incontrato. Ero curioso però, molto curioso di capire perché tutti (ma proprio tutti tutti) restano affascinati da questo personaggio.
Ci serviva solo un’occasione. Teo è uno che viaggia molto ma che a Napoli non passa spesso (quasi mai a dire la verità!). “A volte vorrei fare tutto ma ancora non sono riuscito a sdoppiarmi”, con questa frase si è presentato appena salito in auto…aveva appena concluso una telefonata con Angelo Gaja! Sdoppiarsi quindi. Obiettivo audace ma, per uno che ha inventato la birra artigianale in Italia, immagino possibile.
Dicevo che ci serviva un’occasione, e allora abbiamo pensato di coinvolgerlo come docente nel corso di Sommelier della Birra di AIS Napoli. Chi meglio del creatore di tutto il mondo Baladin (birreria, birrificio, pub vari e chi più ne ha più ne metta) avrebbe potuto spiegare come si fa una birra? Ci è servito qualche mese di corteggiamento ma alla fine Teo è arrivato.
Il tragitto dall’albergo alla sede del corso (Babette a Fuorigrotta) dura mezz’ora abbondante. Il tempo sufficiente per capire davanti a chi mi trovo. A me non sembra visionario e basta. Sa perfettamente di cosa parla e sa perfettamente come trasferirti ogni piccola sfumatura di quello che pensa. Quando si assaggiano le sue birre si ha la netta sensazione che dentro ci sia un’idea precisa delle emozioni di chi l’ha creata. Visionario si ma anche perfezionista.
DSC_0016-2La serata corre via veloce. Non si ha mai la sensazione di assistere a una lezione, piuttosto sembra una chiacchierata tra amici (parecchi amici visto il numero di presenti al corso!). Teo racconta la sua storia e fa sembrare anche i momenti più difficili una continua opportunità che ha saputo cogliere.
Vuole bene alle sue birre e si vede, gli vuole bene come lo si vuole a dei figli.
Le racconta, non le degusta.
Si parte dalla Wayan e si passa alla Nora. Rispettivamente il nome della figlia e della madre dei suoi primi due bambini. Birre che di canonico non hanno quasi nulla. La Nora, per esempio, prevede l’utilizzo di resine etiopi in luogo del luppolo.
Passiamo poi a due extraterrestri. La Metodo Classico 2015 e la Xyauyu 2013. La prima prodotta secondo il metodo classico degli spumanti con tutto quello che ne consegue: 18 mesi sui lieviti, sboccatura e così via. Utilizzo di lieviti abituati a “lavorare” con i whisky torbati della Scozia e che riporta la torbatura nella birra.
La seconda la spiego con una frase di Teo: “Questa è la birra con cui ho convinto mio padre, contadino delle Langhe, a bere birra dopo 87 anni durante i quali aveva bevuto solo vino”. Siamo su un altro pianeta rispetto ai sentori delle birre terrestri. Niente gasatura, niente schiuma. Temperatura ambiente. Un barley wine “da divano”.
Visionario e perfezionista. Imprenditore di successo e genio sregolato. Insomma, il Maradona della birra. Ma non ditelo a lui…il calcio non gli piace.

8 Novembre Il Vino, delittuosamente a Villa Volpicelli

Pubblicato da aisnapoli il 4 - novembre - 2016Versione PDF

14884644_720239981459600_372135891829339799_oDELITTUOSAMENTE PRESENTA:
7 Lezioni per chi ama il #vino, i posti belli #VILLAVOLPICELLI, per chi ama passare serate diverse all’insegna del gioco, dell’aggregazione, della scoperta e della #DEGUSTAZIONE.
I #sommelier AIS ci guideranno in questo percorso sensoriale e al termine delle lezioni/gioco si riceverà un attestato di partecipazione #AIS!
Prenotazioni entro SABATO 5 Novembre!

Si comincia MARTEDì 8 NOVEMBRE alle ore 20:45

Villa Volpicelli via Ferdinando Russo n.23

Per info e prenotazioni 3201513845

IL PROGRAMMA 
Prima lezione
“Dal terreno alla bottiglia”
Cenni sulla viticoltura e la vinificazione. Maturazione e affinamento del vino.
§ L’apertura della bottiglia
Degustazione guidata di 2 vini
(vino bianco e un vino rosso a tema libero)

Seconda  lezione
“La tecnica della degustazione, l’utilizzo dei sensi. Parte Prima”
L’approccio ad un bicchiere di vino attraverso la Vista e l’Olfatto: l’aspetto e i profumi del vino.
§ I bicchieri
Degustazione guidata di 2 vini
(vino spumante metodo classico e vino bianco)

Terza lezione
“La tecnica della degustazione, l’utilizzo dei sensi. Parte Seconda”
L’approccio ad un bicchiere di vino attraverso il Gusto: le sensazioni gusto-olfattive, tattili e retronasali
§ Le temperature di servizio dei vini.
Degustazione guidata di 2 vini
(vino rosso giovane e vino rosso maturo)

Quarta lezione
“L’enografia campana e nazionale”
Le zone di produzione.
§ La conservazione del vino.
Degustazione guidata di 2 vini
(vino campano e vino piemontese)

Quinta lezione
“Enogastronomia e Abbinamento cibo-vino”
La tecnica dell’abbinamento Cibo Vino.
§ La funzione del sommelier.
Degustazione guidata di 2 vini
(vino bianco e vino rosso a tema libero)

Sesta e Settima lezione
Visita in azienda e/o cena di gala con consegna attestati di partecipazione

ASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER Delegazione di Napoli

5431_10206964388982678_3696556035332239172_n
SOMMELIER DELLA BIRRA in 8 lezioni con l’AIS Napoli

Dal 14 Novembre da Babette – Via Caravaglios, 27 – Napoli
Euro 235. Info:3922675405 / 3356790897  gabriele.pollio1@gmail.com / tommasoluongo@yahoo.it

Riparte l’attesissimo PRIMO LIVELLO che sarà strutturato in 8 incontri più la visita in azienda.

“Sommelier della birra” è il nuovo percorso didattico proposto dalla delegazione napoletana dell’Associazione Italiana Sommelier: otto lezioni per imparare a degustare, abbinare e servire la birra. E’ prevista anche una “scuola” di spillatura con prova individuale.

Calendario delle lezioni


14.11.2016 (lunedì) Produzione con Teo Musso (Birrificio Baladin)

21.11.2016 (lunedì) Degustazione con Gabriele Pollio

28.11.2016 (lunedì) Stili birrai: Italia con Gabriele Pollio

05.12.2016 (lunedì) Stili birrai: Belgio con Gianluca Polini

12.12.2016 (lunedì) Stili birrai: Gran Bretagna e USA con Gianluca Polini

09.01.2017 (lunedì) Stili birrai: Germania con Andrea Camaschella

14.01.2017 (sabato) Visita in azienda

16.01.2017 (lunedì) Il servizio della birra con Ugo Torre

24.01.2017 (martedì) Abbinamento cibo-birra e cena didattica con Tommaso Luongo

Le lezioni si terranno al pub Babette in Via Caravaglios 27 – Napoli (zona Fuorigrotta), il lunedì (giorno di chiusura del locale) alle ore 20.00.
Ogni lezione sarà della durata di 2 ore e 30 minuti circa (divise tra teoria e pratica) con degustazione di 4 birre. Posti limitati.
Il prezzo del corso è di € 235 a persona ed è comprensivo di valigetta con 4 calici Teku da degustazione. Al termine del corso verrà rilasciato attestato di partecipazione.
La quota di iscrizione al corso è da versare alla sede regionale dell’AIS Campania con bonifico bancario indicando nella causale: “sommelier della birra e nominativo iscritto”.

ASSOCIAZIONE SOMMELIER CAMPANIA

IT 41 Z 05387 40260 000002464227

BANCA POPOLARE DELL’EMILIA ROMAGNA – SORRENTO

CAUSALE: Sommelier della Birra e Nominativo iscritto

Euro 235

ATTENZIONE: La data di versamento del bonifico per l’iscrizione al corso, in considerazione dell’elevato numero di persone che si sono dichiarate interessate, costituirà titolo preferenziale per la partecipazione al corso e comunque le iscrizioni saranno possibili soltanto fino al raggiungimento del numero massimo (40 persone) previsto per la formazione di una classe. Nel momento in cui si dovesse raggiungere questo numero verranno immediatamente chiuse le iscrizioni e ciò verrà pubblicato tempestivamente sul sito dell’ AIS Napoli.

14705818_1077982525647901_6191181407833423294_nCALENDARIO APPUNTAMENTI TOUR D’ÉLITE NAPOLI 2016

MERCOLEDÌ 26 OTTOBRE

Gino Sorbillo Antica Pizzeria
Via dei Tribunali, 32

Degustazione ai 4 Tavoli
Menu degustazione con pizze a sorpresa
(limitato solo a 16 persone)
Prenotazione a CF&W (081 18874986)
€ 20,00 p.p.

DEGUSTAZIONE GRATUITA

Cantina del Taburno
“Sorba Bianca” Falanghina
“Sorba Nera”Aglianico
Il Cantiere del Barone – Masseria Parisi
“Spumante Dolce Moscato” di Baselice
“Passito Rosso”

————————————————————————

Ristorante La Casa di Ninetta
Via Niccolò Tommaseo, 11/12
Tel. 081 7647573

“Le Grand Tour” della Tradizione
Prosecco di benvenuto
Antipasto MoVech’io di mare e terra con assaggio di pizza
Zita spezzati alla Genovese (rigorose 12 ore di cottura)
Polpetta al Ragu con friarielli e patate fresche fritte
Dolci Baba e Caprese (homemade)
Limoncello finaleLe “specialità” della Casa

Intrattenimento musicale al femminile a cura di “Il quartetto dell’Orchestra di San Giovanni “

Menu occasionalmente per CF&W € 35,00 p.p.

Esclusivamente su prenotazione.

DEGUSTAZIONE GRATUITA

Tenuta Cavalier Pepe Società Agricola
“Oro Spumante” Vino Spumante di qualità
“Bianco di Bellona” Irpinia Coda di Volpe DOC
“Brancato” Fiano di Avellino DOCG
“Opera Mia” Taurasi DOCG

____________________________________________________________________

GIOVEDI 27 OTTOBRE

Renaissance Naples Hotel Mediterraneo
Via Ponte di Tappia, 25
Tel. 081 7970001

HALLOWINROOF
Aperitivo all’O’Koffi Lounge Bar
Cena Servita alla Terrazza Angiò con Vista Mare
Menu Hallowinroof
Rivisitazione dei Sapori di Halloween in chiave Partenopea
Stefano Live Music
Duo Musicale Piano e Violino
€ 35,00 p.p.

DEGUSTAZIONE GRATUITA

Cantine Antonio Caggiano
Irpinia Aglianico DOC “Taurì”
Irpinia Aglianico DOC “Campi Taurasini”
Caseificio Pupatella
“Mozzarella”

————————————————————————

Hotel Costantinopoli 104
Via S. Maria di Costantinopoli, 104
Tel. 081 5571035

Finger Food
HAPPY HOUR AL COSTANTINOPOLI 104

Finger Food con degustazione di vini (Aperitivo)
€ 15,00 p.p.

DEGUSTAZIONE GRATUITA

La Guardiense
“Falanghina del Sannio DOP”
“Sannio DOP Aglianico”

____________________________________________________________________

VENERDÌ 28 OTTOBRE

Hotel Palazzo Caracciolo
Via Carbonara, 111/112
Tel. 081 0160111

Baccalà in Tempura su peperoni rossi al fumo
Moscardino Bianco brasato al nero di seppia su mousse di ricotta di bufala DOP
Ragout di Scorfano su Crema di Patate alla menta
Trancio di Pescatrice in lardo di colonnata su crema di fagioli cannellini
Tartelletta di frolla con crema all’arancio, fondente di cioccolata e noci pecan caramellate
Duo Jazz
Giuseppe Di Capua al pianoforte & Gianfranco Campagnoli alla troba e flicorno
€ 40,00 p.p.

DEGUSTAZIONE GRATUITA

Viticoltori De Conciliis
“Bacioilcielo Rosso”
“Bacioilcielo Bianco”
“Donnaluna Fiano”
“Donnaluna Aglianico”
“Selim Vino Spumante Brut”
Pastificio Setaro
“Pasta Alimentare Artigianale”

————————————————————————

Ristorante Al Vecchio 53
Piazza Dante,53
Tel. 081 5499372

Alla scoperta della Tradizione e dell’Innovazione
€ 30.00 p.p.

DEGUSTAZIONE GRATUITA

Cantine Marisa Cuomo
“Costa d’Amalfi Furore” bianco DOC 2015
“Costa d’Amalfi Furore” rosso DOC 2015
____________________________________________________________________

MERCOLEDI 2 NOVEMBRE

Umberto Ristorante
Via Alabardieri, 30/31
Tel. 081 418555

Polpettine di ceci e gamberi con fonduta di provola di Agerola, scialatelli d”o treddeta (soprannome del fondatore nonno Umberto) con polipetti veraci, olive nere, capperi e pomodori del piennolo, baccalà scottato con vellutata di cicerchie flegree alla maruzzara, tiramisud (tiramisù fatto con prodotti del sud)
€ 40,00 p.p.

DEGUSTAZIONE GRATUITA

Società Agricola Cautiero
“Trois” Sannio Greco DOC 2015
“Donna Candida” Sannio Aglianico DOC 2010

————————————————————————

Ristorante Paradiso Blanco
Via Catullo, 11
Tel. 081 2475107

Menù Apollo
Aperitivo di benvenuto
Cocktail Alcolici e Analcolici
Prosecco, Succhi di Ananas, Pompelmo ed Arancia
Perline di bufala su concassè di pomodori e pesto
Piccoli fritti napoletani
crostini al salmone dolce salato

Ai tavoli
Calamaro spillo con melanzana in salsa balsamica
Chicche di patate spigola e limone
Trancio di branzino scottato con scarole ripassate
carpaccio di ananas con kiwi e melone al caramello
Vini selezione paradisoblanco
Minerali
Caffe

Musica Live con Trio Jazz
€ 50.00 p.p.

DEGUSTAZIONE GRATUITA

Azienda Vitivinicola Di Prisco
“Taurasi 2010”
“Irpinia Fiano Rotole” 2014
__________________________________________________

GIOVEDI 3 NOVEMBRE

Royal Continental Hotel
Via Partenope, 38-44
Tel. 081 2452068

Finger Food
TOUR D’ÉLITE ON THE ROOF –
A suon di Vino, degustazione e musica
La Cultura Enogastronomica campana fra cielo e mare

Un incontro gourmet in uno scenario di straordinaria bellezza sul mare delle sirene.
Al calar del sole il mondo del cibo e del vino campani si incontrano negli spazi scenografici del Roof dell’ Hotel Royal Continental con vista che spazia dal Vesuvio alla collina di Posillipo. La degustazione di eccellenti e prelibati vini sarà affiancata da tante delizie enogastronomiche tipiche della cucina campana e da musica dal vivo.

€ 15,00 p.p.

DEGUSTAZIONE GRATUITA

Azienda Agricola Fontanavecchia
“Taburno Falanghina del Sannio DOC 2015”
“Principe Lotario” Spumante metodo classico Brut Rosato

————————————————————————

Ristorante I Dduje Scugnizzi
Via Santa Brigida, 49/50
Tel. 081 19018035
Il Menu di “Nonna Nenenna”

Antipasto:parmigiana di melanzane, gateaux di patate, montanara e carciofi dorati e fritti
ricotta dorata e fritta
2 Assaggi di Primi: ziti spezzati “alla vecchia maniera” alla genovese con cipolla ramata di Montoro, pasta e patate con cotica e provola di Sorrento
Secondo: baccalà alla siciliana
Dessert: pastiera e passito

Serata di Posteggia Classica Napoletana

€ 30,00 p.p.

DEGUSTAZIONE GRATUITA

Cantine Carputo
“Piedirosso DOP”
“Falanghina DOP”

____________________________________________________________________

VENERDI 4 NOVEMBRE

Ramada Naples Hotel
Via G. Ferraris, 40
Tel. 081 3602111

Aperitivo finger
Zuppetta di Cantalupo con S. Daniele Croccante
Branzino marinato al finocchietto con cipolla rossa caramellata
Tonno rosso scottato al timo e friarielli aglio olio e peperoncino
Tagliata di polipo grigliato, crema di patate e insalatina di germogli
Sformato di riso Venere e gamberi rossi in guazzetto di mare
Ricciola in crosta di tarallo Partenopeo e scarole al salto con pinoli e acciughe
Cialda croccante con crema chantilly e quadrotti di frutta esotica

Selezione di vini dalle cantine del Ramada Naples

La serata sarà condita dalle Incursioni Teatrali del Maestro Maurizio Merolla

€ 40,00 p.p.

DEGUSTAZIONE GRATUITA

Vigne Sannite
“Falanghina del Sannio DOP 2015”
“Sannio DOP Barbera 2015”

————————————————————————

Ristorante La Piazzetta
Via Nazario Sauro, 21
Tel. 081 7646195

Antipasto: Flan di patate,porcini e provola di Agerola, Tortino di Parmigiana di Melanzane con pomodoro San Marzano, Selezione di Formaggi e Ricottine
Primo: Pacchero fritto ripieno di Ricotta di fuscella
Secondo: Filetto alla Welligton con patate novelle
Dessert: Tiramisu’ al caffe’ in bicchiere

€ 25,00 p.p.

La cena sara’ accompagnata dalla presenza in sala di “MAGA ANGIE” che stupira’ gli Ospiti con le sue magie.

DEGUSTAZIONE GRATUITA

Azienda Agricola Torre Venere
“Falanghina del Sannio DOC”
“Sannio Barbera DOC”
“Ethico” (vino vegano – senza solfiti)
____________________________________________________________________

Gli eventi dell'AIS Napoli
    • Nessun evento da mostrare
  • Video

    Tags