Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza

diapositiva1ASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER Delegazione di Napoli

Enoteca Scagliola in collaborazione con Ais Napoli

presenta

Il vino del Cavalier Maga Lino

Doppia degustazione 25 Febbraio e 5 Marzo

25 Febbraio 2019 ore 20.30
In degustazione
Barbacarlo 2005 2002 1994
Montebuono 1997 1986

5 Marzo 2019 ore 20.30
In degustazione
Barbacarlo 2011 2005 2002 1994
Montebuono 1986

Wine Bar Scagliola Via San Pietro a Majella n.15
Euro 65, Euro 60 soci Ais
Info e prenotazioni: 081.459696 / 334.9698115

Maga Lino classe 1931, con il cognome anteposto al nome, come è uso in campagna.
Una vita dedicata al Barbacarlo, il vino più celebre dell’Oltrepò Pavese. Vino, vigna e collina; e finalmente anche un marchio commerciale, esclusivo della famiglia Maga, dopo una lunghissima battaglia legale, combattuta a colpi di perizie e scartoffie varie, condita da accese discussioni nelle aule di tribunale. Decenni di sacrifici economici e morali per non essere più confuso con una delle tre sottodenominazioni della DOC Oltrepò Pavese. Una storia che parte dal lontano 1884: quando un atto notarile certifica il passaggio del fondo agricolo Porei da Carlo ai nipoti; i quali decidono, in onore del generoso zio, di ribattezzare questa vigna “Barbacarlo” (barba vuol dire appunto zio in dialetto pavese) che così diventa il toponimo ufficiale nelle mappe catastali del comune di Broni.

Il vino è il figlio dell’uvaggio sapiente di croatina, uva rara, vespolina, barbera, malvasia bianca e altri vitigni sconosciuti; con un protocollo di vinificazione sempre uguale a sé stesso, da una cinquantina d’anni a questa parte: macerazione di una settimana, seguita da una maturazione in botti di legno di rovere di Slavonia da venti ettolitri e dall’imbottigliamento senza utilizzo di solfiti, aspettando la luna calante tra la fine di aprile e la prima decade di maggio.

E poi il Montebuono, che viene dalla collina giusto di fronte a quella del Barbacarlo: famoso per essere il vino di Napoleone, bevuto dal Primo console Bonaparte al ritorno dalla fortunata battaglia di Marengo. Magari non è vero ma resta un vino che si manifesta sempre con aristocratica bellezza.
Degustazione guidata a cura di Tommaso Luongo, Delegato Ais Napoli.

ALa Sfida con Ais NapoliSSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER Delegazione di Napoli

La Sfida n.1

Alto Piemonte vs Sicilia

Franco De Luca vs Tommaso Luongo

Boca 2011 Le Piane
Bramaterra 2011 La Prevostura
Galizja Gattinara 2007 Il Chiosso

Faro 2014 Bonavita
Nero Ossidiana 2011 Tenuta di Castellaro
Feudo di Mezzo Il Quadro delle Rose Etna Rosso 2012 Tenuta delle Terre Nere

Venerdì 15 Febbraio ore 20.30

Enopanetteria I Sapori della Tradizione

Corso Europa n.125 Melito (Na)
Euro 35. Info e prenotazioni: 081.7117410
Prenotazione obbligatoria e impegnativa

Una squadra di agguerriti degustatori ufficiali pronti a raccogliere il guanto di sfida fronteggiandosi uno contro l’altro a colpi di degustazioni.

In ogni appuntamento un territorio da raccontare attraverso i suoi vini: un viaggio sensoriale che coinvolgerà la platea che poi dovrà decretare l’esito della sfida esprimendo il suo voto, coadiuvata da una giuria tecnica.

Chiamatelo storytelling…la narrazione di un territorio attraverso immagini, storie ed emozioni nel bicchiere.

Pronti per il primo appuntamento?

Era nostra intenzione inaugurare questo ciclo con una gara amichevole ma visti gli sfidanti in gioco sappiamo che questo, di certo, non sarà lo spirito che animerà la serata ;-)

Nessuno si “scanserà”…

Da una parte, Franco De Luca, Referente didattica Ais Campania, che ci parlerà del suo amore viscerale per le terre sabaude con un approfondimento dedicato all’Alto Piemonte

Sull’altro fronte, Tommaso Luongo, Delegato Ais Napoli, proverà a controbbattere confidando nella vulcanica mineralità dei vini della Sicilia.

Chi vincerà?

Intanto segnatevi la data, 15 Febbraio, e il luogo della sfida: Enopanetteria I Sapori della Tradizione.

Non mancherà, naturalmente, il tradizionale buffet di pizze di Stefano Pagliuca e Raffella Verde ad allietare i partecipanti a questa avvincente sfida.

 

51400203_10216664583420896_2796090449192812544_nNapoli inondata dal ragù e in tutta la regione si festeggia il re della cucina partenopea

In tutte le strade e vicoli della città da giorni si sente “pappuliare” il ragù per festeggiare la seconda edizione di Ragù7su7, la kermesse promossa da LucianoPignataro Wineblog e Mysocialrecipe di Francesca Marino, patrocinata dal Comune di Napoli e dalla Città Metropolitana. Ad aprire le cucine è stato Rossopomodoro di Via Partenope con lo show cooking curato degli Executive Chef Antonio Sorrentino e Enzo De Angelis insieme alla famosa pizzaiola Teresa Iorio, due volte Campionessa del Mondo, che ha conquistato i palati dei presenti con la sua famosa pizza “Femmena e Fritta” in abbinamento alle polpettine al ragù, un’autentica riscoperta dello street food partenopeo. E così hanno svelato i segreti del Ragù Napoletano “come lo faceva mammà”. E non finisce qui, perché tutti gli chef di Rossopomodoro di New York, Copenaghen, Londra, San Paolo e Reykjavik proporranno il Ragù in varie specialità come da tradizione: le polpette, la scarpetta, gli gnocchi cotti nel forno a legna, la parmigiana di melanzane, i fusilli di Gragnano con ricotta di bufala, pecorino e basilico, tutti piatti che raccontano l’antica tradizione della cucina partenopea.

Oggi appuntamento speciale, riservato agli esperti del settore, alle 12,30 al Di Martino Sea Front pasta bar di Piazza Municipio dove si giocherà con gli abbinamenti della ricetta in diverse versioni con la Birra Antoniana distribuita da Castaldi Group e il rosso di Santacosta Don Andrea36-05. Ai fornelli Pierpaolo Giorgio – che ha elaborato per l’occasione delle ricette speciali preparate con il pomodoro di Solania, la carne di Like Italy – accompagnato da Tommaso Luongo, delegato dell’Ais Napoli, che commenterà l’abbinamento della ricetta. Ragù7su7 ha Il Mattino come media partner e tra gli sponsor Solania per il pomodoro oltre a Pastificio Di Martino, Birra Antoniana, Castaldi Group e Santacosta. Tra i partner anche il sito Labuonatavola.org e il gruppo Rossopomodoro. La kermesse, che sta ottenendo uno straordinario successo, dura sino a domenica 10 febbraio.

A questo link il video dell’evento: http://bit.ly/video-ragu7su7

A questo link alcune immagini di ricette: http://bit.ly/foto-ragu7su7

Questo l’elenco dei ristoranti e trattorie che hanno aderito alla manifestazione:

7b Restaurant, Via Alexander Fleming 26, Frattamaggiore, 0810149098A
Taverna do’ re, Piazza Municipio Fondo Supportico di Separazione 2/3, Napoli, 081 5522424
Alba, Piazza Immacolata 14, Napoli, 081 5787800
Annarè, Piazza del Gesù Nuovo 31/32/33, Napoli, 081 658 4713
Antica Osteria Frangiosa,Via Ocone 14, Ponte (BN), 0824874054
Antica Trattoria Innarone, Via San Pietro ad Montes 11, Casolla (CE), 0823386454
Bellini Ristorante Pizzeria, Via Costantinopoli 79/80, Napoli (NA), 081 459774
Carmnella, Via Cristoforo Marino 22-23, Napoli, 0815537425
Ciro a Santa Brigida, Via Santa Brigida 71/73, Napoli 081 552 4072
Da Donato, Via Silvio Spaventa 41, Napoli, 081 287828
Da Ettore, Via Santa Lucia 18, Napoli, 081 764 0498
Di Martino Sea Front Pastabar, Piazza Municipio 1, Napoli 081 1849 6287
Dionisio Ristorante,Via Masseriola 11, Ceppaloni (BN), 082446574
Donnaromita, Via Donnaromita 14, Napoli, 08118515074
Gorizia 1916, Via Gianlorenzo Bernini 29/31, Napoli, 081 5782248
Gourmeet, Via Alabardieri 8, Napoli, 0817944131
Grumè, Via San Domenico 65, Grumo Nevano (NA), 08118258247
Hostaria dalle sorelle 1910,Via Benedetto Cairoli 1 Napoli, 08145 47 57
Hostaria la Campanella, Via Lanzieri 39, Napoli, 081 048 0578
Hostaria La Campanella, Via Marchese Campodisola 18/20, Napoli, 081 3412524
Hosteria Toledo,Vico Giardinetto78, Napoli, 081421257
I sapori di Parthenope, Piazza Garibaldi 97-98, Napoli, 0812305628
Ieri, oggi, domani, Via Nazionale 6, 081206717
Il Basilico, Via Santa Lucia 112, Napoli, 0 817640658
Il Comandante, Via Cristoforo Colombo 45, Napoli, 081 604 1580
Il Macello, Via Vittoria Colonna 10, Napoli, 08119101542
Il Ristorantino dell’Avvocato, Via Santa Lucia 115, Napoli, 0810320047
L’Ebbrezza di Noè, Vico Vetriera Chiaia 8B-9, 081 400104 – 3483621086
L’Europeo di Mattozzi, Via Marchese Campodisola 4, Napoli, 0815521323
La Bettola del gusto, Via Sacra 50, Pompei (NA), 0818637811
La buca dei ladroni, Corso Capone 1, Arpaise (BN), 082446699
La cantina di Triunfo, Via Riviera di Chiaia 64, Napoli, 081682354
La casa di Ninetta, via Tommaseo 11-12, Napoli, 081 7647573
La Catagna, Via Pennata 50, Bacoli (NA), 0815234218
La Corte dei Filangieri, Via Fontanelle 4, Candida (AV), 0825986414-3338429506
La stanza del Gusto, Via Costantinopoli 100, Napoli, 081 401578
La taverna del buongustaio,Via Basilio Puoti 8, Napoli, 081 551 2626
La tavernetta, Via Loggia di Genova 13/15, Napoli, 081 204435 / 3398082409
La via delle taverne,Via Momsen 11/13, Atripalda (AV), 0825622564
Le due palme, Via Agnano Astroni 30, Napoli, 081 570 6040
Le figlie di Iorio, Via Conte Olivares 73, Napoli, 081 552 0490
Leon d’oro, Piazza Dante 48, Napoli, 081 549 9404
Locanda ‘ntretella, Salita S. Anna di Palazzo 25, Napoli, 081 427783
Locanda del cerriglio, Via del Cerriglio 3, Napoli, 081 552 6406
Locanda della Luna, Piazza Bocchini trav. Via delle Oche 7, San Giorgio del Sannio (BN), 082440157
Locanda Radici, SP 21, St. P.le Frasso Solopaca (Contrada San Vincenzo), Melizzano BN 0824944506; 3406901057
Macelleria Hamburgheria da Gigione, Via Roma 307, Pomigliano d’Arco (NA), 0818844599
Mimì alla ferrovia, Via Alfonso D’Aragona 19/21, Napoli, 081 553 8525
Novenoveuno 991, Via Aniello Falcone 1,Napoli, 081 1956 6081
O’ pazz, Via Discesa Coroglio 79, Napoli, 081 224 4407
Osteria da Tonino, Via S. Teresa a Chiaia 47, Napoli, 081 421533
Osteria la chitarra, Rampe S. Giovanni Maggiore 1, Napoli, 081 552 9103
Osteria Nunziatina, Via Generale Alberto Pollio 14, Caserta, 08231849133
Osteria Vincanto, Via Roma 29, Montemarano (AV), 0827 63186
Palazzo Petrucci, Via Posillipo 16, Napoli, 081 575 7538
Pizzeria nonna Mà, Via Biancardi 47, Frattamaggiore (NA), 0810483480
Pompei centrale, Piazza 28°Marzo 10 int. Parcheggio ferrovia dello stato di Pompei, 0818501405
Restaqmme, Via Lucilio 11, Napoli, 08119525949-340 815 2503
Ristorante al 53, Piazza Dante 53, Napoli, 081 549 9372
Ristorante Cordella, Corso Umberto I 7/9/11, Portici, 3333934589
Ristorante Pizzeria Ciro, Centro Direzionale Is. G1, Napoli, 08118178406
Ristorante Pizzeria Franco, Corso Arnaldo Lucci 195/197, Napoli, 081 1913 8170
Rossopomodoro, Via Partenope 11, Napoli, 0817646012
Salotto Nunziata, Via Giovanni Bausan 41, Napoli, 0812525024
Sartù, Via San Gennaro al Vomero 13, Napoli, 3318810666
Totò Sapore, Via Gramsci 18b, Napoli, 081 761 8123
Trattoria Pizza & Fritti Sapori di Napoli, Via Nazionale delle Puglie 365, Nola (NA), 0812132714
Trattoria a Chiaia, Via Vetriera 13, Napoli, 081 417588
Trattoria Pizzeria o’ curniciello, Calata Ponte di Casanova 19/21, Napoli, 081 1925 9357
Tripparia Osteria, Via Francesco Fracanzano 9b, Napoli, 081 07330
Umberto, Via Alabardieri 30, Napoli, 081 418555
Veritas, Corso Vittorio Emanuele 141, Napoli, 081 660585Zì Teresa, Borgo Marinaro 1, Napoli, 081 764 2565

d1a39781-6401-48e7-8991-ffec73a10de6ASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER Delegazione di Napoli

MANGIAFOGLIA
in collaborazione con AIS NAPOLI
presenta
CENA SARDA AL MANGIAFOGLIA CON I VINI DI VIGNE SURRAU

Mercoledì 13 febbraio 2019 ore 20.30
MANGIAFOGLIA
Via Giosuè Carducci, 32, 80121 Napoli NA

Posti limitati
Quota di partecipazione: 35,00 EURO, 30 EURO PER I SOCI AIS

Dopo i grandi successi ottenuti dai piatti della nostra Cuoca Costanza Fara, abbiamo deciso di dedicare una cena sarda a tutti gli amici e i clienti del Mangiafoglia. Una cena in cui Costanza Fara ci racconterà, con tutta la sua energia e il suo animo eclettico, il proprio territorio.
Ogni piatto sarà accompagnato da un vino sardo della cantina Vigne Surrau, e la degustazione sarà curata nei minimi dettagli da Steffen Wagner AIS Napoli. Le Vigne Surrau, site a Porto Cervo, Arzachena (OT) dominano una proprietà di oltre 50 ettari di terreno ricoperta in buona parte da vigneti. Il progetto interpreta la cantina come luogo di lavoro che trasforma un prodotto della terra attraverso processi resi visibili, che ne garantiscono genuinità e qualità. Il progetto architettonico nasce da una ricerca armoniosa tra costruzione e natura, in cui l’edificio è caratterizzato da una sequenza di facciate trasparenti e muri in pietra locale che si fondono con la terra.


Vigne Surrau, SURRAU BRUT MILLESIMATO, Metodo classico da uve Vermentino

Tagliere di salumi

In abbinamento: BRANU, Vermentino di Gallura D.O.C.G 2017

Malloreddus alla campidanese
In abbinamento: Vigne Surrau, SINCARU, Cannonau di Sardegna D.O.C.

Porcheddu arrosto e patate
In abbinamento: Vigne Surrau, SINCARU RISERVA, Cannonau di Sardegna D.O.C. Riserva

Dolci al vassoio sardi
In abbinamento: Vigne Surrau, SOLE DI SURRAU, Passito di Vermentino

Il costo della serata è di 35 euro, per i SOCI AIS e per i SOCI dell’Accademia Italiana della Cucina il costo è di 30 euro.

È gradita la prenotazione chiamando al 081 414631 o scrivendo a info@mangiafoglia.it

 

pasquale-palamaroL’Amore al tempo dei Borbone
Il 12 febbraio all’Archivio Storico si svolgerà il secondo capitolo di “Esperienze Borboniche”

I Borbone delle Due Sicilie, la dinastia che ha governato il Meridione d’Italia per quasi un secolo e mezzo e che ha reso Napoli capitale della cultura europea, si è distinta non solo per le importanti opere realizzate nel Sud d’Italia, ma anche per la singolarità dei rapporti di coppia dei regnanti che si sono succeduti al trono. Il secondo capitolo di “Esperienze Borboniche” – la kermesse di eventi incentrati sulla cultura borbonica, e sul cibo e le bevande di cui i reali andavano ghiotti – si svolgerà martedì 12 febbraio (ore 21) presso il ristorante e premium bar “Archivio Storico” di Napoli (ubicato in via Scarlatti, 30 – zona Vomero). Essendo questo appuntamento a ridosso del San Valentino, la tematica che lo animerà sarà “L’Amore al tempo dei Borbone”: Gennaro De Crescenzo, Presidente dell’Associazione Culturale Neoborbonica, e Salvatore Lanza, segretario generale, parleranno delle coppie più belle del Regno, delle loro passioni, dei piatti di cui re e regine andavano ghiotti… Per l’occasione lo chef stellato Pasquale Palamaro preparerà per tutti gli ospiti una golosa lasagna (di cui andava ghiotto re Francesco II, detto appunto “Re Lasagna”) e la mozzarella in carrozza (uno dei piatti preferiti della Regina Maria Sofia). A questi piatti saranno abbinati due eccellenti vini del territorio (entrambi delle Cantine Federiciane): rispettivamente un Gragnano Penisola Sorrentina DOC e un Flegreo Cuvée Metropolitano, uno spumante prodotto da viti a piede franco su terreni di origine vulcanica  (abbinamenti a cura dell’AIS Napoli). Il percorso di degustazione terminerà con un inconsueto trancio di pizza dolce a cui sarà abbinato un cocktail preparato dal bar manager dell’Archivio Storico, Salvatore D’Anna: la “Birra”, un after dinner che ha l’aspetto di una birra appena spillata (un fizz a base di gin, un liquore speziato e una soda aromatizzata).

Menù

- Lasagna & Gragnano Penisola Sorrentina DOC
– Mozzarella in Carrozza & Flegreo Cuvée Metropolitano
– “Pizza Dolce” & “Birra”

Per info e prenotazioni
+39 375 6089682

locandina-mangiafoglia-cena-rossovermiglioLA CANTINA DEL MESE DI MANGIAFOGLIA | 30 GENNAIO 2019

Via Carducci 32

Mercoledì 30 gennaio ore 20,00

ROSSOVERMIGLIO LA CANTINA DEL MESE DI MANGIAFOGLIA

in collaborazione con AIS Napoli

ticket €30 info e prenotazioni – 081 414631

Mercoledì 30 gennaio ore 20,00, presso il Ristorante Mangiafoglia Galleria di Cibo Contemporaneo e in collaborazione con l’Associazione Italiana Sommelier Delegazione Napoli presenta: Rossovermiglio – La Cantina del Mese di Mangiafoglia. Durante la serata del 30 gennaio si svolgerà la degustazione dei vini beneventani di Rossovermiglio in abbinamento al nuovo menu realizzato dalle sapienti mani della nuova Chef Costanza Fara. I vini di Rossovermiglio sono uno dei fiori all’occhiello del comparto vitivinicolo beneventano. La responsabilità nel produrre vini di qualità ha spinto i produttori Piero Verlingeri e Maria Teresa De Gennaro in un percorso in cui l’innovazione e la ricercatezza vanno a braccetto con la territorialità intrinseca di cui questi vini si fanno portavoce. Identità e innovazione, un connubio perfetto che mette insieme i vitigni autoctoni campani e la loro esteriorità, ben espresse dalle etichette innovative con nomi antichi, che sanno piacevolmente richiamare alle misteriose terre beneventane. La degustazione sarà guidata dal degustatore ufficiale AIS Steffen Wagner. Durante la degustazione sarà presente il produttore con una piccola chicca speciale: da Mangiafoglia sarà infatti possibile degustare il nuovo passito di Rossovermiglio “100 Giorni”. La serata sarà de facto un’anteprima dei vini che verranno serviti alla mescita in Mangiafoglia per tutto il mese di Febbraio.

Il Menu e i vini in abbinamento:

Una cena degustazione con piatti rivisitati e realizzati sotto il segno della cucina mediterranea, in abbinamento ai vini beneventani di Rossovermiglio Vini.

BENVENUTO
Alici fritte, tartufini di ricotta con pesce spada affumicato, mozzarelle ciliegine con pomodorini

in abbinamento Frenesia, Spumante Sannio DOC, Metodo Charmat lungo, base Falanghina

ANTIPASTO
Carpaccio di seppia, aromatizzato agli agrumi

in abbinamento Falanghina del Sannio DOC, 2016

PRIMO
Mezzopacchero con baccalà, pomodorini ed olive nere

in abbinamento Ambrato di Montemalo, Greco Orange Wine, 2017

SECONDO
Bocconcini di agnello in umido su cremina di ceci di Cicereale

in abbinamento con Sannio Aglianico DOC, 2015

DESSERT
Bonèt amaretti e cacao

in abbinamento 100 Giorni, Passito di Falanghina

costo 30 €, per info e prenotazioni 081 414631 info@mangiafoglia.it

Mangiafoglia è Galleria di Cibo Contemporaneo. Vi aspettiamo!

MANGIAFOGLIA
30 Gennaio ore 20.00
Via Carducci 32,
Napoli
Ticket €30 evento a numero chiuso info 081 414631
prenotazione obbligatoria e impegnativa

48269329_1279731495503131_261128264930557952_nAnche quest’anno puoi partecipare al galà natalizio di raccolta fondi organizzato dall’Associazione Sostenitori Ospedale Santobono onlus e aiutarci a finanziare il progetto“Santobono Hi-Tech> Colonna di Laparoscopia”, destinato alla camera operatoria di Day Surgery e Oncologia del presidio Pausilipon.

L’evento, chiamato “Volèe tra le Stelle”, si terrà il 17 dicembre 2018 alle ore 20.00 e sarà ospite privilegiato dello storico ed elegante Tennis Club Napoli di viale Dohrn, grazie alla generosità dei soci e del Presidente del Club l’On. Sen. Riccardo Villari.

Come ormai tradizione, la Nostra organizzazione del galà di Natale per il Santobono, si pregia dell’aiuto solidale di grandi partner, tra i quali immancabili sono gli chef stellati campani e non, i sommelier dell’AIS Associazione Italiana Delegazione Napoli e aziende di eccellenza nel panorama dell’enogastronomia italiana. Tutti loro sono cari amici e sostenitori da sempre dei più importanti progetti per il finanziamento di apparecchiature elettromedicali all’avanguardia che assicurano le migliori cure ai piccoli pazienti dell’ospedale pediatrico Santobono Pausilipon di Napoli”.

Tra gli chef ed i pastry chef protagonisti e co-organizzatori della serata ci sono Vittoria Aiello e Giuseppe di Martino di Torre del Saracino, Francesco e 48368740_1808896039238656_6775066302462558208_nMario Sposito di Taverna Estia, Valeria Piccini e Andrea Menichetti del Da Caino, Giuseppe Aversa de Il Buco, Giuseppe e Francesco Guida di Antica Osteria Nonna Rosa, Salvatore La Ragione del Mammà, Rosanna Marziale de Le Colonne, Benedetta Somma de Il Papavero, la neostella campana Angelo Carannante del Caracol con il suo mentore lo chef Paolo Barrale, Marco Rispo del Le Trabe, Mario Affinita del Don Geppi e Don Geppi e Lucio D’Orsi Dry Martini Sorrento del Majestic Palace, Mimmo Iavarone del Josè, Tenuta Villa Guerra, Carlo Spina del 3 Piani, con il coordinamento speciale di Food Atelier e il prezioso supporto di tutte le brigate intervenute ed in particolare della brigata e dello chef resident del Tennis Club Napoli Francesco Caputo.

A sostenere la serata anche importanti sponsor come Ferrarelle, partner di tutte le grandi manifestazioni dell’Associazione, Eurofish Napoli, Kimbo, Caseificio Barlotti, Nucillo E’ Curti, Alma de Lux, Cooperativa Masaniello Nuovo Mercato dei Fiori di Ercolano, Dry Martini Sorrento e Turistico Bech Park – che si occuperanno dei drink di fine serata, Sos Ghiaccio, Lifestyle Hotel, Wstaff, Millestampe e le aziende vinicole intervenute: Montevetrano, Braida, Cantine Astroni, Lvnae, Vini & Design e la birra napoletana Kbirr.

Chiuderà il galà il brillante spettacolo dello special guest Raoul & Swing Orchestra che coinvolgerà gli ospiti a scatenarsi sulle note degli intramontabili classici della tradizione natalizia.

Si potrà partecipare anche solo alla seconda serata dalle 22.30, previo prenotazione, con una donazione minima consigliata per persona di 50 euro.

Possono partecipare alla serata coloro che effettueranno una donazione minima consigliata di 150 euro per persona sostenendo il progetto “Santobono Hi-Tech> Colonna di Laparoscopia”. Dato il numero limitato dei posti disponibili è necessaria la prenotazione convalidata dall’avvenuta donazione.

Dress code: abito scuro e cravatta

INFO: e.capuano@sostenitorisantobono.it – ph.: 3920228600 – oppure presso il Tennis Club Napoli, viale Dohrn, tel. 0817614656

PER DONAZIONI: Associazione S.O.S Sostenitori Ospedale Santobono onlus, IBAN: IT53L0335901600100000103988 – CAUSALE: erogazione liberale Volèe tra le Stelle

48360954_2322279281333335_5762505484435193856_n-2Aniello Quaranta e sua sorella Angelina gestiscono l’Azienda Agricola 40, ereditata dai genitori e, prima ancora, dai nonni. I terrazzamenti della loro tenuta si trovano sul versante sud est della collina dei Camaldoli, che con i suoi 485 metri è il rilievo più alto della città di Napoli, e sono coltivati a falanghina e piedirosso a piede franco.

ore 11.30 Visita guidata alla vigna e alla cantina
ore 13.00 Pranzo con prodotti tipici e degustazione
Aspettando il Natale
Antipasti
- sfizi dello chef
- taglieri di salumi
- ciliegine di mozzarella
- cocottina di melenzane
- tortino di friarielli
Primi piatti
- casarecce allo scarpariello
- mezzani alla genovese
Secondo piatto
- Involtino di maialino con pancetta, mele e noci
Dolce della casa

In degustazione i vini dell’ Azienda Agricola 40

Indirizzo: Eduardo De Filippo – Marano di Napoli
Maps: 40.883668, 14.166840
Costo visita guidata e pranzo: € 25.

Prenotazione obbligatoria e info: 3388758162
www.levigneflegree.com

Iniziativa realizzata con il contributo della Camera di Commercio di Napoli e S.I. Impresa, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Napoli.
La rassegna è organizzata da: Associazione Culturale Arteteca.
In collaborazione con: Ravello Creative LAB srl, Comune di Napoli, AIS Napoli, Associazione ArteRunning, Ipseoa Rossini- Bagnoli.

Gli eventi dell'AIS Napoli
    • Nessun evento da mostrare
  • Video

    Tags