Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza

La Chablisienne a Roma

Pubblicato da aisnapoli il 25 - febbraio - 2019Versione PDF

52681155_2194189084180252_4851701293577666560_nDi Maria Grazia Narciso

Roma, 22 febbraio 2019.

Pochi minuti dopo le 20.00, tutti ai propri posti, accolti amabilmente dai colleghi dell’Ais di Roma negli ambienti caldi ed eleganti del A.Roma Lifestyle.

Ci attende un viaggio a Chablis, ospiti de La Chablisienne, dal 1923 la più grande cooperativa di Borgogna, una tra le più grandi in Francia.

Vado spesso a Chablis e…”, così esordisce Luca Radicchi, e in un attimo siamo con lui tra i filari affacciati sulla Serein, a scambiare due chiacchiere con i vignerons locali.

E’ una delle doti di Luca, portarti per mano in percorsi arditi rendendo semplice e sorprendente ogni singolo passaggio.

Come è noto il trademark dello Chablis è lo Chardonnay, che, tuttavia, in questa regione interpreta ruoli differenti a seconda della struttura del terreno e delle peculiarità di ogni singolo cru.

Siamo in Borgogna, in un contesto in realtà molto più simile a quello della Champagne. Qui il freddo è il protagonista e le ghiacciate primaverili sono la gran paura, come nel 2016 e 2017. Le slide con le foto dei fuochi in vigna, dei filari ghiacciati, delle gemme paradossalmente protette dal ghiaccio rendono immediatamente e non senza emozione il senso di quel dialogo serrato tra uomo e natura.

Percorriamo le 4 A.O.C. (Petit Chablis, Chablis, Premier Cru, Grand Cru) attraverso una selezione di sei vini, quattro dei quali figli di una “très belle annèe”, il 2014.

Petit Chablis Pas Si Petit 2017
Chablis Les Venerables 2015
Chablis 1er Cru Cote de Lechet 2014
Chablis 1er Cru Vaulorent 2014
Chablis Grand Cru Chateau Grenouille 2014
Chablis Grand Cru Les Clos 2014

Si parte dal Petit Chablis, ma badate “pas si petit“. Siamo sui plateau, dove il vento soffia incontrastato, la maturazione è affare complicato e la nota vegetale prevalente, tanto da evocare quella del Sauvignon. Qui il suolo titoniano, di matrice calcarea, lascia libero corso alla mineralità, che questa sera si paleserà ogni volta sotto spoglie diverse.

Il colore non abbandona mai i suoi riflessi verdolini, espressione della predilezione chablisienne per l’acciaio. Vero è tuttavia che negli ultimi anni parte delle cuvée sono sempre più spesso destinate alla maturazione in legno.

Nelle colline dello Chablis, invece, la combinazione tra calcare e argilla del suolo kimmeridgiano determina un profilo olfattivo diverso a seconda del luogo.

La nota vegetale si dilegua per perdersi del tutto nei Premier Cru e Grand Cru, a favore dei frutti bianchi, spesso agrumi, del floreale molto definito e delle speziature sempre delicate. L’utilizzo del legno infatti, laddove contemplato, difficilmente supera il 30% della cuvée.

In bocca l’acidità è sempre presente ma decisamente più esplicita là dove i suoli sono calcarei. All’argilla dei terreni marnosi invece si deve la potenza e l’opulenza che stasera ci ha restituito lo Chablis Grand Cru Chateau Grenouille 2014, l’unico Chateau dei sette Grand Cru, da vigne di oltre 50 anni di proprietà della cooperativa.

Dopo sole due ore insomma Chablis è diventato un luogo familiare, dove già decidiamo di voler andare, per girare assieme al sole, di vigna in vigna in cerca di riscontro alle curiosità più disparate. La prima fra tutte….. chi ha vinto stasera?

La sorpresa, ça va sans dire, è sempre dove non l’aspetti. Il Premier Cru Cote de Lechet 2014, mette tutti d’accordo con la sue note intense di fiori gialli, di frutta bianca non ancora matura, con la menta che ogni tanto fa capolino, l’acidità presente ma perfettamente integrata e la persistenza che appaga l’attesa.

Ah, la riva è quella sinistra, per chi sta già partendo. ;-)

ASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER Delegazione di Napoli

SEA TOURING

in collaborazione con AIS NAPOLI

presenta

Mini Corso Ais Wine & Food Experience
I Cinque Sensi
Da Mercoledi’ 23 Gennaio. Sei appuntamenti.
Villa Volpicelli- Via Ferdinando Russo n.23

Mini corso

Un percorso esperienziale con i docenti dell’Associazione Italiana Sommelier finalizzato alla conoscenza del vino, attraverso i cinque sensi.

23 Gennaio h.20:45
Prima lezione: LA VISTA
il Rosso, il Bianco e il Rosato
Tre vini in degustazione.

30 Gennaio h.20:45
Seconda lezione: L’OLFATTO
Il vino e le sue fragranze olfattive, imparare a riconoscere un vino dal profumo. Test di riconoscimento.
Due vini in degustazione.

6 Febbraio h.20:45
Terza lezione: IL TATTO
I vini e la loro temperatura. Con Nando Salemme, sommelier e patron dell’Osteria Abraxas, ideatore del Fresh.
Le varie tipologie di vitigni e vini: l’enografia nazionale e internazionale.
Due vini in degustazione.

13 Febbraio h.20:45
Quarta lezione: L’UDITO
Il vino ed il suo abbinamento “musicale” a cura di Janpa Serino, Radio Kiss Kiss
Tre vini in degustazione.

20 Febbraio h.20:45
Quinta lezione: IL GUSTO
Un’esperienza multisensoriale con lo Chef stellato Paolo Gramaglia, dal President di Pompei
Cena bendata con chef stellato : ‘’L’ABBINAMENTO PERFETTO’’
Tre vini in degustazione.

Data da definire VISITA IN AZIENDA
Sesta lezione: visita presso l’azienda vitivinicola Petilia, una lezione “open air” per conoscere le tecniche di allevamento della vite e i processi di vinificazione.
Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione dall’Ais Campania.

company_logoAVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DI 30 ALLIEVI RESIDENTI A NAPOLI E PROVINCIA DA AMMETTERE AL CORSO DI III° LIVELLO PER SOMMELIER

A sostegno della valorizzazione delle produzioni tipiche agroalimentari della provincia di Napoli, S.I. Impresa, in collaborazione con l’Ais – Associazione Italiana Sommelier, intende realizzare un corso di formazione per sommelier III° livello.
Il corso, accessibile a coloro i quali hanno già concluso il II° livello, si rivolge prevalentemente a imprenditori ed addetti alla ristorazione, enoteche, cantine e addetti del commercio di prodotti alimentari, per un numero max di 30 allievi.
Nel Terzo livello il vino è accostato al cibo. La tecnica dell’abbinamento, corredata da una trattazione delle caratteristiche organolettiche degli alimenti, è accompagnata da numerose prove pratiche: si assaggeranno molteplici preparazioni gastronomiche abbinate a diverse tipologie di vini.
Il programma formativo si articola in quattordici lezioni suddivise in due incontri settimanali, della durata di circa 2 ore ciascuno.

Il corso avrà inizio il 20 Novembre 2018 e si concluderà il 17 Gennaio 2019 secondo lo schema allegato al Bando.
Il corso terminerà con una prova d’esame teorica e pratica: superandola, si acquisirà la qualifica di Sommelier. L’esame finale consisterà in una prova articolata in due giornate e dovrà verificare la preparazione culturale e tecnico-pratica del Candidato. La prova scritta si svolgerà tra i 14 e i 28 giorni dopo la conclusione delle lezioni, mentre la prova pratico-orale si svolgerà tra i 14 e i 28 giorni dopo la prova scritta. I candidati che supereranno l’esame finale riceveranno l’Attestato di Sommelier, il tastevin ufficiale, la spilla-distintivo.
Le lezioni si terranno presso la Camera di Commercio di Napoli, Via sant’Aspreno 2, 80133 Napoli, dalle 14.00 alle 16.30.
A carico dei corsisti è prevista una quota di partecipazione di € 220,00 oltre iva al 22% per un totale di € 268,40 da versare mediante bonifico bancario a:

Banca Popolare di Bari – Tesoreria- Iban IT30 K054 2404 2970 0000 0000 528.

La domanda “Allegato A”, compilata in tutte le sue parti e corredata da copia del bonifico bancario, dovrà essere spedita mediante indirizzo pec a si_impresa@legalmail.it oppure consegnata a mano, direttamente a SI Impresa, presso la Camera di Commercio di Napoli, Via sant’Aspreno 2, a partire dal giorno 29 Ottobre e fino al giorno 14 Novembre p.v., dalle ore 09.00 alle ore 13.00
Qualora le richieste pervenute superassero il numero dei soggetti da ammettere ai corsi sarà data priorità agli operatori di settore e a seguire si ricorrerà al criterio cronologico di arrivo della richiesta di partecipazione.
Il presente avviso sarà pubblicato sul sito della Camera di Commercio di Napoli e sul sito di S.I. Impresa. L’elenco dei soggetti ammessi ai corsi sarà pubblicato il giorno 16 Novembre sul sito www.siimpresa.na.it, e sul sito della Camera di Commercio di Napoli www.na.camcom.gov.it.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare gli uffici alla mail: l.russo@si-impresa.na.camcom.it

Scarica qui l’Allegato A Bando AIS

Scarica qui il Calendario Terzo Livello Sommelier

 

Dal 21 Marzo, Mini Corso AIS Wine&Food Experience

Pubblicato da aisnapoli il 24 - febbraio - 2018Versione PDF

MINI CORSO AIS WINE & FOOD EXPERIENCE

28059382_990696994413896_5299908045633424670_n

Da Mercoledi’ 21 Marzo. Sei appuntamenti.
Villa Volpicelli Via Ferdinando Russo n.23

Per info e prenotazioni 3201513845

Un percorso esperienziale con i docenti dell’ Associazione Italiana Sommelier finalizzato alla conoscenza del metodo di abbinamento Cibo-Vino con approfondimenti ed ‘’ incontri ravvicinati’’ con ospiti d’ onore come lo Chef stellato Peppe Guida.

Mercoledi’ 21 Marzo ore 20:45
Prima lezione: La Tecnica di Degustazione
Dalla vigna alla tavola. La degustazione nelle tre fasi: analisi visiva, i colori del vino; analisi olfattiva, i profumi del vino; analisi gusto-olfattiva, le sensazioni gusto-olfattive, tattili e retronasali.
Tre vini di differente tipologia in degustazione.
Mercoledì 28 Marzo ore 20.45
Seconda lezione: I formaggi & il vino
La tecnica di degustazione di prodotti caseari guidata da esperti cultori del formaggio, l’ Associazione Onaf.
Tema: la caseificazione e tre formaggi in degustazione con due calici di vino
Mercoledì 4 Aprile ore 20.45
Terza lezione: la Birra artigianale campana
Tema: La birra e il vino due mondi a confronto.

Mercoledì 11 Aprile ore 20.45
Quarta lezione: la cucina stellata di Peppe Guida
Tema: la cultura della Pasta abbinata a due tipologie di vino

Martedì 17 Aprile ore 20.45
Quarta lezione: la carne & in vino
Tema: Il Presidente di Feder Carni Piero Pepe e la sua carne abbinata a due tipologie di vino
(Data da definire) Sesta lezione: visita in azienda vitivinicola, lezione “open air” per conoscere le tecniche di allevamento della vite e i processi di vinificazione.

Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione dall’ Ais.

2-3 Dicembre, RE PANETTONE® al Grand Hotel Parker’s

Pubblicato da aisnapoli il 17 - novembre - 2017Versione PDF

thumbnail-16

DIECI VOLTE RE PANETTONE®
La prima e più autorevole kermesse dedicata al Panettone compie 10 anni

A Milano X edizione, 25 e 26 novembre 2017
A Napoli III edizione, 2 e 3 dicembre 2017

Un traguardo importante per Re Panettone quest’anno: Decima edizione milanese e Terza napoletana. Per due fine settimana, il 25 e il 26 novembre a Milano, e il 2 e il 3 dicembre a Napoli, torna la più autorevole kermesse dedicata al Panettone, ideata da Stanislao Porzio. Entrambi gli appuntamenti prevedono, come è ormai tradizione, esposizione e vendita, momenti di degustazione, incontri con i pasticcieri, approfondimenti tematici e laboratori sensoriali. Saranno quaranta e più i pasticcieri a Milano e venticinque a Napoli, selezionati secondo regole rigorose, ciascuno con il proprio banco espositivo e il proprio ventaglio di proposte: dal Panettone tradizionale a quello più innovativo. Un’occasione unica per degustare e acquistare il meglio della produzione artigianale nazionale.

La Decima Edizione Milanese si svolgerà il 25 e 26 novembre nella nuova sede, la Fabbrica Orobia 15, sita in via Orobia 15, uno spazio che ha tutto il fascino dell’archeologia industriale e tutti i metri necessari alle tante attività previste. La Fabbrica si trova nel nuovo distretto arte-cultura-moda di Milano, a due passi dalla Fondazione Prada. Il programma della due giorni è ben assortito: una giuria di esperti assegnerà il Premio al miglior panettone e al miglior lievitato innovativo; spazio anche al panettone “fatto in casa” con la Classifica dei migliori panettoni casalinghi con giuria di maestri pasticcieri; infine prove d’Artista, show cooking con maestri pasticcieri che si esibiranno nella preparazione di pasticceria lievitata con i forni di Moretti Forni; i Laboratori Crescendo, rivolti ai più piccoli e tenuti da maestri pasticcieri. In particolare la decima edizione meneghina presenta due novità importanti: il lancio della Certificazione Re Panettone® e La Notte Bianca del Panettone. La Certificazione Re Panettone® è un’iniziativa pensata per offrire agli amanti del dolce milanese prodotti freschi, naturali e artigianali non solo durante l’evento, ma tutto l’anno, presso le sedi dei pasticcieri aderenti. L’elemento distintivo dei prodotti certificati tutto l’anno sarà un bollo con ologramma. La Notte Bianca del Panettone prevede il prolungamento dell’orario di apertura di sabato 25 novembre fino alle 2.00 di domenica 26, per dare spazio ad aperitivi, cena e cocktail, accompagnati da panettoni salati e altre specialità.

A Napoli Re Panettone si svolgerà nei giorni 2 e 3 dicembre nei saloni del Grand Hotel Parker’s al Corso Vittorio Emanuele 135. Giunto al Sud, grazie all’intuizione di Donatella Bernabò Silorata, Re Panettone Napoli si conferma appuntamento di riferimento per tanti pasticcieri e cultori del grande lievitato delle feste. Venticinque i pasticcieri che parteciperanno a questa terza edizione provenienti da varie regioni italiane. Accanto alla mostra mercato nella Sala Ferdinando dello storico hotel sarà allestita una postazione con i forni di Moretti Forni per lo svolgimento delle Prove d’Artista e le preparazioni live di alcune chicche della pasticceria lievitata. Anche quest’anno verrà assegnato da una giuria di esperti addetti ai lavori e con la collaborazione degli studenti dell’Istituto Alberghiero Elena di Savoia di Napoli il Premio Re Panettone® Napoli ai migliori panettoni innovativi. Come di consueto a cornice della manifestazione ci sarà il wine bar curato dall’Associazione Italiana Sommelier, Delegazione di Napoli, e Wine&Thecity dove sarà possibile degustare, in abbinamento ai panettoni, una selezione di vini dolci, passiti e spumanti del Consorzio di Tutela dei Vini del Sannio e le grappe di Distilleria Marzadro. Per la prima volta quest’anno a re Panettone ci saranno anche tre laboratori in cui i Sommelier dell’Ais – Associazione Italiana Sommelier guideranno una degustazione di tre assaggi in abbinamento ad altrettanti panettoni. I laboratori che si svolgeranno in una saletta del Grand Hotel Parker’s allestita con appositi banchetti saranno riservati ad un max di 20 persone per volta.
Si conferma sia per Milano che per Napoli la formula di ingresso libero alla kermesse con la possibilità di acquisto di panettone al prezzo bloccato di 25 euro al kg.

MILANO X Edizione
Date: 25-26 novembre 2017
Orari: Sabato 25 novembre dalle 10,00 alle 2,00 – Domenica 26 novembre dalle 10,00 alle 19,00
Sede: Fabbrica Orobia 15, via Orobia 15
Ingresso: su invito scaricato gratuitamente dal sito www.repanettone.it
Sponsor:
Associazione Amici del Panettone
Molino Dallagiovanna
Moretti Forni, che sosterrà le Prove d’Artista fornendo i suoi forni
Giuso
Caffè Toraldo
Comieco
DRG Systems

Organizzazione:
Amphibia di Stanislao Porzio

NAPOLI III Edizione
Date: 2-3 dicembre 2017
Orari: Sabato 2 dicembre dalle 11,00 alle 21,00 – Domenica 3 dicembre dalle 11,00 alle 19,00
Sede: Grand Hotel Parker’s, Corso Vittorio Emanuele, 135
Ingresso: libero
Sponsor:
Molino Dallagiovanna
Moretti Forni, che sosterrà le Prove d’Artista fornendo i suoi forni
Giuso
DRG Systems

Organizzazione:
Amphibia di Stanislao Porzio e Dipunto studio

Per informazioni: 02 2048 0319, 349 8469 856.
Ufficio stampa Dipunto studio www.dipuntostudio.it – 081 681505.

23 Novembre, Napoli si tinge di giallo con il Collio day

Pubblicato da aisnapoli il 6 - novembre - 2017Versione PDF

ASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER Delegazione di Napoli

Renaissance Naples Hotel Mediterraneo

in collaborazione con Ais Napoli

presentano

COLLIO DAY

Napoli si tinge di giallo…

23 Novembre 2017 ore 20

Euro 15. Prenotazione obbligatoria e impegnativa

Prenotazioni: info@aiscampania.it

Renaissance Naples Hotel Mediterraneo
via Ponte di Tappia 25

 

diapositiva1

Il 23 novembre torna l’appuntamento con il Collio Day, l’evento organizzato dal Consorzio di Tutela Vini Collio in collaborazione con l’Associazione Italiana Sommelier che coinvolgerà oltre dieci città italiane e porterà in degustazione le migliori eccellenze enologiche del Collio accompagnate da alcuni dei più rinomati prodotti della cucina locale. La serata sarà inoltre animata da un seminario sul Collio per offrire ai partecipanti una vera full-immersion nella cultura del territorio.

Napoli si tinge di giallo con una serata dedicata al Collio: lembo dell’estremo Nord Est italico, crocevia di popoli, di culture e di vini. Storia e confini che si spostano, si alternano, si avvicendano. Il Collio è gemma preziosa del mondo del vino. Un territorio che è un susseguirsi di dolci colline scandite da piccoli borghi con una superficie di 1500 ettari a denominazione di origine controllata, divisa in 12 micro aree dotate di propria personalità. Una delle aree più prestigiose d’Italia per la produzione vitivinicola e soprattutto per l’alta qualità dei suoi vini bianchi, unici e indimenticabili.

Degustazione tecnica a cura di Tommaso Luongo e Franco De Luca, Ais Napoli.

I vini in degustazione:
Bracco – Collio Bianco 2013
Ascewi Luwa – Ribolla gialla 2016
Graunar – Sauvignon 2015
Villa Russiz – Pinot Grigio 2016
Marco Felluga – Collio Bianco Molmatta 2014
Venica&Venica – Pinot bianco Talis 2016
Vosca – Friulano 2016

Saranno presenti Elisabetta Bracco, produttrice dell’azienda Bracco di Cormons, e un rappresentante dell’azienda Venica&Venica.

A seguire i formaggi del Consorzio Montasio e la trota affumicata di San Daniele.

 

CORSO DI AVVICINAMENTO AL VINO al Santa Chiara Boutique Hotel

Il Vino, istruzioni per l’uso: dalla Vigna al Servizio, minicorso di approccio al vino in 7 lezioni con la collaborazione dell’Associazione Italiana Sommelier e la cantina Feudi di San Gregorio.

22549661_10159500915505261_2477671078615568750_n

Gli appuntamenti:

1° lezione – 9 novembre: Dal terreno alla bottiglia

In degustazione Falanghina Serrocielo e Aglianico Dal Re

2° lezione – 16 novembre: Tecniche di degustazione

In degustazione Primitivo Ognissole, Sauvignon SirchRosato Campo alle Comete

3° lezione – 23 novembre: La Campania nel bicchiere

In degustazione Dubl FalanghinaFiano di Avellino Pietracalda, Fiano Cilento Asterias e Taurasi

4° lezione – 30 novembre: Toscana e Friuli Venezia Giulia

In degustazione Bolgheri Campo alle Comete, Ribolla Sirch e Cabernet Campo alle Comete

5° lezione – 7 dicembre: Taurasi, Etna e Vulture

In degustazione Taurasi Riserva Piano di Montevergine, Aglianico del Vulture Basilisco e Etna Profumo di Vulcano

6° lezione – 14 dicembre: Abbinamento Cibo-Vino

In degustazione Fiano Passito Privilegio, Castel Del Monte Pietraia, Piedirosso

7° lezione – da definire data: Visita in Cantina

Un appuntamento speciale, dedicato agli appassionati di vino che vogliono scoprirne tutti i segreti in una location di eccezione: un salotto nel centro storico di Napoli: Santa Chiara Boutique Hotel.

SANTA CHIARA BOUTIQUE HOTEL
Via Benedetto Croce n.23 Euro 220
Orario 19:00 – 21:00

logo-regione-campaniaAssessorato Agricoltura della Regione Campania con AIS Campania

presentazione della Quinta edizione

Guida – Catalogo delle aziende vitivinicole e vinicole della Campania 2017

lunedì 6 novembre 2017 – ore 19,00

Hotel Royal Continental Via Partenope, 38/44, Napoli

L’Assessorato all’Agricoltura della Regione Campania in collaborazione con l’Associazione Italiana Sommelier (AIS) sezione Campania, ha pianificato la quinta edizione (2017) della “Guida – Catalogo delle aziende vitivinicole e vinicole della Campania “. La Guida sarà presentata ufficialmente e sarà in distribuzione gratuita ai soci il giorno lunedì 6 novembre 2017 alle ore 19,00 presso l’Hotel Royal Continental, Via Partenope, 38/44, Napoli.

Verranno allestiti i banchi d’assaggio con i vini presenti in guida a cura dei sommelier dell’AIS Campania.

Gli eventi dell'AIS Napoli
    • dal 07 mag 2019 al 07 mag 2019 alle ore:20:00

      Corso Sommelier della Birra n.10, in partenza il primo livello da Babette dal 7 Maggio

      Mancano: 15 giorni e 04:24 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
  • Video

    Tags