Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza

19 e 20 Febbraio, Anteprima Sagrantino

Pubblicato da aisnapoli il 6 - dicembre - 2017Versione PDF

thumbnailA Montefalco, il 19 e il 20 febbraio 2018, non perdere Anteprima Sagrantino, evento organizzato dal Consorzio Tutela Vini Montefalco grazie al quale verrà presentata l’annata 2014 del Montefalco Sagrantino DOCG.
Occasione unica anche per conoscere i vini e i produttori delle 36 cantine aderenti, grazie al banco d’assaggio, a degustazioni guidate ed eventi dedicati alla prestigiosa DOCG umbra.

Tra gli eventi dedicati agli operatori del settore:
· Il Banco d’assaggio, dove saranno presenti tutte le 36 cantine aderenti ad Anteprima Sagrantino (scarica il programma: http://www.consorziomontefalco.it/programma-operatori-anteprima-sagrantino-2014 );
· Eventi in cantina, grazie ai quali si potranno conoscere da vicino le aziende e degustare i loro prodotti, tra light lunch, verticali e degustazioni abbinate (http://www.consorziomontefalco.it/eventi-in-cantina-per-operatori-2014);
· Sagrantino nel piatto, grazie al quale chef, cuochi e ristoratori potranno cimentarsi nella creazione di piatti a base di Montefalco Sagrantino DOCG (tutte le informazioni al link: http://www.consorziomontefalco.it/sagrantino-nel-piatto.html );
· Il Gran Premio del Sagrantino, una vera e propria competizione nazionale tra sommelier che selezionerà i migliori conoscitori del Montefalco Sagrantino DOCG (tutte le informazioni e la modulistica al link: http://www.consorziomontefalco.it/gran-premio-sagrantino.html ).

Per accreditarsi all’evento come operatore del settore e partecipare al banco d’assaggio:
http://www.consorziomontefalco.it/richiesta-prenotazione-operatore-del-settore-2014


Consorzio Tutela Vini Montefalco
P.zza del Comune, 16 – 06036 Montefalco (PG)
Tel./Fax +39.0742.379590
info@consorziomontefalco.it
www.consorziomontefalco.it
twitter@ConsSagrantino #sagrantino
facebookconsorzio.montefalco

logo VitignoitaliaANTEPRIMA VITIGNOITALIA: ASPETTANDO L’EDIZIONE N°10 DEL SALONE

Martedì, 3 dicembre 2013 | Napoli, Grand Hotel Excelsior

Vitignoitalia taglia il traguardo del decimo anno. Dieci anni di impegno e lavoro costante per creare a Napoli un evento di qualità: il Salone del vino del Centro Sud Italia. Dieci anni di vini, incontri, anteprime, degustazioni e wine business. Sarà dunque un’edizione da celebrare quella di giugno 2014: il salone del vino e dei territori vitivinicoli italiani compie 10 anni e si conferma l’appuntamento enologico nazionale del Centro Sud Italia.
L’Anteprima della X edizione di Vitignoitalia si terrà martedì 3 dicembre nei saloni del Grand Hotel Excelsior di Napoli: alle ore 16,30, nella sala conferenze dell’hotel, saranno presentate alla stampa, agli operatori e ai produttori, le novità e i contenuti del Salone 2014 che si svolgerà dall’8 al 10 giugno a Castel dell’Ovo di Napoli. A seguire, dalle ore 18, nel Salone degli Specchi si aprirà il banco di degustazione: come da tradizione, circa cento cantine da tutta Italia partecipano alla degustazione offrendo il meglio delle proprie referenze in una serata che ormai si conferma come l’appuntamento del vino più atteso dell’autunno napoletano.
Con l’Anteprima del 3 dicembre Vitignoitalia inaugura il progetto di collaborazione con l’Istituto Alberghiero Vittorio Veneto di Secondigliano per favorire la formazione sul campo di giovani studenti nei settori ristorazione e accoglienza.
In abbinamento ai vini ci saranno le mozzarelle di bufala campana Dop del Consorzio di Tutela, la Pizza Fiocco della Pizzeria Shekkinah e i salumi Levoni.

Ticket di ingresso comprensivo di calice da degustazione: 12,00 euro.

Info: www.vitignoitalia.it

ANTEPRIMA VITIGNOITALIA
Grand Hotel Excelsior, Via Partenope – Napoli

Info
www.vitignoitalia.it tel. 081 4104533

ufficio stampa dipunto studio tel. 081 681505


marina martino
marina.martino2@gmail.com
marina@dipuntostudio.it
cell. 328 4753999

Rosario MatteraDi Mauro Illiano

La natura ha occhi e orecchie ovunque, lì dove l’uomo comune scorge una pietra o un ramo, in realtà v’è ben altro. Gli umani, di tanto in tanto, tendono a ricordare la funzione essenziale che essa assume, ed il risultato di queste rimembranze confluisce nel matrimonio più antico di questo pianeta: quello tra l’uomo e la terra.

La testimonianza più netta di questo sodalizio è riscontrabile nei tratti di Malazè, vera creatura vivente, evento archeoenogastronomico a simboleggiare lo sforzo più alto dell’uomo di parlare alla sua terra. La storia ci insegna che se l’uomo si rende mezzo per offrire voce alla natura, la stessa natura di certo non si sottrae al suo compito, e come un’eco emula il messaggio di cultura proferito dall’uomo. Tale è la strada impalmata dai creatori di Malazè.

Per l’anno che corre, nel dì 17 Giugno 2013, il punto di ritrovo onde sussurrare al mondo il patrimonio archeo-eno-gastronomico dei Campi Flegrei, in anteprima, è stato il Purgatorio, ovvero la bocca del Vulcano Solfatara, vera terra di mezzo tra il paradisiaco e l’infernale.

Tantissimi i testimoni di questa preview, giunta oramai alla sua VIII edizione. Ed importanti i portavoce del messaggio di Malazè; dall’illustrissimo LucianoIl tavolo dei relatori di Anteprima Malazè Pignataro (giornalista de Il Mattino), ai bravissimi Diana Cataldo e Massimo Iannaccone (Campania Stories), passando per la cultura di Albert Sapere (La strada della mozzarella), e la professionalità di Donatella Bernabò Silorata (giornalista ed ideatrice di Wine and the City). Portabandiera storico ed insostituibile dell’evento Rosario Mattera, inesauribile organizzatore e mente di Malazè, vulcano perennemente attivo in terra flegrea.

Il dibattito di apertura di questa edizione ha preso come titolo “L’ArcheoEnoGastronomia in Campania: territori a confronto”, ed è stato un interessantissimo scorrere di visioni e versioni a confronto, parallelismo prezioso del modo di fare cultura e turismo, e della capacità di comunicare gli stessi valori.

La SolfataraL’occasione della presentazione dell’evento, che avrà luogo in terra flegrea dal 7 al 17 Settembre, e che vedrà coinvolti molteplici operatori addetti al settore eno-gastronomico e non solo, si è trasformata, in tal modo, in una tavola rotonda sulle nuove tendenze volte alla rivalorizzazione del territorio, la salvaguardia delle tradizioni e la necessità di fare fronte comune onde poter amplificare il messaggio di cultura e qualità proveniente non più da singoli esponenti di un territorio, ma da una crescente comunità che potremmo definire “Maleziani”.

I cuochi di MalazèE dopo il fluente dibattito, un momento di vero connubio con la natura: cibo e vino offerti all’uomo in un antro che infernal si direbbe se non fosse cotanto divino. La Solfatara per un giorno si è fatta terra d’assaggio delle più desiderabili pietanze dei Campi Flegrei, sapientemente preparate da abilissimi esponenti del mondo del cibo e dintorni.

Durante l’anteprima ho avuto modo di rivolgere qualche domanda a Rosario Mattera, ideatore di Malazè. Ecco a voi l’intervista:

-       Perché un giovane imprenditore in Terra Flegrea dovrebbe unirsi a Malazè?

Per fare sistema, riuscire a sentirsi parte di un gruppo con intenti comuni, e non finire per sentirsi isolato. Malazè è un luogo di incontro e di confronto, ed inoltre offre l’opportunità di affrontare dei  rischi ponderati, attraverso delle sfide da affrontare tutti insieme. L’unione genera delle cose incredibili, ed oggi ne è una testimonianza eloquente: ci sono decine di ristoratori che 4 ore sono proprio nella bocca del vulcano ad una temperatura pazzesca, e lo fanno perché credono in questo progetto. Questo può fare l’unione, portare gli uomini a fare cose che da soli non farebbero mai.

-       Quali sono le novità di Malazè per l’edizione che si svolgerà a Settembre?

Come ben sai ogni anno l’offerta aumenta, e ciò grazie alle risorse ed alle idee di quanti ci seguono. Quest’anno ci sarà più spazio per l’arte, ci saranno dei cortometraggi a tema enogastronomico, ci saranno spettacoli, poi sarà proposta l’iniziativa borghi aperti, davvero molto interessante. Mi fa piacere poter annunciare un’iniziativa molto particolare definita “La cucina dei semplici”, che vedrà impegnati dei ragazzi affetti dal morbo di down che ci onoreranno della loro partecipazione al progetto. Poi ci saranno anche delle conferme, tra tutte mi viene in mente l’archeocucina, ma il calendario è fitto di eventi, e non basterebbe un’ora ad elencarli tutti…

-       Dove trovi gli stimoli, anno dopo anno, per affrontare questa difficilissima impresa?

Malazè è una sfida personale innanzitutto, un tentativo estremo di rivalutare e dimostrare la ricchezza del territorio flegreo. Non lascerei morire mai di solitudine la mia Terra, e finché ne avrò la forza sarò sempre in prima linea a guidare questa rivoluzione enogastroculturale.

 

A voi il parterre delle eccellenti firme del gusto di Malazè:   

RistorantiAbraxas (Pozzuoli), Dal Tarantino (Pozzuoli), Locanda Santò (Pozzuoli), Fish and Fruit (Pozzuoli), Il Rudere (Pozzuoli) La Bifora (Bacoli), Capo Blu (Bacoli), Paolanto (Bacoli), La Marchesella (Giugliano in Campania), La Figlia del Presidente (Napoli).
Aziende GastronomicheSciardac (Bacoli), Dolci Momenti (Pozzuoli), Antica Distilleria Petrone (Mondragone), Cooperativa Le Lazzarelle (Casa Circondariale Femminile Pozzuoli).

Aziende Vinicole:  Cantine Babbo (Scalandrone, Pozzuoli), Iovino Antonio (Solfatara, Pozzuoli), Tenuta Matilde Zasso (Contrada La Schiana, Pozzuoli), Contrada Salandra (Coste di Cuma, Pozzuoli), Azienda Agricola Piscina Mirabile (Cento Camerelle, Bacoli), Cantine Farro (Fusaro, Bacoli), La Sibilla (Fusaro, Bacoli), Cantina del Mare (Cappella, Monte di Procida), Cantine Carputo (la Viticella, Quarto), il Cellaio (Quarto), Cantine Grotta del Sole (Quarto), Quartum (Quarto), Il Quarto Miglio (Quarto), Varriale (Posillipo, Napoli), Cantina Agnanum (Agnano, Napoli), Cantine Astroni (Agnano, Napoli), Masseria del Borro (Agnano, Napoli), Colle Spadaro (Pianura), il Castello (Marano), Cantine Federiciane (Marano), Cantina Vigne Flegree (Marano).

Distillati: Antica Distilleria Petrone 

Sigari: Il Club del Toscano

Banco degustazione con i sommelier dell’Associazione Italiana Sommelier delegazione di Napoli

12 Giugno, Anteprima Malazè a Villa Taurinus a Pozzuoli

Pubblicato da aisnapoli il 11 - giugno - 2012Versione PDF

Martedì 12 giugno (ore 17,30) a Villa Taurinus a Pozzuoli, anteprima della VII edizione di Malazè

 

Parteciperanno: Gianni Milano, conduttore Rai, Flavio Castaldo, archeologo, Manuela Piancastelli, giornalista e Rosario Mattera, organizzatore di Malazè. Aprirà i lavori: Maurizio Maddaloni della Camera di Commercio di Napoli. Tema di questa edizione è la costituzione del distretto culturale come occasione di sviluppo integrato dei Campi Flegrei.

È in arrivo l’anteprima della VII edizione di Malazè, l’evento archeoenogastronomico dei Campi Flegrei. La presentazione dell’edizione 2012 della manifestazione si terrà martedì 12 giugno (alle ore 17,30) a Villa Taurinus, dimora di epoca Romana, in via Coste di Cuma, 24, Monterusciello, Pozzuoli (Na).

Sarà un’occasione per parlare di vini, archeologia e valorizzazione del territorio flegreo. In programma: apertura dei lavori del presidente della Camera di Commercio di Napoli,Maurizio Maddaloni. Parteciperanno Gianni Milano, giornalista e conduttore della Rai,Flavio Castaldo, archeologo e autore del libro “Archeologia dei vini in Campania”, Manuela Piancastelli, giornalista e scrittrice e Rosario Mattera, ideatore ed organizzatore di Malazè. Il tema scelto per quest’anno è “I Nostri Campi Flegrei: nascita del distretto culturale come occasione di sviluppo integrato dei Campi Flegrei”.

Parteciperanno all’Anteprima di Malazè ventuno cantine locali, otto ristoranti di Pozzuoli e Bacoli, cinque stand con cibi di strada, cinque aziende gastronomiche e due associazioni: l’Organizzazione nazionale assaggiatori di formaggi e Degustazione di sigari italiani a cura di www.amicidelladolcevita.it. Musica a cura del Gran caffè Cannavaciuolo di Pozzuoli.

I partecipanti all’Anteprima. Le cantine: Iovino Antonio (Pozzuoli – Solfatara), Cantine Babbo (Pozzuoli – Scalandrone), Tenuta Matilde Zasso (Pozzuoli – Contrada La Schiana), Contrada Salandra (Pozzuoli – Coste di Cuma), Cantine dell’Averno (Pozzuoli – lago D’Averno), Azienda Agricola Piscina Mirabile (Bacoli – Piscina Mirabilis), Cantine Farro (Bacoli – Fusaro), La Sibilla (Bacoli – Fusaro), Cantina del Mare (Monte di Procida), Cantine Carputo (Quarto – Viticella), Cantine Grotta del Sole (Quarto), Il Cellaio (Quarto), Il Quarto Miglio (Quarto), Quartum (Quarto), Varriale (Napoli – Posillipo), Cantina Agnanum (Napoli – Agnano), Cantine Astroni (Napoli – Astroni), Masseria del Borro (Napoli), Colle Spadaro (Napoli – Pianura), Cantine Federiciane (Marano di Napoli), Cantina Vigne Flegree (Marano di Napoli). I ristoranti: Abraxas (Pozzuoli), Agriturimo La Vigna (Pozzuoli), Miseno a’mmare (Bacoli), Don Salvatore Eventi (Napoli), La Fattoria del Campiglione (Pozzuoli), Il Capitano (Pozzuoli), La Tortuga (Bacoli), La Bifora (Bacoli). Cucina di Strada: Pizzeria Salvo (San Giorgio a Cremano), Cozza Mia (Giugliano in Campania), Fish & Fruit (Pozzuoli), Antica Macelleria Fratelli De Gennaro (Bacoli), Antica Salumeria Sciardac (Bacoli). Aziende Gastronomiche: Caseificio Le Terre di Don Peppe Diana (Casale di Principe), Artistica Dolciaria dei Fratelli Buono (Pozzuoli), Liquorello Puteolano (Pozzuoli), Cooperativa Lazzarelle – Casa Circondariale Femminile (Pozzuoli), Nautilus Dolcezze & Caffe (Giugliano in Campania)La VII edizione di Malazè si terrà dall’8 al 18 settembre 2012.

Malazè, l’evento archeoenogastronomico dei Campi Flegrei è organizzato dall’associazione Campi Flegrei a Tavola e si svolge con la collaborazione della Soprintendenza dei Beni Archeologici di Napoli, Le Strade del vino dei Campi Flegrei, Movimento Turismo del Vino – Campania, Consorzio Tutela Vini dei Campi Flegrei, Slow Food Campi Flegrei, Camera di Commercio di Napoli, ComTour Napoli, Associazione Italiana Sommelier di Napoli, I.p.s.a.r. Petronio di Pozzuoli, F.i.p.e. Napoli, Confcommercio Napoli, Chic CharmingItalian Chef, Pro Loco di Pozzuoli, ed è patrocinato da Regione Campania – Assessorato all’Agricoltura, Comune di Pozzuoli, Comune di Bacoli, Comune di Monte di Procida, Comune di Quarto, Parco Regionale dei Campi Flegrei, Azienda di Cura, Soggiorno e Turismo di Pozzuoli.

Pozzuoli, 8 giugno 2012

ufficiostampa@cirobiondi.it

339.5445737 – 393.5861941

 

Per la stampa: è possibile richiedere altre informazioni, immagini, video, loghi, ricette tipiche con foto

 

Breve storia di Villa Taurinus

Nel 2001, a seguito di scavi, è venuta alla luce una villa Romana. L’edificio sorgeva su terrazzamenti in declivio verso il mare ed era composto da eleganti ambienti, alcuni dei quali si aprivano su un “porticus” che guardava verso la costa. Gli ambienti erano sostenuti da due grandi cisterne che costituivano il basamento della villa. Sulla base del nome inciso su una conduttura in piombo dell’impianto idrico della villa si è risalito al nome dell’ultimo proprietario: Quitus Egnatius Taurinus, proconsole dell’Elvetico sotto l’imperatore Adriano. L’ultima campagna di scavi, iniziata nel 2005, ha restituito un nucleo termale e ambienti di pars urbana.

 

 

Come raggiungere Villa Taurinus.

Da Napoli: prendere Tangenziale (poi Ss7 Quater) in direzione Pozzuoli. Entrare a Monterusciello e girare a destra su via Monterusciello in direzione Quarto. Subito dopo il Bar Grajales (alla vostra destra) al bivio, girare a sinistra e proseguire sempre diritto. A questo punto seguire le indicazioni per “Villa Taurinus”. Superata la Scuola “Diaz” (alla vostra sinistra), girare a destra, in via Severini. Poi svoltare a destra in via Modigliani e andare fino in fondo. Quindi girare a sinistra e proseguire per via Pagano. Continuare per via Allodi e svoltare a destra per via Coste di Cuma, 24.

Ci sono molte indicazioni per Villa Taurinus. E martedì ci saranno cartelli con la scritta “Malazè”.

I giornalisti che intendono partecipare all’incontro devono confermare la loro presenza a questi numeri: 393.5861941 – 339.5445737 oppure inviando una mail entro le ore 12 del 12 giugno a ufficiostampa@cirobiondi.it

Possibilità di transfer dalla stazione metropolitana di Pozzuoli – solo su prenotazione – dalle ore 16,00.

Gli eventi dell'AIS Napoli
    • dal 16 dic 2017 al 16 dic 2017 alle ore:19:00

      16 Dicembre, Gran Galà di Natale dell’Ais Campania al Royal Continental

      Mancano: 00:00 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
  • Video

    Tags