Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza

Have an AIS Christmas

Pubblicato da aisnapoli il 22 - dicembre - 2018Versione PDF

christmasCari Associati,
il periodo natalizio ci offre l’opportunità di sottolineare il nostro impegno nella valorizzazione del settore enogastronomico, approfittando di qualche giorno di tranquillità e di riposo, senza dimenticare i moltissimi colleghi che saranno al lavoro per rendere ancora più speciali i giorni di festa.
Tra le mura domestiche o nelle diverse attività commerciali ci accomunerà il desiderio di raccontare orgogliosi la nostra passione. Non è un caso che, anche in un periodo di contrazione delle vendite e dei consumi, la strada dell’agroalimentare, con le sue innumerevoli sfaccettature, sia tra le più battute quando cerchiamo un dono da offrire e tra le più gradite quando abbiamo la fortuna di riceverlo. Facciamola diventare anche una bella opportunità per divulgare un messaggio di cultura: le occasioni non mancheranno e sarà un piacevole esercizio per tutti.
Ricordiamoci inoltre che l’Associazione Italiana Sommelier è nata sotto il segno della mutualità reciproca ed è tuttora animata da un grande spirito solidale. Rivolgiamo dunque la nostra sensibilità alle persone meno fortunate e manteniamo viva l’attenzione nei loro confronti anche dopo aver spento le luci dell’albero.
Auguro a tutti Voi un sereno Natale e un nuovo anno colmo di positività e di valori.

Antonello Maietta

Presidente dell’Associazione Italiana Sommelier

6 settembre, Volcanic Wines, i vini da suoli vulcanici a Napoli

Pubblicato da aisnapoli il 1 - settembre - 2018Versione PDF

40355781_2147824682158325_6193303481751699456_nI vini da suoli vulcanici saranno protagonisti nell’ambito della importante tre giorni che vedrà la città di Napoli ospitare, dal 2 al 7 settembre prossimi, il congresso della Commissione ‘Cities on Volcanoes’. La Commissione – attiva nell’ambito della IAVCEI (International Association Volcanology and Chemestry of Earth Interior) – lavora allo scopo di creare un collegamento tra la comunità vulcanologica e chi pianifica e gestisce le emergenze, attraverso lo scambio di idee ed esperienze di “città sui vulcani”, promuovendo la ricerca multidisciplinare, e la collaborazione tra esperti di Scienze della Terra, Scienze Sociali e Amministratori del territorio.

Durante questo summit mondiale si focalizzerà l’attenzione anche sulle potenzialità dei vini prodotti da vigne allevate su suoli lavici e sul loro stretto rapporto con i luoghi di origine, caratteristica che conferisce ai vini una ricchezza di minerali che li rende unici, differenziandoli dalle altre produzioni enologiche. Dalla collaborazione del Consorzio Tutela Vini Vesuvio e l’associazione ‘Volcanic Wines’ nasce un’esclusiva degustazione in programma giovedì 6 settembre, dalle ore 19.15 alle ore 21, presso la Mostra d’Oltremare di Napoli. Alla degustazione, che sarà curata dalla delegazione campana dell’Associazione Italiana Sommelier, parteciperanno il giornalista e scrittore enogastronomico Luciano Pignataro, il professore Sandro Conticelli, presidente della Società Geologica Italiana, e il professore Girolamo Ferdinando De Simone, docente a contratto all’Accademia delle Belle Arti di Napoli.

L’evento coinvolgerà i Consorzi che fanno parte di ‘Volcanic Wines’, l’associazione che da dieci anni è impegnata nella promozione dei vini prodotti in territori vulcanici. Una grande degustazione che spazierà lungo tutta la Penisola, dai vini che si ottengono dai terreni basaltici dell’area di Soave e Gambellara, a quelli prodotti nelle zone del Centro Italia, fortemente caratterizzate dal tufo, fino alle produzioni enologiche che sono espressione dei territori segnati da aree vulcaniche attive, come il Vesuvio, i Campi Flegrei e l’Etna. Lungo questo percorso, poliedrico e variegato, si traccerà un racconto che si perde nel mito del vulcano, stimolando la conoscenza dei diversi distretti enologici italiani caratterizzati dalla presenza di suoli di natura vulcanica, in cui si coltivano un patrimonio inestimabile di vitigni autoctoni. Una ricchezza che fa di questi territori uno scenario unico e inimitabile.

«Grazie a questa collaborazione con ‘Cities on Volcanoes’ – dichiara Ciro Giordano, presidente del Consorzio Tutela Vini Vesuvio – abbiamo l’occasione di accendere ancora una volta l’attenzione sull’inscindibile rapporto che lega la città di Napoli alle attività vulcaniche. Il Vesuvio, insieme ai Campi Flegrei e all’isola di Ischia, costituisce la culla dell’enologia del Bel Paese. Un distretto di produzione unico al mondo, caratterizzato fortemente dalle cicliche attività eruttive, che hanno fatto di questi territori un habitat ideale per produzioni di eccellenza. Si tratta di un patrimonio da tutelare e da valorizzare, anche attraverso le innumerevoli e preziose testimonianze storiche e archeologiche, frutto di questo stretto rapporto tra territorio e vulcani. In uno scenario mondiale, qual è il mercato del vino, questo tratto distintivo, questa unicità – conclude Giordano – costituisce un significativo vantaggio competitivo».

Degustazione  Volcanic Wines
Soave
Lessini Durello
Colli Euganei
Pitigliano
Gambellara
Campi Flegrei
Vesuvio
Etna
Vulture

Giovedì 6 Settembre ore 19.15 

Mostra d’Oltremare

Per partecipare inviare richiesta a: consorzio@vesuviodop.it. – Info: 335.8081617

#PizzAward: ecco i numeri record del primo mese di gara

Pubblicato da aisnapoli il 10 - giugno - 2018Versione PDF

post-100-pizze#PizzAward: ecco i numeri record del primo mese di gara

Primo straordinario bilancio per la terza edizione del contest internazionale #PizzAward – Oscar della Pizza, promosso da MySocialRecipe.

100 le pizze in gara che arrivano, e non soltanto dall’Italia: sono infatti tantissimi già i pizzaioli stranieri o italiani all’estero che hanno voluto registrare le loro pizze.

Dall’Australia, dalle Filippine, dalla Francia, dal Belgio, dall’Ungheria, dall’India e dallo Sri Lanka: la partecipazione internazionale si annuncia anche quest’anno importante. Così come lo è quella dei pizzaioli che da tutta Italia stanno facendo arrivare le loro ricette: dalla Sardegna e dalla calda Sicilia fino alla Liguria e al Veneto, passando per la Calabria, la Puglia, l’Abruzzo, la Toscana, l’Emilia Romagna, hanno raccolto la sfida e hanno messo le mani in pasta per creare le loro pizze da Oscar.

Come da tradizione del contest, anche il coinvolgimento femminile è molto importante: in un mondo per tradizione maschile, sono già numerose anche le pizzaiole che hanno fatto sentire la loro voce e iscritto le loro creazioni.

Dopo i numeri eccezionali dello scorso anno, la terza edizione del contest #PizzAward si annuncia altrettanto partecipata, restiamo in attesa di scoprire quali e quanti saranno i pizzaioli dall’Italia e dall’estero, che vorranno sfidarsi per stupire il mondo del web e la giuria presieduta da Anna Scafuri (giornalista Rai), e composta da Giorgio Calabrese (medico nutrizionista), Antonio Puzzi (antropologo dell’alimentazione), Patrizio Roversi (conduttore televisivo “Linea Verde”), Antonio Scuteri (responsabile di Repubblica Sapori), e Scott Wiener (foodblogger americano), coordinata da Tommaso Esposito (medico e giornalista enogastronomico).

C’è tempo fino al prossimo martedì 7 agosto 2018 per partecipare e registrare gratuitamente sul sito MySocialRecipe.com le proprie ricette di “pizze d’autore” provando ad aggiudicarsi il #PizzAward2018 e i premi per il Pizzaiolo Chef, Migliore Pizza dall’estero, Migliore Pizza Healthy, Migliore Pizza Senza Glutine e Migliore Pizza in Rosa.

Tra i 10 finalisti selezionati per la gara live sarà nominato il vincitore del #PizzAward 2018, che sarà annunciato durante il Gran Galà della “Notte degli Oscar della Pizza”, previsto per il prossimo 16 ottobre, a Napoli.
A una speciale commissione, denominata Pizza Academy, costituita da un panel di esperti del settore, spetterà invece il compito di attribuire gli Oscar delle altre categorie con un sistema di punteggi che determinerà delle nomination e quindi un vincitore. Nella serata di premiazione, saranno assegnati, quindi, anche gli Oscar al Pizzaiolo Protagonista dell’Anno, alla Carriera, alla Pizza dagli Effetti Speciali e alla Migliore Pizza in Teglia.
Importanti, infine, anche le menzioni speciali attribuite dai main sponsor del contest: Molino Caputo, Ferrarelle, La Fiammante, Olitalia, Parmigiano Reggiano, Scugnizzo Napoletano, Sorì. Tra gli sponsor anche la Birra Baladin.
L’iniziativa ha il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, della Regione Campania, del Comune di Napoli, della Camera di Commercio di Napoli, dell’Associazione Italiana Sommelier, dell’Associazione Pizzaiuoli Napoletani, dell’Associazione Verace Pizza Napoletana e dell’EcoMuseo della dieta Mediterranea di Pioppi.
Sponsor tecnici sono Event Planet Food, Gi-Metal e partner API (Associazione Pizzerie Italiane), la Scuola Dolce&Salato, Scuola di Pizzaiolo, Sicilian School of pizza, Unione Pizzerie Storiche Napoletane “Le Centenarie”.

Metti una sera insieme 3 realtà italiane…

Pubblicato da aisnapoli il 12 - ottobre - 2017Versione PDF

19060000_426867284378505_2831168270509969833_n17, 18 e 19 Settembre c’è Ischia Safari, manifestazione giunta alla terza edizione, quest’anno con un significato in più: il sostegno delle vittime del terremoto del 21 agosto. Una parata di chef, maestri pizzaioli e pastry chef per un tour nei luoghi dei sapori ischitani. Sponsor dell’evento l’Associazione Italiana Sommelier che sarà presente con i suoi sommelier agli eventi del 18 e 19 Settembre.
Il progetto ideato dagli Chef Nino di Costanzo Pasquale Palamaro punta ad accendere i riflettori sull’eccellenza dell’enogastronomia campana a livello nazionale, celebrata anche con il primato della Regione nel riconoscimento delle celebri stelle Michelin. Due amici, due chef con in comune l’attaccamento all’Isola di Ischia che li ha visti nascere, crescere e rendere omaggio alla loro terra attraverso la loro passione: la cucina.

La tre giorni tra terra e mare, tra stelle e cucina, ha inizio domenica 17 settembre con il Professional Cooking Session al Centro Congressi del Regina Isabella. Alla presenza di oltre 300 operatori del settore dell’isola, rinomati chef stellati, ospiti della terza edizione di ISCHIA SAFARI, guideranno una sessione formativa, con dimostrazioni pratiche, sulle più attuali tecniche utilizzate in cucina.

ISCHIA SAFARI prosegue poi lunedì 18 settembre con la Grande Festa con chef, pizzaioli e pasticceri nella suggestiva cornice di un parco termale di oltre 9 ettari adagiato nella splendida Baia di San Montano: il Negombo. Qui professionisti dell’arte culinaria metteranno al centro delle loro creazioni ingredienti di grande qualità: la migliore dispensa del patrimonio gastronomico italiano.

L’iniziativa si conclude martedì 19 settembre con la consueta Cena di Gala, nell’incantevole cornice dell’Albergo della Regina Isabella, a bordo mare sotto un un romantico manto di stelle. La cena gourmet è realizzata grazie alla collaborazione di chef stellati che proporranno un menù esclusivo. Pino Cuttaia del ristorante La Madia, lo chef pasticcere Antonino Maresca, i fratelli Cerea del ristorante da Vittorio a Brusaporto e Salvatore Elefantedel ristorante L’Olivo del Capri Palace insieme ad altri insigni colleghi delizieranno i palati degli ospiti con le loro creazioni culinarie. Il ricavato della cena sarà destinato alla formazione di studenti meritevoli del settore della ristorazione. Nell’edizione 2016 i fondi sono stati destinati agli studenti dell’istituto alberghiero Telese di Ischia; quest’anno saranno destinati ad un istituto alberghiero umbro e al sostegno delle vittime del terremoto dello scorso 21 Agosto.

FESTA AL NEGOMBO 18 Settembre ore 19.30 euro 45

Presso il Parco Termale Negombo, con Chef, Pizzaioli e Pasticceri.

Info e prenotazioni : www.ischiasafari.it

Una location adatta a soddisfare l’ampia partecipazione di appassionati prevista. Un parco, di oltre nove ettari, adagiato nella splendida baia di San Montano: un lungo litorale di sabbia finissima, quattordici piscine e un giardino botanico ancorato alla tradizione contadina del luogo. Oltre 70 professionisti tra Chef, Pizzaioli e Maestri Pasticceri che metteranno, al centro delle loro creazioni, ingredienti di grande qualità, che rappresentano la migliore dispensa del nostro patrimonio gastronomico.

Nell’edizione di quest’anno, la formula del buon gusto è:

[(Tradizione + Territorio) x Ricerca] = Buongusto

il Parco Termale Negombo si conferma la location ideale per ospitare tutti i protagonisti di Ischia Safari, Chef, Pastrychef, Pizzaioli e Artigiani del Gusto, in una serata dedicata alla scoperta dei sapori della tradizione. Preparazione di ricette gustose, pizza napoletana, prodotti di nicchia, degustazione dei migliori vini locali e nazionali.

MASTER CLASS TRENTODOC 19 Settembre ore 16 euro 20

Degustazione Trentodoc

Trentodoc Bellaveder Brut Nature Riserva 2012
Trentodoc Moser Brut Nature 2011
Trentodoc Letrari Dosaggio Zero Riserva 2010
Trentodoc Revì Paladino Riserva 2011
Trentodoc Abate Nero Domini 2010
Trentodoc Altemasi Riserva Graal 2009
Trentodoc Rotari Flavio 2008
Trentodoc Ferrari Riserva Lunelli 2008

Posti limitati.
Info e prenotazioni : www.ischiasafari.it

Maurizio Filippi, migliore sommelier AIS 2016, guiderà una degustazione di TrentoDoc organizzata da AIS, Associazione Italiana Sommelier. TrentoDoc è uno pregiato spumante metodo classico di montagna, tra i migliori d’Italia, che nasce da uve coltivate fino ad un massimo di 800 m.s.l.m.. L’altitudine influisce positivamente sull’acidità, le escursioni termiche esaltano la varietà dei profumi rendendo lo spumante intrigante, subito riconoscibile come unico metodo classico di montagna. Il wine tasting è organizzato per martedì 19 Settembre alle ore 16 presso la Sala Azzurra de L’Albergo della Regina Isabella ed è rivolto a operatori e appassionati.

Solo 40 i posti disponibili su prenotazione.

GALA DINNER 19 Settembre ore 20.30 euro 200

Info e prenotazioni : www.ischiasafari.it

L’appuntamento è al ristorante Indaco del Regina Isabella dove vari Chef stellati collaboreranno alla creazione di un menù esclusivo, per un evento socialmente utile. Pino Cuttaia del ristorante La Madia, Antonino Maresca (chef pasticcere), i fratelli Cerea del ristorante da Vittorio a Brusaporto e Salvatore Elefante del ristorante L’Olivo del Capri Palace ed altri chef ancora prepareranno una cena gourmet, nella meravigliosa cornice de L’Albergo della Regina Isabella, a bordo mare e sotto un incantevole manto di stelle. Si svolgerà Martedì 19 Settembre, diventando nel tempo una consuetudine, al ristorante Indaco de L’Albergo della Regina Isabella che ospiterà in ogni edizione importanti interpreti della cucina d’autore. Rappresenta l’appuntamento ‘glamour’ dell’evento, una serata charity per sostenere il progetto Giovani in Cucina che l’Associazione Saperi e Sapori, organizzatrice di ISCHIA SAFARI, sostiene e promuove.

Buon Natale e buon 2017!

Pubblicato da aisnapoli il 21 - dicembre - 2016Versione PDF

AUGURI_AIS_banner_sitoCari Associati,

è consuetudine per tutti negli ultimi giorni dell’anno tracciare il bilancio del periodo trascorso. Lo fanno le aziende, lo fanno le famiglie, lo facciamo naturalmente anche noi dell’Associazione Italiana Sommelier, consapevoli che la peculiarità del nostro rendiconto non può essere di esclusiva natura materiale.

Le testimonianze positive del nostro bilancio non possono essere soltanto i numeri e le percentuali, che anche quest’anno ci premiano, bensì le attestazioni di stima, di riconoscenza e di incoraggiamento che ci giungono da ogni parte, confermando la sempre più elevata considerazione di cui gode la nostra Associazione. Ne siamo orgogliosi perché si tratta di una credibilità guadagnata sul campo grazie alla competenza e alla serietà dimostrate nel tempo, unite alla capacità di saperci donare agli altri con generosità e altruismo.

Senza dimenticare che il patrimonio più grande per un’Associazione sono le persone che vi aderiscono e il risultato più gratificante è riuscire a soddisfare i loro desideri e anticipare le loro aspettative.

Nel ringraziarvi per quanto avete fatto per il nostro sodalizio, mi auguro che questo entusiasmo costituisca un buon presupposto per festeggiare serenamente il Natale e per accogliere il nuovo anno con responsabile ottimismo.

Buon Natale e buon 2017, Amici cari.

Antonello Maietta
Presidente dell’Associazione Italiana Sommelier

MINISTERO AGRICOLTURA E ASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER INSIEME PER LA CULTURA DEL VINO E DELL’OLIO

12604744_982025578550956_3337994839601412216_oPatrocinio MIPAAF alla Giornata Nazionale della Cultura del Vino e dell’Olio nell’ottica di una stretta collaborazione tra Ministero e AIS. Presentato a Milano nell’ambito di Olio Officina il progetto didattico per i futuri comunicatori dell’olio

La sesta edizione della Giornata Nazionale della Cultura del Vino e dell’Olio, in programma in contemporanea nelle diverse regioni italiane il 21 maggio 2016, sancisce la fattiva collaborazione tra il Ministero e l’Associazione Italiana Sommelier, nell’ottica di una crescente divulgazione del patrimonio culturale che vino e olio rappresentano per l’Italia.
Primo passo la concessione del patrocinio che, come sottolinea il Presidente di AIS Antonello Maiettanon si intende come un semplice ancorché graditissimo riconoscimento al valore della Giornata, ma si pone come il consolidamento di una collaborazione volta alla diffusione capillare di informazioni utili al consumatore e ad una ulteriore possibilità di interfaccia tra Pubblica Amministrazione ed addetti ai lavori“.
Per questo motivo il Dipartimento interessato sarà l’ICQRF, ovvero quello preposto al controllo della qualità e dunque alla prevenzione ed al contrasto delle frodi alimentari.
Durante la manifestazione appena conclusa a Milano, Olio Officina, sul palco sono saliti insieme al curatore e ideatore dell’evento, Luigi Caricato, Antonello Maietta e Oreste Gerini, direttore dell’ICQRF e proprio Gerini ha sottolineato come la funzione collaborativa tra Ente e produttore sia fondamentale per garantire il rispetto delle normative e la loro corretta applicazione.
Il tema della Giornata Nazionale 2016 sarà legato all’etichettatura di vino e olio, argomento estremamente attuale, alla luce delle recenti disposizioni di legge e particolarmente caro ai consumatori, che attraverso la lettura di quanto indicato sulle confezioni possono reperire le informazioni fondamentali al riconoscimento della tipologia e delle caratteristiche del prodotto.
Le conferenze del 21 maggio prossimo si terranno per ogni regione in luoghi simbolo della Cultura vitivinicola e olearia, rappresentazione di qualità e tradizione dell’eccellenza produttiva italiana.
Sempre ad Olio Officina, Maietta e Caricato hanno presentato i nuovi corsi per i comunicatori dell’olio, percorso formativo parallelo e autonomo che andrà ad arricchire l’offerta didattica di AIS.

Gli eventi dell'AIS Napoli
    • dal 07 mag 2019 al 07 mag 2019 alle ore:20:00

      Corso Sommelier della Birra n.10, in partenza il primo livello da Babette dal 7 Maggio

      Mancano: 15 giorni e 04:48 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
  • Video

    Tags