Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza

ASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER Delegazione di Napoli
AIS NAPOLI a Malazè 2012
Click and Win(e)
Sei scatti in cerca d’identità
Caccia al tesoro itinerante nei vigneti storici dei Campi Flegrei
dall’8 al 18 Settembre 2012 nell’ambito della VII° edizione di Malazè
Montepremi di 36 bottiglie
Per iscriversi al concorso:
tommasoluongo@yahoo.it oppure info@aisnapoli.it
Seguite il concorso su www.aisnapoli.it o sulla nostra pagina Facebook

Sul sito http://www.aisnapoli.it saranno pubblicati nei prossimi giorni sei scatti fotografici “anonimi” che immortalano alcuni tra i vigneti più belli dei Campi Flegrei. Poi partirà la caccia al vigneto e vincerà il primo fra i partecipanti che riuscirà a risalire all’identità nascosta dei sei vigneti, pubblicando sulla pagina Facebook dell’Ais Napoli le singole foto dei vigneti in compagnia dei rispettivi produttori. (http://www.facebook.com/pages/AIS-Napoli/161013423910645)

Pronti alla caccia fotografica? In lizza un montepremi di 36 bottiglie messe a disposizione dai produttori flegrei coinvolti nella caccia al tesoro.

per maggiori dettagli clicca qui

ASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER Delegazione di Napoli
AIS NAPOLI a Malazè 2012
Click and Win(e)
Sei scatti in cerca d’identità
Caccia al tesoro itinerante nei vigneti storici dei Campi Flegrei
dall’8 al 18 Settembre 2012 nell’ambito della VII° edizione di Malazè
Montepremi di 36 bottiglie
Per iscriversi al concorso:
tommasoluongo@yahoo.it oppure info@aisnapoli.it
Seguite il concorso su www.aisnapoli.it o sulla nostra pagina Facebook

Sul sito http://www.aisnapoli.it saranno pubblicati nei prossimi giorni sei scatti fotografici “anonimi” che immortalano alcuni tra i vigneti più belli dei Campi Flegrei. Poi partirà la caccia al vigneto e vincerà il primo fra i partecipanti che riuscirà a risalire all’identità nascosta dei sei vigneti, pubblicando sulla pagina Facebook dell’Ais Napoli le singole foto dei vigneti in compagnia dei rispettivi produttori. (http://www.facebook.com/pages/AIS-Napoli/161013423910645)

Pronti alla caccia fotografica? In lizza un montepremi di 36 bottiglie messe a disposizione dai produttori flegrei coinvolti nella caccia al tesoro.

per maggiori dettagli clicca qui

ASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER Delegazione di Napoli
AIS NAPOLI a Malazè 2012

Click and Win(e)

Sei scatti in cerca d’identità

Caccia al tesoro itinerante nei vigneti storici dei Campi Flegrei

dall’8 al 18 Settembre 2012 nell’ambito della VII° edizione di Malazè

Montepremi di 36 bottiglie

Per iscriversi al concorso:

tommasoluongo@yahoo.it oppure info@aisnapoli.it

Seguite il concorso su www.aisnapoli.it o sulla nostra pagina Facebook

Quando Marcel Proust scrive “Alla ricerca del tempo perduto” lo fa ispirato dalla polemica con Charles Augustin de Sainte-Beuve, un critico francese che sosteneva la necessità, negata dal celebre autore della recherche, di conoscere la biografia e la personalità di un artista al fine di comprenderne appieno l’opera.

Il vino e il suo luogo d’origine sono intimamente e indissolubilmente legati, ed è per questo che siamo convinti che il metodo critico di Sainte-Beuve si possa applicare anche al vino!

La capacità di un vino di comunicare, di trasferire delle emozioni si amplifica in modo esponenziale quando abbiamo avuto la possibilità di “camminare le vigne” da cui proviene e magari siamo riusciti anche a guardare negli occhi chi lo ha prodotto…

E allora quale miglior modo per conoscere veramente i vini dei Campi Flegrei e nel contempo ammirare la bellezza dei paesaggi da cui provengono se non con una caccia fotografica al vigneto?

Sul sito http://www.aisnapoli.it saranno pubblicati nei prossimi giorni sei scatti fotografici “anonimi” che immortalano alcuni tra i vigneti più belli dei Campi Flegrei. Poi partirà la caccia al vigneto e vincerà il primo fra i partecipanti che riuscirà a risalire all’identità nascosta dei sei vigneti, pubblicando sulla pagina Facebook dell’Ais Napoli le singole foto dei vigneti in compagnia dei rispettivi produttori.

(http://www.facebook.com/pages/AIS-Napoli/161013423910645)

Pronti alla caccia fotografica? In lizza un montepremi di 36 bottiglie messe a disposizione dai produttori flegrei coinvolti nella caccia al tesoro.

Tappa nei Campi Flegrei per Ferran Andrià e Juan Mari Arzak

Pubblicato da aisnapoli il 3 - settembre - 2012Versione PDF


Un tour nei Campi Flegrei per gli chef stellati Juan Mari Arzak e Ferran Andrià in compagnia di Gennaro Esposito. Due le tappe: prima si sono fermati all’I.r.Sv.em di Baia dove hanno assaggiato ostriche e tartufi di mare con una gustosa impepata di cozze e poi gran finale al Roof and Sky di Michele Grande con la Mozzarella di Bufala Campana DOP messa a disposizione dal Consorzio di Tutela e i panini gourmet al nero di seppia con frittata di cozze e mentuccia e una versione bianca con la frittata di pesce bandiera e la provola e ancora la pasta e fagioli con le cozze, la calamarata con il granchio e grande successo per la panna rappresa con frullato di fragole e menta. Ad innaffiare il tour Champagne Jacquart, la Falanghina dei Campi Flegrei di Agnanum e il Dubl Greco dei Feudi di San Gregorio e le birre artigianali del Birrificio Sorrento. Ad accoglierli, tra gli altri, Guido Ferraro, Marianna Vitale, Fabrizio Erbaggio, Gennaro Bisci, Albert Sapere e Raffele Barlotti.
Foto di Emanuela Capuano.

Andiamo Fuori
propone
Tour in auto d’epoca 8 – 9 settembre

La Fiat 500 – Raduno di auto d’epoca nei Campi Flegrei

Sabato 8 – Domenica 9 settembre 2012 alle ore 10:00 incontro al Porto di Baia per una visita dei Campi Flegrei:
- Castello di Baia con visita guidata, lago di Bacoli visita alla Piscina Mirabilis, sosta pranzo e visita al vigneto e degustazione.

Sono disponibili anche formule week end, con sconti e agevolazioni alberghiere.

Tema del raduno: gli anni ’70, abiti, gadget, foto e monili d’epoca potranno essere oggetto di foto e presentazione.

Costo giornaliero 25 euro a persona con possibilità di pernottamento convenzionato.
Il costo comprende
- Il percorso autorizzato in auto d’epoca,
- la visita guidata del Castello di Baia e della Piscina Mirabilis,
- il pranzo tipo degustazione di prodotti del territorio nelle Cantine Piscina Mirabilis.
I servizi possono essere scelti anche in modo individuale indicando nella scheda allegata la modalità di partecipazione.
Possono partecipare inviando una richiesta anche i non possessori di auto d’epoca in qualità di passeggeri.

Prenotazioni per coppie e gruppi.

E’ gradita la prenotazione entro il 6 settembre 2012 inviando un email a:
comunicazione@andiamofuori.it o telefonando a 3286931172

Info e prenotazione AndiamoFuori Viaggi & Turismo: 081.8945756 – 3286931172 comunicazione@andiamofuori.it – www.andiamofuori.it

Aspettando Malazè…i tesori sommersi dei Campi Flegrei

Pubblicato da aisnapoli il 2 - settembre - 2012Versione PDF


Aspettando Malazè…godiamoci «Roman Holidays» il documentario in progress di Raffaele Brunetti che è stato presentato il 29 agosto nel chiostro piccolo della Certosa di Capri, a cura degli Amici della Certosa: protagonisti i tesori sommersi di Baia

Vineyard Hopping – Agnano (Na) – Az. Agricola Agnanum

Pubblicato da aisnapoli il 19 - aprile - 2012Versione PDF

Di Karen Phillips

Se non avessi incontrato l’enologo Maurizio De Simone all’ingresso di quel sentiero battuto sono sicura che non sarei mai riuscita a trovarlo… Eppure tutto quello che dovevo fare
era prendere l’uscita di Agnano sulla Tangenziale di Napoli e girare a sinistra alla rotonda.

Una rotonda che ho attraversato distrattamente cinque volte a settimana ininterrottamente per gli ultimi 15 anni della mia vita per andare a lavorare. Non avrei mai immaginato che sarebbe bastato girare, per una volta,  a destra anziché a sinistra e seguire una strada polverosa per trovare uno dei vigneti più belli che abbia mai visto in vita mia. Stavolta c’era Maurizio De Simone, a mettere i cartelli stradali con le indicazioni necessarie per arrivare all’ Azienda Agricola Agnanum …un piccolo segreto dei Campi Flegrei. Giunti alla fine della strada, De Simone mi ha fatto conoscere Raffaele Moccia, che assieme al padre Gennaro si prende cura dei propri vigneti che sono di proprietà della famiglia sin dagli anni ’60. Vigneti che crescono ad un’altezza di 500 metri s.l.m., praticamente sulla sabbia, una polvere finissima di terra vulcanica di colore grigio scuro. Falanghina e Piedirosso qui e nient’altro. E’ Campi Flegrei! Passeggiare  tra i vigneti con Moccia era come fare un lungo viaggio a ritroso nel tempo. Il rispetto della tradizione è quello che questo territori, inciso nel fianco di una collina, richiede. Il lavoro manuale quello vero, tutto a mano senza alternative. Protagoniste solo le mani di Raffaele e di papà Gennaro. Suo padre Gennaro, 82 anni e sempre al lavoro nei campi, anche di domenica, come oggi. A brandire, come se fosse un fuscello, una pesante zappa per liberare il terreno dalle erbacce che circondano le viti. Erbacce che allontanano dal terreno i nutrienti che sono necessari per le loro uve, ma che come compost servono invece per aiutarle a crescere. Come molte delle viti di Raffaele Moccia hanno fatto da anni, da tanti anni. Circa da 100, 200, no da quasi 300 anni….Praticamente dei monumenti che hanno resistito a questo terreno quasi lunare attraversando lo scorrere del tempo. E continueranno a stare in piedi. Raffaele mi ha portato a vedere due aree particolari della sua vigna, le aree dove vengono prodotti  2 crus: la Vigna Del Pino dedicata alla Falanghina e la Vigna delle Volpi per il Piedirosso. Pino … perché? C’è un albero di pino che domina la vigna, che domina la città. E le volpi? Quelle stesse volpi che visitano i vigneti di Moccia durante la vendemmia. Le volpi che entrano attraverso un foro in un muro di pietra che separa la proprietà di Moccia dall’Oasi WWF di Astroni … il terreno di caccia della famiglia reale dei Borbone. Volpi che entrano indisturabate e raccolgono grappoli, uno ad uno, per il loro divertimento, e non quello di Raffaele Moccia che, invece, aspetta pazientemente a raccogliere la sua uva … spesso fino alla fine di ottobre, spingendosi anche ai primi di novembre. Uve che devono aspettare il loro tempo per diventare il vino di Agnanum. Era tempo di visitare la cantina, degustare i bianchi e i rossi di Agnanum e per pranzare. Un giro veloce della piccola cantina … Moccia produce circa 8500 bottiglie l’anno. Vendemmia tardiva, come accennato prima … un anno in serbatoi di acciaio inox prima di essere imbottigliato … senza fretta, come vuole la tradizione… In Italia, i vini sono degustati sempre con un pasto, così Moccia mi condusse in una sala di degustazione, che ha scavato dal lato della collina. Un lungo tavolo per gli ospiti e la famiglia… bottiglie di vino sugli scaffali a parete con le annate più vecchie in attesa di essere condivise. In un angolo, le griglie di un barbecue erano già ardenti, piene di bruschette  alle quali abbiamo aggiunto della pancetta con del formaggio ed è stato il nostro antipasto sul quale abbiamo abbinato una Falanghina 2010 che ha spazzato via i principi dell’abbinamento. Non avrei mai pensato di accoppiarlo con un formaggio reso così saporito dalla lunga stagionatura in grotta… Una rapida occhiata al barbecue e ho notato polli e conigli. Tutto allevato dalla famiglia. Cosa? Non ho detto che Raffaele alleva anche i conigli? E che la sua rosticceria è uno dei più popolari a Napoli? (Beh, un altro blog…). Pollo alla brace e coniglio… preparati il tradizionale  condimento dby Moccia, da mangiare rigorosamente con le mani e accompagnare con un bicchiere del suo vino. Abbiamo giocato un po ‘con le annate vecchie… Piedirosso 2003 e 2007… Vigna Del Pino Falanghina 2003… Vigna delle Volpi 2003. Ogni bicchiere ha dimostrato che Moccia e i Campi Flegrei hanno qualcosa da dire. Tutto ciò che serve è qualcuno che sia pronto ad ascoltare, ed a degustare. Raffaele Moccia e suo padre Gennaro vengono spesso indicati come degli eroi. Heroes, perché ogni giorno (compresi Pasqua, Ferragosto e Natale) sono fuori a lavorare nei loro vigneti. Pioggia o sole non conta… producono dei vini che rappresentano bene la loro filosofia, i loro sogni.Heroes? Forse …

Ma questa giornata, in cui ho incontrato l’enologo Maurizio De Simone su quel sentiero battuto e mi ha “presentato” l’ Azienda Agricola Agnanum, a solo 5 minuti dal viaggio che affronto ogni giorno per il mio lavoro … ho visto due uomini umili il cui duro lavoro produce risultati entusiasmanti in bottiglia, nel bicchiere, e sulla tavola in buona compagna…

Azienda Agricola Agnanum

via Vicinale abbandonata agli Astroni 08125 Napoli 081 230 3507

Versione in Inglese

Flegreando, il Concerto di Capodanno a Villa di Livia

Pubblicato da aisnapoli il 4 - gennaio - 2012Versione PDF

Di Anna Ruggiero

Nella splendida cornice di Villa di Livia, domus patrizia del I secolo d.c, l’associazione culturale Flegreando ha salutato i suoi soci e l’anno che terminava con il tradizionale  Concerto di Capodanno, giunto ormai alla sesta edizione. In una tipica serata invernale i Campi Flegrei si sono lasciati scaldare dal calore delle note del Tenore M.ro Sergio Casalino accompagnato alla chitarra M.ro Gennaro Costagliola e dalle interpretazioni degli attori Martina Di Leva e Michele Iazzetta. Si è brindato con Astro, lo spumante di Falanghina di Cantine Astroni, presentato da Anna Ciotola, referente Campi Flegrei per Ais Napoli, che ha sapientemente illustrato le particolari nuances del vitigno. Il rinfresco, offerto da  Al Blamangieri  e da Cantine Astroni, è stato allestito con gusto e originalità dall’agenzia di eventi e wedding Le Dame del Re. Il racconto della serata in video e foto è stato affidato ai fratelli Sgamato. Sono intervenuti alla serata amici e protagonisti dei Campi Flegrei, personaggi della politica e rappresentanti pubblici.
Flegreando è una delle anime di Malazè e non poteva mancare il suo presidente Rosario Mattera. Immersi nell’allegria delle bollicine e del momento di festa Rosario Mattera, Anna Ciotola, Giulio Gambardella presidente di Flegreando si sono confrontati su nuovi progetti ed iniziative che presto vedranno protagonisti i Campi Flegrei.

Gli eventi dell'AIS Napoli
    • Nessun evento da mostrare
  • Video

    Tags