Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...eventi aisnapoli

S.A.R. il Principe Carlo di Borbone a Napoli

Pubblicato da aisnapoli il 26 - ottobre - 2013Versione PDF

stemma_due_sicilieAlla presenza

di

S.A.R. il Principe CARLO di BORBONE

SABATO 26

Ore 17.30, presso “Archivio Storico”, originale, modernissimo e borbonicissimo winebar recentemente inaugurato a Napoli (via Morghen), INCONTRO con mostra di incisioni sulla verità storica a cura del maestro Gennaro Pisco e presentazione del nuovissimo libro di Pino Aprile “Il Sud puzza. Storia di vergogna e d’orgoglio” con Gennaro De Crescenzo e Pino Aprile.

Ore 20.00, Teatro Salvo D’Acquisto, in via Morghen, con accesso ai prenotati, prima edizione del “Premio delle Due Sicilie” per le eccellenze del Sud: cultura, musica, teatro, sport, imprenditoria.
Con la partecipazione, tra gli altri, di Gigi Di Fiore, Lorenzo Del Boca e Pino Aprile.

Ore 21.00 Concerto di Eddy Napoli, già voce solista dell’Orchestra di Renzo Arbore, con Gianni Aversano e Napolincanto; intervento teatrale di Paolo Caiazzo.

Per informazioni: 347 8492762; neoborbonici@neoborbonici.it

Logo sommelier Napoli

ASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER Delegazione di Napoli

Parte un Corso di Sommelier di Primo Livello con l’Ais Napoli

2 Dicembre 2013 ore 20.00

Renaissance Naples Hotel Mediterraneo

Via Nuova Ponte di Tappia n.25 Napoli

Parte Lunedi 2 Dicembre 2013 presso il Renaissance Naples Hotel Mediterraneo in Via Nuova Ponte di Tappia n.25, Napoli un corso di qualificazione professionale per sommelier di PRIMO LIVELLO – n.48. IscrivendoVi avrete l’opportunità di vivere un’esperienza unica per imparare a conoscere a fondo l’Arte del bere giusto. Quindici lezioni per approfondire al meglio gli argomenti di viticoltura,di enologia e di tecnica di degustazione. La comunicazione sul vino, negli ultimi anni, ha fatto passi da gigante e l’Associazione Italiana Sommelier, a pieno titolo, ha contribuito e contribuisce a far crescere il movimento intorno al vino con la sua fondamentale opera di divulgazione. In oltre quaranta anni di storia e di attività nel mondo enogastronomico l’Ais ha qualificato il vino nella ristorazione italiana, puntando decisamente all’innalzamento del livello generale di competenza degli addetti ai lavori, ed ha diffuso, con costante impegno ed entusiasmo, la cultura del vino e del cibo per tutti gli appassionati.

Tommaso Luongo Delegato Ais Napoli www.aisnapoli.it

INIZIO Lunedi 2 DICEMBRE 2013 ORE 20.00 Renaissance Naples Hotel Mediterraneo

Via Nuova Ponte di Tappia n.25 Napoli

QUOTA CORSO + ISCRIZIONE 2014 AIS NAZIONALE: EURO 530 (450+80) INFO: segreteria@aisnapoli.it – oppure 349.2876717 ore ufficio

La quota di iscrizione al corso è da versare con bonifico bancario alla sede regionale dell’Ais Campania:

ASSOCIAZIONE SOMMELIER CAMPANIA BCC DI CASAGIOVE IBAN: IT91 J089 8774 8400 0001 0330 616 CAUSALE: Corso n.48 Primo livello e Nominativo Iscritto

Scarica qui il Calendario-Primo-Livello-inizio-2-Dicembre

Il costo di 450 euro comprende la quota di iscrizione corso, la valigetta con 3 bicchieri ISO Bormioli Rocco, il kit didattico (Il Mondo del Sommelier, La degustazione e Quaderno di degustazione e statuto). L’iscrizione all’Ais Nazionale, inoltre, da diritto all’invio della tessera di Socio, dello scudetto per la divisa di rappresentanza, all’abbonamento annuale alla rivista trimestrale BIBENDA ed alla guida DUEMILAVINI edizione 2015 realizzata da Bibenda Editore in collaborazione con l’Associazione Italiana Sommelier. Possibilità di parcheggio per un numero limitato di autovetture nel garage dell’Hotel alla tariffa forfettaria di 3 euro. Inoltre, nelle immediate vicinanze dell’Hotel ci sono altri parcheggi custoditi da cui è facilmente raggiungibile la struttura. ATTENZIONE: Si prega di indicare esattamente la causale così come descritto nel comunicato. La data di versamento del bonifico per l’iscrizione al corso, in considerazione dell’elevato numero di persone che si sono dichiarate interessate, costituirà titolo preferenziale per la partecipazione al corso e comunque le iscrizioni saranno possibili soltanto fino al raggiungimento del numero massimo (60 persone) previsto per la formazione di una classe. Nel momento in cui si dovesse raggiungere questo numero verranno immediatamente chiuse le iscrizioni e ciò verrà pubblicato tempestivamente sul sito dell’ AIS Napoli. Vi consigliamo pertanto di verificare questa condizione prima del pagamento. Coloro che si dovessero trovare nella spiacevole situazione, purtroppo non evitabile, di aver effettuato comunque il bonifico oltre la chiusura delle iscrizioni restando, pertanto, estromessi dal corso, potranno optare per l’inserimento nella prossima sessione (che ci impegniamo ad organizzare nel più breve tempo possibile al fine di ridurre ogni possibile disagio) o per il rimborso della quota versata.

Corteseway e il presepe degli chef

Pubblicato da aisnapoli il 22 - ottobre - 2013Versione PDF

Donatella Bernabò Silorata e Maurizio CorteseDi Donatella Bernabò Silorata

C’erano E’Curti di Sant’Anastasia, la signora Angelina in cucina ed il figlio Enzo col suo nucillo e il chinotto biologico; c’era Luciano Di Meo con i suoi prosciutti di nero casertano, dalla Masseria dei Trianelli al centro antico di Napoli. E poi le ricottine, le provole e la mozzarella di Mimmo La Vecchia del Casolare di Alvignano. Nei calici il Fiano di Fattoria La Rivolta. Tutti insieme nel cortile dell’hotel Piazza Bellini (luogo magico nella Napoli che non t’aspetti), davano il benvenuto a Corteseway.it, il nuovo progetto di Maurizio Cortese che, dalla scrittura ha deciso di passare alla consulenza, per regalare agli altri “personal food experience”. È questa la base line di Corteseway che nasce come indirizzo web per viaggi su misura, itinerari tailor made, consulenze e corsi di cucina. Di food experience, Maurizio Cortese ne ha collezionate negli anni; ha allenato il palato con Alfonso Iaccarino, il suo maestro: tra gli orti e i giardini di limone della Penisola Sorrentina è cresciuto, con gli anni è diventato amico di grandi chef e piccoli produttori; ha scovato i talenti nelle pizzerie della Campania, quando ancora nessuno ne parlava; ha valorizzato gli artigiani del gusto, quelli che coltivano sogni e passioni, Il Presepe degli Chefche non imboccano scorciatoie. Negli anni ha inanellato incontri, storie, esperienze. Un patrimonio che oggi, al giro di boa dei 50 anni, ha deciso di mettere in Corteseway: il progetto è un work in progress, sarà disponibile presto in sette lingue per accogliere richieste da tutto il mondo. Al centro c’è la Campania bella e buona da viaggiare, scoprire, godere: non solo sapori, ma anche arte, archeologia, artigianato. Non a caso, ad accompagnare Corteseway, c’era il Presepe degli chef: idea originale e invenzione di Maurizio Cortese, realizzata dal maestro Marco Ferrigno di San Gregorio Armeno. Il primo ed unico presepe popolato dalle star dei fornelli: da Vissani a Bottura, da Marchesi a Iaccarino. Venticinque cuochi italiani. Tutti in giubba da chef, ciascuno con un dettaglio da scoprire: Ciccio Sultano con la cassata, Niko Romito circondato di capre e pecore; Alfonso Iaccarino con un piatto di spaghetti al pomodoro e il suo cane da caccia che solleva la gamba e fa pipì sule scarpe rosse di Vissani (a ricordare una vecchia querelle tra i due chef sull’utilizzo del pomodoro in cucina). E poi Andrea Berton col carretto del trasloco; gli chef divi televisivi Cracco, Scabin e Cannavacciuolo; il nostrano Alfonso Caputo e Angelina Ceriello dell’osteria E’Curti di Sant’Anastasia. Ed ancora Uliassi che mostra la guida Gambero Rosso ben cancellata. E sopra tutti, in bella vista su un balcone, a godersi lo spettacolo anche le statuine dei critici gastronomici di Enzo Vizzari e Stefano Bonilli. L’idea è quella di creare una sorta di guida gastronomica in 3D, <sarà “aggiornato” con volti nuovi ogni anno>, dice Maurizio Cortese. Le foto intanto hanno fatto il giro del web, gli chef si sono divertiti e già si domandano: chi ci sarà il prossimo anno?


Foto di DP Studio

24 e 25 Ottobre Giornate della Dieta Mediterranea a Napoli

Pubblicato da aisnapoli il 21 - ottobre - 2013Versione PDF

Locandina dieta-2013L’Assessorato all’Agricoltura della Regione Campania, attraverso il Settore SIRCA, in collaborazione con l’azienda speciale della CCIAA di Napoli Agripromos, con il Parco nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni e con l’Associazione nazionale “Città dell’Olio” organizza le “giornate della Dieta mediterranea in Campania“che si terranno a Napoli in data 24 e 25 ottobre e a Pollica (SA) in Cilento in data 26 ottobre.

La Campania rappresenta certamente la regione simbolica della Dieta Mediterranea non solo per le eccellenze gastronomiche di cui è ricca ma soprattutto per il fatto che l’inventore del concetto Dieta Mediterranea, Angel Keys, ha trascorso ben 28 anni nel Cilento per il suo Seven Countries Studies, verificando accuratamente l’alimentazione della popolazione locale e giungendo alla conclusione che la Dieta Mediterranea apportava evidenti benefici alla salute.

Ma Dieta Mediterranea non è solo sana alimentazione, è anche convivialità, e stile di vita, ovvero, come citato nel riconoscimento Unesco del 2010, “l’insieme delle pratiche, delle rappresentazioni, delle espressioni, delle conoscenze, delle abilità, dei saperi e degli spazi culturali con i quali le popolazioni del Mediterraneo hanno creato e ricreato nel corso dei secoli una sintesi tra l’ambiente culturale, l’organizzazione sociale, l’universo mitico e religioso intorno al mangiare”.

Tra le attività educative contemplate dal progetto, durante gli eventi in oggetto è previsto lo svolgimento di singole iniziative a carattere promozionale finalizzate alla conoscenza ed alla promozione dello stile di vita Dieta Mediterranea.

L’impostazione delle Giornate della Dieta Mediterranea alterna momenti convegnistici con attività dedicate al grande pubblico che si svolgeranno a Napoli nella prestigiosa sede della Camera di Commercio (ex Palazzo Borsa), per finire a Pollica presso il Centro Studi Dieta Mediterranea.

Uno degli aspetti importanti nella promozione della Dieta Mediterranea e rientranti fra gli obiettivi del progetto ENPI MedDiet è la promozione e divulgazione delle peculiarità e conoscenze della Dieta Mediterranea attraverso le produzioni di eccellenza agroalimentari dei territori italiani. La ricchezza della Campania ed in particolare della provincia di Napoli in questo contesto costituisce certamente un plus importante per tutto il progetto.

Nel salone delle grida della Camera di Commercio di Napoli saranno allestiti su circa 300 mq postazioni per presentare le delizie dell’enogastronomia campana.

Verrà inoltre allestito un angolo winebar dove degustare i vini della Vigna felix ed un angolo oilbar dove degustare gli oli extravergine DOP e Bio campani.

Saranno inoltre effettuati minicorsi di tecnica di degustazione dei vini a cura di Associazione Italiana Sommelier Delegazione di Napoli e degustazione oli extravergine a cura di ASA. Lo spazio fornito alle singole aziende selezionate sarà gratuito.

Ecco il programma delle degustazioni in programma durante le Giornate della Dieta mediterranea in Campania
24 e 25 ottobre – Camera di Commercio di Napoli – Pizza Borsa
Prenotazioni via email a laugam@libero.it

Giovedì 24 ottobre

Ore 17,00
Avvicinamento all’assaggio dell’olio a cura dello Sportello Olio

Ore 18,00
Cooking show con Gena Iodice, chef de La Marchesella di Giugliano

Ore 19,00
Avvicinamento all’assaggio del vino a cura dell’AIS Napoli

Venerdì 25 ottobre

Ore 17,00
Avvicinamento all’assaggio dell’olio a cura dello Sportello Olio

Ore 18,00
Cooking show con Lino Scarallo, chef di Palazzo Petrucci di Napoli

Ore 19,00
Avvicinamento all’assaggio del vino a cura dell’AIS Napoli

Scarica qui il Programma convegni e degustazioni dieta-2013

trebicchieri2014A Napoli i grandi vini d’Italia tutti in una sera. Domenica 20 ottobre, dalle ore 18 alle 23, Castello de Vita in via Manzoni, accoglie la grande degustazione dedicata ai Tre Bicchieri 2014, i migliori vini del Bel Paese secondo le valutazioni degli esperti del Gambero Rosso. È l’appuntamento del vino più atteso dell’autunno, l’evento più rappresentativo del Gambero Rosso che ogni anno dal 1988 celebra con un grande incontro degustazione l’uscita della Guida Vini dItalia. Organizzata dalla Città del gusto Napoli, la serata è un’occasione irripetibile per operatori ed eno-appassionati che potranno degustare circa 100 vini, insigniti dell’ambito riconoscimento dei Tre Bicchieri. Un viaggio olfattivo e gustativo alla scoperta del top dellenologia nazionale, dal Piemonte alla Sicilia, tra storici nomi e sorprendenti novità. Sono infatti tante le novità di questa edizione che vede il Friuli Venezia Giulia con 24 vini premiati e ben cinque new entry; l’Umbria in rimonta con tante etichette d’eccellenza, la Sardegna e naturalmente la Campania che quest’anno esprime l’eccellenza in tutte e cinque le province con venti vini premiati, dal Cilento all’Irpinia, dal Taburno alle terre del Pallagrello e del Falerno del Massico, all’isola di Ischia. Ad accompagnare la degustazione ci saranno alcuni prodotti selezionati tra cui le mozzarelle di bufala campana Dop del Consorzio di Tutela. Quello dei Tre Bicchieri è l’evento istituzionale e più rappresentativo del Gambero Rosso che ogni anno celebra l’uscita della guida Vini dItalia e chiama a raccolta il gotha del vino italiano. Per il terzo anno consecutivo, dopo il successo delle precedenti edizioni, la manifestazione si svolge a Napoli e questa volta in una location di fascino, sulla collina di Posillipo: Castello de Vita, dimora storica con giardini, corte e caratteristica torre merlata. La colonna sonora della serata è affidata come sempre ai Dj di Lunare Project con selezioni live di musica lunare. Tre Bicchieri 2014 sarà questanno aperto al pubblico tramite acquisto preventivo del biglietto di ingresso sul sito www.gamberorosso.it o prenotando il biglietto alla Città del gusto entro il 18 ottobre 2013 e pagando la sera del 20 alla degustazione L’evento è a posti limitati.

Ingresso 40 euro. 30 euro ridotto per abbonati speciali. Costo riservato anche ai Soci, AIS, FISAR, e Cral Convenzionati con la Città del gusto

Informazioni e prenotazioni: Napoli Tel. 081 19808900 – 902 -908 eventi.na@cittadelgusto.it

I premi Speciali

Rosso dell’Anno: Amarone della Valpolicella Cl. Calcarole ’09 – Guerrieri Rizzardi

Bianco dell’Anno: A. A. Pinot Bianco Sirmian ’12 – Cantina Nals Margreid

Bollicine dell’Anno: Alta Langa Brut Zero Cantina Maestra ’07 – Enrico Serafino

Dolce dell’Anno: Orvieto Cl. Sup. Muffa Nobile Calcaia ’10 – Barberani Cantina dell’Anno: Colle Massari

Le aziende presenti a Napoli

Alois Argiolas Barberani Barone Pizzini Berlucchi & C. Bolzano Brancaia Cantina del Taburno Cantine del Notaio Castellare di Castellina Castello di Fonterutoli Castello di Monsanto Cavit Cisa Asinari dei Marchesi di Grésy Cogno Coletti Conti Colle Massari Conventino Cusumano Donnafugata Draga Falesco Favati Fazi Battaglia Felsina Ferghettina Ferrara Ferrari Feudi del Pisciotto Feudi di San Gregorio Feudo Maccari Fino Fontanavecchia Galardi Giorgi Girlan Grattamacco Guerrieri Rizzardi Jermann Lamole di Lamole Leone de Castris Librandi Lis Neris Lunae Bosoni Marion Masseria Felicia Masseria Li Veli Mastroberardino Monsupello Montevetrano Nals Margreid Nanni Copè Orma Piaggia Pieropan Pievalta Podversic Provenza – Cà Maiol Rallo Rivolta Rocca delle Macìe Rocca di Frassinello Ronco dei Tassi San Felice San Leonardo Sapaio Sardus Pater Sedilesu Sella&Mosca Serafino Sette Ponti Skerk Speri Surrau Tedeschi Terre del Principe Tiefenbrunner Tormaresca Umani Ronchi Velenosi Venica & Venica Vietti Walch

Ufficio stampa Di Punto studio info@dipuntostudio.it tel. 081 681505

Logo sommelier NapoliASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER Delegazione di Napoli
Parte il Secondo Livello del Corso Ais n.34 per sommelier.
Ogni MARTEDI a partire dal 29 Ottobre 2013 alle ore 20.00 presso l’Hotel Mediterraneo Reinassance in via Nuova Ponte di Tappia, 25 Napoli
Quindici lezioni per approfondire al meglio gli argomenti di Enografia Italiana ed Internazionale: un viaggio nelle grandi terre del vino d’Italia e del Mondo. La comunicazione sul vino, negli ultimi anni, ha fatto passi da gigante e l’Associazione Italiana Sommelier, a pieno titolo, ha contribuito e contribuisce a far crescere il movimento intorno al vino con la sua fondamentale opera di divulgazione. In oltre quaranta anni di storia e di attività nel mondo enogastronomico l’Ais ha qualificato il vino nella ristorazione italiana, puntando decisamente all’innalzamento del livello generale di competenza degli addetti ai lavori, ed ha diffuso, con costante impegno ed entusiasmo, la cultura del vino e del cibo per tutti gli appassionati. La quota di iscrizione al corso è pari a 480,00 euro, da versare alla sede regionale dell’Ais Campania con bonifico bancario indicando nella causale il nominativo ed il corso di riferimento.
ASSOCIAZIONE SOMMELIER CAMPANIA – B.C.C. DI CASAGIOVE
IBAN: IT91 J089 8774 8400 0001 0330 616
Euro 480,00
Causale: Nominativo + Secondo livello corso n.34
Informazioni: info@aisnapoli.it oppure Elena Erman 3334556524
ATTENZIONE: Si prega di avere attenzione ad indicare esattamente la causale così come descritto.
Scarica qui il calendario del II_med_ott_2013 Hotel mediterraneo
Tommaso Luongo
Delegato Ais Napoli

Logo sommelier NapoliASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER Delegazione di Napoli

Corso di Terzo Livello Livello con Ais Napoli

Parte il Terzo Livello del Corso Ais per sommelier. Ogni LUNEDI a partire dal 28 Ottobre 2013 alle ore 20.00 presso il Renaissance Naples Hotel Mediterraneo in Via Nuova Ponte di Tappia n.25, Napoli. Il corso di Terzo livello affronta la tematica dell’abbinamento Cibo-Vino, attraverso prove pratiche di assaggio di cibi con vini di diverse tipologie e la compilazione di una scheda grafica: quattordici incontri con relatori abilitati A.I.S. o esperti del settore, nei quali vengono approfondite le caratteristiche organolettiche dei cibi in relazione alle diverse categorie merceologiche. Alla fine del corso l’aspirante sommelier dovrà sostenere un esame teorico-pratico diviso in due momenti: il primo sarà costituito da una prova scritta (un questionario più prove di degustazione e di abbinamento cibo-vino); Il secondo da un colloquio con prova pratica di servizio e di degustazione. La quota di iscrizione al corso è pari a 590 euro, da versare alla sede regionale dell’Ais Campania con bonifico bancario indicando nella causale il nominativo ed il corso di riferimento.

ASSOCIAZIONE SOMMELIER CAMPANIA – B.C.C. DI CASAGIOVE

IBAN: IT91 J089 8774 8400 0001 0330 616 Euro 590,00

Causale: nominativo + Terzo livello corso n.23

INFO: info@aisnapoli.it 0823.345188 (ore ufficio)

Scarica qui il calendario del III_mediterraneo_Ottobre_2013

ATTENZIONE: Si prega di avere attenzione ad indicare esattamente la causale così come descritto. 
Inoltre vi ricordiamo che per frequentare il corso di Terzo Livello occorre essere in regola con il pagamento della quota associativa all’Ais Nazionale

Tommaso Luongo

Delegato Ais Napoli www.aisnapoli.it

Un’attesa lunga 27 anni…

Pubblicato da aisnapoli il 22 - settembre - 2013Versione PDF

Reina para il rigore a Balotelli

Non è successo niente…ci abbiamo messo solo un po’…27 anni per sfatare il tabù San Siro con due “sfogliatelle” servite da Britos(!) e Gonzaloooooo Higuain…e rigore parato da Pepe Reina Passo dopo passo, avanti così! Forza (Ais) Napoli

Gli eventi dell'AIS Napoli
    • dal 03 set 2014 al 03 set 2014 alle ore:18:00

      3 Settembre Aspettando Malazè, L’impronta geologica del Piedirosso nei Campi Flegrei: per un’enologia consapevole

      Mancano: 4 giorni e 02:48 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
  • Video

    Tags