Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza

Carlo e Camilla di Borbone al Fusaro

Pubblicato da aisnapoli il 29 - giugno - 2016Versione PDF

Grande accoglienza per Carlo e Camilla di Borbone, in visita al Real Sito Borbonico sul lago Fusaro. A 300 anni dalla nascita di Carlo III è tornato a Napoli il principe Carlo di Borbone. L’erede al trono del Regno delle Due Sicile, in compagnia della moglie Camilla, duchessa di Castro, e delle figlie Maria Carolina e Maria Chiara, hanno cenato a lume di candela sulla splendida terrazza della Sala Ostrichina dopo aver ricevuto le chiavi simboliche della della Casina vanvitelliana appartenuta alla famiglia reale. Il Nabilah con il suo patron Luca Iannuzzi, Cavaliere del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, ha curato nei minimi dettagli l’organizzazione di un riservatissima cena di gala per celebrare la visita di Sua Altezza Reale il Principe Carlo di Borbone, Duca di Castro e Capo della Real Casa, della moglie Camilla Duchessa di Castro, la Principessa Beatrice e delle Principessine Maria Carolina Duchessa di Calabria e Maria Chiara Duchessa di Capri.

Il servizio a cura dell’Associazione Italiana Sommelier di Napoli con i vini offerti da Cantine Astroni e dall’azienda Terre del Principe.

Foto di Paola Tufo

Chi meglio di un giovane sommelier AIS può raccontare esperienze di gusto in giro per l’Italia?
La nostra neo sommelier Stefania sta partecipando a un contest per diventare un Experience Specialist Faberest,
che avrà il compito di scoprire eccellenze enogastronomiche nascoste.

13346374_728894050584283_7055586270392989436_o

 

L’esperienza è qualcosa che c’è ma non si vede, un po’ come me in questa foto.
La senti, la vivi, l’assapori senza poterla toccare o fermare. Dopo puoi solo ricordarla e raccontarla.
Le esperienze più belle sono nascoste in posti inaspettati, come in un bicchiere di vino bevuto vicino al mare, bisogna solo avere la curiosità di cercare, la voglia di ascoltare e la capacità di sapersi emozionare“.
Stefania Z. – Napoli

Clicca sulla foto e sostienila con un like!

13413729_10206663684333102_1622094983094509653_n-2

CBS, le cene stellate del Bufala Fest

Pubblicato da aisnapoli il 31 - maggio - 2016Versione PDF

cbs8 chef stellati per 8 appuntamenti d’eccezione nell’area riservata del Bufala Fest. Alcuni dei maestri della ristorazione campana interpreteranno piatti e pietanze con i prodotti della Filiera Bufalina, proponendo 8 menu speciali in esclusiva per la manifestazione. L’appuntamento è in riva al mare, sull’incantevole spiaggia della rotonda Diaz, con accoglienza e servizio a “cinque stelle”. Un’esperienza gastronomica irripetibile dedicata al pubblico più esigente. servizio a cura dei sommelier dell’Associazione Italiana Sommelier Delegazione di Napoli.

La cene si terranno presso la kosmosfera alla Rotonda Diaz, nel Villaggio del Bufala Fest.
Costo Euro 50 Info e prenotazioni 3917117768

 

paolo_gramagliaMenu del 1 Giugno Chef Paolo Gramaglia ore 20:30
Una Bufala verso il mare
Polpo cotto lentamente, servito con zuppetta ai tarallucci di Agerola, agretto di pomodorini del piennolo, ricotta di Bufala, burrata e polvere di caffè

“Il pacchero”
Paccheri in trafila di bronzo, serviti con vongole veraci, salsa broccoli friarielli, gamberi crudi e limone candito
Straccetti di bufalo

“Porgi l’altra guancia”
Brasato di Guancia di Bufalo, clorofilla di
erbe di campo patate alla colatura di alici e salsa di peperoncini verdi

Il Limone amalfitano in acqua di arance con frutti di bosco,
cetriolo e ravanello

peppe_aversaMenu del 2 Giugno, ore 13:30 Chef Peppe Aversa, Il Buco Sorrento

Carpaccio di bufalo marinato con mozzarella in carrozza e fuso di blu di Bagnoli Irpino

Riso carnaroli mantecato con burrata alle erbe spontanee su polpa di pomodoro S.Marzano e confit di limone

Terrina di bufalo, mela annurca e nocciole di Giffoni

Mousse di babà e cioccolato bianco glassata all’arancia con salsa al rum

giuseppe_stanzioneMenu del 2 Giugno, ore 20:30 Chef Giuseppe Stanzione, Trabe di Paestum

Un insolita bruschetta,pomodoro,robiola di bufala e yogurt croccante.

Insalatina di seppia ,lattuga di mare, yuzu, maionese di latte di bufala e bottarga.

Risotto mantecato al caciocavallo di bufala,nocciola di Giffoni,cenere di verdure bruciate.

Salsiccia di bufalo arrosta,profumi d’oriente,cipollotti fondenti e cremoso di patate e provola.

Bufala e lamponi


Alfonso-Crisci-1vitantonio_lombardo3  Giugno ore 20,30 Vitantonio Lombardo Locanda Severino Caggiano

4 Giugno ore 13,30 Alfonso Crisci Taverna Vesuviana

giuseppe_daddioMenu del 4 Giugno ore 13,30 Chef Giuseppe Daddio, fondatore e direttore della scuola “Dolce & Salato”, Maddaloni

Zuppa di provola e patate con involtini di bufalo, mortadella, peperoncini verdi e mozzarella affumicata

Risotto con cipolla ramata fondente alla birra, salsicce di annutolo a punta di coltello e caciocchiato di latte di bufala

Lombo di bufalo alle erbe con salsa di ciliegie affogate al vino rosso

Lasagnetta di patate viola, zucchine alla menta e pomodori datterini

Tortino caldo di ricotta di bufala salsa di fragole fresche Cioccolato bianco e lime

lino_scarallo5 Giugno ore 13,30 Chef Lino Scarallo, Palazzo Petrucci”, Napoli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

cristian_torsielloMenu del 5 Giugno ore 20,30 Chef Cristian Torsiello, Osteria Arbustico Valva

Sfera di ricotta di bufala su salsa di acciughe pomodori passiti e erbe spontanee.

Cannellone di salsiccia stufata di bufalo al finocchietto zucchine e bufala affumicata.

Stinco di bufalo patate mantecate al burro di bufala e piselli alla menta.

Ricotta , pera, frutto della passione e gelato al cioccolato fondente.

Le foto del Corso di Sommelier n.89

Pubblicato da aisnapoli il 24 - maggio - 2016Versione PDF

Con un po’ di ritardo pubblichiamo le foto della prima lezione del Corso di Sommelier n.89

Benvenuti in AIS.

Che il (buon) vino sia con Voi! ;-)

Foto di Paride Cimbalo

Degustazione del Pomodoro: un incontro a Eccellenze Campane

Pubblicato da aisnapoli il 20 - maggio - 2016Versione PDF

IMG_8989DEGUSTAZIONE DEL POMODORO. UN INCONTRO A ECCELLENZE CAMPANE

Si è svolto a Eccellenze Campane Via Brin il primo incontro per degustatori dedicato al Pomodoro Campano teso alla redazione della prima scheda di degustazione del pomodoro d’Italia e organizzato dalla giornalista enogastronomica Monica Piscitelli e il sommelier dell’Ais Tommaso Luongo.

Sono stati proposte in degustazione, freschi e in conserva, le seguenti tipologie: Pomodorino Giallo, Pomodoro con il Pizzo, Pomodoro Ciliegino, Pomodoro Lungo tipo San Marzano. Pomodorino di Corbara, Pomodoro di Corbara in succo di Corbara, Pomodorino del Piennolo del Vesuvio in succo di Piennolo e un San Marzano in succo di San Marzano. A prestarsi alla degustazione, un gruppo di degustatori professionisti del mondo del food, composito. Hanno partecipato, oltre gli organizzatori, il maestro pizzaiolo Guglielmo Vuolo, il tecnologo alimentare Liberato Lepore, il produttore Carlo D’Amato oltre a i professionisti Michela Guadagno, Franco De Luca, Gabriele Pollio, Domenico Capogrossi, Nando Salemme, Salvatore Cautero e Enzo Coccia.

IMG_8982L’iniziativa si è conclusa con Guerrilla Pomodoro con i bimbi del progetto Magnà della Casa dei Cristallini, della Bottega dei Semplici di Pensieri e delle scuole elementari della città.
Ognuno di essi ha portato con sé la piantina della iniziativa che è stata simbolicamente consegnata al presidente di Eccellenze Campane e al Maestro Pizzaiolo Guglielmo Vuolo che ha creato la prima Carta dei Pomodori d’Italia.

Di pomodoro campano si parlerà ancora il prossimo 22 maggio dalle ore 18,30 al Circolo Rari Nantes (Scogliera Santa Lucia 1 ) per “Lunarossa, il pomodoro risplende sul Golfo”.
L’evento organizzato dalla giornalista enogastronomica Monica Piscitelli e il sommelier Tommaso Luongo, ideatori dell’evento e promotori del progetto “Sommelier del Pomodoro”, si svolge nella giornata inaugurale di Vitigno Italia, alla sua XII edizione. L’oro rosso campano sarà interpretato dal Maestro pizzaiolo Guglielmo Vuolo all’opera su una delle creazioni del maestro Stefano Ferrara sistemata a cielo aperto, dal panificatore Stefano Pagliuca di Melito e dallo chef del Circolo Rari Nantes che ospita l’evento su invito. Ci saranno ad accompagnare le loro creazioni i cocktail dell’AIBES Campania e i vini del Consorzio Campi Flegrei Ischia e Capri.
Ticket euro 10, posti limitati. Info: 081 764 6584 (Circolo Rari Nantes) – 3480063619 (Monica Piscitelli) – 335 6790897 (Tommaso Luongo). Accrediti stampa entro il 20 maggio m.piscitelli@yahoo.com.

sommelier del pomodoroCONOSCERE IL POMODORO ATTRAVERSO LA DEGUSTAZIONE
Appuntamento il 20 maggio a Eccellenze Campane Via Brin con un panel di professionisti per approfondire il tema Pomodoro Campano e con il “Guerrilla Pomodoro” per piccoli.

In attesa del 22 maggio al Circolo Rari Nantes di Via Partenope a Napoli con il primo evento fuori salone con Vitigno Italia

Pomodoro. Non c’è ingrediente della cucina italiana più popolare e immancabile. Cosa sarebbe di pizza e pasta senza di lui? Rossi o rosati, la gran maggioranza dei piatti della tavola italiana, lo prevedono. Mentre la nuova cucina italiana ne ha fatto il simbolo della rinnovata semplicità gastronomica. L’opportunità è offerta, nei territori più vocati alla sua produzione, dalla biodiversità che consegna al presente una varietà di pomodori, grandi, medi e piccoli., di qualità e per ogni uso.
Ciascuno con una storia e con delle caratteristiche.
Ma di tutto questo si parla pochissimo, mentre il pomodoro “figlio di terra madre ignota” avanza.
Gli addetti al settore, che lo preparano e lo propongono a tavola, ne sanno quasi nulla, oltre il nome. E stentano a riconoscerlo. A tutto danno del consumatore finale o nella sua totale inconsapevolezza.
Mentre sul vino, e in qualche modo sull’olio evo (sui formaggi, sui salumi, sull’acqua, sui distillati), un percorso di comunicazione e conoscenza si va compiendo, sul pomodoro, a dispetto della sua “rotondeggiante” centralità nulla è stato scritto.
Anche la letteratura agronomica appare inadeguata. Men che mai esiste un precedente divulgativo di conoscenza delle caratteristiche olfattive e gustative del pomodoro.
Si sono interrogati sull’argomento la giornalista enogastronomica Monica Piscitelli e il sommelier Ais Tommaso Luongo.
Hanno interrogato cuochi, pizzaioli, agronomi, produttori di pomodoro e di lì hanno compreso la necessità di descrivere il pomodoro per gli addetti al settore e gli appassionati in modo da conoscerlo e meglio tutelarlo.
Il pomodoro sarà, dal punto di vista tecnico, protagonista il giorno 20 maggio nel primo panel di degustazione alla cieca del Pomodoro Campano – organizzato dai due degustatori promotori del progetto “Sommelier del Pomodoro©“ - in programma a Eccellenze Campane su invito il giorno 20 prossimo.
Partner del panel la stessa Eccellenze Campane, il maestro Pizzaiolo Guglielmo Vuolo e la azienda I Sapori di Corbara.
Alla seduta panel, composto da 10 degustatori professionisti invitati a ragionare sul tema degustazione del pomodoro, seguirà un “Pomodoro Guerrilla” che simbolicamente consegnerà ad Eccellenze Campane, con la presenza di Paolo Scudieri presidente di Eccellenze Campane, le nuove piantine di pomodoro della campagna 2016 e che matureranno nei locali del Polo Gastronomico ma anche nelle sedi rispettive delle scuole e delle associazioni invitate all’evento.
A partecipare (dalle 16,00) saranno una delegazione di bambini delle scuole inferiori; dei “baby designers” del progetto della Casa dei Cristallini della Sanità, “Magnà ,gli Ingredienti giusti”; dei ragazzi della Bottega dei Semplici Pensieri che avvia alla formazione professionale in gastronomica piccoli e giovani affetti dalla sindrome di Down. Mentre il 22 maggio si darà vita, nell’ambito della prima giornata inaugurale di Vitigno Italia in programma a Napoli al Castel dell’Ovo, ad una serata fuori salone dal titolo “Lunarossa, il pomodoro risplende sul Golfo”. Un aperitivo con pizza e bruschette d’autore, una selezione di vini del Consorzio di Tutela Campi Flegrei, Ischia e Capri e i cocktail a base di pomodoro dell’Aibes Campania, che servirà ad accendere i riflettori sull’argomento.

Info: 3480063619 (Monica Piscitelli)- 335 6790897 (Tommaso Luongo)

Diapositiva1Vi ricordiamo che secondo il Regolamento del Gruppo di Servizio dell’AIS Campania:
“Entro il 15 Maggio, con cadenza annuale, i neo diplomati potranno presentare domanda per iscriversi al GDS. In caso di ammissione, saranno inseriti temporaneamente in un elenco specifico istituito per gli stagisti. Successivamente, trascorso il periodo di stage, acquisito il parere favorevole del Responsabile Servizi Regionale assieme al Responsabile Servizi di Delegazione, saranno trasferiti nell’elenco GDS.”
I nuovi iscritti contestualmente all’invio dei 2 moduli compilati dovranno anche pagare la quota d’iscrizione al Gruppo di Servizio AIS Campania di euro 20,00 con bonifico alle seguenti coordinate IBAN:
ASSOCIAZIONE SOMMELIER CAMPANIA
IT 13 K 08987 74840 000000330616
CAUSALE: ISCRIZIONE GSR NOME E COGNOME

Moduli da scaricare e compilare DOMANDA GDS + liberatoria-2

Gli eventi dell'AIS Napoli
    • dal 09 dic 2016 al 09 dic 2016 alle ore:20:30

      9 Dicembre, Un “Angelo” a Melito…Si può fare!

      Mancano: 3 giorni e 13:49 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
  • Video

    Tags