Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza

La lista degli ammessi al corso sommelier n.114

Pubblicato da aisnapoli il 13 - ottobre - 2017Versione PDF

la-lista-del-multinivel-2La lista degli ammessi al Corso Sommelier n.114 che partirà il prossimo 24 Ottobre all’Hotel Mediterraneo Renaissance:
DE GREGORIO LUCIA CARUSO ELEONORA DELLA MONICA PAOLA IMPERATRICE MARIA ROSARIA INDACO ROBERTA BERTONASCO ANDREA CARMOSINO ALFONSO DE LILLO ALFONSO DI MAURO DEBORA DOLCE VINCENZO RAGUSI FRANCESCO SPERANDEO FABIO BIANCHINI MAURIZIO BOCCHETTI MASSIMO FIORILLO ALESSIA MAZZELLA DOMENICO PANNITTI LUISA CAPPIELLO ROSSANA CAPPIELLO STEFANIA GIULIANO ARIANNA AVANZO IVAN D’AMBROSIO RAIMONDO GABRIELLO GIULIANA SACCO DARIO GARZIA GIUSEPPE SASTRI ANNA TOZZI NICOLA MUNARETTO ADELE CIPOLLETTA MARIA DI MATTEO ANTONIO ODENSEA LEONTINA ARTIACO GIULIANA CASTALDO CLAUDIA CELIO ALFREDO D’ALTERIO MASSIMO CHRISTIAN DEVIATO VALERIA MANZO MICHELE MASI ANTONIA CARMELA PRINCIGALLI DONATO MATTIA SOVERINI MAURO ERMINIONE GAETANO POMPOSELLI ROSA VOLPE LUISA D’ANDREA GUIDO DEL PRETE IOSI GIORGINI ALESSANDRA LAURENZA ANGELA LIUCCI IVAN PIROZZI ILEANA MAKHOTLOVA DAYANA NARRANTE ANTONIO OREFICE PAOLO SBORDONE LUDOVICO VITAGLIANO FERDINANDO BORZACCHIELLO DONATELLA FERRUCCIO VALERIO TESTA ANNA POLIZZI BRUNA SAVARESE NADIA BOTTA LISA AMABILE FABIO TURCO GENNARO.

Purtroppo non possiamo ammettere al corso i seguenti nominativi:

TOTARO FRANCESCA CAPASSO CARMEN GIAME’ ENZO MEROLA MACRINA TOSTI LAURA D’ERRICO ALBERTO ESPOSITO RAFFAELE VIGNOLA VIRGINIA REMONDELLI TOMMASO ROMITO GIOVANNI PAGES FRANCESCO.

Chi trovasse il proprio nominativo in quest’ultima lista può mettersi in contatto con la segreteria regionale dell’Ais Campania (info@aiscampania.it oppure 0823.345188 ore ufficio; Tommaso Luongo 3356790897- Franco De Luca 3492876717) per comunicare le coordinate bancarie necessarie per effettuare la restituzione del bonifico oppure optare per la partecipazione al prossimo Corso Sommelier n.118 ( Clicca qui per ulteriori dettagli) con la delegazione di Napoli dell’Associazione Italiana Sommelier che partirà il 30 Novembre sempre presso l’Hotel Mediterraneo Renaissance.

 

I vincitori del Premio MangiaeBevi 2017

Pubblicato da aisnapoli il 12 - ottobre - 2017Versione PDF

22448299_1808610875835397_2016576692882634297_nPremio MangiaeBevi 2017
trionfano Gennaro Esposito e Gino Sorbillo
Grande successo ieri sera al Grand Hotel Parker’s di Napoli
per la prima edizione campana del premio, una kermesse
che ha avuto come protagonisti 120 candidati in 24 differenti categorie
decise da una giuria di 28 esperti giornalisti enogastrononici

In una Sala degli Specchi stracolma, si è tenuta domenica 8 Ottobre al Grand Hotel Parker’s di Napoli la cerimonia di consegna del Premio MangiaeBevi 2017 – Le Eccellenze della Campania, vero e proprio “Oscar della ristorazione campana” – patrocinato dalla Regione Campania e dal Comune di Napoli e organizzato da RistorAgency e Taste Factory – che ha visto in gara ben 120 nomination suddivise in 24 categorie: 15 categorie per le attività di ristorazione (75 nomination) e 9 categorie per i professionisti della ristorazione (45 nomination).

La parte del leone l’hanno fatta Gennaro Esposito e Gino Sorbillo: il primo ha vinto il titolo di “Miglior chef” e di “Miglior ristorante gourmet” con il suo “Torre del Saracino”, oltre al premio Selecta e al premio “chef social” di Chef&Maitre; il secondo si è imposto come “miglior pizzaiolo” e come “miglior pizzeria” (che porta il suon nome), oltre che per la “miglior comunicazione digitale”, premio conferito da Scatti di Gusto, che ha voluto invece assegnare il premio per il “giornalismo enogastronomico” ai 28 giurati del Premio MangiaeBevi.
Per quanto riguarda i premi speciali, Selecta ha voluto premiare oltre al “miglior chef” Esposito anche la “miglior pastry chef” Rosanna Marziale (Le Colonne Marziale di Caserta). Entrambi hanno ricevuto, dalle mani di Vittorio Cavaliere – area manager per il sud Italia dell’azienda di Occhiobello – un buono per un soggiorno di alta formazione a Valrhona, località francese rinomata per il suo cioccolato.
Chef&Maitre ha inoltre premiato “il maitre più social”, Ciro Sannino del Caracol di Bacoli.
Per gli sponsor Davide Civitiello di Mulino Caputo ha premiato la “miglior pizzeria” Gino Sorbillo e la miglior “novità dell’anno” Femmena e fritta (Napoli) di Teresa Iorio, mentre Luca Brandolani di Ottimax ha premiato “il miglior format innovativo” O sfizio d’a notizia di Napoli.

La manifestazione, elegantemente presentata dalla giornalista enogastronomica Manuela Zennaro (Repubblica Sapori, le Guide di Repubblica, Reporter Gourmet e Pasta & Motori), è stato aperta dal saluto del Dott. Carmine Sgambati, consigliere del Comune di Napoli. “Vi porto i saluti del Sindaco Luigi De Magistris, impegnato a Torino, dispiaciuto di non poter essere oggi qui. – ha detto Sgambati – Abbiamo patrocinato di buon grado il Premio MangiaeBevi perché abbiamo ritenuto che fosse giusto valorizzare maggiormente le eccellenze enogastronomiche della nostra città e della nostra regione. E la partecipazione e l’entusiasmo viste oggi in questa sala, con la presenza di ben 120 protagonisti così eccellenti, non solo lo testimoniano ma sono un successo sia per Napoli che per la Campania.

A proposito di eccellenze, Sgambati ha premiato alcune aziende campane che hanno presentato i loro prodotti in degustazione: in primis Ferrarelle, acqua “nazionale” che ha la sua fonte in provincia di Caserta e Mulino Caputo, che con le proprie farine rifornisce le migliori pizzerie e ristoranti della Campania e di tutta Italia.
A seguire sono state premiate: Azienda Agricola Pasquale Palumbo, Azienda Agricola San Giovanni, Azienda Vitivinicola Villa Matilde, Azienda Agricola Bellaria, Azienda Agricola De Marco Giuseppe/Cantina Riccio, Azienda Agricola Papa, Azienda Vinicola Le Ormere, Cantine Mediterranee, Fattoria Pagliuca, Masseria Piccirillo “Beati Colli”, Salumi Bracigliano di C. Calvanese e C., Società Agricola Donnachiara e Tesoritalia.
Infine, come “ambasciatore del Lazio”, premiata l’Azienda Vinicola Falesco.

Fabio Carnevali, editore di MangiaeBevi e organizzatore del premio insieme a Ivana Feliziani e Alessio Ranaldi, ha spiegato il significato del premio: “Il Premio MangiaeBevi è nato lo scorso marzo con la prima edizione di Roma, come naturale evoluzione e in sostituzione della guida MangiaeBevi, supplemento del settimanale Panorama. Nella guida parlavamo dei migliori ristoranti, ora li premiamo. Una modalità senza dubbio più diretta ed efficace, che coinvolge e gratifica maggiormente le attività e i professionisti della ristorazione, che fanno tutto con molta passione ma anche con molti sacrifici”.

Manuela Zennaro ha poi presentato la giuria, in rigoroso ordine alfabetico:
Marina Alaimo – Michele Armano – Francesco Bellofatto – Silvio Campione – Fabio Carnevali – Rosaria Castaldo – Dora Chiariello – Gianfranco Coppola – Cecilia D’Ambrosio – Anna D’Anna – Vincenzo D’Antonio – Gennaro D’Aria – Giuseppe De Girolamo – Lara De Luna – Arianna Esposito – Luigi Farina – Guido Ferraro – Antonio Fucito – Giuseppe Giorgio – Lucia Licciardi – Tommaso Luongo – Gigione Maresca – Vincenzo Pagano – Diego Paura – Monica Piscitelli – Valeria Scotti – Bruno Sodano – Francesca Spadaro.

Giuria presieduta da Vincenzo Pagano (editore di Scatti di Gusto), che ha sottolineato la trasparenza e la “democraticità” del sistema di voto: “Rispetto all’edizione laziale, dove le nomination erano state decise da un comitato ristretto, qui abbiamo voluto far scegliere alla giuria anche le nomination iniziali e su quelle siamo poi andati a votare. Non è stato un lavoro semplice perché le attività e i professionisti in Campania sono molti e si sa, che premiando uno scontenti l’altro. Ma è un premio e qualcuno deve per forza vincerlo”.

L’Italia è fonte d’ispirazione per la gastronomia mondiale, con i suoi prodotti, con i suoi vini, con i suoi chef: il Premio MangiaeBevi indica chi sono i più valenti rappresentanti e contribuisce ad accendere i riflettori sulle eccellenze e sui professionisti della ristorazione, in tutta Italia. Dopo Roma (Lazio) e Napoli (Campania), seguirà Milano e la Lombardia”, ha precisato Jerry Bortolan, noto giornalista enogastronomico, ospite del’evento in qualità di presidente nazionale del premio.

Si è arrivati così al momento più atteso, la proclamazione dei vincitori, che elenchiamo qui di seguito:

Attività di Ristorazione

MIGLIOR RISTORANTE GOURMET
Torre del Saracino – Loc. Marina d’Aequa, Vico Equense (NA)

MIGLIOR RISTORANTE DELLA TRADIZIONE
Mimì alla Ferrovia – Napoli

MIGLIOR RISTORANTE DI PESCE
Terrazza Calabritto – Napoli

MIGLIOR TRATTORIA
Dalle figlie di Iorio – Napoli

MIGLIOR PIZZERIA
Gino Sorbillo – Napoli

MIGLIOR ENOTECA
Enoteca Belledonne – Napoli

MIGLIOR BIRRERIA
Babette – Napoli

MIGLIOR COCKTAIL BAR
L’Antiquario – Napoli

MIGLIOR CAFFETTERIA
Caffè Mexico – Napoli

MIGLIOR PASTICCERIA
Pasticceria Capparelli – Napoli

MIGLIOR GELATERIA
Crivella Gelati e Dessert – Sapri (SA)

MIGLIOR PIZZA IN PALA/AL TAGLIO/IN TEGLIA
Pizza a metro | L’Università della Pizza – Vico Equense (NA)

MIGLIOR CIBO DI STRADA
La Masardona – Napoli

MIGLIOR NOVITA’ DELL’ANNO
Femmena e Fritta di Teresa Iorio c/o Rossopomodoro Lab – Napoli

MIGLIOR FORMAT INNOVATIVO
O Sfizio d’a Notizia – Napoli

Professionisti della Ristorazione

MIGLIOR CHEF
Gennaro Esposito | Torre del Saracino – Vico Equense (NA)

MIGLIOR PIZZAIOLO
Gino Sorbillo | Sorbillo – Napoli

MIGLIOR CHEF UNDER 30
Luigi Salomone | Piazzetta Milù – Castellammare di Stabia (NA)

MIGLIOR PIZZAIOLO UNDER 30
Ciro Oliva | Concettina ai Tre Santi – Napoli

MIGLIOR PASTRY CHEF
Rosanna Marziale | Le Colonne Marziale – Caserta

MIGLIOR RESTAURANT MANAGER
Mario Iaccarino | Don Alfonso 1890 – Sant’Agata sui Due Golfi (NA)

MIGLIOR MAITRE
Ciro De Gennaro | La Torre del Saracino – Vico Equense (NA)

MIGLIOR SOMMELIER
Iris Romano | Danì Maison – Ischia (NA)

MIGLIOR BARMAN
Alex Frezza | L’Antiquario – Napoli

La lettura delle nomination e la proclamazione dei vincitori sono state accompagnate da vere e proprie ovazioni, con strette di mano molto “cavalleresche” e “sportive” da parte di tutti i “nominati” in gara che, al termine delle premiazioni, si sono ritrovati nella sala Ferdinando I del Grand Hotel Parker’s, per brindare tutti insieme e degustare le “eccellenze” enogastronomiche delle aziende campane presenti.

corso sommelierASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER 

Delegazione di Napoli

Corso di Terzo Livello con Ais Napoli

Parte il Terzo Livello del Corso Sommelier Ais n.89

Ogni MARTEDI a partire dal 28 Novembre 2017 alle ore 20.00 presso il Renaissance Naples Hotel Mediterraneo in Via Nuova Ponte di Tappia n.25, Napoli. Il Corso di Terzo livello affronta la tematica dell’abbinamento Cibo-Vino, attraverso prove pratiche di assaggio di cibi con vini di diverse tipologie e la compilazione di una scheda grafica: quattordici incontri con relatori abilitati A.I.S. o esperti del settore, nei quali vengono approfondite le caratteristiche organolettiche dei cibi in relazione alle diverse categorie merceologiche. Alla fine del corso l’aspirante sommelier dovrà sostenere un esame teorico-pratico diviso in due momenti: il primo sarà costituito da una prova scritta (un questionario più prove di degustazione e di abbinamento cibo-vino); Il secondo da un colloquio con prova pratica di servizio e di degustazione. La quota di iscrizione al corso è pari a 590 euro, da versare alla sede regionale dell’Ais Campania con bonifico bancario indicando nella causale il nominativo ed il corso di riferimento.

ASSOCIAZIONE SOMMELIER CAMPANIA

IT 41 Z 05387 40260 000002464227

BANCA POPOLARE DELL’EMILIA ROMAGNA – SORRENTO

Euro 590. Causale: nominativo + Terzo livello Corso n.89 

INFO: tommasoluongo@yahoo.it 0823.345188 (ore ufficio)

Segretario di Corso Manuela Papaccio 329.2387226

Date Esami: Prova Scritta 27 Marzo 2018 ore 20; Prova Orale 14 Aprile 2018 dalle 10.

Scarica qui il calendario-corso-sommelier-terzo-livello-n-89

ATTENZIONE: Si prega di avere attenzione nell’indicare esattamente la causale così come descritto. 
Inoltre vi ricordiamo che per frequentare il corso di Terzo Livello occorre essere in regola con il pagamento della quota associativa all’Ais Nazionale. Abbiamo riservato una quota anche ai partecipanti del Corso Sommelier n.68. Posti limitati.

Tommaso Luongo

Delegato Ais Napoli

cell.335.6790897

www.aisnapoli.it

soldout1-5-2

Chiuse le iscrizioni! Abbiamo raggiunto il numero massimo di partecipanti al Corso Sommelier N.114 di Primo Livello di qualificazione professionale per sommelier organizzato dall’Associazione Italiana Sommelier Napoli che inizierà il 24 Ottobre all’Hotel Renaissance Mediterraneo. Ci dispiace per tutte le persone interessate che stavolta non siamo riusciti ad accontentare e che dovranno aspettare il prossimo corso che partirà tra Febbraio e Marzo 2018.

A breve pubblicheremo la lista definitiva degli iscritti al Corso Sommelier di Primo Livello N.114.

Per info: 335.6790897 / 3492876717

Tommaso Luongo Delegato Ais Napoli

17796468_1356286067797780_8794698577254531995_nASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER Delegazione di Napoli

EnoPanetteria I sapori della Tradizione

in collaborazione con Ais Napoli

Christian Bellei e il Lambrusco di Sorbara

La via “effervescente” dell’Emilia 

Venerdi 13 Ottobre ore 20.30 euro 25

Corso Europa n.125 Melito (Na)
Info e prenotazioni: 081.7117410

Christian Bellei e il Lambrusco di Sorbara: un matrimonio spumeggiante che grazie allo straordinario talento del fondatore di Cantina Della Volta ha saputo esaltare la versatilità dell’uva modenese che ha la sua area di elezione sui terreni alluvionali, sciolti e sabbiosi, tra i fiumi Secchia e Panaro. La “volta” è la curva che le barche provenienti da Modena dovevano effettuare nel canale del Naviglio per fare ritorno in città. Ed è proprio qui, in prossimità della darsena, che è nata la Cantina della Volta e la sua navigazione alla scoperta del mondo delle bollicine in compagnia del Lambrusco di Sorbara.

Christian Bellei Spumante Metodo Classico 2012
Lambrusco di Modena Rosé Spumante Metodo Classico 2013
Trentasei Lambrusco di Modena Spumante Metodo Classico 2013
Il Mattaglio Spumante Metodo Classico Dosaggio Zero 2013
e un vino indovino…

Degustazione tecnica a cura di Tommaso Luongo, Ais Napoli. Con la presenza del produttore Christian Bellei.

In apertura il tradizionale buffet di pizze di Stefano Pagliuca innaffiato da Il Mattaglio Metodo Classico Brut S.A..

A seguire un piatto a sorpresa della chef resident Raffaela Verde.

sigaro-toscano-originale-millesimato-005Degustazione TOSCANO® Originale Millesimato

Sabato 30 Settembre ore 19.00

Tabaccheria Sisimbro 

 Via S. Pasquale, 74

 

Degustazione accompagnata da Rosso di Montalcino Col d’Orcia 2013 e fantasie di pane.

Con la partecipazione straordinaria di Tommaso Luongo e Paride Cimbalo.

Prezzo 10 euro.

Numero massimo di partecipanti 10

Il TOSCANO® Originale Millesimato è la nuova Edizione Limitata di MST. Questo sigaro fatto a mano è composto unicamente di Kentucky dell’annata 2015: la fascia è nordamericana, mentre il ripieno è un blend di Kentucky della Valtiberina e del Tennesse, che grazie all’interazione con il vino Rosso di Montalcino subisce un processo di microfermentazione aggiuntiva durante le fasi di maturazione e stagionatura che esalta il carattere forte e deciso tipico del TOSCANO® Originale e regala una intensa complessità aromatica alla fumata.

Per info e prenotazioni:
- tabaccheriasisimbro@gmail.com
– Anita 3398050022
– Sisimbro 081406983

15621616_1457812054230769_8420627236998075823_nASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER Delegazione di Napoli

Parte il Secondo Livello del Corso Ais n.98 per sommelier
18 Ottobre 2017 ore 20.00
Renaissance Naples Hotel Mediterraneo Via Nuova Ponte di Tappia n.25 Napoli

Parte a Napoli da MERCOLEDI 18 Ottobre 2017 il Secondo Livello del CORSO SOMMELIER N.98 presso il Renaissance Naples Hotel Mediterraneo in Via Nuova Ponte di Tappia n.25. Quindici lezioni per approfondire gli argomenti di Enografia Italiana e Internazionale: un viaggio nelle grandi terre del vino d’Italia e del Mondo. Per esplorare il mondo del vino e portare alla conoscenza della produzione italiana e straniera, con particolare attenzione al legame indissolubile con il territorio. Il 2° Livello perfeziona anche la tecnica della degustazione del vino, determinante per poterne apprezzare ogni sfumatura sensoriale e, in particolare, per esprimere un giudizio sulla sua qualità.La comunicazione sul vino, negli ultimi anni, ha fatto passi da gigante e l’Associazione Italiana Sommelier, a pieno titolo, ha contribuito e contribuisce a far crescere il movimento intorno al vino con la sua fondamentale opera di divulgazione. In oltre cinquant’anni di storia e di attività nel mondo enogastronomico l’Ais ha qualificato il vino nella ristorazione italiana, puntando decisamente all’innalzamento del livello generale di competenza degli addetti ai lavori, e ha diffuso, con costante impegno ed entusiasmo, la cultura del vino e del cibo per tutti gli appassionati. La quota di iscrizione al corso è pari a 480 euro, da versare alla sede regionale dell’Ais Campania con bonifico bancario indicando nella causale il nominativo ed il corso di riferimento.

Tommaso Luongo

Delegato Ais Napoli 335.6790897
www.aisnapoli.it

ASSOCIAZIONE SOMMELIER CAMPANIA
IT 41 Z 05387 40260 000002464227
BANCA POPOLARE DELL’EMILIA ROMAGNA – SORRENTO
Causale: Nominativo + Secondo livello corso n.98

Informazioni: Segreteria Corso n.98 Massimo Florio 3932029429 massi68florio@gmail.com
Segreteria AIS Campania info@aiscampania.it 0823.345188 (ore ufficio)
Scarica qui il calendario-secondo-livello_napoli-_98

ATTENZIONE: Si prega di avere attenzione nell’indicare esattamente la causale così come descritto.

2 e 3 Ottobre, I Finages di Borgogna all’Enoteca Scagliola

Pubblicato da aisnapoli il 14 - settembre - 2017Versione PDF

ASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER Delegazione di Napoli

Enoteca Scagliola

in collaborazione con Vino e Design e Ais Napoli

filippo-volpi-vino-e-designI Finages di Borgogna

Lunedì 2 Ottobre ore 20, 12 vini, Euro 100
La Côte des Nuits e l’isola di Corton con Tommaso Luongo e Gabriele Pollio, Ais Napoli

Martedì 3 Ottobre ore 20, 12 vini, Euro 100
La Côte de Beaune con Filippo Volpi, Vino e Design

Wine Bar Scagliola via San Pietro a Majella n.15

Info e prenotazioni: 081.459696 / 334.9698115

Posti limitati

Un doppio appuntamento con la Borgogna, raccontata attraverso i suoi finages, termine introdotto dai monaci benedettini, un secolo prima di Carlo Magno, per distinguere  e identificare le zone di produzione di vino di affermata e riconosciuta tipicità, costituite da un “assieme di terre sfruttate da una stessa comunità rurale”.

Grazie a Filippo Volpi che ha dato vita al progetto “Finages di Borgogna” potremo toccare con mano l’essenza stessa del concetto di terroir in una degustazione di 24 vini, distinti in due batterie da 12, passando dalla Côte des Nuits alla Côte de Beaune. Tutti vini prodotti dalle famiglie storiche borgognone, quelle che hanno almeno cinque croci generazionali nel cimitero del villaggio, come amano dire gli anziani.

Lunedì 2 Ottobre ore 20 La Côte des Nuits e l’isola di Corton euro 100
Marsannay Domaine Olivier Guyot
Fixin Domaine Armelle Jean Michel Molin
Morey-Saint-Denise Premier Cru Domaine Stéphane Magnien
Lavaut Domaine Tortochot
Chambolle Domaine François Bertheau
Vosne-Romanée Domaine Georges Noëllat
Nuits-St.Georges Domaine Chévillon-Chezeaux
Pernard-Vergelesses Domaine Pierre Marey
Aloxe-Corton Domaine Follin Arbelet
Ladoix Domaine Damien Jacob
Chorey-Les-Beaune Domaine François Gay
Savigny-Les-Beaune Domaine Michel & Joanne Card

 

Martedì 3 Ottobre ore 20 La Côte de Beaune euro 100
Beaune Domaine Albert Morot
Pommard Domaine Phillipe Bergeret
Volnay Domaine G.Glantenay
Monthelie Domaine de Suremain
Auxey-Duresses Domaine Roy
St.Romain Domaine Pere Germain
Meursault Domaine Bernard-Bonin
Puligny-Montrachet Domaine Jean-Louis Chavy
Saint-Aubin Domaine Jean – Jacques Morel
Chassagne-Montrachet Doamine Jean – Marc Morey
Santenay Domaine Michael Clair
Maranges Domaine Rouges Queues

Gli eventi dell'AIS Napoli
    • Nessun evento da mostrare
  • Video

    Tags