Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza

diapositiva1ASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER Delegazione di Napoli

Parte il Corso di Sommelier N.146 di Primo Livello con l’Ais Napoli
18 Marzo 2019 ore 20.00
Renaissance Naples Hotel Mediterraneo
Via Nuova Ponte di Tappia n.25 Napoli

Parte a Napoli da LUNEDI 18 Marzo 2019 il CORSO SOMMELIER N.146 presso il Renaissance Naples Hotel Mediterraneo in Via Nuova Ponte di Tappia n.25. IscrivendoVi avrete l’opportunità di vivere un’esperienza unica per imparare a conoscere l’Arte del bere giusto. Quindici lezioni per approfondire gli argomenti di viticoltura, enologia, tecnica della degustazione e del servizio, che rappresentano le basi della professionalità del Sommelier, a partire dalla corretta temperatura di servizio dei vini fino all’organizzazione e alla gestione della cantina. Tra gli argomenti trattati anche il mondo della birra, dei distillati e dei liquori, in modo da fornire agli aspiranti sommelier un completo bagaglio tecnico e professionale di base. E’ prevista anche la visita ad una azienda vitivinicola.
La quota di iscrizione è di 530 euro e comprende l’iscrizione obbligatoria all’Associazione Italiana Sommelier (450 + 80).

Per iscriversi è necessario seguire queste semplici indicazioni:
1. effettuare il bonifico di 530 euro a
ASSOCIAZIONE SOMMELIER CAMPANIA
IT 41 Z 05387 40260 000002464227
BANCA POPOLARE DELL’EMILIA ROMAGNA – SORRENTO
CAUSALE: Corso n.146 Primo livello + Nominativo Iscritto
2. Scaricare qui il modulo di iscrizione aismod122_dic17, compilare e firmare tutte e cinque le pagine e poi inviarle (tranne quella con la dicitura “copia per l’iscritto” – pagina 5) alla sede regionale, insieme con copia del bonifico effettuato. È possibile a tal scopo utilizzare la mail all’indirizzo info@aiscampania.it (scelta consigliata), oppure il fax al numero 0823 345188.

INIZIO LUNEDI 18 MARZO 2019 ore 20.00
Scarica qui il calendario-primo-livello-n-146
INFO: Direttore di Corso Tommaso Luongo 335.6790897
Segreteria regionale 0823.345188 ore ufficio

Il costo di 450 euro comprende la quota di iscrizione corso, la valigetta con 4 bicchieri ISO Bormioli Rocco, il kit didattico (i libri “Il Mondo del Sommelier”, “La Degustazione”, Quaderno di degustazione e Statuto). L’iscrizione all’Ais Nazionale al costo di 80 euro dà diritto all’invio della tessera di Socio, dello scudetto per la divisa di rappresentanza, all’abbonamento annuale alla rivista trimestrale VITAE e alla Guida ai vini VITAE edizione 2020 dell’Associazione Italiana Sommelier. Possibilità di parcheggio solo per un numero limitato di autovetture nel garage dell’Hotel alla tariffa forfettaria di 3 euro (non c’è possibilità di prenotazione del posto). Inoltre, nelle immediate vicinanze dell’Hotel ci sono altri parcheggi custoditi da cui è facilmente raggiungibile la struttura.

ATTENZIONE: Si prega di indicare esattamente la causale così come descritto nel comunicato. La data di versamento del bonifico per l’iscrizione al corso, in considerazione dell’elevato numero di persone che si sono dichiarate interessate, costituirà titolo preferenziale per la partecipazione al corso e comunque le iscrizioni saranno possibili soltanto fino al raggiungimento del numero massimo (65 persone) previsto per la formazione di una classe. Nel momento in cui si dovesse raggiungere questo numero verranno immediatamente chiuse le iscrizioni e ciò verrà pubblicato tempestivamente sul sito dell’ AIS Napoli. Vi consigliamo pertanto di verificare questa condizione prima del pagamento. Coloro che si dovessero trovare nella spiacevole situazione, purtroppo non evitabile, di aver effettuato comunque il bonifico oltre la chiusura delle iscrizioni restando, pertanto, estromessi dal corso, potranno optare per l’inserimento nella prossima sessione di Settembre 2019 o per il rimborso della quota versata.

48360954_2322279281333335_5762505484435193856_n-2Aniello Quaranta e sua sorella Angelina gestiscono l’Azienda Agricola 40, ereditata dai genitori e, prima ancora, dai nonni. I terrazzamenti della loro tenuta si trovano sul versante sud est della collina dei Camaldoli, che con i suoi 485 metri è il rilievo più alto della città di Napoli, e sono coltivati a falanghina e piedirosso a piede franco.

ore 11.30 Visita guidata alla vigna e alla cantina
ore 13.00 Pranzo con prodotti tipici e degustazione
Aspettando il Natale
Antipasti
- sfizi dello chef
- taglieri di salumi
- ciliegine di mozzarella
- cocottina di melenzane
- tortino di friarielli
Primi piatti
- casarecce allo scarpariello
- mezzani alla genovese
Secondo piatto
- Involtino di maialino con pancetta, mele e noci
Dolce della casa

In degustazione i vini dell’ Azienda Agricola 40

Indirizzo: Eduardo De Filippo – Marano di Napoli
Maps: 40.883668, 14.166840
Costo visita guidata e pranzo: € 25.

Prenotazione obbligatoria e info: 3388758162
www.levigneflegree.com

Iniziativa realizzata con il contributo della Camera di Commercio di Napoli e S.I. Impresa, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Napoli.
La rassegna è organizzata da: Associazione Culturale Arteteca.
In collaborazione con: Ravello Creative LAB srl, Comune di Napoli, AIS Napoli, Associazione ArteRunning, Ipseoa Rossini- Bagnoli.

ufficiali-marina-2Il Medico e l’arte: il convegno

Si terrà oggi, 14 dicembre, presso il Circolo Ufficiali della Marina Militare, situato in via Cesario Console, l’atteso convegno “Il medico e l’arte”, organizzato da Giuseppe Guadagno, presidente della C.M.V. di Napoli, che fungerà anche da moderatore dell’incontro che evidenzia come esista da sempre nella storia dell’umanità un forte connubio tra la medicina e il mondo dell’arte.

Da segnalare, tra gli altri, gli interventi di Giuseppe Clemente sul tema “Il vino nella storia dell’umanità”, excursus sulla storia del “nettare degli Dei” nel corso dei secoli, di Tommaso Luongo sui vitigni metropolitani, di Gennaro Rispoli, Carmen Caccioppoli e Gerardo Giuratrabocchetti.

15 Dicembre, Passeggiata EnoTuristica nelle strade di Napoli

Pubblicato da aisnapoli il 12 - dicembre - 2018Versione PDF

47688067_2322108108017119_286484630859677696_n-2Napoli non è solo un luogo geografico. Napoli è un modo di dire, è un modo di vedere, un modo diverso di sentire, di annusare e gustare la vita.
Percorreremo le strade di Napoli ammirandone le peculiarità a passo svelto o di corsa. La partenza è da Castel dell’Ovo; attraverseremo i Quartieri Spagnoli per arrivare infine a Spaccanapoli. L’esperienza termina con un brindisi con i vini delle Vigne Metropolitane di Napoli.
Lunghezza percorso: 8 km
Costo: € 12
Prenotazione con registrazione obbligatoria:
https://www.arterunning.it/…/le-strade-di-napoli-i-percors…/
Ai partecipanti verranno forniti ulteriori dettagli sui percorsi dei runners e dei camminatori a passo veloce.
Info: 3207275544
Iniziativa realizzata con il contributo della Camera di Commercio di Napoli e S.I. Impresa, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Napoli.
La rassegna è organizzata da: Associazione Culturale Arteteca.
In collaborazione con: Ravello Creative LAB srl, Comune di Napoli, AIS Napoli, Associazione ArteRunning, Ipseoa Rossini- Bagnoli.

20 Dicembre, Tempo di Bolle…all’Enopanetteria

Pubblicato da aisnapoli il 9 - dicembre - 2018Versione PDF


diapositiva1ASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER Delegazione di Napoli

Tempo di BOLLE…
20 Dicembre ore 20.30 

Enopanetteria i Sapori della Tradizione
Corso Europa n.125 Melito (Na)
Euro 40. Info e prenotazioni: 081.7117410
Prenotazione obbligatoria e impegnativa

Tempo di Bolle…Christmas it’s coming ;-)
Una serata dedicata al tema dell’effervescenza declinato in tipologie differenti per vitigni e filosofie produttive.

In apertura il tradizionale buffet di pizze di Stefano Pagliuca.

In degustazione
Franciacorta Extra Brut Arcari+Danesi
Sekt Riesling Extra Brut Dr.Loosen
Alta Langa Brut Avezza
Portofino Abissi 2014 Bisson
Sekt Brut Weingut Bründlmayer
Champagne Blanc de blancs Grand Cru Réserve Brut Brut Vazart Coquart & Fils
Moscato d’Asti Ca’d’ Gal
Degustazione tecnica a cura di Tommaso Luongo e Franco De Luca, Ais Napoli

In chiusura il salmone di Jolanda de Colò.

E poi i panettoni di Taverna Estia e il whisky Johnnie Walker

Tutti i partecipanti all’evento potranno usufruire dello sconto del 15% su tutti i vini, champagne e liquori in vendita all’Enopanetteria.

ASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER Delegazione di Napoli

RE PANETTONE®

I Laboratori dell’Ais Napoli

Sabato 1 dicembre ore 18

Domenica 2 dicembre ore 17

Euro 5. info e prenotazione: 081 681505 / 3400659907

Grand Hotel Parker’s

 Corso Vittorio Emanuele, 135

napoli-re-panettone-2018

Sabato 1 dicembre ore 18. Laboratorio “Il Panettone come si valuta e come si abbina“. A cura di Tommaso Luongo, Delegato Ais Napoli

Cappiello, capo p. Michelangelo Cappiello, S. Maria Capua Vetere (CE)
Panmustacciuolo.
In abbinamento i vini del Consorzio Tutela Vini del Sannio

Fornai Ricci, capo p. Mattia Ricci, Montaquila (IS)
Panevo agli agrumi (lievitato all’olio extravergine d’oliva, con cubetti di scorza d’arancia, di limone e cedro canditi)
In abbinamento vini del Consorzio Tutela Vini del Sannio

De Vivo, capo p. Vincenzo Faiella, Pompei (NA)
Pancetarese (con alici di Cetara, olive di Gaeta e capperi)
In abbinamento Birra Cuore di Napoli American Pale Ale, Kbirr

Domenica 2 dicembre ore 17. Laboratorio “Il Panettone come si valuta e come si abbina“. A cura di Tommaso Luongo, Delegato Ais Napoli

La Fornarina, capo p. Federico Nicoletti, S. Elia Fiumerapido (FR)
Lampone, zenzero e cioccolato bianco
In abbinamento i vini del Consorzio Tutela Vini del Sannio

Max, capo p. Massimo Toppi, Roma
Panitozzo
In abbinamento i vini del Consorzio Tutela Vini del Sannio

Forno Vispi, capo p. Angelo Ghirelli, Gubbio (PG)
Cacio e pepe
In abbinamento Birra Natavot Red Strong Ale, Kbirr

Torna a Napoli RE PANETTONE®, il tradizionale appuntamento con il grande lievitato delle feste per eccellenza: il 1 e 2 dicembre nei saloni dello storico Grand Hotel Parker’s al Corso Vittorio Emanuele, 135. Un goloso appuntamento per degustare, conoscere e acquistare i migliori panettoni artigianali d’Italia e della Campania. La formula prevede esposizione, tasting e mercato; ma anche momenti di approfondimento, show cooking e incontri con i pasticcieri.
Giunta alla IV edizione, la kermesse è la costola napoletana dell’evento Re Panettone che dal 2008 si svolge a Milano da un’idea di Stanislao Porzio. I pasticcieri presenti a Napoli saranno 19 e da ogni parte d’Italia con una nutrita rappresentanza di campani, grandi interpreti del lievitato meneghino.
Durante la due giorni sarà deciso il Premio Re Panettone® Napoli che viene assegnato ai migliori panettoni innovativi da una giuria di esperti addetti ai lavori e con la collaborazione degli studenti dell’Istituto Alberghiero Elena di Savoia di Napoli. Accanto al classico Panettone milanese sono infatti tante le proposte creative – sia dolci che salate – che ogni anno la manifestazione propone al grande pubblico.
Accanto alla mostra mercato nella Sala Ferdinando dello storico hotel sarà allestita una postazione con i forni di Zanolli Forni per lo svolgimento delle Prove d’Artista e le preparazioni live di alcune chicche della pasticceria lievitata.
A cornice della manifestazione ci sarà il Wine bar curato da Wine&Thecity e dall’Associazione Italiana Sommelier, Delegazione di Napoli, dove sarà possibile degustare, in abbinamento ai panettoni, una selezione di vini dolci, passiti e spumanti del Consorzio di Tutela dei Vini del Sannio e le grappe di Distilleria Marzadro.

Si conferma come ogni anno la formula di ingresso libero alla kermesse con la possibilità di acquisto di panettone al prezzo bloccato di 25 euro al kg.

NAPOLI IV Edizione

Date: 1°-2 dicembre 2018

Orari: Sabato 1 dicembre dalle 11,00 alle 21,00 – Domenica 2 dicembre dalle 11,00 alle 19,00

Sede: Grand Hotel Parker’s, Corso Vittorio Emanuele, 135

Ingresso: libero

Prove d’Artista: Sabato ore 16,00 con Aniello di Caprio della Pasticceria Lombardi “La decorazione del panettone in cioccolato”; domenica ore 12,00 con Ciro Scarpato, Presidente dell’Associazione Pasticcieri Napoletani “I dolci natalizi napoletani ospiti a Re Panettone”; Domenica ore 15,00 con Vincenzo Mennella della Pasticceria Mennella “La mela annurca, omaggio della Campania al panettone”

Laboratori AIS NAPOLI: Sabato ore 18,00; Domenica ore 17,00

Sponsor:

Molino Dallagiovanna

Giuso

Zanolli Forni

DRG Systems

Per informazioni: 02 2048 0319, 349 8469 856.

Ufficio stampa Dipunto studio www.dipuntostudio.it – 081 681505.

1 e 2 Dicembre, IV Edizione di Re Panettone® a Napoli

Pubblicato da aisnapoli il 28 - novembre - 2018Versione PDF

47108146_1156612997829832_3069117328311451648_n-2IV Edizione di Re Panettone® a Napoli
1 e 2 dicembre 2018

Torna a Napoli RE PANETTONE®, il tradizionale appuntamento con il grande lievitato delle feste per eccellenza: il 1 e 2 dicembre nei saloni dello storico Grand Hotel Parker’s al Corso Vittorio Emanuele, 135. Un goloso appuntamento per degustare, conoscere e acquistare i migliori panettoni artigianali d’Italia e della Campania. La formula prevede esposizione, tasting e mercato; ma anche momenti di approfondimento, show cooking e incontri con i pasticcieri.

Giunta alla IV edizione, la kermesse è la costola napoletana dell’evento Re Panettone che dal 2008 si svolge a Milano da un’idea di Stanislao Porzio. I pasticcieri presenti a Napoli saranno 19 e da ogni parte d’Italia con una nutrita rappresentanza di campani, grandi interpreti del lievitato meneghino.

Durante la due giorni sarà deciso il Premio Re Panettone® Napoli che viene assegnato ai migliori panettoni innovativi da una giuria di esperti addetti ai lavori e con la collaborazione degli studenti dell’Istituto Alberghiero Elena di Savoia di Napoli. Accanto al classico Panettone milanese sono infatti tante le proposte creative – sia dolci che salate – che ogni anno la manifestazione propone al grande pubblico.

Accanto alla mostra mercato nella Sala Ferdinando dello storico hotel sarà allestita una postazione con i forni di Zanolli Forni per lo svolgimento delle Prove d’Artista e le preparazioni live di alcune chicche della pasticceria lievitata.

A cornice della manifestazione ci sarà il Wine bar curato da Wine&Thecity e dall’Associazione Italiana Sommelier, Delegazione di Napoli, dove sarà possibile degustare, in abbinamento ai panettoni, una selezione di vini dolci, passiti e spumanti del Consorzio di Tutela dei Vini del Sannio e le grappe di Distilleria Marzadro. Il delegato Ais Napoli Tommaso Luongo guiderà inoltre una degustazione di tre assaggi in abbinamento ad altrettanti panettoni (due dolci e uno salato) in due laboratori riservati ad un max di 20 persone per volta.

Si conferma come ogni anno la formula di ingresso libero alla kermesse con la possibilità di acquisto di panettone al prezzo bloccato di 25 euro al kg.

Re Panettone è la prima e più autorevole manifestazione dedicata al Panettone con un’attenzione speciale alla selezione dei prodotti e delle pasticcerie presenti. Sono ammessi alla manifestazione solo i panettoni realizzati con metodo artigianale, senza additivi e conservanti, e senza scorciatoie produttive. A tal fine già dallo scorso anno Re Panettone ha istituito la Certificazione Re Panettone® (un bollo con ologramma) che attesta, mediante controlli scientifici, freschezza, naturalità e artigianalità del prodotto.

Re Panettone è un marchio registrato ed un progetto ideato e curato da Stanislao Porzio. La tappa napoletana nasce da un’idea di Donatella Bernabò Silorata ed è co-organizzata da Amphibia e Dipunto studio.

NAPOLI IV Edizione

Date: 1°-2 dicembre 2018

Orari: Sabato 1 dicembre dalle 11,00 alle 21,00 – Domenica 2 dicembre dalle 11,00 alle 19,00

Sede: Grand Hotel Parker’s, Corso Vittorio Emanuele, 135

Ingresso: libero

Prove d’Artista: Sabato ore 16,00 con Aniello di Caprio della Pasticceria Lombardi “La decorazione del panettone in cioccolato”; domenica ore 12,00 con Ciro Scarpato, Presidente dell’Associazione Pasticcieri Napoletani “I dolci natalizi napoletani ospiti a Re Panettone”; Domenica ore 15,00 con Vincenzo Mennella della Pasticceria Mennella “La mela annurca, omaggio della Campania al panettone”

Laboratori AIS NAPOLI: Sabato ore 18,00; Domenica ore 17,00

Sponsor:

Molino Dallagiovanna

Giuso

Zanolli Forni

DRG Systems

Per informazioni: 02 2048 0319, 349 8469 856.

Ufficio stampa Dipunto studio www.dipuntostudio.it – 081 681505.

Pioggia di Genovese a Napoli!

Pubblicato da aisnapoli il 28 - novembre - 2018Versione PDF

vincitore-sondaggioGrande successo di “Genovese 7su7” la settimana organizzata da LucianoPignataro Wineblog e MySocialRecipe per festeggiare la ricetta più amata di Napoli.

È stata una lotta fino all’ultimo click che ha registrato quasi 15.000 voti a decretare che la ricetta “A figliat’ e genovese” della trattoria Da Donato è la più amata dalla rete grazie al sondaggio lanciato da MySocialRecipe.com

Grande il successo dell’iniziativa “Genovese 7su7″, lanciata da Luciano Pignataro wineblog e Mysocialrecipe di Francesca Marino, anche sul web dove in poco più di due settimane si è verificato un boom di attività che ha visto circa 9000 interazioni sui social per l’hashtag #Genovese7su7, e almeno 40.000 visualizzazioni su Facebook, nonché centinaia di chilogrammi di cipolle consumate dalle cucine dei locali, per oltre 15000 piatti preparati solo questa settimana nei quartieri partenopei.

Soddisfazione anche per i patron dei 55 locali, che in 7 giorni, da lunedì 19 alla domenica 25 novembre, sono stati presi d’assalto grazie alle proposte di questo piatto in tutte le sue varianti a pranzo e a cena, in un vero tripudio per la genovese che si è così guadagnata il ruolo di protagonista della gastronomia in Campania.
La ricetta regina – spiegano Luciano Pignataro e Francesca Marino – è con la carne di vitello, la colarda, che deve consumarsi in un mare di cipolle per molte ore e vede il perfetto connubio tra cipolle, carne e pasta, preferibilmente mezzanelli, candele e ziti spezzati a mano, ma ci sono state anche le sue varianti di tonno, di pollo, di polpo, di cinghiale, di agnello.”

Una manifestazione attraverso cui le due piattaforme web ancora una volta, così come per il contest #PizzAward dedicato ai pizzaioli e Ragù7su7, hanno voluto valorizzare la tradizioni napoletane che sono il simbolo della nostra città, e la cui eco anche in questo caso ha superato i confini nazionali, giungendo finanche al celebre ristorante Ribalta, nel cuore di New York, e in Australia al ristorante italiano Scugnizzo di Melbourne.

Interessanti anche le serate organizzate dal Consorzio di Tutela del Vesuvio in alcuni locali e le due masterclass di approfondimento, “Genovese e Vesuvio: bianco, rosso o rosato?” condotta da Luciano Pignataro e Ciro Giordano presidente del Consorzio di Tutela dei Vini del Vesuvio che ha visto protagonista la “La genovese” dello chef stellato Gianluca D’Agostino, del ristorante Veritas; e l’altra presso il Sea Front Di Martino Pasta Bar “La genovese e la pasta: quale formato?” in abbinamento ai vini del Consorzio di Tutela del Vesuvio, condotta da Tommaso Luongo in rappresentanza di Ais Napoli, con i piatti di PierPaolo Giorgio.

La settimana della Genovese è stata organizzata con il contributo del Consorzio Tutela Vini del Vesuvio, Pastificio Di Martino, Tenuta Celentano è patrocinata da Comune di Napoli, Camera di Commercio, Sì Impresa, AIS Associazione Italiana Sommelier.

Partner dell’iniziativa MFC carni e Calviati, distributore di prodotti agroalimentari.

Gli eventi dell'AIS Napoli
    • Nessun evento da mostrare
  • Video

    Tags