Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza

27 Maggio, Vini&Vinili a Villa Volpicelli

Pubblicato da aisnapoli il 24 - maggio - 2017Versione PDF

18620145_838633116286952_959876775517400361_n

VINI & VINILI approda a Villa Volpicelli

Un’esperienza unica, un viaggio tra note, sapori e buon vino!
La cena si svolgerà su alcuni terrazzi della meravigliosa Villa Volpicelli a Posillipo (scelta come set cinematografico da importanti produzioni di film e telefilm), e sarà un viaggio sensoriale attraverso 4 diversi vini selezionati dai sommelier dell’ AIS Napoli a cui saranno abbinati sia 4 diversi generi musicali che 4 diverse portate; il tutto raccontato dalle voci di due affermati speaker campani.
La cena sarà curata dallo Chef Ivano Picardi (Osteria del mare pesce e Champagne) che utilizzerà prodotti di eccellenza come la pasta del Pastificio dei Campi di Gragnano. La serata si concluderà in dolcezza grazie al Maestro pasticciere Salvatore Gabbiano di Pompei.

PER AVERE ACCESSO ALL’ EVENTO È NECESSARIO INSERIRE MI PIACE ALLA PAGINA SEA TOURING CLUB NAPOLI E RICHIEDERE L’ INVITO

Info & prenotazioni 3201513845

10 Febbraio, I vini di Mandrarossa a La Marchesella

Pubblicato da aisnapoli il 9 - febbraio - 2017Versione PDF

logo_mandrarossaLA COMPAGNIA DEL RAGU

RISTORANTE

LA MARCHESELLA

Via Marchesella 184 – Giugliano (NA)

Venerdi 10 Febbraio ore 20.30

Per festeggiare e condividere momenti di convivialità portiamo in tavola, “sulla scena delgusto”, alcune eccellenze campane e i vini di Mandrarossa per vivere assieme questo momento di crescita e di gioia, degustando piatti dai sapori vivaci custoditi nelle ricette di Tommaso e Gena abbinati con i profumi dei vini siciliani di Mandrarossa che ci saranno raccontati dal direttore commerciale Salvatore Palomba.

Menù

Sulla scena del gusto: Sapori napoletani e il vino di Mandrarossa intrecci e fusioni

Aperitivo di benvenuto

Un forte “abbraccio circolare” tra i vicoli di Napoli

Frittelle di pasta cresciuta di Don Amalia a Speranzella

Arancino con ragù di polpo e scaglie di Provolone del Monaco

 Costadune (Grecanico)

Il Vino di Mandrarossa…tradizione diterra e di mare

Polpo in tempura con salsa agrodolce di patate all’arancia e menta

Santannella (Fiano e Chenin Blanc)

Baccalà mantecato con cipolle ramate di Montoro caramellate, croccante dipolenta e olio evo bio Monte della Torre

Urrà di Mare (Sauvignon Blanc)

I primi per unire “il nord ed il sud”

Paccheri di Gragnano alla Belladonna con petali di stoccafisso e pistacchio di Bronte

Timperosse (Petit Verdot)

La tradizione e le radici del gusto

Brasato di Marchigiana al Nero d’avola con scarola alla brace

Cartagho (Nero d’Avola)

Dessert: la scelta del piacere

Migliaccio di semola e torta di mele annurche

Cala dei Tufi (Chardonnay in vendemmia tardiva)

In abbinamento alla cena ci sono i vini di MANDRAROSSA

La serata sarà allietata dal cantattore Franco Gaetano con la sua maschera di Pulcinella

Il Contributo di partecipazione è di €35,00

Per prenotazioni e informazioni tel.081 8945219 – 3336878357

 uva_header

La Direzione Generale delle Politiche Agricole  della Regione Campania in collaborazione con l’Associazione Italiana Sommelier (AIS) sezione  Campania, ha pianificato la realizzazione della quinta edizione (2017-18) della “Guida – Catalogo delle aziende vitivinicole e vinicole della Campania ”.

La Guida sarà presentata ufficialmente al Vinitaly di Verona ed. 2017 e sarà in distribuzione gratuita agli operatori della filiera enologica e, in generale, agli appassionati di vino.

La Guida verrà redatta sulla base delle informazioni fornite dalle aziende partecipanti, che inoltre presenteranno alle Commissioni Degustatori AIS appositamente formate, due tipologie di vini che saranno opportunamente rese anonime prima delle operazioni di degustazione e valutazione.

I vini presentati dovranno essere DOP e IGP campani. Si precisa inoltre che è necessario proporre in assaggio vini disponibili in commercio nell’anno 2017.

Il livello qualitativo dei vini sarà espresso dalle Commissioni competenti come di seguito:
1 CORNETTO (punti da 65 a 73 centesimi)
2 CORNETTI (punti da 74 a 83 centesimi)
3 CORNETTI (punti da 84 a 93 centesimi)
3 CORNETTI GOLDEN (punti > 94 centesimi).

I vini con una valutazione al di sotto di 65 centesimi non saranno inseriti in Guida.

La partecipazione all’ iniziativa è riservata alle aziende vinicole e vitivinicole che hanno sede operativa in Campania,  regolarmente iscritte alla CCIAA di competenza.

Le imprese enoiche campane interessate a partecipare dovranno far pervenire, entro le ore 12,00 del 27 gennaio 2017, all’indirizzo e-mail:  guidavinicampania@gmail.com ,  la domanda di partecipazione debitamente firmata e datata, unitamente ai documenti/file di seguito specificati.

I campioni, in numero di 3 bottiglie per ciascuna delle due tipologie prescelte, dovranno essere inviati alla sede dell’AIS Campania, c/o Enoteca La Botte, Via Nazionale Appia, 166 – 180 Casagiove (CE)- Tel. 0823/494040 – 0823/468130, entro il 30/12 2016, avendo cura di indicare sul cartone la seguente dicitura “campioni  per guida vini Campania”.

La partecipazione alla Guida non comporta alcun onere finanziario a carico delle aziende.

Le imprese dovranno inviare a mezzo mail all’indirizzo guidavinicampania@gmail.com  entro la data suindicata i seguenti documenti:

  1. domanda firmata;
  2. scheda tecnica compilata;
  3. immagini delle etichette relative ai due vini presentati;
  4. logo aziendale;
  5. una foto (es. cantina, vigneto);
  6. documento di identità.

I file di cui ai punti 3,4,5 dovranno essere in formato vettoriale, per la pubblicazione nella pagina di pertinenza all’interno della Guida.

I termini per la presentazione delle istanze sono stati prorogati al 27 gennaio 2017

Associazione Italiana Sommelier Delegazione di Napoli

I Grandi Vini del Giovedì da Calici…e

Il Barolo

barolo

Giovedì 29 Dicembre ore 20.30

Calici…e Via Morosini 30-32, 80125 Napoli

Euro 35 posti limitati. Info 3482597055

Prenotazione obbligatoria e impegnativa

Prosegue la serie di incontri che hanno come tema le terre dei vini più importanti d’Italia e non solo.

Vite colte è l’arte di coltivare la vite. 180 viticoltori che coltivano 300 ettari in Piemonte.

Barolo 2012, 2011, e Barolo 2007 Riserva dell’azienda Vite colte saranno le annate protagoniste della degustazione.

Chiusura della serata con un emozionante salto nel passato, la degustazione di Barolo Vietti 1971.

15230683_1431562246855750_8666353941312375911_nVenticinque pasticcieri provenienti da tutta Italia parteciperanno alla II edizione di Re Panettone a Napoli il 3 ed il 4 dicembre al Grand Hotel Parker’s. Nutrita la presenza di artigiani campani alla due giorni per conoscere e degustare e acquistare il meglio della produzione nazionale: solo panettoni artigianali d’eccellenza, realizzati secondo metodi produttivi rigorosi, senza conservanti, semilavorati e additivi industriali. Da quest’anno anche a Napoli verranno eseguite analisi a campione, a cura dell’Università degli Studi di Milano, per verificare la conformità dei lievitati al disciplinare.

Novità dell’edizione partenopea 2016 sarà il Premio Re Panettone Napoli che sarà assegnato da una giuria di esperti al miglior Panettone Innovativo fra quelli presenti alla manifestazione.
In giuria, presieduta dallo chef Antonio Tubelli, l’attore Patrizio Rispo, i giornalisti Santa di Salvo e Vincenzo d’Antonio, lo chef Eduardo Estatico e la scrittrice e food blogger Benedetta Gargano. I lavori della giuria saranno aperti al pubblico.

Re Panettone è soprattutto un’occasione unica per conoscere e degustare le ultime novità in fatto di panettone: ogni anno, accanto alle ricette tradizionali, vengono presentate varianti inedite e golose del celebre dolce, frutto di ricerche e sperimentazioni dei pasticcieri.

A cornice della manifestazione ci sarà il wine bar curato dall’Associazione Italiana Sommelier, Delegazione di Napoli, dove sarà possibile degustare, in abbinamento ai panettoni, una selezione di vini dolci, passiti e spumanti del Consorzio di Tutela dei Vini del Sannio e i distillati della Distilleria trentina Marzadro.

Orari: sabato 3 dicembre dalle ore 11 alle ore 21
domenica 4 dicembre dalle ore 11 alle 19
Ingresso libero
Degustazione di tre vini previo acquisto di un calice (euro 5,00)

Incontri tematici e tavole rotonde si susseguiranno nella due giorni napoletana al Grand Hotel Parker’s con la presenza del maestro pasticciere Ciro Scarpato, il pioniere del panettone in Campania.

I venticinque pasticcieri di Re Panettone Napoli 2016:

ANTICA OSTERIA NONNA ROSA – Vico Equense (Na); CAFFÈ VIGNOLA – Solofra (Av); CAPPIELLO PASTICCERIA; GELATERIA CAFFETTERIA – S. Maria Capua Vetere (CE); DIVINE TENTAZIONI – Brindisi; DOLCIARTE – Avellino; FORNAI RICCI – Montaquila (Is); FORNO SAMMARCO DI CERA ANTONIO – San Marco in Lamis (Fg); GABBIANO DULCIS IN POMPEI – Pompei (Na); GRIPPA ANGELO PASTICCERIA – Eboli (Sa); IN CROISSANTERIA – Carobbio degli Angeli (Bg); LEOPOLDO INFANTE – Napoli; LOMBARDI PASTICCIERI DAL 1948 – Maddaloni (Ce); MORANDIN – Saint-Vincent (Ao); PANIFICIO DI LELLA – Mirabello Sannitico (CB); PANIFICIO MALAFRONTE CIRO – Gragnano (Na); PASTICCERIA CUCCHI – Milano; PASTICCERIA DE VIVO DAL 1955 A POMPEI – Pompei (Na); PASTICCERIA MENNELLA – Torre del Greco (Na); PASTICCERIA MIMOSA – Tolentino (Mc); PASTICCERIA RE DI DOLCI – Castel Morrone (Ce); PEPE MASTRO DOLCIERE – S. Egidio del Monte Albino (Sa); SAL DE RISO COSTA D’AMALFI – Tramonti e Minori (Sa); SCARPATO PASTICCERIA ANGELA – San Sebastiano al Vesuvio (Na); TENERITA’ – Caserta; VARRIALE – Napoli.

3 Dicembre, I vini dei Borbone al Cratere degli Astroni

Pubblicato da aisnapoli il 2 - dicembre - 2016Versione PDF

I vini dei BorboneASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER Delegazione di Napoli

I vini dei Borbone
Sabato 3 Dicembre ore 10.30 alla Riserva Naturale del Cratere degli Astroni (Oasi WWF)

A guidare la degustazione Tommaso Luongo, Delegato Ais Napoli

Asprinio di Aversa DOP Masseria Campito
Maria Carolina IGT Terra del Volturno Pallagrello bianco Alepa
Katà Catalanesca IGT del Monte Somma
Vigna Astroni Falanghina Campi Flegrei DOC Cantine Astroni
Fiano Beneventano IGT Cantine Borbonico
Piedirosso Campi Flegrei DOC Agnanum

Interverranno
Gerardo Vernazzaro Presidente del Consorzio di Tutela Vini Campi Flegrei, Ischia e Capri;
Ciro Giordano per il Consorzio Tutela Vini del Vesuvio.

L’evento “I vini dei Borbone” si inserisce nella splendida cornice naturale della tenuta di caccia del Re Carlo III per offrire ai suoi ospiti una degustazione di vini dal sapore antico. Con la presenza del Consorzio di Tutela Vini Campi Flegrei, Ischia e Capri, del Consorzio Tutela Vini Vesuvio e del Consorzio dei Vini Tipici della Provincia di Caserta, e in collaborazione con AIS Napoli, presenteremo l’ Asprinio di Aversa, la Catalanesca la Falanghina e il Pallagrello.

Un’occasione per degustare prodotti non solo tipici del territorio ma soprattutto ricchi di storia in ogni loro sorso.

Per maggiori informazioni consultare
www.allatavoladeiborbone.it
oppure seguici su Facebook, Instagram e Twitter

direzione@labuonatavola.org

www.labuonatavola.org

Presentazione Vitae La Guida Vini 2017

Pubblicato da aisnapoli il 14 - ottobre - 2016Versione PDF

INVITO_Presentazione_Guida_Vitae_2017Il 29 ottobre 2016 si rinnova l’appuntamento con l’Associazione Italiana Sommelier per la presentazione della Guida Vitae 2017 al TheMall, nel cuore di Milano.

Dopo il ciclo della vite e le variopinte fisionomie dei territori italiani, il tema iconografico della terza edizione della Guida Vitae sarà la fotografia, quale istantanea della degustazione. La presentazione si svolgerà a Milano, nella zona di Porta Nuova: qui svetta la Diamond Tower, con l’area eventi TheMall, che già lo scorso anno aveva ospitato le degustazioni.

Conferenza stampa alle ore 11 del 29 ottobre, alla presenza del Presidente Maietta, dei vertici istituzionali dell’Associazione e dei 22 produttori che hanno meritato l’ambito Tastevin AIS, premio attribuito a chi si è particolarmente distinto nella propria regione di appartenenza. Vitae2017, sintesi accurata della migliore produzione vinicola italiana, è il frutto del lavoro complessivo di circa mille degustatori suddivisi in 22 commissioni regionali.

“Dedichiamo questa edizione a Jean Valenti – dichiara Antonello Maietta –, il nostro Socio fondatore, tessera numero 1, che sarebbe stato orgoglioso dell’ennesima testimonianza dell’Associazione da lui creata nel lontano 7 luglio 1965. Questa edizione della Guida, ancora più fruibile e dinamica, si arricchisce di due nuovi simboli: la Freccia di Cupido e il Salvadanaio. Il primo indica quei vini che hanno creato amore al primo sorso, indipendentemente dalla fascia di valutazione, mentre il secondo rappresenta, oltre all’imprescindibile qualità, un valore aggiunto rapportato non solo al prezzo, ma anche alla capacità di espressione del territorio di provenienza.”

Alle ore 15 apertura al pubblico della grande sala da degustazione e consegna degli attestati ai produttori i cui vini si sono guadagnati le quattro Viti, massimo punteggio di valutazione in guida.

Presto disponibile negli store virtuali anche l’edizione aggiornata della App Vitae, uno strumento che unisce versatilità e praticità alla capillare analisi della produzione vinicola italiana e alla completezza descrittiva della guida cartacea.

Ufficio Stampa AIS

 

Per gli accrediti stampa compilare il modulo online: www.aisitalia.it/stampa

30 Settembre, I vini di Tenuta Scuotto all’Enopanetteria

Pubblicato da aisnapoli il 15 - settembre - 2016Versione PDF

14249848_1195415540480840_5552292144027311541_oASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER Delegazione di Napoli

Oi nì e Taurasi, i vini di Tenuta Scuotto all’Enopanetteria

30 Settembre ore 20.30 euro 20

Enopanetteria i Sapori della Tradizione
Corso Europa n.125 Melito (Na)
Info e prenotazioni: 081.7117410

Oi nì è una locuzione che tradisce le frequenti contaminazioni della lingua partenopea e significa letteralmente “o bambino”, con la “o” vocativa e il lemma “nì”, diminutivo di “ninno”, corruzione dello spagnolo “niño”. Un’espressione, carica di affetto e di sentimento, con la quale, abitualmente, ci si rivolge a un figlio e che testimonia lo speciale rapporto filiale che lega il produttore a questo vino.

Presentato per la prima volta nel 2013, in occasione del Vinitaly, nasce all’insegna del #famolostrano: fermentazione alcolica con lieviti indigeni in botti alsaziane da 25 Hl per poi riposare sulle fecce fini con una sosta lunga 12 mesi.

Un progetto visionario coronato, notizia di qualche giorno fa, con le 4 viti di VITAE la Guida Vini 2017.

Con Adolfo Scuotto abbiamo organizzato, per la prima volta, una mini verticale dell’ Oi nì con le annate 2011, 2012 e 2013 a cui seguirà l’assaggio dei Taurasi 2011 (Silver Medal all’International Wine Challenge 2012) e 2012: il modo migliore per festeggiare il massimo riconoscimento ottenuto con la terza edizione della guida edita dall’Associazione Italiana Sommelier

I vini in degustazione: Oi nì 2011, Oi nì 2012, Oi nì 2013, Taurasi 2011, Taurasi 2012.

In apertura il tradizionale buffet di pizze di Stefano Pagliuca  A seguire, dopo la degustazione tecnica a cura di Tommaso Luongo, un piatto a sorpresa della chef resident Raffaela Verde.

Gli eventi dell'AIS Napoli
    • dal 30 giu 2017 al 30 giu 2017 alle ore:20:30

      30 Giugno, A tu per tu con Roberto Di Meo all’Enopanetteria

      Mancano: 6 giorni e 03:48 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
  • Video

    Tags