Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza

La Campania al Vinitaly con Ais Campania

Pubblicato da aisnapoli il 7 - aprile - 2017Versione PDF

vinitalycampaniaUno spazio di 4800 metri quadrati ospiterà, dal 9 al 12 aprile, la Campania al Vinitaly 2017. Oltre 200 le aziende presenti, insieme, all’interno del padiglione B della Fiera di Verona, per uno degli appuntamenti internazionali più attesi dedicati al mondo del vino e dei distillati.

A Palazzo Santa Lucia, la presentazione della partecipazione campana con il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, il consigliere del presidente per l’Agricoltura, Francesco Alfieri, e il presidente di Unioncamere Campania, Andrea Prete.

Il programma veronese sarà fitto di eventi con l’unico obiettivo di promuovere i vini dei nostri territori attraverso lo slogan “Campania, dove il vino è leggenda”.

Negli anni precedenti ci siamo presentati al Vinitaly in modo fragile, ognuno per la sua strada – ha evidenziato De Luca nel suo intervento – questa volta abbiamo lavorato tanto per presentarci in modo unito con il marchio Campania. Non abbiamo grandissime quantità prodotte rispetto ad altre regioni, ma abbiamo qualità ed eccellenza del nostro vino. I dati sull’export parlano di un incremento, dal 2006 al 2016, del 261%, a fronte del dato nazionale del 80%”.

Tra le novità del Padiglione Campania alla Fiera di Verona è da segnalare la presenza di alcuni arredi con le “Luci di Artista”.

Scarica qui il programma completo del vinitaly.regione.campania.it con la partecipazione dell’Associazione Italiana Sommelier Campania

9 Aprile

10 Aprile

11 Aprile

12 Aprile

Vinitaly 2017 e il Club Amici del Toscano

Pubblicato da aisnapoli il 7 - aprile - 2017Versione PDF

edf9e41e656de2366134834975408a98_f79Vinitaly 2017
Torna a Verona l’evento più importante dell’anno dedicato al vino in Italia, giunto alla sua 51a edizione.
Il Club Amici del Toscano non poteva mancare e sarà presente con un maxi stand all’esterno dei padiglioni dove proporrà un fitto programma di laboratori ed eventi in collaborazione con i migliori vini e prodotti gastronomici italiani: passate a trovarci!
Le degustazioni sono riservate ad un pubblico maggiorenne.
DOMENICA 9 APRILE
10,00 – 10,40 CAFFÈ NESPRESSO & ANISETTE ROSATI SELEZIONE FUMOIR primi puff del mattino (dolcezze, affumicature e tostature a confronto) incontrano il Toscanello Nero
11,00 – 11,40 CIOCCOLATO DOMORI & LIQUORE ESSENTIAE CAFFE’ (Domori e Ca’ Lunae con la rispettiva partecipazione di Rossana Bettini e Deborah Bosoni) incontrano il Toscanello Blu
12,00 – 12,40 GRAPPA SEGNANA SOLERA SELEZIONE o GRAPPA SEGNANA SHERRY CASK (Segnana Distilleria, con la partecipazione di Marcello Lunelli) incontra il Toscano Stilnovo
13,00 – 13,40 MOVIMENTO TURISTICO DEL VINO TOSCANA presenta Chianti Superiore Docg “Usiglian del Vescovo”, Col di Lamo Brunello 2012 e Brandy 20 anni Bonollo incontrano l’ANTICO TOSCANO (interverranno i responsabili delle aziende)
14,00 – 14,40 GRAPPA SELEZIONE FUMOIR NONINO o ANTICA CUVÉE NONINO (Nonino Distillatori con la partecipazione di Cristina Nonino) incontra il Toscano Originale
15,00 – 15,40 MANIFATTURE SIGARO TOSCANO e PIPA CLUB ITALIA presentano una degustazione di una miscela di sigari e tabacco virginia con i vini dell’azienda Vinicola Rocca Celliere, in omaggio una pipa Savinelli, una scatola di fiammiferi P.erre Italia e un pigino. Su prenotazione, contattare il Pipa Club Italia. Relatore Mauro Cosmo
16,00 – 16,40 Ormai un grande classico: il Vermuth Carlo Alberto di COMPAGNIA DEI CARAIBI e il cioccolato del SIGARO DEL MAESTRO incontrano l’Antico Toscano. (interverranno i responsabili delle aziende)
17,00 – 17,40 Il nuovo rum di Rossi&Rossi, il Ron Millonario 10, incontra l’edizione speciale del 2016 di Manifatture Sigaro Toscano: Toscano Stilnovo
LUNEDÌ 10 APRILE
10,00 – 10,40 CAFFÈ NESPRESSO & CIOCCOLATO DOMORI
primi puff del mattino (dolcezze, affumicature e tostature a confronto) incontrano il Toscanello Blu
11,00 – 11,40 Per gli amanti del Gin, assieme al mastro distillatore di Bonaventura Maschio, Stefano Baseotto, degusteremo il gin “Barmaster” e il gin “Pure – The One” con il pieno ed intenso: Toscano Originale.
12,00 – 12,40 Una degustazione di stile fra ANTINORI e Manifatture Sigaro Toscano. Con la presenza di Leonardo Damiani: MONTENISA Rosè, Contessa Maggi e vinsanto Marchesi Antinori incontrano il nuovo sigaro COSIMO I GRANDUCA DI TOSCANA.
13,00 – 13,40 RECIOTO DELLA VALPOLICELLA CAPITEL FONTANA & RECIOTO DI SOAVE MIDA (Tedeschi e Rocca Sveva, con la rispettiva partecipazioni di Antonietta Tedeschi e Bruno Trentini) incontrano il COSIMO I GRANDUCA DI TOSCANA.
14,00 – 14,40 COMPAGNIA DEI CARAIBI presenta l’incontro fra un grande d’Irlanda: The quiet Man whisky con un grande di Toscana: il TOSCANO EXTRAVECCHIO. (interverranno i responsabili delle aziende)
15,00 – 15,40 MOVIMENTO TURISTICO DEL VINO TOSCANA presenta Grumarello, Carmignano riserva 2012 incontra il Toscano Antica Tradizione (interverranno i responsabili delle aziende) e Brandy al Tabacco Villa Zarri
16,00 – 16,40 Spumante extra dry PECORINO di ATTILIO D’EUGENIO VINI, con l’ausilio del Responsabile Project and Comunication
Marco Simoni, incontrano il Toscano Modigliani
17,00 – 17,40 ROSSO FORTIFICATO MERLINO e MARSALA VERGINE RISERVA DEL CENTENARIO con finale BRANDY DIVINO DOLOMITI (Pojer e Sandri e Cantine Pellegrino, con la partecipazione di Mario Pojer e Emilio Ridolfi) incontrano l’Antico Toscano
MARTEDÌ 11 APRILE
10,00 – 10,40 NARRATORI DEL GUSTO presentano: Porchetta salumificio Da Pian con Grappa Bottega incontrano il Toscanello Bianco
11,00 – 11,40 NARRATORI DEL GUSTO presentano: Porchetta salumificio Da Pian con Grappa Bottega incontrano il Toscano Modigliani
12,00 – 12,40 PASSITO DI PANTELLERIA BEN RYÉ e PASSITO DI CHAMBAVE (Donnafugata e la Crotta di Vegneron, con la rispettiva partecipazione di Baldo Palermo e Andrea Costa) incontrano il Toscano Extravecchio
13,00 – 13,40 Cachaca “Magnifica”, con la presenza di Francesco Animobono di Compagnia dei Caraibi incontrano il Clandestino l’ultimo nato del Nostrano del Brenta
14,00 – 14,40 CIOCCOLATO DOMORI con DOMORUM & GRAPPA R75 FUMÈ LA VALDOTAINE (Domori e Distilleria La Valdotaine, con la rispettiva partecipazione di Riccardo Illy e Paolo Covi) incontrano il Toscano Originale
15,00 – 15,40 BAROLO RISERVA con CHINATO & BRUNELLO DI MONTALCINO RISERVA con MOSCADELLO (Marchesi di Barolo e Col d’Orcia, con la partecipazione di Ernesto Abbona e Francesco Marone Cinzano) incontrano il COSIMO I GRANDUCA DI TOSCANA.
16,00 – 16,40 MOVIMENTO TURISTICO DEL VINO TOSCANA presenta: CHIANTI DOCG 2013 THEBOSS Tamburini, Passito Donatella Cinelli Colombini incontrano il Toscano Antica Tradizione (interverranno i responsabili delle aziende)
17,00 – 17,40 LIQUORE ESSENTIAE CAFFÈ CA’ LUNAE & ANISETTE ROSATI SELEZIONE FUMOIR (Cà Lunae e Farmacia Rosati, con la rispettiva partecipazione di Diego Bosoni e Marco Rosati) incontrano Toscano Antica Tradizione.
MERCOLEDÌ 12 APRILE
10,00 – 10,40 CAFFÈ NESPRESSO & CIOCCOLATO DOMORI
primi puff del mattino (dolcezze, affumicature e tostature a confronto) Incontrano Toscanello Blu
11,00 – 11,40 RUM R74 INVECCHIATO di RONER, ultimissimo uscito dalle distillerie di Termeno (con la partecipazione di Jürgen delle distillerie Roner) incontra Toscano Antica Tradizione
12,00 – 12,40 PASSITO BIANCO IGT TOSCANA SONDRETE & PASSITO DI LACRIMA DI MORRO D’ALBA (La Regola e Mancinelli, con la partecipazione di Flavio Nuti e Stefano Mancinelli) incontrano Toscano Stilnovo
13,00 – 13,40 VIN SANTO DEL CHIANTI DOC ROCCA DELLE MACIE & VINO SANTO TOBLINO (Rocca delle Macie e Cantina Toblino, con la rispettiva partecipazione di Sergio Zingarelli e Marco Pederzolli) incontrano Toscano Extravecchio
14,00 – 14,40 Istituto grappe Trentine presenta: Gewurztraminer di distillerie Zeni, Schwaizer di Pisoni Distillerie e Le giare di Gewurztraminer di Mazadro abbinate al COSIMO I GRANDUCA DI TOSCANA
15,00 – 15,40 MOVIMENTO TURISTICO DEL VINO TOSCANA presenta Vinsanto Borgo Santinovo e Gran selezione Fizzano Rocca delle Macie incontrano il TOSCANO STILNOVO (interverranno i responsabili delle aziende)
16,00 – 16,40 MOSCATO ROSA KETTMEIR con GRAPPA DI MOSCATO ROSA BERTAGNOLLI e GRAPPA KORALIS K18 (Gruppo Santa Margherita e Distilleria Bertagnolli con la rispettiva partecipazione di Alessandro Marzotto e Beppe Bertagnolli) incontrano Antica Tradizione
17,00 – 17,40 Ménage a trois finale: CIOCCOLATO DOMORI – PICOLIT – MOST CILIEGIO (Domori, Fantinel, Bepi Tosolini, con la rispettiva partecipazione di Rossana Bettini, Marco Fantinel e Giuseppe Tosolini) incontrano Toscano Originale
Si ringrazia:
RCR Cristalleria Italiana Spa, per il servizio bicchieri con tumbler fumoir;
PRORASO per il Barbershop
Pilsner Urquell per la birra
Ex salumeria per il Rum
Antica Norcineria per i salumi

fotoinevidenzavinitalyAnche questo anno – dal 7 al 12 Aprile a Vinitaly – le Donne del Vino “regalano emozioni” con degustazioni di vini prodotti dalle aziende associate.
La Campania, sarà protagonista insieme con altre tre regioni italiane, dell’ edizione Donne del Vino – Vinitaly 2017

Si inizia Domenica 9 Aprile
Dalle ore 15 alle 17,30 Sala Tulipano si parlerà di Vitigni rari.
Sei appuntamenti importanti, di cui due presentati e guidati nella degustazione dal direttore scientifico di Vinitaly International Academy Ian d’Agata. L’iniziativa intende rivolgersi ad una platea di giornalisti ed esperti sommelier internazionali.
La Campania testimonierà la sua presenza con quattro vini da vitigni autoctoni rari: Asprinio d’Aversa (Salvatore Martusciello); Catalanesca (Sorrentino Vini); Barbetta (Antica Masseria Venditti); Pallagrello Nero (Terre del Principe).


Alle ore 17:00
Pad. B Campania – Area Istituzionale, Le donne del Vino presentano “Le mille sfumature di un terroir
Focus sul vitigno autoctono Falanghina e degustazione di nove vini prodotti in alcuni territori della Campania, le aziende produttrici: Tenuta Cavalier Pepe, Azienda Agricola Donna Chiara, Terredora, Cantine Astroni, Salvatore Martusciello, Sorrentino Vini, Antica Masseria Venditti, Quintodecimo, Villa Matilde.

Modera Antonella Amodio, collaboratrice di diverse testate giornalistiche e responsabile per la Campania della Guida Essenziale dei vini Doctor Wine – Daniele Cernilli. Guida la degustazione Fosca Tortorelli, esperta di gestione e comunicazione del vino, sommelier, degustatrice ufficiale A.I.S.
Seguirà la Conferenza stampa sull’evento Sorrento Rosè Pad. B Campania area Istituzionale e brindisi con la delegata della regione Campania – Lorella Di Porzio – e con la presidente nazionale dell’ associazione “Donne del Vino”, Donatella Cinelli Colombini.

Si chiude il giorno 12 con una cena evento, organizzata al Palazzo della Gran Guardia.
Protagonista la Campania, insieme con Liguria, Sardegna e Toscana che presenteranno specialità gastronomiche regionali accompagnate da 60 vini prodotti con vitigni autoctoni, provenienti da tutta Italia.
Quattro artigiani del gusto, uno per ciascuna regione, effettueranno preparazioni culinarie dal vivo. Per la Campania ci sarà il maestro Guglielmo Vuolo, artigiano di Eccellenze Campane di Napoli, presenterà una reinterpretazione personale di un classico della tradizione napoletana: la pizza fritta. Due le creazioni pret a porter: Scugnizzielli Napoletani e Arepa napoletana.
Saranno presenti, come testimoni di eccellenze territoriali, anche il Caseificio Ponticorvo, punto di riferimento per la produzione artigianale casearia, che offrirà mozzarella di bufala campana, la Latteria Sorrentina arte casearia dal 1880, impegnati da cinque generazioni a tramandare tradizioni e qualità, delizieranno i partecipanti con formaggi e salumi, gli artigiani del Panificio Malafronte, panettieri da quattro generazioni offriranno le loro creazioni. La serata si concluderà con il tradizionale taglio della torta a cura della Presidente, Donatella Cinelli Colombini.

programma degustazioniDomenica 10 aprile ore 16:30 degustazione orizzontale di vini ottenuti con il vitigno GRECO:
Modera TOMMASO LUONGO- AIS-Associazione Italiana Sommelier
FATTORIA LA RIVOLTA- GRECO DOP Sannio sottozona Taburno 2014

BAMBINUTO – PICOLI GRECO DI TUFO DOCG 2014

TENUTA RUSSO BRUNO – GRECO DI TUFO DOCG 2014

Lunedì 11 aprile ore 16:30 degustazione orizzontale di vini ottenuti con il vitigno AGLIANICO:
Modera MONICA COLUCCIA- Giornalista freelance
FATTORIA LA RIVOLTA-TERRA DI RIVOLTA Aglianico del Taburno DOCG riserva – 2011

MASSERIA FELICIA-ETICHETTA BRONZO-Falerno del Massico DOP Riserva-2011

CANTINE LONARDO-cru COSTE-TAURASI DOCG 2011

Martedì 12 aprile ore 16:30 degustazione orizzontale di vini ottenuti con il vitigno FIANO-
Modera LUCIANO PIGNATARO- lucianopignataro.it-Il Mattino

CANTINE I FAVATI PIETRAMARA-FIANO DI AVELLINO DOCG-2015

TENUTA SARNO 1860 -FIANO DI AVELLINO DOCG-2015

VILLA DIAMANTE-VIGNA DELLA CONGREGAZIONE FIANO DI AVELLINO DOCG-2015

Posti limitati, accesso solo con prenotazione: vinoinvigna@gmail.com

ASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER Delegazione di Napoli

ChampagneMOB a Verona

ChampagneMOB a Verona #nonceduesenzatre Gold Edition 11 Aprile, Verona

Terapia detox omeopatica a base di champagne per ristorarsi dalle fatiche veronesi…

Save the water drink champagne ;-)

Quota di partecipazione 50 euro

per iscriversi: Sms (con nominativo) a Tommaso Luongo 3356790897 Alessandro Palmieri 3475060871 

Scuola “itinerante” di degustazione di champagne. A cura di Tommaso Luongo, Delegato Ais Napoli

Un ciclo di appuntamenti organizzati con la tecnica del Flash-Mob (in rigorosa versione etilica) per scoprire il mondo dello champagne: la storia e il metodo produttivo, i terroir e la tecnica di degustazione. Imparando a distinguerne i diversi stili attraverso perlage, profumi e sensazioni gustative.Ci sono due strade per raccontare l’affascinante mondo dello Champagne: curiosare lungo l’avenue de champagne di Reims celebrando i fasti delle maison più prestigiose, oppure muoversi con passione alla ricerca delle chicche enologiche provenienti dai più piccoli e sconosciuti récoltant-manipulant… Cos’è? Un gruppo di champagne–mobbers si riunisce periodicamente utilizzando i social networks o via sms con la finalità comune di mettere in pratica un’azione insolita: una degustazione di champagne “al buio” in luoghi diversi e originali. Come funziona? Tutti quelli che sono interessati dovranno inviare un sms (con nominativo) ai numeri indicati  e concorderemo la consegna del braccialetto “gold edition” per poter accedere allo ChampagneMOB, poi un messaggio whatsapp svelerà luogo, orario e (forse) gli Champagne che saranno degustati. Insomma champagne per tutti! Una piccola rivoluzione eno-culturale a colpi di bolle…Tutto quello (o quasi) che dovreste sapere per de-gustare uno champagne. Ready for Champagne-MOB? Stay Tuned!

Vinitaly 2016, presentazione Le Ali di Mercurio Accademia

Pubblicato da aisnapoli il 6 - aprile - 2016Versione PDF

Le ali di mercurio accademiaQuest’anno al Vinitaly, verrà presentato un nuovo progetto: l’Accademia delle Ali di Mercurio.
Creato con il prezioso contributo del gruppo ideato da Vincenzo Mercurio, è un percorso didattico pensato per gli artigiani del vino; cioè quelle persone che hanno una forte passione e vogliono occuparsi, o già si occupano, in prima persona di tutte le operazioni fondamentali della vinificazione.
Un percorso che non ha la pretesa di sostituire i corsi e le possibilità di formazione che già esistono sul territorio, ma semplicemente di integrarle, sotto l’aspetto pratico e con una chiara e specifica filosofia: ogni operazione svolta in cantina, non deve in alcun modo ridurre, modificare, sopraffare l’identità territoriale del vino.
Per identità territoriale del vino le Ali di Mercurio intendono: terreno, vitigno e carattere dell’artigiano che lo produce.
Attraverso questi corsi, si punta a far condividere un metodo in grado di garantire maggiore riproducibilità qualitativa e maggiore identità territoriale alla produzione del vino.
Tra gli obiettivi quello di ridurre: ossidazioni, riduzioni, inquinamenti batterici e da brettanomyces, contaminazioni incrociate, invecchiamento precoce in bottiglia e tante altre insidie che minano l’operato di chi fa vino.
Per tutta la durata del Vinitaly, presso lo stand delle Ali di Mercurio, area D stand C4-D4, sarà possibile ritirare la documentazione informativa

cornetto-001

ASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER CAMPANIA

Degustazioni al Vinitaly e presentazione dei cornetti Gold con AIS Campania 22-25/3/15

Vinitaly 2015: il programma del PADIGLIONE B REGIONE CAMPANIA

DOMENICA 22 marzo 2015

- Ore 14,30: “Pizza&Falanghina: insieme con gusto” l’unione di due prodotti tipici campani per eccellenza, la Falanghina del Sannio DOP e la Pizza napoletana. a cura del Consorzio Sannio DOP, condotto da Luciano Pignataro, e vedrà la partecipazione anche di Gino Sorbillo, partner nel progetto, e Renato Bosco pizzaiolo di scuola veneta.

- ore 16:00: Presentazione della Guida dei vini delle aziende campane III Edizione con degustazione dei vini GOLD della Guida: a cura di Regione – AIS Campania

Cantine di Marzo Tufo Av Greco di Tufo Docg Spumante brut metodo classico anni 20
Rocca Del Principe Lapio Av Fiano di Avellino Docg 2013
Casa D’Ambra Ischia Na Ischia doc biancolella 2013 Tenuta Frassitelli
Benito Ferrara Tufo Av Greco di Tufo Docg Vigna Cicogna 2013
Az. Agr. Sorrentino Boscotrecase Na Lacryma Christi del Vesuvio Doc rosso 2012 Vigna Lapillo
Fattoria La Rivolta Torrecuso Bn Aglianico del Taburno docg riserva 2011 Terra di Rivolta
LUNEDI’ 23 marzo 2015

- Ore 11,30: l’oro giallo del Sannio in collaborazione con AIS delegazione Benevento

- Ore 13: Presentazione della partecipazione campana la Vinitaly 2015 a cura di Regione Campania – Unioncamere.

- ore 15:00: Degustazione dei vini GOLD della Guida, a cura di Regione – AIS Campania

Colli Di Lapio Lapio Av Fiano di Avellino docg 2013
Luigi Maffini Castellabbate Sa Cilento Doc Fiano 2012 Pietraincatenata
Fontanavecchia Torrecuso Bn Taburno Doc Falanghina 2008 Facetus
Feudi di San Gregorio Sorbo Serpico Av Irpinia doc Aglianico 2010 Serpico
Mastroberardino Atripalda Av Taurasi docg riserva 2008 Radici
Az. Agr. Montevetrano di S. Imparato Montevetrano Sa Colli di Salerno igt rosso 2012

- ore 16,30: I vini del Sannio senza solfiti aggiunti” collaborazione con AIS delegazione Benevento

MARTEDI’ 24 marzo 2015

- ore 11,30: Aglianico la forza del Sannio collaborazione con AIS delegazione Benevento

- ore 13:00: ”I paesaggi del Vinum Falernum” dell’archeologo Dott. Luigi Crimaco, direttore dei musei di Sessa Aurunca e di Mondragone.in collaborazione con il Consorzio VITICA

- ore 15: seminario informativo per aziende vitivinicole a cura di Regione Campania

- ore 16:00: Degustazione dei vini GOLD della Guida a cura di Regione – AIS Campania

Terredora Montefusco Av Fiano di Avellino Docg 2013 Ex Cinere Resurgo
Villa Diamante Montefredane av Fiano di Avellino Docg 2013 Vigna della Congregazione
Marisa Cuomo Furore Sa Costa d’Amalfi doc furore bianco 2012 Fiorduva
Quintodecimo Mirabella Eclano Av Greco di Tufo docg 2013 Giallo d’Arles
Tenuta Cavalier Pepe Luogosano Av Taurasi Docg riserva 2008 Loggia del Cavaliere
Cantina del Taburno Foglianise Bn Aglianico del Taburno doc Bue Apis 2008
MERCOLEDI’ 25 marzo 2015

- ore 11:00: Degustazione dei vini GOLD della Guida: a cura di Regione – AIS Campania

Terre Del Principe Castel Campagnano Ce Terre del Volturno igt Pallagrello bianco 2012 Le Serole
Tenuta Sarno 1860 Torrioni Av Fiano di Avellino docg 2013
Villa Dora Terzigno Na Lacryma Christi del Vesuvio Doc rosso 2012 Gelsonero
Villa Dora Terzigno Na Lacryma Christi del Vesuvio Doc rosso 2012 Gelsonero
I capitani Torre Le Nocelle AV Taurasi DOCG 2009
Az. Agr. Gennaro Papa Falciano del Massico Ce Falerno del massico doc Primitivo 2012 Conclave

IMG_20140407_110248Di Mariachiara Filosa (alias Maki Flo)

VeronaFiere. Domenica 6 aprile ‘14. Ore 9,30. Il sole che mi lambisce le braccia e un caldo che mi accarezza l’anima… Sarà forse emozione? Ed eccomi lì, dopo tanta attesa all’ ingresso San Zeno in Viale del Lavoro… Ad accompagnarmi il mio piccolo bagaglio di esperienza, una mente sempre in ebollizione, affamata di idee, curiosa di novità!
Circondata dal brusio di tanta gente, persone di ogni dove, inglesi, francesi, tedeschi, cinesi, giapponesi… una vera Torre di Babele all’ombra di un edificio di nuova costruzione… e poi alzo gli occhi al cielo e finalmente realizzo “Vinitaly 2014”!!! Ecco sì, ci sono! Arrivata in quel luogo sacro che per chi come me, fa del vino una linfa, è un po’ la “Mecca” , quasi fosse il “primo pilastro”, l’annuale pellegrinaggio che cade ad Aprile, una tappa obbligatoria del viaggio “esperenziale” nel mondo di Bacco per ogni bevitore buongustaio che si rispetti! Eccitazione, adrenalina, batticuore… E poi eccomi lì immersa in un caos, sì esattamente… Tanti padiglioni, grandi ciascuno all’incirca quanto Piazza Plebiscito e l’imbarazzo della scelta… Vininternational, padiglioni regionali, degustazioni guidate, percorsi sensoriali, neo-esperienze gusto-olfattive, vini premiati e chicche enologiche… Per non parlare dell’ eccellenza gastronomica… Chef stellati, pranzi luculliani e abbinamenti insoliti!
IMG_20140407_111835Insomma da dove cominciare? E voi cosa avreste scelto?!? Ho deciso di cominciare da un paese in cui il turismo vitivinicolo affascina sempre più… Il Sud-Africa! Chenin/Grenache Blanc, Sauvignon Blanc, Shiraz, Cabernet Sauvignon, il vitigno autoctono Pinotage… Lasciandomi catturare dalla verve delle sorelle Brutus, fondatrici della “Seven Sisters”, mi son fatta guidare alla scoperta dei vini della West Coast, territorio caratterizzato da estati calde, poco umide con temperature che si aggirano dai 25 ai 35 gradi Celsius ed inverni dalla piovosità media annuale che si aggira tra i 450 mm e i 600 mm, vini che sorprendono per il loro basso contenuto alcolico e bassa acidità. La varietà che mi ha colpito di più? La Bukettraube, creata in Germania, che dà vita ad un vino fresco, fruttato, facile da bere e che a differenza degli altri presenta una notevole acidità… L’ Odelia 2013 una scoperta olfattiva che ti riporta alla brezza dell’ Atlantico!
Lasciata l’ Africa, son tornata in Europa dalle mie amate bollicine, incuriosita dallo champagne Louis de Sacy! Una delle degustazioni forse più emozionanti di quest’esperienza veronese: dapprima il Brut Zéro Cuvée Nue, Pas Dosé, in cui il Pinot Nero prevalente dona una spiccata morbidezza… Ma il segreto di cotanta bontà non mi viene svelato da Alain Sacy, erede di una famiglia da oltre 12 generazioni vignaioli e da sole 3 di champagne… Riesco a farmi svelare solo piccoli particolari: e’ a Verzy , sulle montagne di Reims che nasce questa bottiglia dal packaging singolare, con una sola etichetta sul lato posteriore da cui traspare il nome della cuvée, esaltando così il perlage delle bollicine! Arrivo poi al Brut Grand Cru, champagne di grande equilibrio, in cui note di frutti rossi ed agrumi del Pinot Nero e Pinot Meunier lasciano il passo a note di spezie, date dallo Chardonnay, di cui il 10% è stato invecchiato in barrique! Ed eccomi al terzo, lui che più mi ha intrigato, il Brut Grand Cru Rosé, dal color rosa salmone, con un perlage fine e persistente, un rosé d’ assemblage , di cui il 90% di Pinot Nero e il 10% di Pinot Meunier con note evidenti di bacche selvatiche e pepe rosa… Ed una punta di tabacco… L’ho immaginato protagonista di un aperitivo estivo con una tartare di tonno e scampi! Ed infine concludo il mio “battesimo in Champagne” con il Brut Premier Cru Millésimé 2008, 50% Pinot Nero e 50% Chardonnay … Una vera composta di frutta matura al naso, raffinato, maturo ma non entusiasmante da eleggerlo tra i miei preferiti!
IMG_20140407_112043Entusiasta ho continuato sulla scia del metodo classico ed ho degustato una vera rarità… L’ Arcano, Franciacorta della famiglia Gatta, con l’ 80% Chardonnay e il 20% Pinot Nero, un incontro di sensi, di cui non basta un calice per apprezzarne le qualità organolettiche, uno spumante in continua evoluzione e perché no, diciamolo pure, uno di quelli di cui la flûte non può mai essere vuota!
Et dulcis in fundo… La degustazione più impegnativa ed entusiasmante in compagnia di Francesca, Peppe, Cira e Massimo Florio, che come un abile Caronte ci ha guidati dalle sponde del fiume Oglio, a quelle del fiume Adda… Dalla Franciacorta alla Valtellina! Un invito nel salotto della Lady del vino, la Signora Pia Donata Berlucchi, una vera nobildonna d’ altri tempi che con il suo savoir-faire ci ha condotti alla scoperta del Franciacorta Brut Millesimo 2007, una serie limitata che dopo sette anni di attesa si presenta oggi all’apice perfetto della sua maturazione. Il Freccianera, nato da una piccola partita di Franciacorta con una netta prevalenza di Pinot Bianco su Chardonnay e Pinot Nero come quella del 1977, festeggiata dalla mano del più grande designer del panorama italiano Franco Maria Ricci (N.d.A. da non confondere con l’editore di Bibenda) che ha firmato le 7.000 bottiglie in serie limitata con una variante dell’etichetta originale. Dal ’77, anno del primo millesimato di Fratelli Berlucchi, al 2007, anno della sua vendemmia. Un numero “sette” che si ripresenta come segno di perfezione in equilibrio tra la storia e la modernità. E lei, la signora Pia Donata, da vera “padrona di casa”, ci ha spiegato che quello che oggi rappresenta lo stile austero ed elegante della famiglia Berlucchi, 37 anni fa si chiamava “Etichetta Nera”, premiato come prodotto e riconosciuto come la più bella etichetta italiana fra gli spumanti a metodo classico… Unica pecca?!? La temperatura di servizio… Troppo caldo, ma quanto basta per valorizzarne la grandezza stilistica!
Insomma, un incontro che ha cambiato la mia prospettiva ed accresciuto la mia voglia di continuare a credere in ciò che faccio, un ottimismo contagioso trasmessomi dalla forte caparbietà e volontà tenace della Signora del Franciacorta, definita dai più “lady di ferro”! E ad oggi nella mia piccola esperienza nel “varietale” mondo del vino, posso affermare che nessun obiettivo è irraggiungibile, anzi, le difficoltà rendono ancor più interessante il percorso… In ascesa mi auguro!!!
Grazie Vinitaly 2014… Ed in alto sempre i calici!!!

Gli eventi dell'AIS Napoli
    • dal 08 nov 2017 al 08 nov 2017 alle ore:20:30

      Dall'8 Novembre, Sommelier del Whisky in quattro lezioni all'Enoteca Scagliola

      Mancano: 17 giorni e 18:20 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
    • dal 09 nov 2017 al 09 nov 2017 alle ore:20:00

      9 Novembre, Non solo Oktoberfest al Renaissance Mediterraneo

      Mancano: 18 giorni e 17:50 ore.
      Leggi maggiori dettagli »
  • Video

    Tags