Associazione Italiana Sommeliers

AIS – delegazione di Napoli

...corsi sommelier in partenza
Gli eventi dell'AIS Napoli
    • Nessun evento da mostrare
  • Video

    Tags

    #Lsdm, Sensory, i profli del #ProseccoDOC

    Pubblicato da aisnapoli il 22 - maggio - 2018 Commenta

    33037647_1844519632260719_3487791161232326656_o-2 #lsdm MASTERCLASS 24 Maggio ore 17 Sensory, i profili del #ProseccoDOC

    con Luca Giavi​ – Direttore del Consorzio di Tutela della DOC Prosecco

    Maria Sarnataro​ e Tommaso Luongo So​mmelier e la moderazione di Luciano Pignataro​.

    Evento in collaborazione con Delegazione Ais Cilento-Diano e AIS Napoli #ProseccoDOC #ItalianGenio #ProseccolovesPizza

    per info e Prenotazioni email: masarnat@tiscali.it

    29 Maggio, Mille Sfumature di Champagne a Villa Chiara

    Pubblicato da aisnapoli il 22 - maggio - 2018 Commenta

    32637198_10211823060079490_6118915567307980800_n

    “Uno Chef al Museo” | Wine&Thecity 2018 con Francesco Sposito

    Pubblicato da aisnapoli il 17 - maggio - 2018 Commenta

    thumbnail-32

    19 Maggio, Ciak Irpinia, la vendemmia va in scena a Montemiletto

    Pubblicato da aisnapoli il 17 - maggio - 2018 Commenta

    castello-della-leonessa_ciak-irpinia2018_montemiletto“CIAK IRPINIA, LA VENDEMMIA VA IN SCENA”: L’EVENTO A CURA DEL CONSORZIO TUTELA VINI D’IRPINIA

    Enologi, tecnici del settore e giornalisti internazionali

    a confronto il 19 maggio a Montemiletto

    I grandi vini della Campania in passerella a “Ciak Irpinia, la vendemmia va in scena”, la rassegna dedicata alla viticoltura irpina promossa e organizzata dal Consorzio di Tutela dei Vini d’Irpinia. L’appuntamento è per il 19 maggio a Montemiletto, nella suggestiva cornice del Castello della Leonessa. Stampa specializzata, nazionale e internazionale, produttori, tecnici ed esperti si ritroveranno con l’obiettivo di fornire una rappresentazione corale dello stato dell’arte dell’enologia irpina, una gemma territoriale riconosciuta a livello nazionale.

    Riflettori puntati sulle produzioni più importanti ed esclusive: Fiano di Avellino DOCG, Greco di Tufo DOCG, Taurasi DOCG e Irpinia Falanghina Doc. Quattro denominazioni storiche italiane i cui vini, a partire dalle 9.30, verranno esaminati alla cieca da una Commissione di esperti. Il focus ha lo scopo di delineare i tratti distintivi delle annate attualmente rilasciabili sul mercato secondo i rispettivi disciplinari di produzione, ed in particolare la 2017 per i bianchi e la 2014 per il nobile rosso irpino.

    LA STAMPA NAZIONALE E INTERNAZIONALE

    Tante le personalità di spicco presenti al focus, a cui è demandato il compito di interpretare e valutare lo stato della viticoltura irpina attraverso la degustazione tecnica dei campioni. Al momento hanno già confermato la propria partecipazione i giornalisti Maurizio Valeriani (Scatti di Gusto), Paolo Valentini (Intravino), Daniele Moroni (Vino da bere), Paul Balke (paulbalke.com), Christian Eder (Vinum), Hervè Lalau (Cronique vineuse), Ronald De Groot (Perswijn), Rupert Kaestel (steffenmaus.com) , Maurizio Paolillo (Intravino), Antonella Amodio (DoctorWine), Jessica Bordoni (Civiltà del bere), Andrea De Palma (andreadepalma.com, vinibuoniditalia) , Eleonora Scholes (spaziovino.com), Pasquale Porcelli (Winesurf), Annacarla Tredici (La Repubblica), Giuseppe Festa (WineBusiness), Antonio Di Spirito (Lavinium), Davide Gangi (Vinoway), Luciano Pignataro (Il Matttino).

    IL PROGRAMMA DELLA GIORNATA

    Al termine del blind tasting, alle 12.15, si aprirà una sessione di approfondimento che prevede la presentazione dei lavori della Commissione Tecnica Territoriale presieduta dal Prof. Luigi Moio e composta da una rappresentanza di enologi operanti nel territorio irpino. L’analisi tecnica dell’andamento dell’annata agraria sarà il preludio ad un momento di sintesi tra giornalisti, esperti, enologi e produttori, che ha lo scopo di giungere ad una valutazione qualitativa delle vendemmie oggetto di degustazione. I dati verranno resi pubblici sul sito del Consorzio Tutela Vini D’Irpinia.

    Dalle 13.15 alle 15.30 spazio al walkaround tasting, riservato alla stampa accreditata. Accompagneranno i banchi di degustazione dei vini, curati direttamente dai produttori partecipanti, alcune postazioni dedicate al food, a cura dell’associazione Agrichef (per questa fase è necessario accreditarsi inviando richiesta al seguente indirizzo email: press@consorziovinidirpinia.it)

    Nel pomeriggio, a partire dalle 16.00 e fino alle 21.00, seguirà un walkaround tasting aperto a wine lovers e sommelier. Anche per questa fase di apertura dei banchi d’assaggio dei vini delle aziende partecipanti sarà necessario l’accredito inviando email al seguente indirizzo: segreteria@guyotmedia.it).

    Previste anche due visite guidate, alle 17.30 e alle 18.30, al Castello della Leonessa, con tour nelle sale.

    “Ciak Irpinia”, giunto alla seconda edizione, ha l’obiettivo di fare di anno in anno il punto della situazione della viticoltura irpina, attraverso la degustazione e l’approfondimento tecnico dei vini delle annate correnti. Un appuntamento molto atteso da produttori, esperti, sommelier e wine lovers, accomunati dalla passione per il brand ‘Irpinia’.

    L’Irpinia rappresenta la punta di diamante dell’enologia campana e non solo. Un prestigio in progressiva crescita anche sui mercati internazionali. Nel 2017 l’export di vini irpini ha sfiorato i 20 milioni di euro con un incremento di 5.7 milioni, pari a +40 per cento rispetto al 2016. Cresce, in particolare, la presenza in Europa (+44 per cento). Trend oltre il 40 per cento anche in America, ed in particolare negli Stati Uniti.

    “Ciak Irpinia – precisa il presidente del Consorzio di Tutela Stefano Di Marzo – è un evento di promozione dei brand territoriali irpini organizzato dai produttori per i produttori. Nasce con l’obiettivo di promuovere le nostre denominazioni in chiave territoriale, non certo per stilare classifiche dei brand aziendali, ma per testimoniare l’unità del comparto: uno sforzo corale per la crescita della filiera vitivinicola”.

    AD OGGI, LE AZIENDE ADERENTI A CIAK IRPINIA 2018

    Oltre 50 le aziende che hanno aderito all’iniziativa: Annichiarico- Feudo Castelmozzo; Antica Hirpinia; Antico Borgo-Vini Tipici D’irpinia; Az. Agr. Antonio Caggiano; Az. Agr. Eduardo Scuotto; Az. Agr. La Molara; Az. Agr. Molettieri Adelina; Az. Agr. Perillo; Az. Agr. Petilia; Az. Agr. Torricino; Az. Agr. Vigne Irpine; Az. Vitivinicola Contrada Michele; Az. Vitivinicola Giovanni Molettieri; Az. Vitivinicola Salvatore Molettieri; Az. Agr. D’Antiche Terre; Az.Agr. Orneta; Boccella Sergio; Borgodangelo; Calafè; Cantina Dei Monaci; Cantine Di Marzo; Cantine Di Tufo Snc Di La Marca Giovanni &C; Cantine Macchia Santa Maria; Ciro Picariello; Colline Del Sole; Contea De Altavilla; De Vito Daniela -Macchia Dei Briganti; Dodici Ettari Soc. Agr. Vigna Dei Lupi; Feudi Di San Gregorio; Fiorentino Soc.Agr.; Manfredini Rosa; Mastroberardino; Nardone; Nolure Luigi Alfano; Peppe Buio Winery; Quintodecimo; Soc. Agr. Bellaria; Soc. Agr. Colli Di Castelfranci; Soc. Agr. D’aione; Soc. Agr. Donnachiara; Soc. Agr. Vigne Guadagno; Soc. Agr. Colli Di Castelfranci; Soc. Agr. Fiorentino; Tenuta Cavalier Pepe; Tenuta De Lisio; Tenuta Del Meriggio; Tenuta Sarno 1860; Terredora; Villa Matilde; Tenuta Di Altavilla; Feudo di Castelmozzo; Cantine Gerardo Perillo; 3esse Wine-Corte Corvo; Boccella Rosa.

    Organizzato con il patrocinio del Comune di Montemiletto, “Ciak Irpinia” è sostenuto da Coldiretti Avellino e Aprol Campania. Tra gli altri sponsor BPER, Enovit, Belbo Sugheri, Diam, DS Glass. Partnership con Istituto Alberghiero Manlio Rossi Doria e Agriturismo Campagna Amica.

    Per info: info@consorziovinidirpinia.it; Fb. Ciak Irpinia, Instagram. Ciakirpinia
    Accrediti Stampa: press@consorziovinidirpinia.it; Roberta Raja Tel.3898570397; Marco Grasso Tel.3389704209; Accrediti Banchi d’assaggio: segreteria@guyotmedia.it; Eleuteria Cecere Tel. 3281574110

    20 Maggio, Un sorso di Trentino da Calici e…

    Pubblicato da aisnapoli il 16 - maggio - 2018 Commenta

    insegnaPIZZA VINO & BACCALA’ CON CONTORNI POETICI:

    PER LA PRIMA VOLTA IL TRIANON A WINE AND THE CITY

    Anche la storica pizzeria Trianon partecipa quest’anno a Wine and The city in partnership con le Cantine Olivella. Il 22 maggio nei locali di Via Pietro Colletta avrà luogo la serata dedicata a Pizza, vino & baccalà con contorni poetici. Il baccalà, che sta vivendo una seconda giovinezza non solo nella cucina napoletana ma anche nella gastronomia di tutta Italia, si accompagnerà per una sera alla pizza con una serie di ricette a sorpresa preparate dai pizzaioli dello storico locale.
    Ad accompagnare le gustose ricette, i vini delle Cantine Olivella, azienda situata alle falde del Monte Somma presso la sorgente detta “dell’Olivella” da cui prende il nome. Questi i vini che verranno serviti per l’evento: Katà Catalanesca I.G.P. del Monte Somma; Lacrimabianco Lacryma Christi del Vesuvio DOP Bianco; Lacrimanero Lacryma Christi del Vesuvio DOP Rosso.
    Il baccalà che invece sposerà il più tradizionale dei piatti napoletani è quello della Famiglia De Filippo, che porta avanti la tradizione dell’antico mestiere dei Baccalajuoli dal lontano 1791, con un laboratorio dedicato alla lavorazione del baccalà adiacente al ristorante BiancoBaccalà alla rotonda di Arzano.
    La serata inizierà con un aperitivo a base di baccalà ed altre stuzzicherie, mentre i “contorni poetici” ripercorreranno la tradizione della più classica poesia napoletana. Interverranno infatti alcuni artisti e poeti che si esibiranno nella declamazione di testi ispirati alla nostra città. Ecco i loro nomi: Cristiana Buccarelli, Angela Caterina, Vera Ceriello, Carmen Percontra, Pasquale Rea e Giuseppe Vetromile.

    Il costo della serata sarà di 20 euro e l’appuntamento è a partire dalle 19.30.

    Per informazioni e prenotazioni  081-5539426 o www.pizzeriatrianon.it

    Per accrediti stampa : simonettadechiara@gmail.com

     

    IL TRIANON 

    La pizzeria Trianon da Ciro prende il nome dal  famoso teatro  in cui si  esibivano personaggi come Totò, Macario e Nino Taranto. Dopo lo spettacolo gli attori venivano tutti a gustare le pizze in quella che  non a caso è  considerata la pizzeria degli artisti. Il locale si sviluppa su tre piani, ognuno con il proprio forno , e nasce in un periodo storico a cavallo tra le due guerre mondiali; per sfamare il popolo  viene creata la pizza “a ruota di carretta”, con circa 35 cm di diametro, in grado di soddisfare l’appetito di un’intera giornata. In carta oggi campeggiano, oltre alla Margherita e Marinara, anche molte varianti: con fiordilatte,  con mozzarella di bufala campana dop, con filetto di pomodoro, con uova, con funghi, alla romana, con prosciutto e funghi, con panna, con salsiccia e friarielli, con salsiccia e funghi . E poi la Gran Trianon da otto gusti, che non è mai la stessa, perché fatta con i prodotti freschi di stagione. Tutti gli ingredienti sono a marchio Dop e provenienti dal territorio, fatta eccezione per i salumi. L’impasto ha una lievitazione di circa 12  ore.  Il Trianon oggi è anche a Salerno in piazza Flavio Gioia e a Sorrento. Nelle sedi Trianon non esistono giorni di chiusura, le pizzerie sono sempre sempre aperte, a pranzo e a cena.

    17 Maggio, Calici e…Vin…tage con il Patrimo 2010, 2006 e 2005

    Pubblicato da aisnapoli il 16 - maggio - 2018 Commenta

    bottle-patrimoASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER Delegazione di Napoli


    Calici e…Vin…tage

    in collaborazione con AIS Napoli

    presenta

    PATRIMO…sarà meglio la 2010, 2006 o 2005?

    Calici e…

    Giovedì 17 Maggio ore 19

    Via Morosini nn.30-32

    Costo €25,00
    Prenotazione obbligatoria
    Info 3495242394

    Fin dal suo esordio nel panorama vitivinicolo regionale è stato “sulla bocca” di tutti anche se pochi, a causa della produzione limitata, hanno avuto realmente l’opportunità di poterlo assaggiare. Una mini verticale per ragionare assieme sui cambiamenti sia stilistici, sia climatici che hanno forgiato un vino che sta per tagliare il traguardo delle venti vendemmie: un merlot in purezza proveniente da una vigna di cinque ettari situati a proprio a ridosso della cantina di Sorbo Serpico.

    A voi (e non ai posteri ;-) ) l’ardua sentenza.

    Modera il dibattito “etilico” Franco De Luca, Ais Napoli

    vignoitalia-2Il Salone dei Vini, VitignoItalia 2018, torna al Castel dell’Ovo a Napoli per tre giorni di degustazioni, workshop e convegni

    Cominciato il conto alla rovescia per tutti gli amanti del vino: domenica 20 maggio, prenderà il via VitignoItalia 2018, XIV edizione del Salone dei vini e dei territori vitivinicoli italiani, nel suggestivo scenario di Castel dell’Ovo, a Napoli.

    Tre giornate interamente dedicate al nettare di Bacco, con degustazioni, convegni e incontri, per quello che è ormai divenuto, per numeri, contenuti tecnici, vocazione al business e attenzione dei media, l’evento enoico di riferimento dell’intero Centro-Sud. Saranno presenti circa 250 aziende vitivinicole provenienti da tutta la Penisola, per un totale di oltre 1.500 etichette in assaggio. A farla da padrone saranno chiaramente le cantine campane (circa il 40% delle aziende partecipanti), in rappresentanza di una regione in crescita esponenziale, sempre più stimolante per appassionati e addetti ai lavori. Ma ad essere protagonisti saranno tutti i territori italiani, dall’Alto Adige alla Sicilia, per una panoramica esaustiva e golosa del variegato vigneto nazionale. ”Come ogni anno – sottolinea Maurizio Teti, direttore di VitignoItalia - cerchiamo di portare a Napoli quanto di meglio il panorama vitivinicolo italiano può offrire. Oltre alle degustazioni per il pubblico stiamo allestendo un interessantissimo programma convegnistico, con workshop e seminari condotti da personalità note del mondo del vino. Indispensabile, poi, come sempre, l’aspetto business: per questo motivo, anche quest’anno, una delegazione di 25 buyer internazionali, proveniente da 17 differenti Paesi, incontrerà le aziende partecipanti in proficui B2B. Quella di saper combinare l’aspetto culturale a quello commerciale del vino rimane la peculiarità che caratterizza questa manifestazione fin dai suoi esordi’‘.

    Si conferma anche il ‘Napoli Wine Challenge‘, seconda edizione del concorso realizzato in collaborazione con Luciano Pignataro Wine Blog e Doctorwine e aperto a tutte le aziende che aderiscono alla kermesse partenopea. Anche quest’anno, a presiedere la giuria è il giornalista enogastronomici Daniele Cernilli. Cinque le categorie in concorso: vini rossi, bianchi, rosati, spumanti e dolci. Cinquanta i vini finalisti che saranno degustati sabato 19 maggio a Castel dell’Ovo, nel corso di una seduta pubblica trasmessa in streaming, al termine della quale sarà consegnato un solo premio per ogni categoria. La XIV edizione di VitignoItalia sarà anche la prima che vedrà all’opera la nuova compagine societaria. Ai nomi di Chicco de Pasquale, Maurizio Teti, Luigi Cremona e Roberto De Santis, si vanno infatti ad aggiungere quelli di Maurizio Cortese, Giancarlo Di Luggo (Fiart Rent) e Antimo Caputo (Farine Caputo).

    Informazioni su VitignoItalia a Napoli

    Quando: dal 20 al 22 maggio 2018

    Dove: Castel dell’Ovo, Via Eldorado 3

    Orari: dalle 15.00 alle 22.00 tranne  martedì dalle 15 alle 21

    Prezzi: domenica 20 maggio 30 euro | lunedì 21 e martedì 22 maggio 25 euro (prevendita online domenica 25 euro, lunedì e martedì 20 euro

    Per i soci AIS: il costo è di euro 15 in tutti e tre i giorni della manifestazione. Per usufruire dello sconto è necessario acquistare il biglietto direttamente al Castel dell’Ovo presentando la tessera associativa in corso di validità o copia della ricevuta di pagamento.

    Contatti e info: Sito Ufficiale | 0814104533 | segreteria@vitignoitalia.eu

    L’Ais Campania a Vitigno Italia

    Lunedi 21 maggio

    Ore 15:30

    ALLEGRINI. SOLOSOLE Il Vermentino di Bolgheri che non ti aspetti” – 2008, 2010, 2011, 2013, 2015, 2017 con Marilisa Allegrini e Luciano Pignataro.

    Posti limitati. Prenotazioni 0823.345188 ore ufficio – info@aiscampania.it (attendere conferma via mail)

    Ore 17:00

    ALLEGRINIPOJA: 2000, 2004, 2006, 2008, 2011 con Marilisa Allegrini e Luciano Pignataro.

    Posti limitati. Prenotazioni 0823.345188 ore ufficio – info@aiscampania.it (attendere conferma via mail)

    Ore 19:00

    LA CAMPANIA DEL VINO: i vini e gli spumanti premiati con i Tre Cornetti GOLD. Associazione Italiana Sommelier Campania e Assessorato all’Agricoltura della Regione Campania presentano la sesta edizione della “Guida – Catalogo delle aziende vitivinicole e vinicole della Campania “. Degustazione Tre Cornetti GOLD a cura di Associazione Italiana Sommelier Campania.

    Posti limitati. Prenotazioni 0823.345188 ore ufficio – info@aiscampania.it (attendere conferma via mail)

    Martedì 22 Maggio

    Ore 19:00

    LA CAMPANIA DEL VINO: i vini e gli spumanti premiati con i Tre Cornetti GOLD, Associazione Italiana Sommelier Campania e Assessorato all’Agricoltura della Regione Campania presentano la sesta edizione della “Guida – Catalogo delle aziende vitivinicole e vinicole della Campania“. Degustazione Tre Cornetti GOLD a cura di Associazione Italiana Sommelier Campania.

    Posti limitati. Prenotazioni 0823.345188 ore ufficio – info@aiscampania.it (attendere conferma via mail)

    Per il programma completo vai su www.vitignoitalia.it